Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 61

Discussione: In che modo opera lo Spirito Santo nella Chiesa?

  1. #1
    Utente Senior
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    a casa
    Età
    42
    Messaggi
    619

    In che modo opera lo Spirito Santo nella Chiesa?

    scusate se la domanda è banale, è uno dei misteri della fede più difficile da approfondire,però non trovo giusto che si tratti l'argomento in modo superficiale, non mi basta sentir dire che la Chiesa è sempre assistita dallo Spirito Santo, accettarlo come dogma imposto, senza capire il modo in cui Esso opera. E mi chiedo spesso qual'è la liena di demarcazione tra ciò che pensa l'uomo, il suo pensiero personale, e ciò che vuole realmente Dio. E se molte cose fossero costruzioni mentali? l'unica certezza che ho è la Trinità. Però poi mi pongo mille domande, la storia non aiuta. Molte delle dottrine decretate sono state fatte durante i concili di Nicea, non solo per motivi religiosi, ma anche politici.

  2. #2
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    8,751
    Citazione Originariamente Scritto da rose79 Visualizza Messaggio
    scusate se la domanda è banale, è uno dei misteri della fede più difficile da approfondire,però non trovo giusto che si tratti l'argomento in modo superficiale, non mi basta sentir dire che la Chiesa è sempre assistita dallo Spirito Santo, accettarlo come dogma imposto, senza capire il modo in cui Esso opera. E mi chiedo spesso qual'è la liena di demarcazione tra ciò che pensa l'uomo, il suo pensiero personale, e ciò che vuole realmente Dio. E se molte cose fossero costruzioni mentali? l'unica certezza che ho è la Trinità. Però poi mi pongo mille domande, la storia non aiuta. Molte delle dottrine decretate sono state fatte durante i concili di Nicea, non solo per motivi religiosi, ma anche politici.
    Queste due affermazioni non si addicono di certo a una persona che si professa cattolica, denotano scarsa conoscenza delle dispute teologiche che ci sono state proprio durante gli antichi concili, dispute e dibattiti che spesso diventavano violenti, proprio perché non c'erano motivi politici dietro ma la volontà di definire le cose secondo il Volere di Dio. Forse tu confondi decisioni di carattere canonico con le definizioni dogmatiche. La prima affermazione sottolineata, comunque, lascia molto da pensare.
    Lo Spirito Santo guida la Chiesa, ne ispira gli insegnamenti, le indica i modi e i tempi di agire. Ovviamente l'azione dello Spirito Santo si denota soprattutto nelle definizioni ex Cathedra, in cui entra in gioco l'infallibilità pontificia; mentre non entra in gioco lo Spirito Santo nelle personali idee di un pontefice o di un vescovo, come possono essere delle interpretazioni esegetiche di alcuni passi durante un'udienza pubblica.
    Non esiste un modo specifico di intervento, non c'è una telefonata o un pizzino da parte dello Spirito Santo. Ogni Cattolico è chiamato credere fermamente nell'assistenza continua e forte dello Spirito Santo nella Chiesa, dai suoi inizi, sino ad oggi, senza soluzione di continuità.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  3. #3
    utente cancellato
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    ts
    Messaggi
    7,438
    E' un mistero come opera pertanto non si puo' produrre una formuletta matematica e cosi' esser certi della sua opera.

