Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 65 di 71 PrimaPrima ... 15556364656667 ... UltimaUltima
Risultati da 641 a 650 di 702

Discussione: Un pensiero sul Vangelo del giorno...

  1. #641
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,202
    Gesù cominciò a dire:
    «Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona. Poiché, come Giona fu un segno per quelli di Nìnive, così anche il Figlio dell’uomo lo sarà per questa generazione.
    Nel giorno del giudizio, la regina del Sud si alzerà contro gli uomini di questa generazione e li condannerà, perché ella venne dagli estremi confini della terra per ascoltare la sapienza di Salomone. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Salomone.

    Gesù dice che la gente cerca sempre segni da Lui, ma l'unico che vedranno sarà come a quello che profeta Giona, e che alla vista di quel segno la città di Nìnive si convertì e credette in lui, così come anche la regina del sud che venne a verificare la sapienza di Salomone e quando vide ciò che aveva fatto Salomone con la sua saggezza credette in lui, con queste parole Gesù vuole dire che Lui che è il Figlio di Dio e quindi più grande del profeta Giona e di re Salomone, farà vedere l'Amore di Dio Padre attraverso di Lui e il sacrificio della Croce, e quando Lo vedranno chi crederà veramente in Lui si convertirà e crederà con la Sua Morte e Resurrezione la grandezza di Dio Padre e del Figlio.
    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  2. #642
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,202

    :)

    In quel tempo, mentre Gesù stava parlando, un fariseo lo invitò a pranzo. Egli andò e si mise a tavola. Il fariseo vide e si meravigliò che non avesse fatto le abluzioni prima del pranzo.
    Allora il Signore gli disse: «Voi farisei pulite l’esterno del bicchiere e del piatto, ma il vostro interno è pieno di avidità e di cattiveria. Stolti! Colui che ha fatto l’esterno non ha forse fatto anche l’interno? Date piuttosto in elemosina quello che c’è dentro, ed ecco, per voi tutto sarà puro».

    Gesù viene invitato da un fariseo a pranzo e questi si meravigliò che Gesù non avesse fatto le abluzioni prima del pranzo che per i farisei questo era un gesto rispettoso verso Dio, ma Gesù dice che il rispetto verso Dio non si limita a pulire un piatto o un bicchiere ma a pulire il loro cuore che invece è pieno di avidità e cattiveria, invece se danno in elemosina quello che c'è all'interno cioè il mangiare e bere a chi ne ha davvero bisogno allora saranno puri, perchè è inutile un rispetto verso Dio fatto di apparenza, Lui vuole altro e cioè la generosità verso coloro che hanno davvero bisogno della vera purezza del cuore.
    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  3. #643
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,202
    In quel tempo, il Signore disse: «Guai a voi, farisei, che pagate la decima sulla menta, sulla ruta e su tutte le erbe, e lasciate da parte la giustizia e l’amore di Dio. Queste invece erano le cose da fare, senza trascurare quelle. Guai a voi, farisei, che amate i primi posti nelle sinagoghe e i saluti sulle piazze. Guai a voi, perché siete come quei sepolcri che non si vedono e la gente vi passa sopra senza saperlo».

    Gesù rimprovera i farisei della loro ipocrisia e del loro rispetto verso Dio completamente fasullo, pagano le decime di quello che possiedono ma non si curano della vera giustizia e dell'amore verso Dio che è la cosa più importante, amano i primi posti nelle sinagoghe per farsi vedere dalla gente per essere ammirati da essa solo per farsi vedere nella loro ipocrisia che si curano di Dio ma in realtà non Lo amano affatto, e per questo che Gesù condanna il loro comportamento perchè è irrispettoso sia verso gli uomini che li vedono e purtroppo a volte li prendono ad esempio e allo stesso tempo mancano di rispetto verso Dio con la loro odiosa vanità.
    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  4. #644
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,202
    In quel tempo, il Signore disse: «Guai a voi, che costruite i sepolcri dei profeti, e i vostri padri li hanno uccisi. Così voi testimoniate e approvate le opere dei vostri padri: essi li uccisero e voi costruite.
    Per questo la sapienza di Dio ha detto: “Manderò loro profeti e apostoli ed essi li uccideranno e perseguiteranno”, perché a questa generazione sia chiesto conto del sangue di tutti i profeti, versato fin dall’inizio del mondo: dal sangue di Abele fino al sangue di Zaccarìa, che fu ucciso tra l’altare e il santuario. Sì, io vi dico, ne sarà chiesto conto a questa generazione.
    Guai a voi, dottori della Legge, che avete portato via la chiave della conoscenza; voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare voi l’avete impedito».

    Gesù con le sue dure parole dice ai farisei che è perfettamente inutile costruire dei bei sepolcri per i Profeti quando i loro padri li hanno uccisi e condannati senza ascoltarli, loro così facendo approvano l'operato di chi li ha fatti tacere per sempre, e condanna anche il comportamento dei dottori della Legge che loro non hanno capito la vera conoscenza che viene da Dio e non permettono nemmeno a chi la vuole conoscere di entrarvi, e per Gesù questi comportamenti sia dei farisei che di coloro che dovrebbero insegnare alla gente la verità è inammissibile perchè così facendo offendono Dio, i Profeti e anche Lui che è venuto sulla terra per portare la vera Via e la Verità che viene da Dio e loro si permettono anche di osteggiarLo con la loro ipocrisia.
    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  5. #645
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,202
    Dico a voi, amici miei: non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo e dopo questo non possono fare più nulla. Vi mostrerò invece di chi dovete aver paura: temete colui che, dopo aver ucciso, ha il potere di gettare nella Geènna. Sì, ve lo dico, temete costui.
    Cinque passeri non si vendono forse per due soldi? Eppure nemmeno uno di essi è dimenticato davanti a Dio. Anche i capelli del vostro capo sono tutti contati. Non abbiate paura: valete più di molti passeri!».

    Gesù chiama amici miei tutti coloro che Lo ascoltano veramente e dice loro di non aver paura di niente e nessuno perchè hanno la protezione di Dio con loro attraverso di Lui e di non temere coloro che uccidono il corpo ma colui che dopo aver ucciso ha il potere di gettare nella Geènna cioè il diavolo, solo di lui bisogna aver paura e non degli uomini perchè loro possono uccidere solo il corpo ma il demonio ha la facoltà di rubare l'anima di chi non crede veramente in Gesù e nel Suo operato di salvezza, quindi bisogna avere pienamente fiducia in Lui per essere beati davanti a Dio.
    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  6. #646
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,202
    Gesù disse ai suoi discepoli:
    «Io vi dico: chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anche il Figlio dell’uomo lo riconoscerà davanti agli angeli di Dio; ma chi mi rinnegherà davanti agli uomini, sarà rinnegato davanti agli angeli di Dio.
    Chiunque parlerà contro il Figlio dell’uomo, gli sarà perdonato; ma a chi bestemmierà lo Spirito Santo, non sarà perdonato.

    Gesù dice che chi Lo riconoscerà davanti agli uomini anche questi sarà riconosciuto davanti a Dio, diversamente succederà a chi invece Lo rinnegherà e che chiunque bestemmierà contro Lo Spirito Santo non sarà mai perdonato, perchè Lo Spirito Santo sarà dato a chiunque crederà davvero in Gesù e gli darà forza e vita al momento opportuno, inoltre Lo Spirito sarà Colui che guiderà la vita alla futura Chiesa che nascerà e chi non crederà in Esso sarà condannato e non potrà mai beneficiare del Suo Divino Aiuto.
    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  7. #647
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,498
    «Vox clamantis in deserto: “Parate viam Domini, rectas facite semitas eius”».
    (Luc. 3, 4).




  8. #648
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,202
    Gli altri dieci, avendo sentito, cominciarono a indignarsi con Giacomo e Giovanni. Allora Gesù li chiamò a sé e disse loro: «Voi sapete che coloro i quali sono considerati i governanti delle nazioni dominano su di esse e i loro capi le opprimono. Tra voi però non è così; ma chi vuole diventare grande tra voi sarà vostro servitore, e chi vuole essere il primo tra voi sarà schiavo di tutti. Anche il Figlio dell’uomo infatti non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti».

    I dieci Apostoli che hanno sentito la richiesta di Giacomo e Giovanni a Gesù provoca il loro sdegno, forse perchè anche loro vogliono un posto privilegiato insieme a Lui, ma Gesù dice loro che chi vuole essere primo ai suoi occhi e a quelli di Dio deve essere il servitore e lo schiavo di tutti e seguire l'esempio del loro Maestro che non è venuto per farsi servire nonostante sia il Figlio di Dio, ma per servire dando addirittura la Sua vita per molti cioè per tutti gli uomini e per la futura Chiesa nascente che sarà aperta a tutti coloro che crederanno in Gesù e nel Suo servire per fare la volontà di Dio Padre.
    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  9. #649
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,202
    In qualunque casa entriate, prima dite: “Pace a questa casa!”. Se vi sarà un figlio della pace, la vostra pace scenderà su di lui, altrimenti ritornerà su di voi. Restate in quella casa, mangiando e bevendo di quello che hanno, perché chi lavora ha diritto alla sua ricompensa. Non passate da una casa all’altra.
    Quando entrerete in una città e vi accoglieranno, mangiate quello che vi sarà offerto, guarite i malati che vi si trovano, e dite loro: “È vicino a voi il regno di Dio”».

    Gesù manda i suoi settantadue discepoli raccomandando loro di fare del bene, ma soprattutto di dire alla gente che il Regno di Dio è vicino, perchè il bene che faranno viene da Dio, e Gesù che ne è il Figlio manda loro per divulgare questo messaggio che con la Sua venuta è già realtà, perciò chi li accoglierà come operai alla Sua messe sarà benedetto e la pace che daranno in Sua vece scenderà su di essi altrimenti ritornerà a loro, e chi accetterà il loro operato in Nome di Gesù saprà che il Regno di Dio è in mezzo a loro.
    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  10. #650
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,202
    Gesù disse ai suoi discepoli:
    «Siate pronti, con le vesti strette ai fianchi e le lampade accese; siate simili a quelli che aspettano il loro padrone quando torna dalle nozze, in modo che, quando arriva e bussa, gli aprano subito.
    Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli; in verità io vi dico, si stringerà le vesti ai fianchi, li farà mettere a tavola e passerà a servirli.
    E se, giungendo nel mezzo della notte o prima dell’alba, li troverà così, beati loro!».

    Gesù esorta i suoi discepoli ad essere pronti e vigili come dei servi che aspettano il loro padrone quando torna dalle nozze in qualsiasi momento, sarà così grande l'ammirazione di quel padrone per quei servi che lui stesso li servirà, e così farà Gesù stesso per tutti coloro che aspetteranno il Suo Ritorno se troverà l'umanità pronta con la luce della fede e dell'amore sarà come quel padrone, darà loro una ricompensa infinita perchè chi aspetta la Sua Venuta sulla terra con un cuore puro e pieno di speranza sarà beato per sempre.
    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •