Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 63

Discussione: Pontificio Istituto Di Musica Sacra (varie)

  1. #1
    Organista
    visitatore

    Pontificio Istituto Di Musica Sacra (varie)

    VISITA AL PONTIFICIO ISTITUTO DI MUSICA SACRA , 13.10.2007





    VISITA AL PONTIFICIO ISTITUTO DI MUSICA SACRA
    Alle ore 11 di questa mattina, il Santo Padre Benedetto XVI si reca in visita al Pontificio Istituto di Musica Sacra. Al Suo arrivo è accolto dal Gran Cancelliere del Pontificio Istituto, Em.mo Card. Zenon Grocholewski, e dal Preside, Mons. Valentín Miserachs Grau. Quindi il Papa fa il suo ingresso nella chiesa dove si trovano i Docenti e gli Studenti dell’Istituto insieme ai Benefattori e agli invitati. Dopo un momento di Adorazione del Santissimo Sacramento, introdotto dall’indirizzo di saluto dell’Em.mo Card. Zenon Grocholewski, il Santo Padre pronuncia il discorso che riportiamo di seguito:

    DISCORSO DEL SANTO PADRE
    Venerati fratelli nell'Episcopato e nel Sacerdozio,
    cari Professori ed Allievi
    del Pontificio Istituto di Musica Sacra!
    Nel memorabile giorno del 21 novembre 1985 il mio amato Predecessore, Papa Giovanni Paolo II, si recò in visita in queste "aedes Sancti Hieronymi de Urbe", dove, sin dalla fondazione, nel 1932, ad opera del Papa Pio XI, un’eletta comunità di monaci benedettini aveva alacremente lavorato alla revisione della Biblia Vulgata. Era il momento in cui, per volontà della Santa Sede, il Pontificio Istituto di Musica Sacra si era qui trasferito, pur conservando nella vecchia sede del Palazzo dell'Apollinare la storica Sala Gregorio XIII, la Sala Accademica o Aula Magna dell'Istituto, che è tuttora, per così dire, il "santuario" ove si svolgono le solenni accademie e i concerti. Il grande organo, donato a Papa Pio XI da M.me Justine Ward nel 1932, è stato ora integralmente restaurato con il generoso contributo del Governo della "Generalitat de Catalunya". Sono lieto di salutare in questo momento i rappresentanti del suddetto Governo qui presenti.
    Sono venuto con gioia nella sede didattica del Pontificio Istituto di Musica Sacra, completamente rinnovata. Con questa mia visita vengono inaugurati e benedetti gli imponenti lavori di restauro effettuati in questi ultimi anni per iniziativa della Santa Sede e con il significativo contributo di vari benefattori, tra cui spicca la "Fondazione Pro Musica e Arte Sacra", che ha curato il restauro integrale della Biblioteca. Intendo idealmente inaugurare e benedire anche i restauri effettuati nella Sala Accademica ove, sul palco, accanto al menzionato grande organo, è stato collocato un magnifico pianoforte, dono di Telecom Italia Mobile all'amato Papa Giovanni Paolo II per il "suo" Istituto di Musica Sacra.
    Desidero ora esprimere la mia riconoscenza al Signor Cardinale Zenon Grocholewski, Prefetto della Congregazione per l'Educazione Cattolica e vostro Gran Cancelliere, per le cortesi espressioni augurali che, anche a nome vostro, ha voluto rivolgermi. Confermo volentieri in questa circostanza la mia stima e il mio compiacimento per il lavoro che il Corpo accademico, stretto intorno al Preside, svolge con senso di responsabilità e con apprezzata professionalità. Il mio saluto va a tutti i presenti: i familiari, con i loro bambini, e gli amici che li accompagnano, gli officiali, il personale, gli allievi e i residenti, come pure i rappresentanti della Consociatio Internationalis Musicae Sacrae e della Foederatio Internationalis Pueri Cantores.
    Il vostro Pontificio Istituto si sta avviando a grandi passi verso il centenario della sua fondazione ad opera del Santo Pontefice Pio X, il quale eresse nel 1911 con il Breve Expleverunt desiderii la "Scuola Superiore di Musica Sacra"; questa, dopo successivi interventi di Benedetto XV e di Pio XI, divenne poi, con la Costituzione apostolica Deus scientiarum Dominus dello stesso Pio XI, Pontificio Istituto di Musica Sacra, attivamente impegnato anche oggi nell’adempimento della sua missione originaria a servizio della Chiesa universale. Numerosi studenti, qui convenuti da ogni parte del mondo per formarsi nelle discipline della musica sacra, diventano a loro volta formatori nelle rispettive Chiese locali. E quanti sono stati nell'arco di quasi un secolo! Sono lieto in questo momento di rivolgere un caro saluto a chi, nella sua splendida longevità, rappresenta un po’ la "memoria storica" dell'Istituto e impersona tanti altri che qui hanno operato: il Maestro Mons. Domenico Bartolucci.
    Mi è caro, in questa sede, rammentare ciò che dispone in merito alla musica sacra il Concilio Vaticano II: muovendosi nella linea di una secolare tradizione, il Concilio afferma che essa "costituisce un tesoro di inestimabile valore che eccelle tra le altre espressioni dell'arte, specialmente per il fatto che il canto sacro, unito alle parole, è parte necessaria ed integrante della liturgia solenne" (Sacrosanctum Concilium, 112). Quanto è ricca la tradizione biblica e patristica nel sottolineare l'efficacia del canto e della musica sacra per muovere i cuori ed elevarli a penetrare, per così dire, nella stessa intimità della vita di Dio! Ben consapevole di ciò, Giovanni Paolo II osservava che, oggi come sempre, tre caratteristiche distinguono la musica sacra liturgica: la "santità", l’"arte vera", l’"universalità", la possibilità cioè di essere proposta a qualsiasi popolo o tipo di assemblea (cfr chirografo "Mosso dal vivo desiderio" del 22 novembre 2003). Proprio in vista di ciò, l’Autorità ecclesiastica deve impegnarsi ad orientare sapientemente lo sviluppo di un così esigente genere di musica, non "congelandone" il tesoro, ma cercando di inserire nell’eredità del passato le novità valevoli del presente, per giungere ad una sintesi degna dell’alta missione ad essa riservata nel servizio divino. Sono certo che il Pontificio Istituto di Musica Sacra, in armonica sintonia con la Congregazione per il Culto Divino, non mancherà di offrire il suo contributo per un "aggiornamento" adatto ai nostri tempi delle preziose tradizioni di cui è ricca la musica sacra. A voi, dunque, carissimi professori ed allievi di questo Pontificio Istituto, affido questo compito esigente ed insieme appassionante, nella consapevolezza che esso costituisce un valore di grande rilevanza per la vita stessa della Chiesa.
    Nell’invocare su di voi la materna protezione della Madonna del Magnificat e l’intercessione di San Gregorio Magno e di Santa Cecilia, vi assicuro da parte mia un costante ricordo nella preghiera. Mentre auguro che il nuovo anno accademico che sta per iniziare sia ricolmo di ogni grazia, a tutti imparto di cuore una speciale Benedizione Apostolica.
    [01423-01.01] [Testo originale: Italiano]
    Al termine del discorso, il Santo Padre esce dalla chiesa e attraversando il chiostro dell’Istituto benedice la lapide che ricorderà la visita. Quindi si reca nella Biblioteca dove vengono mostrate alcune opere. Dopo aver visitato la Biblioteca, il Papa lascia il Pontificio Istituto di Musica Sacra e rientra in Vaticano.

    http://212.77.1.245/news_services/bu...0.2007&lang=it

  2. #2
    Vecchia guardia di CR L'avatar di Miletto
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Archidioecesis Mediolanensis (Arcidiocesi di Milano)
    Messaggi
    2,371

    Musica Sacra per la Quaresima, Pontificio Istituto di Musica Sacra Roma

    Vi propongo alcuni brani musicali per la Quaresima tratti da questo sito internet.

    Introitus: Tibi dixit (Graduale Romanum)
    Durata: 2:17 - 3,230 Mb
    Mulierum Schola Gregoriana Pontificii Instituti Musicæ Sacræ; Nino Albarosa, direttore.
    Letizia Butterin (solista), Miriam Cicchitti, Eun-Young Cho, Hi-Jung Jun, Yeon-Hee Kang, Mun-Joung Park, Hye-Jung Son, Masako Toeda.

    Psalmus Responsorius: Miserere nostri (Graduale Simplex)
    Durata: 1:51 - 2,600 Mb
    Schola Gregoriana del Pontificio Istituto di Musica Sacra; Nino Albarosa e Mons. Alberto Turco, direttori.
    Raimundo Pereira Martinez, solista.

    Antiphona Acclamationis: Qui verbum (Graduale Simplex)
    Durata: 0:31 - 750 Kb
    Schola Gregoriana del Pontificio Istituto di Musica Sacra; Nino Albarosa e Mons. Alberto Turco, direttori.
    Raimundo Pereira Martinez, solista.

    Tractus: De profundis (Graduale Simplex)
    Durata: 1:22 - 1,932 Mb
    Schola Gregoriana del Pontificio Istituto di Musica Sacra; Nino Albarosa e Mons. Alberto Turco, direttori.

    Offertorium: Domine convertere (Graduale Romanum)
    Durata: 2:50 - 3,981 Mb
    Virum Schola Gregoriana Pontificii Instituti Musicæ Sacræ; Mons. Alberto Turco, direttore.
    Gennaro Becchimanzi, Francesco Ercolani, Igor Glushkov, Blazenko Juracic, Rafael Martinez Ramirez, Raimundo Pereira Martinez, Hubert Siekierka, Harry Singkoh, Djedje Thomas, Jan Velbacky.

    Communio: Quis dabit (Graduale Romanum)
    Durata: 2:56 - 4,132 Mb
    Mulierum Schola Gregoriana Pontificii Instituti Musicæ Sacræ; Nino Albarosa, direttore.
    Letizia Butterin, Miriam Cicchitti, Eun-Young Cho, Hi-Jung Jun, Yeon-Hee Kang, Mun-Joung Park, Hye-Jung Son (solista), Masako Toeda.

    Bartolome De Escobedo (1500 ca- 1563): Exsurge quare obdormis, Domine.
    Durata: 3:16 - 3,068 Mb
    I cantori del Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma. Direttore Walter Marzilli.
    Letizia Butterin, Mun-Joung Park (Cantus); Radu Muresan, Steingrimmur Thorhallsson (Altus); Raimundo Pereira, Maurizio Verde (Tenor); Blazenko Juracic, Ugo Patti (Bassus).
    Registrazione dal vivo del Concerto del 6 dicembre 2000.
    Cordiali saluti,

    Miletto.

    P.S. Non vuol essere questa una polemica contro un altro tipo di musica. E' semplicemente un invito ad ascoltare questi bei canti che magari da secoli accompagnano la Chiesa nel tempo di Quaresima.
    Ultima modifica di anacleto; 06-03-2009 alle 12:17

  3. #3
    utente cancellato
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    1,386
    Su suggerimento dell'optimus moderator , posto qui una domanda.
    Ho letto sul sito del PIMS che è attivo dal 2006 un Corso per Operatori Liturgico-Musicali, di durata biennale e con incontri a scadenza settimanale, rivolto a religiosi o laici che hanno la responsabilità di informare la musica liturgica presso le rispettive parrocchie e comunità.
    La pagina relativa all'ammissione, prova finale ecc., riporta questo Corso come "staccato" dagli altri (canto gregoriano, organo...), quindi non è ben chiaro se le indicazioni ivi contenute valgono anche per il Corso in oggetto.
    Manderò sicuramente una mail al PIMS per avere maggiori informazioni, però mi farebbe piacere scambiare quattro chiacchiere con chi ha avuto modo di frequentare questo corso. Se lo riterrete opportuno, potete contattarmi anche in privato .
    Sottolineo, a scanso di equivoci, che mi riferisco al Corso erogato dal PIMS e non a quello omonimo, con incontri a cadenza mensile, tenuto dal Vicariato di Roma.
    Grazie a chi potrà aiutarmi!

  4. #4
    utente cancellato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    0
    Questo corso mi è decisamente nuovo.

  5. #5
    utente cancellato
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    1,386
    Citazione Originariamente Scritto da Fiat Lux Visualizza Messaggio
    Questo corso mi è decisamente nuovo.
    Sì, è un Corso nuovo : infatti è stato istituito nel 2006.
    I miei dubbi nascono dal fatto che i Corsi Istituzionali - ovvero quelli di "vecchia data" - hanno ben chiare le modalità di ammissione e le informazioni di carattere "pratico", mentre il Corso per Operatore Liturgico-Musicale è descritto a parte, riportando solo il calendario delle lezioni e i nomi dei docenti: per il resto sembra essere "burocraticamente" diverso dagli altri. Ergo, le informazioni relative per il I gruppo di Corsi sembrano non valere per questo (spero d'essermi spiegata bene ).
    Un altro mio dubbio riguarda la conoscenza preliminare della musica.
    Presumo che per i Corsi classici sia richiesta una certa conoscenza, paragonabile a quella necessaria per l'esame di Conservatorio, mentre il fatto che questo Corso si rivolga ai responsabili della formazione musicale delle Comunità parrocchiali (che potrebbero non essere musicisti professionisti) mi lascia pensare ad una diversa modalità di approccio al corso e fruizione del medesimo. Ma potrebbe anche non essere così...ecco perché avevo piacere di parlare con chi avesse svolto questo programma di studio .
    Nel frattempo, attendo la mail di risposta dalla Segreteria PIMS .

  6. #6
    Iscritto L'avatar di Dies irae
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Milano
    Età
    38
    Messaggi
    248
    Citazione Originariamente Scritto da Ester80 Visualizza Messaggio
    Sì, è un Corso nuovo : infatti è stato istituito nel 2006.
    I miei dubbi nascono dal fatto che i Corsi Istituzionali - ovvero quelli di "vecchia data" - hanno ben chiare le modalità di ammissione e le informazioni di carattere "pratico", mentre il Corso per Operatore Liturgico-Musicale è descritto a parte, riportando solo il calendario delle lezioni e i nomi dei docenti: per il resto sembra essere "burocraticamente" diverso dagli altri. Ergo, le informazioni relative per il I gruppo di Corsi sembrano non valere per questo (spero d'essermi spiegata bene ).
    Un altro mio dubbio riguarda la conoscenza preliminare della musica.
    Presumo che per i Corsi classici sia richiesta una certa conoscenza, paragonabile a quella necessaria per l'esame di Conservatorio, mentre il fatto che questo Corso si rivolga ai responsabili della formazione musicale delle Comunità parrocchiali (che potrebbero non essere musicisti professionisti) mi lascia pensare ad una diversa modalità di approccio al corso e fruizione del medesimo. Ma potrebbe anche non essere così...ecco perché avevo piacere di parlare con chi avesse svolto questo programma di studio .
    Nel frattempo, attendo la mail di risposta dalla Segreteria PIMS .
    Cara Ester,
    io ho partecipato a Milano due anni fa ad un corso organizzato dalla SALM (scuola per animatori liturgico-musicali), che afferisce al PIAMS (pontificio istituto ambrosiano di musica sacra).
    Era, come nel tuo caso, un corso strutturato in bienni (mi pare 3 in totale) rivolto a musicisti non professionisti che, tuttavia, avevano interesse ad apprendere alcuni principi basilari del canto, della liturgia, della direzione di coro ed eventualmente di uno strumento.
    Sono rimasto abbastanza deluso, sia dal punto di vista organizzativo (lezioni che venivano spostate, scarsa programmazione) sia dal punto di vista della didattica. C'erano persone come me che, benchè musicisti non professionisti, avevano una certa conoscenza della teoria musicale, insieme con altre che non sapevano neanche leggere le note in chiave di violino. Capisci anche tu che una cosa così serve a ben poco a quelle persone che hanno già una base discreta e cercano qualcosa di più. Comunque non è detto che anche nella tua città sia così, ma informati bene prima di iscriverti!
    Spero di esserti stato di aiuto.
    Saluti!

  7. #7
    utente cancellato
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    1,386
    Citazione Originariamente Scritto da Dies irae Visualizza Messaggio
    Cara Ester,
    io ho partecipato a Milano due anni fa ad un corso organizzato dalla SALM (scuola per animatori liturgico-musicali), che afferisce al PIAMS (pontificio istituto ambrosiano di musica sacra)....C'erano persone come me che, benchè musicisti non professionisti, avevano una certa conoscenza della teoria musicale, insieme con altre che non sapevano neanche leggere le note in chiave di violino....Comunque non è detto che anche nella tua città sia così, ma informati bene prima di iscriverti!
    Spero di esserti stato di aiuto. Saluti!
    Grazie Dies Irae, il panorama inizia ad essere meno confuso .
    Hai colto bene la mia perplessità: se il Corso si rivolge a persone più e meno competenti, chiaramente la prova di ammissione o non esiste, o dovrebbe essere "personalizzata" (ma che senso avrebbe, a quel punto, e come potrebbe realizzarsi?). Inoltre, anche le lezioni dovrebbero tenere conto delle disparità di preparazione degli utenti: qui avrei una spia nelle lezioni d'organo, che non sono per tutti, ma decise in base agli iscritti (che, penso, siano persone che già sappiano come muovere mani e piedi ); ma per le altre materie non saprei proprio che tipo di lezioni possano svolgersi, se si parte da zero o quasi, o se si presume comunque un minimo di conoscenza.
    Riguardo il calendario delle lezioni non penso sia suscettibile di molti cambiamenti, perché questo è detto chiaramente: si va di venerdì e di sabato per consentire una maggior frequenza.
    Sulla città, beh...non è la mia, magari fosse così, ma Roma ! Tuttavia, mi accollo volentieri i lunghi viaggi, a fronte di una buona formazione, ovviamente!
    Ciao e grazie !

  8. #8
    utente cancellato
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Dies irae Visualizza Messaggio
    Cara Ester,
    io ho partecipato a Milano due anni fa ad un corso organizzato dalla SALM (scuola per animatori liturgico-musicali), che afferisce al PIAMS (pontificio istituto ambrosiano di musica sacra).
    C’è un disguido di fondo: il corso in questione è parte del PIMS, non del PIAMS, essendo cose completamente diverse anche sul livello qualitativo, almeno tempo fa. I corsi del PIMS in genere sono rivolti a persone che hanno una solida conoscenza della teoria musicale e almeno una minima base strumentale o vocale. Cioè, non credo sia un corso per coloro che neanche sanno leggere la musica.
    In ogni caso, se Ester mi dà i nomi degli insegnanti, le dico súbito il livello qualitativo.

  9. #9
    utente cancellato
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    1,386
    Citazione Originariamente Scritto da Fiat Lux Visualizza Messaggio
    ...I corsi del PIMS in genere sono rivolti a persone che hanno una solida conoscenza della teoria musicale e almeno una minima base strumentale o vocale. Cioè, non credo sia un corso per coloro che neanche sanno leggere la musica.
    In ogni caso, se Ester mi dà i nomi degli insegnanti, le dico súbito il livello qualitativo.
    Esattamente quello che pensavo anche io...
    Sono ancora in attesa di ricevere informazioni dalla Segreteria; nel frattempo non riesco a raggiungere il sito del Vaticano, penso vi siano problemi di natura tecnica da parte loro, in quanto navigo tranquillamente qui ed altrove.
    Ovviamente, appena in possesso di notizie chiarificatrici, le posterò qui, a beneficio di chi avesse pensato, come me, di iscriversi.
    Riguardo i nomi, appena riuscirò a collegarmi con il sito, li copierò qui.
    Grazie per l'aiuto che mi state dando !

  10. #10
    utente cancellato
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    1,386
    Citazione Originariamente Scritto da Fiat Lux
    In ogni caso, se Ester mi dà i nomi degli insegnanti, le dico súbito il livello qualitativo.
    Come promesso, ecco la lista:

    Solfeggio / Teoria
    M° Renzo Cilia

    Vocalità / Canto
    M° Walter Marzilli

    Liturgia
    Prof. d. Salvatore Barbagallo

    Legislazione liturgico-musicale
    Prof. Nicola Tangari

    Analisi dei testi latini liturgici
    Prof. Mauro Pisini

    Canto gregoriano
    M° d. Daniel Saulnier osb

    Organo
    M° Federico Del Sordo

    Attendo notizie ...

Discussioni Simili

  1. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 12-06-2019, 13:15
  2. Il papa al Pontificio Istituto Biblico
    Di a_ntv nel forum Sacra Scrittura
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-10-2009, 21:30
  3. Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 20-08-2008, 13:04
  4. Musica classica e musica sacra
    Di riflessionegiovane nel forum Musica ed Arte Sacra
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 09-08-2008, 15:45
  5. musica sacra
    Di k.eleison nel forum Musica ed Arte Sacra
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 06-10-2007, 08:19

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>