Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 75 di 76 PrimaPrima ... 256573747576 UltimaUltima
Risultati da 741 a 750 di 753

Discussione: Un pensiero sul Vangelo del giorno...

  1. #741
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,263
    Gesù vide una grande folla, ebbe compassione di loro, perché erano come pecore che non hanno pastore, e si mise a insegnare loro molte cose.
    Essendosi ormai fatto tardi, gli si avvicinarono i suoi discepoli dicendo: «Il luogo è deserto ed è ormai tardi; congedali, in modo che, andando per le campagne e i villaggi dei dintorni, possano comprarsi da mangiare». Ma egli rispose loro: «Voi stessi date loro da mangiare». Gli dissero: «Dobbiamo andare a comprare duecento denari di pane e dare loro da mangiare?». Ma egli disse loro: «Quanti pani avete? Andate a vedere». Si informarono e dissero: «Cinque, e due pesci».
    E ordinò loro di farli sedere tutti, a gruppi, sull’erba verde. E sedettero, a gruppi di cento e di cinquanta. Prese i cinque pani e i due pesci, alzò gli occhi al cielo, recitò la benedizione, spezzò i pani e li dava ai suoi discepoli perché li distribuissero a loro; e divise i due pesci fra tutti.
    Tutti mangiarono a sazietà, e dei pezzi di pane portarono via dodici ceste piene e quanto restava dei pesci. Quelli che avevano mangiato i pani erano cinquemila uomini.

    Gesù vede la folla che Lo segue con tanto amore e Lui la ricambia non solo insegnando loro molte cose, ma anche facendo il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci che ne avanzò in abbondanza ed erano cinquemila uomini, fa questo miracolo perchè come le gente ama Lui anche Gesù ama chi Lo cerca e chi vuole la Sua Parola di vita, e non gli importa se si fa tardi, alle osservazioni dei suoi discepoli che gli chiedono come possono dare da mangiare a tante persone con solo cinque pani e due pesci, Lui risponde con un miracolo che fa saziare tutto, sia la fame spirituale che quella fisica e non lo fa per essere ammirato ma perchè Gesù ama tutti e vuole il bene di chi Lo cerca e Lo segue con l'amore divino che solo il Figlio di Dio può portare agli uomini.


    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  2. #742
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    16,694
    «Padre santo, custodiscili nel tuo nome, quello che mi hai dato,
    perché siano una sola cosa, come noi» (Gv 17, 11).




  3. #743
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,263
    In quel tempo, poiché il popolo era in attesa e tutti, riguardo a Giovanni, si domandavano in cuor loro se non fosse lui il Cristo, Giovanni rispose a tutti dicendo: «Io vi battezzo con acqua; ma viene colui che è più forte di me, a cui non sono degno di slegare i lacci dei sandali. Egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco».
    Ed ecco, mentre tutto il popolo veniva battezzato e Gesù, ricevuto anche lui il battesimo, stava in preghiera, il cielo si aprì e discese sopra di lui lo Spirito Santo in forma corporea, come una colomba, e venne una voce dal cielo: «Tu sei il Figlio mio, l’amato: in te ho posto il mio compiacimento».

    Giovanni il Battista dice alla gente che lui battezza con acqua ma Colui che deve venire cioè Gesù battezzerà con Spirito Santo e fuoco divino, anche Gesù si fa battezzare da lui per essere anche Lui parte degli uomini, e dopo aver ricevuto il battesimo da Giovanni stesso mentre stava in preghiera lo Spirito Santo discese su di Lui e si sentì una voce dal cielo che diceva che Lui è il Figlio amato, Colui in cui ha posto il suo compiacimento perchè con il gesto del battesimo avuto da Giovanni, Gesù ha deciso di essere sia il Figlio di Dio e il Messia che doveva venire ma anche Colui che in mezzo agli uomini farà conoscere l'Amore di Dio attraverso l'umiltà.


    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  4. #744
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,263
    Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».
    Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono.
    Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedeo, e Giovanni suo fratello, mentre anch’essi nella barca riparavano le reti. Subito li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedeo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui.

    Gesù dopo l'arresto di Giovanni decide che è ora di compiere la Sua Divina Missione e cioè divulgare il Vangelo di Dio invitando tutti alla conversione, e per il Suo santo ministero non sceglie persone importanti ma passando lungo il mare di Galilea chiama prima i fratelli Simone e Andrea dicendo loro di venirgli dietro perchè saranno pescatori di uomini, e poi altri due fratelli pescatori Giacomo e Giovanni che al Suo invito di seguirLo lasciano addirittura il padre per Lui perchè sentono che adesso il loro destino è un altro, non penseranno più alla loro vita materiale ma seguendo Gesù capiscono che la loro esistenza è un'altra e cioè seguire Gesù il Figlio di Dio, nato nell'umiltà più assoluta per chiamare a sè uomini umili che diventeranno dei grandi nella fede in Lui.
    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  5. #745
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,263
    Gesù, entrato di sabato nella sinagoga, [a Cafarnao,] insegnava. Ed erano stupìti del suo insegnamento: egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come gli scribi.
    Ed ecco, nella loro sinagoga vi era un uomo posseduto da uno spirito impuro e cominciò a gridare, dicendo: «Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio!». E Gesù gli ordinò severamente: «Taci! Esci da lui!». E lo spirito impuro, straziandolo e gridando forte, uscì da lui.
    Tutti furono presi da timore, tanto che si chiedevano a vicenda: «Che è mai questo? Un insegnamento nuovo, dato con autorità. Comanda persino agli spiriti impuri e gli obbediscono!».
    La sua fama si diffuse subito dovunque, in tutta la regione della Galilea.

    Gesù nella sinagoga di Cafarnao insegna, e lo fa con autorità e non come gli scribi guadagnandosi lo stupore dei presenti, perchè mentre gli scribi insegnavano secondo la Legge del passato, l'insegnamento di Gesù veniva da Dio e questo si percepiva, e lì vi era un uomo posseduto da uno spirito impuro e Gesù gli ordinò severamente di uscire da lui e gli obbedì e tutti furono presi da timore perchè non solo il Suo insegnamento era una novità per loro ma guariva anche i posseduti da spiriti impuri che dicono di Gesù che è il Santo di Dio, ma Lui non scaccia i demoni per essere riconosciuto appunto come il Figlio di Dio ma perchè la Sua missione è un'altra far conoscere attraverso il Suo insegnare la scienza e l'amore divino del Padre attraverso di Lui.

    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  6. #746
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,263
    Al mattino presto si alzò quando ancora era buio e, uscito, si ritirò in un luogo deserto, e là pregava. Ma Simone e quelli che erano con lui, si misero sulle sue tracce. Lo trovarono e gli dissero: «Tutti ti cercano!». Egli disse loro: «Andiamocene altrove, nei villaggi vicini, perché io predichi anche là; per questo infatti sono venuto!».
    E andò per tutta la Galilea, predicando nelle loro sinagoghe e scacciando i demòni.

    Gesù prega in un luogo deserto e lì prega il Padre, e quando Simone ed altri Lo cercano perchè tutti vogliono la Sua presenza Lui risponde di andare altrove perchè predichi anche in altre parti perchè Lui è venuto non solo per chi Lo cerca ma anche per chi non Lo conosce perchè è questa la Sua missione, predicare nelle sinagoghe di tutta la Galilea annunciando il Vangelo e guarendo chi ha bisogno di Lui perchè Gesù non fa miracoli per beneficare una piccola parte ma per tutti coloro che credendo in Lui saranno salvi nel corpo e nello spirito.
    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  7. #747
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,263
    Al mattino presto si alzò quando ancora era buio e, uscito, si ritirò in un luogo deserto, e là pregava. Ma Simone e quelli che erano con lui, si misero sulle sue tracce. Lo trovarono e gli dissero: «Tutti ti cercano!». Egli disse loro: «Andiamocene altrove, nei villaggi vicini, perché io predichi anche là; per questo infatti sono venuto!».
    E andò per tutta la Galilea, predicando nelle loro sinagoghe e scacciando i demòni.

    Gesù si ritira in un luogo isolato e lì prega il Padre, e quando viene trovato da Simone e gli altri gli dicono che tutti Lo cercano ma Lui risponde di andare altrove perchè predichi anche in zone dove Lui non è conosciuto per portare il lieto annuncio in tutta la Galilea e non solo dove Lo cercano ma anche per chi non Lo ha mai visto, perchè è questa la Sua missione e cioè predicare nelle sinagoghe e guarire i malati nel corpo e nello spirito affinchè attraverso di Lui il Vangelo venga conosciuto da tutto il mondo affinchè chi crede in Lui sia salvo.


    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  8. #748
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,263
    In quel tempo, venne da Gesù un lebbroso, che lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi purificarmi!». Ne ebbe compassione, tese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, sii purificato!». E subito, la lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato.
    E, ammonendolo severamente, lo cacciò via subito e gli disse: «Guarda di non dire niente a nessuno; va’, invece, a mostrarti al sacerdote e offri per la tua purificazione quello che Mosè ha prescritto, come testimonianza per loro».
    Ma quello si allontanò e si mise a proclamare e a divulgare il fatto, tanto che Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città, ma rimaneva fuori, in luoghi deserti; e venivano a lui da ogni parte.

    Gesù guarisce un lebbroso che Lo supplica e Lui lo accontenta purificandolo, ma dopo la guarigione lo ammonisce dicendogli di non dire niente a nessuno e di seguire la Legge di Mosè perchè Gesù fa del bene a chi Lo prega ma vuole anche che sia osservata la Legge dei Profeti, ma questi invece di fare tutto ciò che Gesù gli ha detto cominciò a divulgare il fatto che era stato guarito e per questo motivo Gesù non poteva più entrare pubblicamente nè in una città che nei luoghi deserti perchè venivano da Lui da ogni parte non capendo che Gesù fa del bene per amore del prossimo, ma non vuole nemmeno essere considerato un guaritore ma Colui che può fare molto di più che guarire il corpo ma soprattutto l'anima.


    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  9. #749
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,263
    Gesù, vedendo la loro fede, disse al paralitico: «Figlio, ti sono perdonati i peccati».
    Erano seduti là alcuni scribi e pensavano in cuor loro: «Perché costui parla così? Bestemmia! Chi può perdonare i peccati, se non Dio solo?». E subito Gesù, conoscendo nel suo spirito che così pensavano tra sé, disse loro: «Perché pensate queste cose nel vostro cuore? Che cosa è più facile: dire al paralitico “Ti sono perdonati i peccati”, oppure dire “Àlzati, prendi la tua barella e cammina”? Ora, perché sappiate che il Figlio dell’uomo ha il potere di perdonare i peccati sulla terra, dico a te – disse al paralitico –: àlzati, prendi la tua barella e va’ a casa tua».

    Gesù colpito dalla fede di chi gli porta un paralitico gli dice che gli sono perdonati i peccati e agli scribi che gli criticano che solo Dio può perdonare i peccati, Gesù risponde con un miracolo cioè di far guarire quel paralitico dicendo che il Figlio dell'Uomo può perdonare i peccati e farli guarire anche nell'anima perchè Lui oltre ad essere Figlio dell'Uomo è soprattutto il Figlio di Dio e quindi in Sua vece può guarire tutte le ferite degli uomini con la forza della fede in tutti coloro che hanno fede in Lui.
    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

  10. #750
    Fedelissimo di CR L'avatar di Lady Joan Marie
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bisceglie
    Età
    44
    Messaggi
    3,263
    Gesù uscì di nuovo lungo il mare; tutta la folla veniva a lui ed egli insegnava loro. Passando, vide Levi, il figlio di Alfeo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì.
    Mentre stava a tavola in casa di lui, anche molti pubblicani e peccatori erano a tavola con Gesù e i suoi discepoli; erano molti infatti quelli che lo seguivano. Allora gli scribi dei farisei, vedendolo mangiare con i peccatori e i pubblicani, dicevano ai suoi discepoli: «Perché mangia e beve insieme ai pubblicani e ai peccatori?».
    Udito questo, Gesù disse loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori».

    Gesù vede un pubblicano di nome Levi e lo invitò a seguirLo e lui lascia tutto e Lo segue perchè sente che la sua vita di peccatore è finita, e mentre sta a tavola con questi ed altri che venivano considerati peccatori alle critiche degli scribi e dei farisei che chiedono perchè mangia insieme a loro, Gesù risponde che non sono i sani che hanno bisogno del medico ma i malati e che non è venuto a chiamare coloro che si sentono "giusti" davanti alla gente ma i peccatori perchè Gesù non fa distinzioni, per Lui gli uomini sono tutti uguali davanti a Dio e anche davanti a Lui e il Suo volere è di salvare appunto coloro che hanno più bisogno del Suo aiuto, e cioè di cambiare vita e di diventare suoi discepoli tutti gli uomini che hanno fede in Lui e nel Suo operato d'amore che abbraccia tutti.


    Il Re è invaghito della tua bellezza. E' Lui il tuo Signore: rendigli omaggio (SALMO44)

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •