Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 25 di 25 PrimaPrima ... 15232425
Risultati da 241 a 244 di 244

Discussione: Canto gregoriano: riflessioni ed esperienze nelle nostre comunità

  1. #241
    Iscritto L'avatar di Sacro Collegio
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Monza
    Età
    33
    Messaggi
    147
    Citazione Originariamente Scritto da Antocerimoniere Visualizza Messaggio
    Vorrei comprare il graduale romano e quello simplex, dove posso trovarli ? Cosa mi consigliate ?
    https://www.ibs.it/graduale-simplex-...SABEgIF8PD_BwE

  2. #242
    Iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Località
    Palermo
    Messaggi
    141
    Citazione Originariamente Scritto da Ambrosiano Visualizza Messaggio
    E lo stesso direi per una parrocchia romana che usasse i libri ambrosiani che ho elencato più sopra. Ma anche qui non mi scandalizzerei se "una tantum" anche loro cantassero il Gloria "more ambrosiano".
    Nel graduale simplex sono presenti canti dalla tradizione Ambrosiana e dalla tradizione mozarabica, tra cui il Gloria more ambrosiano. Però appunto lo scopo del simplex non è quello di un uso massivo nelle grandi chiese, ma un supporto per chi non ce la fa a cantare meglio

  3. #243
    Campione di Passaparola di Cattolici Romani L'avatar di Gerensis
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Casa
    Età
    49
    Messaggi
    8,284
    Citazione Originariamente Scritto da Antocerimoniere Visualizza Messaggio
    Vorrei comprare il graduale romano e quello simplex, dove posso trovarli ? Cosa mi consigliate ?
    Il Graduale simplex è disponibile in pdf:
    https://www.cantualeantonianum.com/2...mpleto-in.html

  4. #244
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,420
    Mi spiace dover tornare ancora sull'argomento, perchè usualmente a me non piace allungare il brodo solo per aver l'utlima parola, ma nella tua risposta sono presenti alcuni errori logici.
    Citazione Originariamente Scritto da Sacro Collegio Visualizza Messaggio
    Dovresti fare più attenzione ai profili giuridici, specie se citi documenti con valore normativo.
    L'interpretazione "per analogia" ha criteri molto stringenti.
    Perciò quello che vale per il canto gregoriano, non è scritto per il canto ambrosiano.
    Neppure il combinato disposto delle due norme che citavi può suffragare qualcosa che non sta scritto in una fonte di quel rango.
    Il punto 3 della costituzione Sacrosanctum Concilium dice:

    3. Il sacro Concilio ritiene perciò opportuno richiamare i seguenti principi riguardanti la promozione e la riforma della liturgia e stabilire delle norme per attuarli. Fra queste norme e questi principi parecchi possono e devono essere applicati sia al rito romano sia agli altri riti, benché le norme pratiche che seguono debbano intendersi come riguardanti il solo rito romano, a meno che si tratti di cose che per la loro stessa natura si riferiscono anche ad altri riti.

    Dunque: le norme pratiche sono per il RR, mentre i principi ad esse sottese possono e devono essere applicati anche al RA.
    Quindi se al punto 116 leggo: La Chiesa riconosce il canto gregoriano come canto proprio della liturgia romana, comprendo che il principio è la salvaguardia del canto proprio del rito; e per il rito ambrosiano il canto propripo è il Canto ambrosiano. E a questo devo dunque cercare di "riservare il posto principale nelle azioni liturgiche " di questo rito.

    Mi sfugge dunque il senso di quanto hai scritto, perchè io non ho fatto nessun assunto per analogia, ma per applicazione di quanto disposto dal Vaticano II.


    L'interpretazione per analogia così libera, postulerebbe che per esempio il "Summorum pontificum", che alcuni ritenevano non applicabile al rito ambrosiano proprio perché non espressamente citato, avrebbe dovuto per analogia essere esteso al rito ambrosiano.
    In questo caso sì che la bizzarra interpretazione per analogia a cui fai riferimento non stava in piedi perchè il Summorum pontificum nel titolo già indicava il suo raggio di applicabilità al solo rito romano e, al suo interno, continua a specificare solo tale rito. Se l'autore avesse voluto suggerirne una estensione avrebbe potuto, anzi dovuto indicarlo espressamente come aveva fatto il Vaticano II per la Sacrosanctum concilium.

    Le fonti del diritto e i criteri ermeneutici non possono essere usati "al bisogno".
    Sono assolutamente d'accordo.

    Detto questo passiamo al principio di 'fattibilità' musicale.
    La natura modale presuppone già delle maggiori difficoltà, l'arcaicità dell'ambrosiano ne comporta ancora di maggiori.
    L'accesso ad un gregoriano minimo, quale quello del graduale simplex, permette maggiore partecipazione attiva da parte dell'assemblea, avvicinata a melodie 'fattibili' per il senso musicale contemporaneo.
    In sostanza è il principio per cui è molto diffuso il canto della "Missa de angelis", mentre quello della "Orbis factor" o della "Cunctipotens" è assai più raro.
    Ma guarda che, e sicuramente è una mia responsabilità quella di non sapermi spiegare bene, il mio appunto iniziale non era sul fatto che fai imparare il gregoriano ad una assemblea ambrosiana. Il mio appunto era che, come mi appariva da post precedenti anche in altre discussioni, hai dato l'impressione di farlo perchè così attui quanto richiesto dal Concilio Vaticano II. E questo, come mi pare di aver dimostrato, non è vero perchè il Concilio ha richiesto che per il rito ambrosiano ci si sarebbe dovuto sforzare a dare il giusto spazio e importanza al canto ambrosiano.

    E riguardo alle difficoltà, anche nell'ambrosiano c'è molto di cantabile senza che sia richiesto chissà che impegno.

    Giusto per riferirsi a cose che tutti capiscono, non dirmi che il Credo ambrosiano è più difficile del Credo VIII gregoriano. A me pare il contrario, anzi il Credo ambrosiano si presta anche a essere cantato in italiano!
    E pure il Gloria festivus mi pare molto più semplice di quello della Missa de Angelis (che proprio gregoriano non è).
    E che dire del Sanctus? Ce n'è uno che è quasi salmodico.

    E anche tra le antifone si può scegliere tra numerosi brani semplici e orecchiabili.

    Dopodicè, buon canto!

Discussioni Simili

  1. Canto gregoriano: articoli, manuali, cori celebri, audio e video in Rete
    Di OrganistaPavese nel forum Musica ed Arte Sacra
    Risposte: 114
    Ultimo Messaggio: 18-07-2021, 14:30

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •