Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 2 di 14 PrimaPrima 123412 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 140

Discussione: Domande sul processo di canonizzazione

  1. #11
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    59,999
    Ok, ho capito, grazie
    Tota pulchra es, Maria,
    et macula originalis non est in te

  2. #12
    Nuovo iscritto L'avatar di Cyriaco Morelli
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Età
    42
    Messaggi
    32
    Originally posted by Fiat pax@Aug 19 2006, 08:53 PM
    Io avrei mantenuto l'intervallo di 30 anni tra la morte e l'inizio del processo (salvo casi straordinari). La canonizzazione è una cosa troppo seria perché ci sia anche il solo rischio di essere influenzati dalla contingenza del momento.
    Per di più, la Chesa tridentina ci aveva visto lungo per quanto riguarda il limite dei 30 anni... E' abbastanza frequente oggi il caso di microscopici ordini religiosi (soprattutto femminili) che promuovono la beatificazione del fondatore o fondatrice, salvo poi estinguersi pochi anni dopo aver avuto "un santo in paradiso". Anzi, a volte si mette premura al processo proprio per evitare la sparizione... Ma, dopo l'estinzione dell'istituto, che se ne fa di tutti questi corpi santi? Perdonate la volgarità della domanda.
    In tempi non troppo lontani, un ordine che promuoveva la canonizzazione del fondatore doveva dimostrare almeno di essere in grado di durare a lungo.

  3. #13
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    59,999
    Per me le norme attuali, eventualmente integrate dall'istruzione che la Congregazione per le Cause dei Santi sta preparando su mandato del papa (cfr l'intervista al prefetto in questo thread), vanno bene.
    La Chiesa sa agire con scrupolo nel valutare la santità di una persona, senza lasciarsi influenzare dalle voci o dalle campagne pro (o contro) la beatificazione di un Servo di Dio. Il processo è molto rigoroso.
    Quanto al discorso sui processi di canonizzazione per i fondatori degli ordini, ricordo che oggetto del processo sono le virtù eroiche del fondatore, non lo stato attuale dell'ordine da lui fondato. San Daniele Comboni allorché fondò la sua congregazione, non pensava certo che i futuri comboniani sarebbero stati Zanotelli e compagnia. E allora si sarebbe dovuto non canonizzarlo per questo? Non credo proprio che il criterio sia quello
    Tota pulchra es, Maria,
    et macula originalis non est in te

  4. #14
    Nuovo iscritto L'avatar di Cyriaco Morelli
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Età
    42
    Messaggi
    32
    Non volevo mettere in questione la santità dei canonizzati o dei canonizzandi; anche perché, credo che nessuno mai penserà che la Chiesa possa conoscere e tributare i giusti onori a tutti i Santi. Il punto che volevo sottolineare è che si rischia di avere una quantità di santi di cui, poi, pochi conosceranno il nome, le opere, l'esempio e il senso della loro proposizione alla venerazione della cattolicità. Conosco l'esempio di un istituto di religiose bolognesi che sta promuovendo la canonizzazione della fondatrice, morta ormai mezzo secolo; ogni anno il postulatore si trova a comunicare con un numero sempre inferiore di suore, perché da decenni non ci sono nuove vocazioni e, avendo l'istituto un carisma esclusivamente contemplativo, non ci sono afflussi dalle terre di missione. Io credo che questa fondatrice sia ora fra gli angeli. Ma che senso avrebbe proporla al culto? Non credo di essere l'unico ad avvertire il rischio che la Chiesa proponga esempi già dall'inizio destinati ad essere dimenticati, proprio erché fin dall'inizio manca chi dovrebbe custodirne e tramandarne la memoria.

  5. #15
    Iscritto L'avatar di arduinus
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Torino
    Messaggi
    114
    I papi più recentemente beatificati sono: Innocenzo XI, Pio IX e Giovanni XXIII…
    Risultano esservi miracoli attribuiti alla loro intercessioni che potrebbero prossimamente aprire loro la strada alla canonizzazione???

    Sono invece ancora in corso i processi di beatificazione per i papi Pio XII, Paolo VI e Giovanni Paolo I (tralasciamo per ora Giovanni Paolo II, caso più celebre): a che punto sono le loro cause??? Si prospetta entro breve la loro beatificazione??? Vi sono presunti miracoli attribuiti alla loro intercessione???

  6. #16
    Iscritto L'avatar di arduinus
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Torino
    Messaggi
    114
    Citazione Originariamente Scritto da VittorioEmanueleII Visualizza Messaggio
    Papa Ratti non è nemmeno venerabile?
    No... non è mai iniziata la sua causa di beatificazione...

  7. #17
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Diocesi di Chiavari
    Messaggi
    369
    So che Benedetto XIII è stato dichiarato venerabile nel 1998..suppongo che ci sia in corso un processo di beatificazione...mi suona strano che non ci sia nulla di simile per Innocenzo XII, che fu pontefice di alto spirito e profonda devozione.

  8. #18
    Iscritto L'avatar di arduinus
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Torino
    Messaggi
    114
    Citazione Originariamente Scritto da orapollo Visualizza Messaggio
    So che Benedetto XIII è stato dichiarato venerabile nel 1998..suppongo che ci sia in corso un processo di beatificazione...mi suona strano che non ci sia nulla di simile per Innocenzo XII, che fu pontefice di alto spirito e profonda devozione.
    Potresti trovare ulteriori notizie circa la nomina di Benedetto XIII a "venerabile" nel 1998???

    Per Innocenzo XII invece non mi risulta proprio nulla... è invece "beato" Innocenzo XI...

  9. #19
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Diocesi di Chiavari
    Messaggi
    369
    Sul sito genealogico sardimpex, assai attendibile e documentato, Benedetto XIII, rubricato nella famiglia Orsini-Gravina, viene qualificato come venerabile dal 1998. La sua causa di beatificazione è stata introdotta dalla prima metà del XX secolo: viene ufficialmente qualificato come "Servo di Dio" nella legenda liturgica dei frati cappuccini.
    Invece Benedetto XII (sec. XIV, papa avignonese) viene riconosciuto come venerabile all'interno dell'ordine cistercense, senza che il suo culto sia stato mai ufficializzato.
    Io insisto a proporre la beatificazione di Innocenzo XII e propongo anche quella di Marcello II

  10. #20
    Iscritto L'avatar di arduinus
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Torino
    Messaggi
    114
    Citazione Originariamente Scritto da orapollo Visualizza Messaggio
    Sul sito genealogico sardimpex, assai attendibile e documentato, Benedetto XIII, rubricato nella famiglia Orsini-Gravina, viene qualificato come venerabile dal 1998. La sua causa di beatificazione è stata introdotta dalla prima metà del XX secolo: viene ufficialmente qualificato come "Servo di Dio" nella legenda liturgica dei frati cappuccini.
    Invece Benedetto XII (sec. XIV, papa avignonese) viene riconosciuto come venerabile all'interno dell'ordine cistercense, senza che il suo culto sia stato mai ufficializzato.
    Io insisto a proporre la beatificazione di Innocenzo XII e propongo anche quella di Marcello II
    Dunque nel 1998 Giovanni Paolo II riconobbe le virtù eroiche di Benedetto XIII??? Riesci a trovare in che data ciò avvenne??? Dovrebbe esserci un elenco di decreti della Congregazione delle Cause dei Santi... Se dunque c'è il decreto sull'eroicità delle virtù, allora Benedetto XIII è "veneravile" e non solo "servo di Dio"...

    Quanto a Benedetto XII, il discorso è più articolato: bisogna tener presente che tutti i più antichi ordini religiosi chiamavano venerabili o beati alcuni loro figli morti in fama di santità, con la prospettiva di un futuro riconoscimento pontificio... Quindi quei titoli mai riconosciuti non hanno più valore... Quindi Benedetto XII va chiamato "servo di Dio" solo se effettivamente è in corso la sua causa di beatificazione oppure "venerabile" se la Santa Sede avesse già emesso il decreto sulle virtù eroiche...

    Infine perchè secondo te Marcello II meriterebbe gli altari???

    Se navighi un pò, potrai trovare su internet che c'è anche chi propone Pio VI...

Discussioni Simili

  1. Angeli, angeli custodi e demoni
    Di Giovane Donzella nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 02-01-2008, 17:27
  2. 6 ottobre 2002 - 6 ottobre 2007. Canonizzazione di San Josemarìa
    Di Merello nel forum Storia della Chiesa e Agiografia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-10-2007, 13:59
  3. Un altro teologo va sotto processo per la "Dominus Iesus"
    Di Gilbert nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 28-09-2007, 22:52

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •