Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 14 di 14 PrimaPrima ... 4121314
Risultati da 131 a 140 di 140

Discussione: Domande sul processo di canonizzazione

  1. #131
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    60,005
    Francesco: "offerta della vita", nuova via per la beatificazione

    E' stata pubblicata oggi la Lettera Apostolica in forma di Motu Proprio “Maiorem hac dilectionem” con cui Papa Francesco stabilisce che “l’offerta della vita è una nuova fattispecie dell’iter di beatificazione e canonizzazione, distinta dalle fattispecie sul martirio e sull’eroicità delle virtù”. Mons. Enrico Dal Covolo, rettore della Pontificia Università Lateranense, ha presieduto, il 2 giugno 2016, il Congresso peculiare della Congregazione delle Cause dei Santi sulla “offerta della vita”. Debora Donnini lo ha intervistato:

    R. – Il messaggio centrale è questo: l’offerta della vita diventa una nuova, cioè una terza fattispecie – finora inedita – dell’iter di beatificazione e canonizzazione e si distingue dalle altre due fattispecie tradizionali, che sono il martirio e l’eroicità delle virtù. Il problema che subito ci si pone è questo: in che cosa consiste questa offerta della vita affinché sia valida ed efficace per la beatificazione di un Servo di Dio...

    D. - Quali sono, appunto, i criteri?

    R. - I criteri che il Papa indica sono cinque. Il primo e il secondo mi sembrano i più rilevanti. Deve trattarsi di un’offerta libera e volontaria della vita e di eroica accettazione propter caritatem - bisogna sottolineare questo - per la carità, per l’amore di Dio e del prossimo, di una morte certa e a breve termine e deve esserci un nesso – questo è il secondo criterio – tra l’offerta della vita e la morte prematura.

    D. - Nel caso dell’offerta della vita è richiesto comunque il miracolo sia per la beatificazione che per la canonizzazione?

    R. - Esattamente. La necessità del miracolo sia per la beatificazione e poi per la canonizzazione e, naturalmente, il miracolo deve essere avvenuto dopo la morte del Servo di Dio e per sua intercessione dimostrata.

    D. - Ci può fare qualche esempio di circostanze in cui potrebbe avvenire questa offerta della vita?

    R. - Questa scelta del Santo Padre è dovuta al fatto che alcune volte ci si è trovati in difficoltà durante lo svolgimento del processo canonico, cioè magari si è partiti con il processo sul martirio e poi si è dovuti passare al processo sull’eroicità delle virtù, che sono molto diverse tra di loro, perché in realtà non si capiva bene se si trattasse di una fattispecie o dell’altra, cioè se dell’eroicità della vita e delle virtù o del martirio. Ad esempio, tanto per fare dei casi che tutti conoscono: i casi del Servo di Dio, Salvo D’Acquisto, oppure il caso di Massimiliano Kolbe che fu beatificato per l’eroicità della vita e delle virtù e fu poi canonizzato per martiro. È evidente che c’era, come dire, qualche difficoltà nel procedere. Ora questa terza via consente di risolvere molti casi ambigui, perché qui non c’è bisogno, per esempio, che ci sia un persecutore, non c’è bisogno che ci sia l’odium fidei, soprattutto non c’è bisogno che ci sia l’effusio sanguinis, come sarebbe previsto invece per il martirio. Basta invece dimostrare – e questo è l’essenziale – questo nesso profondo tra un’offerta della propria vita e una morte prematura e accettata per amore di Dio e dei fratelli. Questo, per esempio, si potrebbe sostenere in alcuni casi di morte volontariamente accettata andando in soccorso di appestati, cioè mettendo a rischio la propria vita per il bene del prossimo.


    fonte: Radio Vaticana
    «Parate viam Domini, rectas facite semitas eius»
    (Luc. 3, 4)

  2. #132
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    60,005
    Articolo di S.E. Mons. Marcello Bartolucci, Segretario della Congregazione delle Cause dei Santi, sul motu proprio odierno e sull'iter che ha portato alla sua redazione:
    http://www.osservatoreromano.va/it/news/la-quarta
    «Parate viam Domini, rectas facite semitas eius»
    (Luc. 3, 4)

  3. #133
    Cronista di CR L'avatar di PaoVac
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Archidioecesis Taurinensis
    Età
    47
    Messaggi
    7,950
    il voto che avviene durante un Concistoro per le cause di Canonizzazione come il prossimo 19 maggio che valore ha?
    cioè se ci fosse un voto non favorevole non avviene la Canonizzazione? il Papa può derogare a questo voto? è richiesta l'unanimità?
    Quid quaeritis viventem cum mortuis? (Lc 24, 5)

  4. #134
    Moderatore L'avatar di Carbonate
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Carbonate
    Messaggi
    8,388
    Citazione Originariamente Scritto da PaoVac Visualizza Messaggio
    il voto che avviene durante un Concistoro per le cause di Canonizzazione come il prossimo 19 maggio che valore ha?
    cioè se ci fosse un voto non favorevole non avviene la Canonizzazione? il Papa può derogare a questo voto? è richiesta l'unanimità?
    In generale, il Papa può derogare a qualsiasi cosa - fuorché ovviamente a ciò che è dettato dalla legge divina - quindi la risposta alla prima domanda è sì: il Romano Pontefice non è "vincolato" al responso dato da commissioni, congregazioni, concistori e nemmeno concilii.

    L'opportunità, naturalmente, è un'altra cosa: convocare commissioni, congregazioni, concistori o concilii per avere un parere e poi decidere diametralmente l'opposto è abbastanza singolare... ma canonicamente è del tutto lecito e in qualche rara occasione è anche successo (mi viene in mente ad esempio il caso dell'Humanae Vitae, con la commissione incaricata che aveva dato un parere molto più "estensivo" sul tema della liceità del controllo delle nascite rispetto a quello che poi il Papa ha magisterialmente definito).

    Per altro la canonizzazione - a differenza della beatificazione - è un atto definitivo che impegna al più alto livello l'autorità petrina sotto vincolo di infallibilità, quindi a maggior ragione della decisione ultima ne è "responsabile" il Papa in quanto tale, e non come "passacarte" delle decisioni votate dal concistoro


    Non ti so rispondere alla seconda domanda. Nel senso che, fermo restando l'assoluta autonomia del Papa nella decisione finale, non so se per definire "favorevole" il parere della congregazione sia necessaria l'unanimità o la semplice maggioranza.

  5. #135
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    60,005
    In realtà il processo di canonizzazione si è praticamente chiuso con l'approvazione del miracolo da parte del Papa (necessario, lo ricordiamo, anche per la canonizzazione di un martire, mentre per la beatificazione basta il riconoscimento del martirio).
    Il "voto" da parte dei Cardinali è un passaggio meramente formale.
    «Parate viam Domini, rectas facite semitas eius»
    (Luc. 3, 4)

  6. #136
    Vecchia guardia di CR L'avatar di westmalle
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,353

    Post

    Con l'approvazione, avvenuta ieri, della canonizzazione "equipollente" di Margherita da Città di Castello, Papa Francesco ha raggiunto il record di 7 canonizzazioni di questo tipo.
    Le altre sono state Angela da Foligno e Pietro Favre nel 2013; François de Montmorency-Laval, José de Anchieta e Marie Guyart dell'Incarnazione, nel 2014; Bartolomeo dei Martiri nel 2019.
    E' il papa che ha usato più volte questa procedura da quando le cause di canonizzazione sono state normate dalla Congregazione dei Riti.

  7. #137
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    8,851
    Dall'andamento delle promulgazioni in generale mi sembra di poter dire che vi sia nel lavoro della Congregazione la volontà di dare un'accelerata. Non ricordo un numero così alto negli ultimi due pontificati (mediamente negli ultimi anni, vi sono promulgazioni ogni mese), per cui credo che in questo lavoro di smaltimento di lavoro arretrato si possano annoverare anche le canonizzazioni equipollenti, che nient'altro sono se non la ratifica di qualcosa ormai popolarmente ritenuta tale.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  8. #138
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    60,005
    E' entrato in vigore lo scorso 11 ottobre il nuovo Regolamento dei Postulatori per le Cause di Beatificazione e Canonizzazione, redatto dalla Congregazione delle Cause dei Santi e approvato dal Santo Padre Francesco lo scorso 30 luglio.

    «Parate viam Domini, rectas facite semitas eius»
    (Luc. 3, 4)

  9. #139
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Milano/Lodi
    Età
    42
    Messaggi
    548
    Dal minuto 50:30 di questo video https://www.youtube.com/watch?v=C4JniDKce0o si può assistere all'ultima sessione della fase diocesana del processo di beatificazione di un servo di Dio. Al di là della fattispecie specifica, può essere interessante vedere qualcosa a cui non è usuale assistere.

  10. #140
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    8,851
    Citazione Originariamente Scritto da Duomo Visualizza Messaggio
    può essere interessante vedere qualcosa a cui non è usuale assistere.
    Sicuramente interessante per chi non vi ha mai preso parte, ma non è così inusuale, perché l'ultima sessione della fase diocesana del Processo (così come la prima) viene sempre celebrata in modo solenne, generalmente all'interno della Santa Messa o di una Liturgia della Parola o delle Ore. Io ho partecipato sia all'apertura (1997) che alla chiusura (2001) del processo inerente la vita e le virtù dell'oggi Venerabile Padre Angelico Lipani da Caltanissetta, e ho avuto anche la gioia di partecipare alla celebrazione per la consegna del Decreto sull'eroicità delle virtù di Padre Angelico e di un'altra venerabile della diocesi, l'orsolina Marianna Amico Roxas. Spero anche un giorno di poter partecipare alla loro beatificazione, ma chissà se la vedrò di qua o dall'altra Parte.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

Discussioni Simili

  1. Angeli, angeli custodi e demoni
    Di Giovane Donzella nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 02-01-2008, 17:27
  2. 6 ottobre 2002 - 6 ottobre 2007. Canonizzazione di San Josemarìa
    Di Merello nel forum Storia della Chiesa e Agiografia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-10-2007, 13:59
  3. Un altro teologo va sotto processo per la "Dominus Iesus"
    Di Gilbert nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 28-09-2007, 22:52

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •