Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 13 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 130

Discussione: Giuda Iscariota

  1. #1
    Iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Età
    74
    Messaggi
    204

    Giuda Iscariota

    Salve, ho un pensiero, Giuda iscariota è davvero un condannato all' inferno?
    Dal Vangelo secondo Giovanni
    In quel tempo, mentre Gesù era a mensa con i suoi discepoli. si commosse profondamente e dichiarò:< In verità, in verità vi dico: uno di voi mi tradirà>. I discepoli si guardarono gli uni gli altri, non sapendo di chi parlasse. Ora uno dei discepoli, quello che Gesù amava, si trovava a tavola al fianco di Gesù. Simon Pietro gli fece un cenno e gli disse:< Dì, chi è colui si riferisce?>. Ed egli reclinandosi così sul petto di Gesù, gli disse:< Signore, chi è?>. Rispose allora Gesù:< E' colui per il quale intingerò un boccone, e glielo darò>. E intinto il boccone, lo prese e lo diede a Giuda Iscariota, figlio di Simone. E allora, dopo quel boccone, satana entrò in lui. Gesù quindi gli disse:< Quello che devi fare fallo al più presto>. Nessuno dei commensali capì perchè gli aveva detto questo; alcuni infatti pensavano che, tenendo Giuda la cassa, Gesù gli avesse detto:< Compra quello che ci occorre per la festa>, oppure che dovesse dare qualche cosa ai poveri. Preso il boccone, egli subito uscì. Ed era notte. Quand' egli fu uscito, Gesù disse:< Ora il Figlio dell' uomo è stato glorificato, e anche Dio è stato glorificato in Lui. Se Dio è stato gorificato in Lui, anche Dio lo glorificherà da parte sua e lo glorificherà subito. Figlioli, ancora per poco sono con voi; voi mi cercherete, ma come ho già detto ai Giudei, Io dico ora anche a voi: dove vado Io voi non potete venire>. Simon Pietro gli dice:< Signore, dove vai?>. Gli rispose Gesù: < Dove Io vado per ora tu non puoi seguirmi; mi seguirai più tardi>. Pietro disse:< Signore, perchè non posso seguirti ora? Darò la mia vita per te!>. Rispose Gesù:< Darai la tua vita per me? In verità, in verità ti dico: non canterà il gallo, prima che tu non m' abbia rinnegato tre volte>.

    Ho un dubbio?
    Perchè si compiesse la scritture, Dio doveva essere tradito, e processato, per passare la sua passione per la nostra salvezza. Gesù stesso ha dato il boccone a Giuda Iscariota, e satana è entrato in lui. Perchè fino allora Giuda si era comportato come tutti, e poi in un istante si è trasformato come le sacre scritture ne parlano.
    Io mi sento di aprire se è possibile questa discussione. su dei momenti successivi che ricordiamo di Giuda Iscariota: 1) perchè dopo l' arresto Giuda ha consegnato il denaro ai sommi sacerdoti. 2) Perchè ha avuto questo ripensamento. 3) Perchè per il suo rimorso, del gesto, non ha saputo continuare a vivere. 4) E il gesto finale, la sua impiccaggione. 5) Se tutto quello che ha passato, dopo il suo tradimento, non potrebbe una riconoscenza: come chiedere perdono a Dio, perchè Giuda pensava ad Dio che cacciava i romani dal loro predomio.
    Le parole di Gesù su chi lo tradiva sono pesanti, ma oggi chi non tradisce Gesù?, Che dobbiamo pensare, nessuno sarà salvato? Per fortuna, Gesù è tanto buono e Misericordioso, che è pronto ad accogliere qualsiasi penitente. Un caldo saluto.

  2. #2
    Fedelissimo di CR L'avatar di arcycapa
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    U.S.
    Età
    47
    Messaggi
    4,409
    Di questo argomento se ne e` gia` parlato in un altro thread (chi va all'inferno?), che potete trovare a http://www.cattoliciromani.com/forum...ead.php?t=4795.
    In particolare, voglio far notare il post #41 (http://www.cattoliciromani.com/forum...0&postcount=41) dove viene riportato cio` che il Papa ha detto in un'udienza:

    <<<
    Ancora di più si infittisce il mistero circa la sua sorte eterna, sapendo che Giuda "si pentì e riportò le trenta monete d'argento ai sommi sacerdoti e agli anziani, dicendo <<Ho peccato perché ho tradito sangue innocente!>>" (Mt 27.3-4). Benché egli si sia poi allontanato per andare a impiccarsi, non spetta noi misurare il suo gesto, sostituendoci a Dio infinitamente buono e misericordioso.
    >>>
    Benedetto XVI, Udienza Generale del 18.10.2006

  3. #3
    Iscritto
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    monza
    Età
    66
    Messaggi
    72

    giuda , noi e la salvezza

    A volte leggendo tutte queste ipotesi su Giuda , sull'inferno pieno o vuoto , tutte cose impossibili da verificare , mi viene da pensare che la nostra idea di salvezza sia del tutto spiritualistica e quindi astratta , mentre la salvezza di Gesù è una cosa concreta . E la salvezza che esigiamo quando siamo ammalati o quando abbiamo problemi economici non è mai astratta , anzi !
    Per esempio : uno cade in un burrone , perchè non era imbragato magari , gli altri chiamano i soccorsi , ma i soccorsi non arrivano , e questo sta male , forse perde sangue .... cosa ci autorizza a pensare che si salva lo stesso anche se resta lì e non arrivano i soccorsi concreti ? Nulla, perchè quella non sarebbe salvezza per lui.

    In campo spirituale invece ci permettiamo il lusso di sognare la salvezza anzichè fare i conti con la realtà esistenziale , pensare che anche se uno è caduto in basso , non si è mai risollevato e nessuno lo ha mai risollevato nè lo ha mai visto risollevarsi da dove era caduto , però alla fine " si salva " . Parola magica e demagogica quanto irreale fuori di un contesto concreto e storico reale . In nome di cosa poi uno comunque si salverebbe anche se le circostanze concrete sono del tutto opposte a quello che sarebbe una salvezza ? Forse solo in nome dei famosi tarallucci e vino di Totò . Ma allora diciamo onestamente che siamo solo dei fans di Totò !

  4. #4
    Iscritto
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    monza
    Età
    66
    Messaggi
    72

    Red face il pentimento di Giuda

    Forse sarò ingiusto e severo, ma Giuda forse ha sbattuto i trenta denari contro i sommi sacerdoti non per un vero pentimento come lo intendiamo noi , ma per disperazione , perchè a quel punto ormai era diventato non solo una nullità per gli apostoli ( non si era rivolto a Gesù per esprimere il suo presunto pentimento) , ma era ormai una nullità anche nella società civile , anche presso i sommi sacerdoti che lo avevano usato : per lui , anche solo umanamente parlando ,non c'era più futuro , nè di qua nè di là. Era finito sotto tutti i punti di vista , anche umani , per cui era disperato , non avrebbe più trovato collocazione da nesuna parte , si era giocato tutto come al casinò, aveva giocato pesante , molto pesante e aveva perso tutto , anche come stima presso i suoi concittadini. Aveva solo una via di uscita : tornare dall' Unico che l'avrebbe perdonato. Ma aveva giocato troppo pesante contro di Lui e l'orgoglio lo bloccava .
    E ' vero , forse Giuda voleva solo spaventare Gesù , e non farlo morire , ma la situazione gli era sfuggita di mano, e questo lo ha spaventato irrevocabilmente . Dubito che il suo fosse un pentimento genuino , altri
    Non dimenti almeno un amico che lo aiutava l'avrebbe trovato , magari l'ultimo degli apostoli che ascoltava passeggiando la sua disperazione per aver peccato, che ne so Giuda Taddeo , ma niente , non ha cercato neanche un amico che lo ascoltasse e lo riportasse a Gesù.Per questo la natura del suo pentimento non va intesa in senso cristiano , ma puramente di disperazione per un fallimento umano che lo sotterra di vergogna davanti al mondo intero.

    Dico queste cose nonper durezza di cuore , anzi , sarebbe bllo se si fosse autenticamente pentito , ma perchè evitiamo di sognare e vagheggiare su ciò che non c'è . A volte sembriamo degli adolescenti che scambiano per innamoramento corrisposto magari solo il fatto che una ragazza per cui hanno perso la testa gli abbia chiesto che ore sono.

  5. #5
    Fedelissimo di CR L'avatar di arcycapa
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    U.S.
    Età
    47
    Messaggi
    4,409
    Citazione Originariamente Scritto da sansone Visualizza Messaggio
    In campo spirituale invece ci permettiamo il lusso di sognare la salvezza anzichè fare i conti con la realtà esistenziale , pensare che anche se uno è caduto in basso , non si è mai risollevato e nessuno lo ha mai risollevato nè lo ha mai visto risollevarsi da dove era caduto , però alla fine " si salva ".
    In campo spirituale, crediamo che Dio dia sempre un'ultima possibilita` di ripentirsi alla fine. Possiamo predirre che, in casi disperati, c'e` una buona possibilita` che il disperato si rifiuti ancora una volta di accettare la Misericordia di Dio... ma "una buona possibilita`" non e` mai "la certezza", ed e` per questo che la Chiesa non si puo` pronunciare in casi concreti. Ti invito a rileggere l'udienza del Papa riportata sopra. Inoltre, ti invito a leggere il diario di S. Faustina per capire l'immensita` della Misericordia di Dio e come Egli agisca in punto di morte

  6. #6
    Iscritto
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    monza
    Età
    66
    Messaggi
    72
    Non ho escluso l'azione della misericordia di Dio in punto di morte, neanche per Giuda.
    Critico l'atteggiamento di chi vorrebbe darlo come dato di fatto estapolandolo da sue interpretazioni di ciò che narra il Vangelo : nè il Vangelo nè gli Atti ci forniscono elementi per pensare che Giuda si sia pentito . I suoi gesti di dipserazione , mi spiace , ma non sono interpretabili come pentimento , ma come disperazione per un definitivo fallimento umano . Che da questo Dio abbia ricavato un vero pentimento in punto di morte , non lo so ed è inutile stare a discuterlo.Quello che è avvenuto in punto di morte lo sa solo Dio , e allora perchè stare qui a ipotizzare ottimisticamente ciò che non conosciamo ?
    Se Giuda si è veramente pentito in punto di morte e noi non lo sapremo se non nell'aldilà.Dal Vangelo dobbiamo dedurre solo che la sua posizione conduce a dannazione certa : se si è pentito per grazia in punto di morte , non lo sappiamo né dal Vangelo né da altre fonti . Ripeto , per quello che sappiamo sarebbe dannato , e il Vangelo ci invita a non seguirlo nel suo atteggiamento ,nel raccontarcelo . Pretendere per ognuno di assumere un atteggiamento sbagliato tanto poi in punto di morte arriva il pentimento , mi spiace ma è tentare Dio o pretendere di salvarsi senza meriti .
    Quindi cui prodest discuterne dando per assodato unpentimento di cui non abbiamo segnali certi ?

    Sulla base dell' esempio da me fatto prima , è come pensare che all'ultmo momento qualcuno vada a salvare il poveretto finito nel burrone , e a nostra insaputa si salvi : ma non è un dato di certezza e di affidabilità un atteggiamento che confidi in qualcosa che realisticamente può verificarsi come ipotesi remota ,sfuggendo alla nostra conoscenza diretta .
    Darlo per dovuto , è una pretesa bella e buona , è appunto , tentare Dio,
    come se uno si buttasse dal quinto piano confidando nel fatto che Dio tanto lo salva. Il Vangelo , realisticamente , dice non buttarti , ovvero , non fare come Giuda.Volevo solo dire questo , tutto qua.Il resto lo vedremo dopo la nostra morte.

  7. #7
    Iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Età
    74
    Messaggi
    204

    Giuda Iscariota

    Salve, io ho fatto delle altre considerazioni, 1) Gesù mentre era a mensa con i dodici disse:< Qualcuono di voi mi tradirà>. poi prosegue:< Il Figlio dell' uomo se ne va, come è scritto di Lui , ma guai a colui dal quale il Figlio dell' uomo viene tradito; sarebbe meglio per quell' uomo se non fosse mai nato!>. Noi sappiamo che: il peccato che non c'è perdono, è la "BESTEMMIA ALLO SPIRITO SANTO", io spero nella Misericordia di Dio, che questa frase di Gesù
    :< Guai a colui dal quale il Figlio dell' uomo viene tradito; sarebbe meglio per l' uomo se non fosse mai nato>, non diventasse un' altra pesante condanna per noi? Quanti al mondo lo tradisce, lo rinnega secondo le circostanze, ma poi si riavvicina e chiede perdonami, e la frase di Gesù rivolto ai suoi discepoli è pesante, riferita e diretta a chi lo stava per tradire.

    2) Giuda era uno stupido ignorante o qualcos' altro? Perchè ha agito subito dopo l' arresto di Gesù, nel consegnare il denaro! Se avesse potuto ritornare indietro, non avrebbe compiuto tutto ciò che ha fatto, tradirlo? Il suo pentimento è qualcosa di reale. C'è una frase di sansone: "lui si è sentito una nullità di fronte alla società ed in mezzo ai discepoli, e non si sentiva più di vivere". Perchè non cogliamo qualcosa di più intelligente e di spirituale in Giuda, forse pensava che il Messia il Dio fatto uomo, fosse un capo condottiero con armi alla mano come allora il Dio di Abramo era chiamato "IL DIO DEGLI ESERCITI", ma ,quì la mia riflessione più concreta: Giuda al momento dell' arresto ha visto Gesù in mano ai suoi persecutori, Gesù stesso non ha mosso neanche un dito, anzi ha visto riattaccare l' orecchio al soldato, che Pietro aveva tagliato con la spada, e si è fatto trascinare e flagellare fino alla morte di croce. Giuda in quel momento a capito chi era veramente, il Messia, ed a anche capito che Gesù il suo combattimento era soprattutto non con la spada, ma con l' AMORE.
    Un caldo saluto.

  8. #8
    Fedelissimo di CR L'avatar di arcycapa
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    U.S.
    Età
    47
    Messaggi
    4,409
    Citazione Originariamente Scritto da Re David Visualizza Messaggio
    però il Vangelo dice guai a lui sarebbe meglio non fosse mai nato! tra i due tradimenti, quello di Giuda e Pietro ritengo sia peggiore il tradimento di Giuda!
    Anch'io la pensavo cosi`, ma proprio in un'omelia durante la settimana santa il mio parroco mi ha fatto molto riflettere. Lui ha detto che il tradimento di Pietro era peggiore di quello di Giuda perche' Pietro era molto piu` vicino a Gesu` che Giuda. Il fatto che Pietro fosse stato prescelto in varie occasioni (Trasfigurazione, ecc.) rese il suo tradimento peggiore di quello di Giuda. Giuda era un ladro e probabilmente non si confidava molto con Gesu` (per vergogna), mentre Pietro era forse il suo migliore amico... e Dio si aspetta di piu` da quelli a cui di piu` ha donato.

  9. #9
    Pietro tradì Gesu per paura, per un istinto umano di autoconservazione (del resto capibile), visto ciò che stava succedendo per istinto Pietro disse di non conoscere Gesù. E' vero che era vicino a Gesù e aveva visto tante cose, ma la conferma della sua fede l'ha avuta nel momento della resurezione, aveva visto ma non aveva capito a fondo visto che all'inizio rimangono dubbiosi circa la resurezione di Gesù, eppure lo avevo detto, eppure avevano visto, la resurezione di Lazzaro.
    Giuda diciamo che il tradimento lo ha premeditato.
    Pietro morendo anche lui in Croce ha ampiamente giustificato il tradimento fatto la prima volta!

  10. #10
    utente cancellato
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    1,072
    E' da ritenersi che, siccome Giuda andò ad impiccarsi e come citato dagli Atti, le sue viscere si sparpagliarono per terra, egli sia stato privato della Grazia del pentimento e del Perdono.

    Se così fosse stato, il Signore, nella sua immensa misericordia, gli avrebbe dato modo di riscattarsi, di rimediare al suo errore.

    ben lungi dall'intendere interpretare l'imperscrutabile giudizio di Dio, che solo conosce la fede , la devozione e le segrete inclinazione delle anime, secondo logica, Giuda dovrebbe essersi dannato, in adempimento alle scritture.

    Se Cristo bada, ovviamente, alla salvezza delle anime, perchè avrebbe detto "Meglio per costui se non fosse mai nato"? non credo che avrebbe pronunziato una simile sentenza su un'anima alla quale aveva deciso di concedere l'eterna salvezza.

Discussioni Simili

  1. preghiere a San Giuda Taddeo
    Di WIlPapa nel forum Elenco preghiere
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 15-04-2008, 00:13
  2. Quale versione per Giuda?
    Di franci65 nel forum Sacra Scrittura
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 08-09-2007, 23:39

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •