Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 27

Discussione: Transessualismo

  1. #1
    Tommaso
    visitatore

    Transessualismo

    Qual è lo status di un fedele affetto da transessualismo che si opera chirurgicamente per cambiare sesso?

  2. #2
    Bannato
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Età
    39
    Messaggi
    43,056
    Che intendi per status? Mentale? Legale? Medico? Fisico? Religioso?

  3. #3
    Partecipante a CR L'avatar di Radames
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Età
    41
    Messaggi
    921
    Penso che in quanto "persona" meriti rispetto...

  4. #4
    Tommaso
    visitatore
    Una persona che fa una scelta del genere, che secondo l'attuale medicina è l'unica terapia per quella patologia, può continuare a ricevere i sacramenti?

  5. #5
    Moderatrice L'avatar di AntonellaB
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    8,375
    Citazione Originariamente Scritto da Tommaso Visualizza Messaggio
    Una persona che fa una scelta del genere, che secondo l'attuale medicina è l'unica terapia per quella patologia, può continuare a ricevere i sacramenti?
    Ma scusa, non è mica colpa sua se è nato con dei difetti fisici. Un conto è colui che è nato perfettamente maschio o femmina e vuole liberamente farsi operare per cambiare sesso, un altro è colui che ha degli organi malformati o incompleti e con l'aiuto della chirurgia vuole normalizzare la sua situazione.

  6. #6
    Partecipante a CR L'avatar di bqanto
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Roma
    Età
    55
    Messaggi
    699
    Citazione Originariamente Scritto da Tommaso Visualizza Messaggio
    Qual è lo status di un fedele affetto da transessualismo che si opera chirurgicamente per cambiare sesso?
    Che vuol dire "status"? I fedeli non hanno uno status, sono fedeli appunto. Se ti riferisci alla situazione di peccato, cioè se è peccato cambiare sesso, beh ovviamente nel passato nessuno ci avrà pensato, non so se il nuovo catechismo ne fa menzione. Immagino che equivalga a una bestemmia o a un ferimento. Tuttavia qualsiasi peccato, se c'è pentimento, può essere perdonato. Dipende dalla condotta di vita successiva, ritengo.

    Antonella

  7. #7
    Moderatrice L'avatar di AntonellaB
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    8,375
    Come dicevo prima non confondiamo coloro che vogliono solo cambiare sesso con coloro che sono ermafroditi o che presentano altre anomalie fisiche.

  8. #8
    Partecipante a CR L'avatar di Radames
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Età
    41
    Messaggi
    921
    Citazione Originariamente Scritto da B16 Visualizza Messaggio
    No, no, no e ancora no!!! E' un andare contro le regole divine e della natura.

    La "psiche" non è naturale?

  9. #9
    Tommaso
    visitatore
    Io non intendevo gli individui malformati, ma chi ha una diagnosi *psichiatrica* di transessualismo. Che è diverso dal semplice travestitismo.
    Che io sappia Vladimir Luxuria non ha subito interventi nelle parti intime, è in una via di mezzo.
    Come suggerisce B16, operarsi è contro natura: ma una decisione di quel tipo preclude per sempre la vita cristiana? Pare che non ci siano dettami particolari sulla questione, non affrontata dal Magistero.

  10. #10
    Saggio del Forum L'avatar di Pikachu
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    6,631
    Citazione Originariamente Scritto da Tommaso Visualizza Messaggio
    Io non intendevo gli individui malformati, ma chi ha una diagnosi *psichiatrica* di transessualismo. Che è diverso dal semplice travestitismo.
    Che io sappia Vladimir Luxuria non ha subito interventi nelle parti intime, è in una via di mezzo.
    Come suggerisce B16, operarsi è contro natura: ma una decisione di quel tipo preclude per sempre la vita cristiana? Pare che non ci siano dettami particolari sulla questione, non affrontata dal Magistero.
    Perchè fino a pochi decenni fa alla gente non venivano nemmeno in mente simili stravaganze. Bei tempi...

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>