  4. #4
    Utente Senior
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    a casa
    Età
    42
    Messaggi
    619
    Citazione Originariamente Scritto da Abbas S:Flaviae Visualizza Messaggio
    Queste due affermazioni non si addicono di certo a una persona che si professa cattolica, denotano scarsa conoscenza delle dispute teologiche che ci sono state proprio durante gli antichi concili, dispute e dibattiti che spesso diventavano violenti, proprio perché non c'erano motivi politici dietro ma la volontà di definire le cose secondo il Volere di Dio. Forse tu confondi decisioni di carattere canonico con le definizioni dogmatiche. La prima affermazione sottolineata, comunque, lascia molto da pensare.
    Lo Spirito Santo guida la Chiesa, ne ispira gli insegnamenti, le indica i modi e i tempi di agire. Ovviamente l'azione dello Spirito Santo si denota soprattutto nelle definizioni ex Cathedra, in cui entra in gioco l'infallibilità pontificia; mentre non entra in gioco lo Spirito Santo nelle personali idee di un pontefice o di un vescovo, come possono essere delle interpretazioni esegetiche di alcuni passi durante un'udienza pubblica.
    Non esiste un modo specifico di intervento, non c'è una telefonata o un pizzino da parte dello Spirito Santo. Ogni Cattolico è chiamato credere fermamente nell'assistenza continua e forte dello Spirito Santo nella Chiesa, dai suoi inizi, sino ad oggi, senza soluzione di continuità.



    la prima affermazione isolata , da te sottolineata, non si deve leggere da sola, ma correlata alla linea di demarcazione tra il pensiero personale di ognuno di noi e ciò che invece vuole il Signore, posso anche riformulare la domanda nel senso: come posso capire con certezza ciò che vuole Dio, con la sicurezza di non essere influenzata da sentimenti personali?purtroppo è una domanda che bisogna porsi proprio per essere sicuri di fare la volontà del Signore. Comunque per quanto riguarda i concili, come facciamo ad essere sicuri che non ci fossero itneressi personali dietro le dottrine di volta in volta emanate? purtroppo l'uomo, per sua natura, tende a fare tutto quanto nel proprio interesse, anche a modificare le parole di Gesù...questo intendo.

  5. #5
    utente cancellato
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    ts
    Messaggi
    7,438
    Citazione Originariamente Scritto da rose79 Visualizza Messaggio
    la prima affermazione isolata , da te sottolineata, non si deve leggere da sola, ma correlata alla linea di demarcazione tra il pensiero personale di ognuno di noi e ciò che invece vuole il Signore, posso anche riformulare la domanda nel senso: come posso capire con certezza ciò che vuole Dio, con la sicurezza di non essere influenzata da sentimenti personali?purtroppo è una domanda che bisogna porsi proprio per essere sicuri di fare la volontà del Signore. Comunque per quanto riguarda i concili, come facciamo ad essere sicuri che non ci fossero itneressi personali dietro le dottrine di volta in volta emanate? purtroppo l'uomo, per sua natura, tende a fare tutto quanto nel proprio interesse, anche a modificare le parole di Gesù...questo intendo.
    E come lo si fa per dimostrarlo? Si puo' supporre di tutto e di piu' ma bisogna argomentare.
    Oppure si elaborano queste fantasie per adattare la Dottrina alle proprie aspirazione, prendendo ciò che piace e scartando tutto il resto?

  6. #6
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    8,751
    Citazione Originariamente Scritto da rose79 Visualizza Messaggio
    come posso capire con certezza ciò che vuole Dio, con la sicurezza di non essere influenzata da sentimenti personali?purtroppo è una domanda che bisogna porsi proprio per essere sicuri di fare la volontà del Signore.
    Non facciamo confusione, tu non sei la Chiesa (fai parte della Chiesa) e non sei né Papa né vescovo, quindi non puoi paragonare la guida dello Spirito Santo nella Chiesa con il "capire con certezza ciò che vuole Dio da te". Su ciò che la Chiesa dice non c'è dubbio, su ciò che senti tu possono esserci, invece, dubbi, perché la Chiesa in quanto Chiesa è guidata dallo Spirito, l'uomo in quanto uomo è, invece, spesso guidato da sentimenti fallaci.

    Citazione Originariamente Scritto da rose79 Visualizza Messaggio
    Comunque per quanto riguarda i concili, come facciamo ad essere sicuri che non ci fossero itneressi personali dietro le dottrine di volta in volta emanate?
    Per fede, perché sappiamo con certezza (l'assicurazione ci viene dal Signore stesso), che lo Spirito Santo guida la Chiesa. Ti ripeto che qui non parliamo delle decisioni di un chicchessìa, ma di decisioni della Chiesa e, in quanto tali, volute e guidate dallo Spirito Santo. Come già ho detto, se non siamo disposti a credere che lo Spirito Santo guida la Chiesa (non i singoli uomini ma la Chiesa in quanto Corpo Mistico di Cristo, formato da tutti i credenti), allora possiamo anche porci al di fuori di essa, perché stiamo calpestando la più grande certezza su cui si fonda la Chiesa stessa.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  7. #7
    CierRino d'oro L'avatar di Stefano79
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    10,750
    Come comprendere l'azione dello Spirito su di noi?
    1. Lo Spirito Santo muove tutte le azioni della grazia sull'individuo e nella storia. Quando ci si trova in stato di dubbio angoscioso, quella e' opera del demonio e cosi' per gli scrupoli.
    2. In particolare, non puo' venire dallo Spirito Santo il tuo dubbio sull'operativita' effettiva dello Spirito Santo. Si tratta di peccato contro lo Spirito Santo, quindi viene dal demonio, considerato che credi alle Verita'. E' come se fosse uno scrupolo o una tentazione molto forte.
    3. Tutti abbiamo una vocazione e credo anche tu! Un primo criterio e' che devi essere serena e felice di servire Dio in quel particolare modo che hai scelto. Una volta scelta la tua strada, la vera devozione la trovi dentro quella strada. Non stare a meta' tra due strade - cfr. Filotea, Francesco di Sales.
    4. Lo Spirito agisce e te ne accorgi mettendoti in ascolto. Con Tommaso d'Aquino ci viene spiegato il modo {presumibile}. In sintesi, lo Spirito muove la nostra volonta' verso la nostra particolare realizzazione, perche' Gesu' che insieme al Padre Lo manda in nostra assistenza, e' Verbo e rende atto e in atto il nostro intelletto potenziale, rappresentandoci il nostro bene.
    5. Lo Spirito e' pedagogico e, secondo Tommaso, la Sua azione si vede e si desume dalle virtu'. Se devi compiere una scelta, essa ti deve condurre ad aumentare la virtu' {fede, speranza, carita' e le altre quattro}. Se la tua virtu' diminuisce, non stai ascoltando lo Spirito, ovvero e' opera del demonio.
    6. L'arte del discernimento ti aiuta ad indagare te stessa per capire cosa e' tentazione, cosa e' suggestione, cosa e' amore - ti consiglio gli Esercizi Spirituali di Ignazio di Loyola, parafrasati nel meraviglioso ed efficace libro intitolato 'Occasione o Tentazione' di Silvano Fausti, Edizione Ancora.
    7. Vista la pericolosita' dei tuoi dubbi, dovresti iniziare a leggere seriamente e studiare Magistero, Teologia e Vite dei Santi, le opere dei santi, la letteratura mistica.
    "E' morto fra Tommaso d'Aquino, figlio mio in Cristo, luce della Chiesa"

  8. #8
    Utente Senior
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    a casa
    Età
    42
    Messaggi
    619
    Citazione Originariamente Scritto da Stefano79 Visualizza Messaggio
    Come comprendere l'azione dello Spirito su di noi?
    1. Lo Spirito Santo muove tutte le azioni della grazia sull'individuo e nella storia. Quando ci si trova in stato di dubbio angoscioso, quella e' opera del demonio e cosi' per gli scrupoli.
    2. In particolare, non puo' venire dallo Spirito Santo il tuo dubbio sull'operativita' effettiva dello Spirito Santo. Si tratta di peccato contro lo Spirito Santo, quindi viene dal demonio, considerato che credi alle Verita'. E' come se fosse uno scrupolo o una tentazione molto forte.
    3. Tutti abbiamo una vocazione e credo anche tu! Un primo criterio e' che devi essere serena e felice di servire Dio in quel particolare modo che hai scelto. Una volta scelta la tua strada, la vera devozione la trovi dentro quella strada. Non stare a meta' tra due strade - cfr. Filotea, Francesco di Sales.
    4. Lo Spirito agisce e te ne accorgi mettendoti in ascolto. Con Tommaso d'Aquino ci viene spiegato il modo {presumibile}. In sintesi, lo Spirito muove la nostra volonta' verso la nostra particolare realizzazione, perche' Gesu' che insieme al Padre Lo manda in nostra assistenza, e' Verbo e rende atto e in atto il nostro intelletto potenziale, rappresentandoci il nostro bene.
    5. Lo Spirito e' pedagogico e, secondo Tommaso, la Sua azione si vede e si desume dalle virtu'. Se devi compiere una scelta, essa ti deve condurre ad aumentare la virtu' {fede, speranza, carita' e le altre quattro}. Se la tua virtu' diminuisce, non stai ascoltando lo Spirito, ovvero e' opera del demonio.
    6. L'arte del discernimento ti aiuta ad indagare te stessa per capire cosa e' tentazione, cosa e' suggestione, cosa e' amore - ti consiglio gli Esercizi Spirituali di Ignazio di Loyola, parafrasati nel meraviglioso ed efficace libro intitolato 'Occasione o Tentazione' di Silvano Fausti, Edizione Ancora.
    7. Vista la pericolosita' dei tuoi dubbi, dovresti iniziare a leggere seriamente e studiare Magistero, Teologia e Vite dei Santi, le opere dei santi, la letteratura mistica.



    che carina questa risposta :-) cerco di rispondere punto per punto
    1)il dubbio non dipende dal demonio in via diretta ma indiretta, perchè vedi che ci sono troppe persone crudeli e malvage che operano solo nel loro itneresse, ergo ti viene il dubbio che nella chiesa vi siano stati uomini capaci di cose riprovevoli
    2)il dubbio viene come da sopra
    3)non so se Dio ha riservato qualcosa per me, però se Lui ci ha cocnesso il libero arbitrio significa che nemmeno Lui sa cosa effettivamente possiamo scegliere. Che senso avrebbe darci il libero arbitrio e poi sapere già dapprima cosa sceglieremo? la libertà è in toto anche da parte Sua. Le vocazioni nel tempo possono cambiare, vedi chi prima pensava di sposarsi e ivnece ha scelto il sacerdozio
    4)bellissimo punto cruciale che hai toccato e da cui partono forse i miei piùgrandi dubbi. Lo Spirito Santo ci assiste, ma non è detto che imbocchiamo la strada giusta, qui mi riallaccio anche alla mia domanda, come faccio a essere sicura che gli uomini , religiosi o laici, pur assistiti dallo Spirito Santo , in affinità con il credo cattolico, stiano seguendo la strada giusta? anche un genitore ti assiste con cura e amore ma non è detto che imbocchi la strada giusta...
    5)questa tua osservazione sulle virtù è l'unico modo che ho attualmente per capire l'opera dello Spirito Santo. Quindi per ogni dubbio bisogna tenere in mente ciò che hai detto su questo punto, nonostante in certe epoche in cui viviamo sia molto difficile perseguire certe virtù. La società se ne sta allontanando troppo e anzi certe virtù non vengono più considerate tali ma solo menomazioni.
    6)grazie per il consiglio mi comrperò senz'altro il libro
    7)negli spazi di tempo libero posso dedicarmi alle letture, amo molto leggere e amo molto tutti questi argomenti

  9. #9
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    8,751
    Citazione Originariamente Scritto da rose79 Visualizza Messaggio
    che carina questa risposta :-) cerco di rispondere punto per punto
    1)il dubbio non dipende dal demonio in via diretta ma indiretta, perchè vedi che ci sono troppe persone crudeli e malvage che operano solo nel loro itneresse, ergo ti viene il dubbio che nella chiesa vi siano stati uomini capaci di cose riprovevoli
    2)il dubbio viene come da sopra
    3)non so se Dio ha riservato qualcosa per me, però se Lui ci ha cocnesso il libero arbitrio significa che nemmeno Lui sa cosa effettivamente possiamo scegliere. Che senso avrebbe darci il libero arbitrio e poi sapere già dapprima cosa sceglieremo? la libertà è in toto anche da parte Sua. Le vocazioni nel tempo possono cambiare, vedi chi prima pensava di sposarsi e ivnece ha scelto il sacerdozio
    4)bellissimo punto cruciale che hai toccato e da cui partono forse i miei piùgrandi dubbi. Lo Spirito Santo ci assiste, ma non è detto che imbocchiamo la strada giusta, qui mi riallaccio anche alla mia domanda, come faccio a essere sicura che gli uomini , religiosi o laici, pur assistiti dallo Spirito Santo , in affinità con il credo cattolico, stiano seguendo la strada giusta? anche un genitore ti assiste con cura e amore ma non è detto che imbocchi la strada giusta...
    5)questa tua osservazione sulle virtù è l'unico modo che ho attualmente per capire l'opera dello Spirito Santo. Quindi per ogni dubbio bisogna tenere in mente ciò che hai detto su questo punto, nonostante in certe epoche in cui viviamo sia molto difficile perseguire certe virtù. La società se ne sta allontanando troppo e anzi certe virtù non vengono più considerate tali ma solo menomazioni.
    6)grazie per il consiglio mi comrperò senz'altro il libro
    7)negli spazi di tempo libero posso dedicarmi alle letture, amo molto leggere e amo molto tutti questi argomenti
    Il punto 3 è off topic, quindi evitate di continuare in tal senso perché altrimenti cancello gli interventi (non ho intenzione di stare appresso ai soliti discorsi "collaterali", atteniamoci alla domanda del thread).
    Per tutti gli altri punti ti ho già detto che non puoi confondere la Chiesa con i singoli uomini, una cosa è ciò che fa ciascuno in quanto singolo e un'altra ciò che fa la Chiesa come comunità dei credenti ora, siccome le decisioni di importanza capitale non vengono mai prese da una sola persona (vedi ad esempio l'iter seguito per la proclamazione dei vari dogmi) il tuo problema non si pone.
    Sembri ignorare questa risposta che scrivo già per la terza volta!
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  10. #10
    Utente Senior
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    a casa
    Età
    42
    Messaggi
    619
    Citazione Originariamente Scritto da Abbas S:Flaviae Visualizza Messaggio
    Il punto 3 è off topic, quindi evitate di continuare in tal senso perché altrimenti cancello gli interventi (non ho intenzione di stare appresso ai soliti discorsi "collaterali", atteniamoci alla domanda del thread).
    Per tutti gli altri punti ti ho già detto che non puoi confondere la Chiesa con i singoli uomini, una cosa è ciò che fa ciascuno in quanto singolo e un'altra ciò che fa la Chiesa come comunità dei credenti ora, siccome le decisioni di importanza capitale non vengono mai prese da una sola persona (vedi ad esempio l'iter seguito per la proclamazione dei vari dogmi) il tuo problema non si pone.
    Sembri ignorare questa risposta che scrivo già per la terza volta!


    ovviamente, penso di aver capito ciò che intendi dire, riporto un esempio, quello del delinquente che pur uccidendo e rubando conosce ugualmente quale sarebbe la strada giusta da percorrere ma sceglie di non farlo. Ogni uomo conosce la differenza tra il bene e il male anche se non vuole accettarlo, così come ogni componente religioso e laico della comunità ecclesiastica conosce benissimo qual'è la direzione in cui va lo Spirito Santo.....(anche se molti se ne discostano o lo rinnegano)

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •