Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 9 di 12 PrimaPrima ... 7891011 ... UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 114

Discussione: L'elevazione (ostensione delle specie eucaristiche dopo la consacrazione)

  1. #81
    Fidei Depositum
    visitatore
    Sicuramente nella Santa Messa F.S. non è previsto che, all'elevazione del Corpo e Sangue del Signore, sia recitata dal sacerdote una formula particolare: non compare nelle Rubriche generali (nn. 500-506), né tantomeno nel Ritus servandus (VIII, 5-6; IX, 1) e neppure nel corpo del Messale. Eventualmente il sacerdote può dirla sua sponte per devozione personale, ma questo non comporta che i fedeli la debbano evitare, dato che non sarebbe propria del sacerdote in quanto tale.
    Ma riguardo al ripetere le parole del sacerdote da parte dei fedeli lasciamo spazio ad una voce ben autorevole, il ven. Pio XII (cfr. enc. Mediator Dei, II):
    Sono, dunque, degni di lode coloro i quali, allo scopo di rendere più agevole e fruttuosa al popolo cristiano la partecipazione al Sacrificio Eucaristico, si sforzano di porre opportunamente tra le mani del popolo il «Messale Romano», di modo che i fedeli, uniti insieme col sacerdote, preghino con lui con le sue stesse parole e con gli stessi sentimenti della Chiesa [...]

  2. #82
    Iscritto
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Campania
    Età
    37
    Messaggi
    51
    Citazione Originariamente Scritto da Servus Servorum Visualizza Messaggio
    Io faccio, mentalmente e con parole mie, una piccola riflessione sul Sacrificio fatto da Gesù che si è immolato per la nostra salvezza!
    Quindi mentre il celebrante recita la preghiera eucaristica, tu e molti altri, divagate con la mente in altro senza ascoltare in adorazione concentrando tutto il proprio essere?
    Per me non ha senso...

  3. #83
    Moderatore tomista L'avatar di Deoiuvante
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Località
    Vicenza
    Età
    31
    Messaggi
    10,757
    Citazione Originariamente Scritto da Beard85 Visualizza Messaggio
    Quindi mentre il celebrante recita la preghiera eucaristica, tu e molti altri, divagate con la mente in altro senza ascoltare in adorazione concentrando tutto il proprio essere?
    Per me non ha senso...
    Non è affatto un divagare bensì un meditare ed interiorizzare le parole del sacerdote e il gesto che questi compie. La Santa Messa non deve essere vissuta passivamente come spettatori ma come parti attive, applicando quanto si ascolta alla propria persona. Così anche nell'Eucarestia ognuno rende grazie del sacrificio compiuto da Cristo non per questo sminuendo il ruolo sacerdotale.
    Ipsam sequens non devias, Ipsam rogans non desperas, Ipsam cogitans non erras

  4. #84
    Campione di Passaparola di Cattolici Romani L'avatar di Gerensis
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Casa
    Età
    50
    Messaggi
    8,715
    Citazione Originariamente Scritto da Fidei Depositum Visualizza Messaggio
    (...)
    Ma riguardo al ripetere le parole del sacerdote da parte dei fedeli lasciamo spazio ad una voce ben autorevole, il ven. Pio XII (cfr. enc. Mediator Dei, II):
    Sono, dunque, degni di lode coloro i quali, allo scopo di rendere più agevole e fruttuosa al popolo cristiano la partecipazione al Sacrificio Eucaristico, si sforzano di porre opportunamente tra le mani del popolo il «Messale Romano», di modo che i fedeli, uniti insieme col sacerdote, preghino con lui con le sue stesse parole e con gli stessi sentimenti della Chiesa [...]
    Perdonatemi la battuta (e l'off topic): dunque, Pio XII approvava "le pie donne concelebranti" (quelle della mia parrocchia conoscono già la II e la III Preghiera Eucaristica; ogni tanto si esercitano con la V).
    Un caso diverso (e ben più grave) è la recita ad alta voce di preghiere riservate al solo sacerdote, come la dossologia e la preghiera per la pace.

  5. #85
    Fidei Depositum
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Gerensis Visualizza Messaggio
    Perdonatemi la battuta (e l'off topic): dunque, Pio XII approvava "le pie donne concelebranti" (quelle della mia parrocchia conoscono già la II e la III Preghiera Eucaristica; ogni tanto si esercitano con la V).
    Un caso diverso (e ben più grave) è la recita ad alta voce di preghiere riservate al solo sacerdote, come la dossologia e la preghiera per la pace.
    Penso che il senso del ripetere sottovoce o mentalmente le preghiere del sacerdote sia quello di farle intimamente proprie, di imprimerle maggiormente nella propria memoria. Qualcuno potrebbe in effetti porsi in un'ottica di "concelebrare", magari fraintendendo la dignità del sacerdozio battesimale: è una distorsione, però, che va certamente sradicata.

  6. #86
    CierRino d'oro L'avatar di Stefano79
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    10,781
    Questo era il mio timore, molti diaconi sono ferrei su questo, c'è gente che di fatto concelebra, non è il caso del mio amico ******* ovviamente.
    "E' morto fra Tommaso d'Aquino, figlio mio in Cristo, luce della Chiesa"

  7. #87
    Veterano di CR
    Data Registrazione
    May 2013
    Località
    bergamo
    Età
    45
    Messaggi
    1,234
    Citazione Originariamente Scritto da Amatrixian Visualizza Messaggio
    In una parrocchia dalle mie parti si usa dire, in assemblea
    "E` il Signore Gesù che si offre per noi"

    In un'altra

    "Mio Signore e mio Dio, ti amo e ti adoro"
    Chiedo ad un esperto nella liturgia ambrosiana se quanto citato dall'utente che essendo varesino suppongo sia di rito ambrosiano è proprio del rito.

  8. #88
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,967
    Citazione Originariamente Scritto da Valtesse Visualizza Messaggio
    Chiedo ad un esperto nella liturgia ambrosiana se quanto citato dall'utente che essendo varesino suppongo sia di rito ambrosiano è proprio del rito.
    La liturgia ambrosiana, come anche la romana, non prevede che si dica alcunchè al momento della presentazione dell'Ostia e del Calice ai fedeli.

    Prima della riforma era richiesto che in quel momento chierici e fedeli alzassero il capo e fissassero con devota reverenza Ostia e Calice.
    Veniva pure suggerita la recita di una giaculatoria di adorazione.
    Alla giaculatoria "Mio signore e mio Dio" recitata al momento della presentatzione dell'Ostia (non del Calice) era stata anche associata una indulgenza, nei termini che usavano allora: 7 anni e 7 quarantene ogni volta; plenaria per una volta alla settimana se la si recita tutti i giorni facendo anche la s. Comunione alle solite condizioni (Pio X 12/6/1907, Sacra Penitenzieria Apostolica 21/6/1927).

    In terra ambrosiana (non so altrove) era anche abbastanza comune che i fedeli al termine della Consacrazione (campanello lungo) aprissero le braccia.
    Ciò era poi stato anche espressamente previsto nella prima edizione del Messale ambrosiano riformato. La cosa non ha mai avuto molto seguito (a differenza dell'apertura delle braccia al Padre nostro) e nelle edizioni successive è stata eliminata.

  9. #89
    Campione di Passaparola di Cattolici Romani L'avatar di Gerensis
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Casa
    Età
    50
    Messaggi
    8,715
    Citazione Originariamente Scritto da Amatrixian Visualizza Messaggio
    In una parrocchia dalle mie parti si usa dire, in assemblea
    "E` il Signore Gesù che si offre per noi"

    In un'altra

    "Mio Signore e mio Dio, ti amo e ti adoro"
    Citazione Originariamente Scritto da Valtesse Visualizza Messaggio
    Chiedo ad un esperto nella liturgia ambrosiana se quanto citato dall'utente che essendo varesino suppongo sia di rito ambrosiano è proprio del rito.
    L'acclamazione "E' il Signore Gesù che si offre per noi" è prevista, all'ostensione delle specie consacrate, nella Preghiera Eucaristica II per le Messe dei fanciulli.

  10. #90
    Phantom
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Gerensis Visualizza Messaggio
    L'acclamazione "E' il Signore Gesù che si offre per noi" è prevista, all'ostensione delle specie consacrate, nella Preghiera Eucaristica II per le Messe dei fanciulli.
    Proprio ieri è stata usata durante le due elevazioni (ostia e calice); però non era una messa per i fanciulli.
    Molti fedeli la ripetevano ad alta voce (non era la mia parrocchia, ma penso che lì fossero abituati così).

Discussioni Simili

  1. Confessione durante la Messa
    Di Caritas nel forum Liturgia
    Risposte: 76
    Ultimo Messaggio: 02-03-2019, 10:11
  2. Battesimo durante la Quaresima
    Di arcycapa nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 11-01-2008, 11:01

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>