Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 9 di 10 PrimaPrima ... 78910 UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 91

Discussione: L'Osservatore Romano-storia, iniziative ed eventi inerenti il quotidiano della S.Sede

  1. #81

  2. #82
    Cronista di CR L'avatar di PaoVac
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Archidioecesis Taurinensis
    Età
    48
    Messaggi
    8,068
    Speriamo non sia la fine di questo glorioso quotidiano!!
    Io sono tra quelli che pensavo che l'edizione on line non è paragonabile a quella cartacea pur con tutti i vantaggi del digitale.
    Quid quaeritis viventem cum mortuis? (Lc 24, 5)

  3. #83
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,772
    Speriamo che non sia vero.

  4. #84
    Iscritto L'avatar di Sacro Collegio
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Monza
    Età
    34
    Messaggi
    233
    Se l'Osservatore Romano diventasse un semplice quotidiano on-line... si tratterebbe di una semplice evoluzione dei tempi.
    La stampa tutta è in crisi, i canali digitali offrono la possibilità di "sopravvivere" più che dignitosamente.

    Altra questione da porsi è perché più nessuno lo legga... domanda mi pare sia stata espressa dallo stesso Papa nella recente visita alla sede dei Media vaticani.

    Più grave è la situazione della LEV, ma tutta l'editoria cattolica è in grave crisi, vedasi tutte le riviste chiuse dai salesiani della LDC.
    Certo i titoli che compongono il catalogo della LEV non sono banali, ma nemmeno destinati ad un vasto pubblico.

  5. #85
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,772
    Citazione Originariamente Scritto da Sacro Collegio Visualizza Messaggio
    Se l'Osservatore Romano diventasse un semplice quotidiano on-line... si tratterebbe di una semplice evoluzione dei tempi.
    Questo, permettimi, non vuol dire niente. L’edizione cartacea c’è e deve rimanere, a mio parere. La Santa Chiesa del Signore deve dare la sua testimonianza anche fisicamente tra la gente, non solo in Internet.

  6. #86
    Iscritto L'avatar di Sacro Collegio
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Monza
    Età
    34
    Messaggi
    233
    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    Questo, permettimi, non vuol dire niente. L’edizione cartacea c’è e deve rimanere, a mio parere. La Santa Chiesa del Signore deve dare la sua testimonianza anche fisicamente tra la gente, non solo in Internet.
    Esempio.
    New York Times, anno 2020:
    5,7 milioni di nuovi abbonati al quotidiano on-line
    900 mila nuovi abbonati al quotidiano cartaceo tradizionale

    Ogni giornale cartaceo è destinato a sparire. Tutta la stampa cartacea è in crisi, crescono solo i giornali on-line.

  7. #87
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,772
    Citazione Originariamente Scritto da Sacro Collegio Visualizza Messaggio
    Ogni giornale cartaceo è destinato a sparire.
    Non è per niente una cosa positiva...
    È doveroso almeno cercare di mantenerlo in “vita”.

  8. #88

  9. #89
    CierRino L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    20
    Messaggi
    5,747
    Avviso ai giornalisti, 24.06.2022

    [B0489]

    Si informano i giornalisti accreditati che martedì 28 giugno 2022, alle ore 11.30, presso la Sala Stampa della Santa Sede si terrà la presentazione de "L’Osservatore di strada", nuovo mensile de L’Osservatore Romano.

    Al termine di alcuni brevi interventi, saranno a disposizione dei giornalisti:

    - Dottor Paolo Ruffini, Prefetto del Dicastero per la Comunicazione;

    - Dottor Andrea Tornielli, Direttore Editoriale del Dicastero per la Comunicazione;

    - Professor Andrea Monda, Direttore de L’Osservatore Romano;

    - Piero Di Domenicantonio, Coordinatore de “L’Osservatore di strada”.

    Modalità di accreditamento e partecipazione

    I giornalisti e gli operatori media che intendano partecipare, devono inviare richiesta, entro 24 ore dall’evento, attraverso il Sistema di accreditamento online della Sala Stampa della Santa Sede, all’indirizzo https://press.vatican.va/accreditamenti, selezionando l’evento: Presentazione de "L’Osservatore di strada"- Interviste.

    I giornalisti e gli operatori media ammessi riceveranno conferma di partecipazione attraverso il Sistema di accreditamento online.

    *.*.*

    Si ricorda che l’ingresso è condizionato alla sanificazione delle mani. È fortemente raccomandato l'uso dei dispositivi di protezione individuale delle vie respiratorie.

    I giornalisti e gli operatori media accreditati sono invitati a presentarsi 30 minuti prima rispetto all’orario di inizio.

    [01004-IT.01] [Testo originale: Italiano]

    [B0489-XX.01]


    Fonte: https://press.vatican.va/content/sal...489/01004.html
    Oggi santa Chiara, poverella di Cristo, è volata alla gloria dei cielo!

  10. #90
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,772
    L’Osservatore di Strada – Comunicato

    Il prossimo 29 giugno, solennità dei Santi Pietro e Paolo, dopo la recita dell’Angelus con il Santo Padre sarà distribuito tra i
    fedeli in piazza San Pietro un nuovo mensile de L'Osservatore Romano: L’Osservatore di Strada, un giornale pensato e realizzato dalla comunità di lavoro del Dicastero per la Comunicazione che con questo progetto intende dare voce a chi solitamente non viene ascoltato, ai poveri, alle persone ferite dalla vita, a chi viene messo alla porta e escluso. Un giornale attraverso il quale riconoscere e restituire il diritto di parola a coloro che la società contemporanea tratta come “scarti”, evidenziando il patrimonio di esperienze, di saperi e di valori di cui sono custodi.

    L’Osservatore di Strada sarà pubblicato la prima domenica di ogni mese, sia in versione cartacea che online (https://www.osservatoreromano.va/it/...di-strada.html). La diffusione delle copie cartacee del mensile avverrà ogni domenica nei pressi di piazza San Pietro, in occasione dell’Angelus del Papa. Se ne faranno carico alcuni ospiti di Palazzo Migliori, la struttura affidata dal Dicastero per la Carità alla Comunità di Sant’Egidio per dare un tetto a chi non ne ha, con l’aiuto di volontari.

    Anche se i poveri potranno trattenere per loro le offerte che riceveranno dal lavoro di diffusione (il giornale sarà distribuito infatti a offerta libera), L’Osservatore di Strada non sarà solamente un giornale dei poveri e per i poveri. È e vuol essere soprattutto un giornale con i poveri, un giornale realizzato insieme con loro, dando modo di esprimersi a chi ha un talento per la scrittura o per il disegno o semplicemente una storia da raccontare o un’opinione da esprimere. E se a qualcuno mancheranno gli “strumenti”, sarà il giornale a fornirglieli, coinvolgendo intellettuali e personaggi del mondo della cultura (scrittori, poeti, giornalisti, fotografi, vignettisti, registi, attori, musicisti…) che metteranno a disposizione la loro arte per realizzare insieme un contributo che sia frutto, non di una fredda mediazione a tavolino, ma di una relazione diretta, faccia a faccia. Tutti sullo stesso piano. A tutti la stessa dignità. Per tutti lo stesso rispetto.

    Il giornale sarà composto da dodici pagine. In copertina, un “editoriale di strada” introdurrà il tema del mese che sarà poi sviluppato nell’articolo “a quattro mani e a due cuori” che occuperà le pagine 2 e 3. Per il primo numero, dedicato al tema della “strada”, l’articolo porta le firme di Mimmo, una persona senza fissa dimora del centro storico di Roma, e dello scrittore Daniele Mencarelli.

    Un particolare spazio (pagina 4) sarà dato ogni mese alla voce dei migranti, che potranno raccontare la loro storia e le loro speranze.

    Anche L’Osservatore di Strada vuole partecipare alla missione delle altre edizioni del giornale vaticano e degli altri organi d’informazione che fanno capo al Dicastero per la comunicazione. Per questo, nelle pagine centrali, la riflessione sul tema del numero sarà guidata da Papa Francesco, attraverso un’ampia antologia delle sue parole e dei suoi gesti. A seguire una pagina dedicata al volontariato, con storie che raccontano la relazione tra il buon samaritano e il moribondo sulla strada di Gerico.

    Due intere pagine saranno poi dedicate ai “canti dalle periferie”, una raccolta di racconti, riflessioni, poesie, disegni realizzati da persone assistite da associazioni e gruppi ecclesiali o semplicemente incontrate per strada. A chiudere queste pagine, un articolo presenterà l’esperienza di altri giornali di strada pubblicati in Italia e nel mondo.

    Infine, “l’altra copertina”, con due letture, una in chiave spirituale e l’altra umoristica, del tema del numero. Per la prima uscita gli autori sono il Cardinale Enrico Feroci e lo street artist romano Maupal (Mauro Pallotta).

    “Giornale dell’amicizia sociale e della fraternità” – come si legge sotto la testata – L’Osservatore di Strada vuol essere anche uno strumento al servizio della comunione e della collaborazione tra quanti si mettono al servizio della carità. In questo impegno il giornale ha raccolto il sostegno di diverse realtà che operano nel mondo della carità – come la Caritas, la San Vincenzo, la Comunità di Sant’Egidio, il Centro Astalli, il Circolo di S.Pietro, l'Associazione Santi Pietro e Paolo - e di varie persone tra le quali il Cardinale Konrad Krajewski, Elemosiniere pontificio, il Cardinale Enrico Feroci e il Vescovo Ausiliare di Roma per la Carità, Monsignor Benoni Ambarus.

    Per continuare la sua avventura, L’Osservatore di Strada si affida totalmente alla generosità dei benefattori, che con le loro donazioni potranno consentire la copertura delle spese di stampa, e di amici e professionisti che metteranno a disposizione gratuitamente il loro tempo e i loro talenti per la cura redazionale del giornale.



Discussioni Simili

  1. La Basilica Papale di San Pietro in Vaticano: storia ed eventi ad essa collegati
    Di Vox Populi nel forum Storia della Chiesa e Agiografia
    Risposte: 171
    Ultimo Messaggio: 15-06-2022, 11:56
  2. I documenti della Santa Sede sull'Arte Sacra
    Di OrganistaPavese nel forum Musica ed Arte Sacra
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 20-11-2009, 09:58
  3. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 31-07-2008, 15:04
  4. novità nel sito della Santa Sede
    Di WIlPapa nel forum Principale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-05-2008, 15:57

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>