Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 2 di 12 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 117

Discussione: Trinità dei Pellegrini in Roma: Parrocchia personale per la forma straord. del R.R.

  1. #11
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Età
    59
    Messaggi
    143

    Deo gratias

    Un canto dice:
    "Grazie Signore,
    rendiamo grazie a te che regni nei secoli eterni...."

  2. #12
    Iscritto L'avatar di Adelchi
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Brutium (Regnum Utriusque Siciliae).
    Età
    44
    Messaggi
    199
    Viva il Papa, viva sempre Cristo Re! Mai disperare....

  3. #13
    Vecchia guardia di CR L'avatar di Isidro de Sevilla
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    In Urbe optime maneo
    Età
    60
    Messaggi
    2,150
    Citazione Originariamente Scritto da romualdus Visualizza Messaggio
    So dove si trova:

    http://maps.google.com/maps?f=q&hl=i...10042&t=h&z=17
    Ultima modifica di Isidro de Sevilla; 08-05-2008 alle 22:40

  4. #14
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    61,315
    Eretta applicando il motu proprio «Summorum Pontificum»

    La prima "parrocchia personale"
    a Roma per i fedeli tradizionalisti




    "Un importante atto che applica a Roma il recente motu proprio "Summorum Pontificum" di Benedetto XVI". Così il cardinale Darío Castrillón Hoyos, presidente della Pontificia Commissione Ecclesia Dei, sottolinea il significato dell'istituzione di una parrocchia nel centro dell'Urbe per le necessità spirituali dei fedeli tradizionalisti, che seguono normalmente la "forma straordinaria" della liturgia del Rito Romano.
    Un decreto del cardinale Vicario Camillo Ruini ha infatti eretto nei giorni scorsi la "parrocchia personale" della Santissima Trinità dei Pellegrini, affidandola alla cura pastorale della Fraternità sacerdotale San Pietro.
    "È un atto disposto dal Papa per la diocesi di Roma che ha un valore in sé, nel progressivo percorso in atto dell'applicazione del motu proprio sull'uso della liturgia romana anteriore alla riforma effettuata nel 1970", spiega il presidente della commissione vaticana che cura le relazioni con i fedeli legati alla precedente tradizione liturgica latina, in particolare quelli finora in vario modo collegati alla Fraternità fondata da monsignor Marcel Lefebvre, che desiderano rimanere uniti al Successore di Pietro nella Chiesa cattolica. Ma - aggiunge il cardinale Castrillón Hoyos - "la realizzazione di una parrocchia personale ha anche un valore esemplare per altre diocesi, sia in Italia che altrove".
    La chiesa, annessa all'arciconfraternita della Santissima Trinità dei pellegrini e convalescenti, si trova sul territorio del primo Municipio di Roma ed è sussidiaria della parrocchia dei Santi Biagio e Carlo ai Catinari, nel settore pastorale centro della diocesi.
    Alla nuova parrocchia - si legge nel decreto del cardinale Ruini - e ai suoi parroci "pro tempore" sono riconosciuti gli stessi diritti di cui godono le altre dell'Urbe e i loro parroci secondo il diritto comune; al contempo essa ha gli stessi obblighi e doveri delle altre, mentre per l'amministrazione e il sostentamento del parroco saranno osservate norme promulgate dalla Conferenza episcopale italiana e dal Vicariato di Roma.


    (©L'Osservatore Romano - 16 maggio 2008)
    Oboedientia et Pax

  5. #15
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,843
    Citazione Originariamente Scritto da Fiorello.Rossi Visualizza Messaggio
    Finalmente una parrocchia personale per il Rito antiquior!
    Perchè "antiquior" ? Forse "antiquus" è più appropriato.

  6. #16
    Utente Senior L'avatar di Organista Romano
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Domi meae
    Età
    28
    Messaggi
    616
    Citazione Originariamente Scritto da Ambrosiano Visualizza Messaggio
    Perchè "antiquior" ? Forse "antiquus" è più appropriato.
    Hai ragione Ambrosiano, il rito è antico ma tuttora attuale

  7. #17
    princeps ecclesiae
    visitatore

  8. #18
    Vecchia guardia di CR L'avatar di WIlPapa
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Venegono Inferiore
    Messaggi
    2,691
    A Roma, la parrocchia per i fedeli che vogliono assistere alla Messa in latino, secondo il "Summorum Pontificum" del Papa. Intervista con don Joseph Kramer


    A un anno dalla pubblicazione del Motu Proprio Summorum Pontificum di Benedetto XVI, una conseguenza pastorale concreta del documento papale è stata la creazione, l’8 giugno scorso, della parrocchia "personale" della Santissima Trinità dei Pellegrini, nel settore Centro della Diocesi di Roma. Si tratta della prima comunità parrocchiale costituita in Italia in applicazione dell’art. 10 del Motu Proprio e dunque non sulla base del territorio ma del rito, in quanto composta da fedeli legati all’antica forma del rito romano. La parrocchia, eretta per decreto dal cardinale vicario su disposizione del Papa, è stato affidata a don Joseph Kramer, religioso australiano della Fraternità sacerdotale di San Pietro, in Italia ormai da tren’tanni. Eccolo al microfono di Fabio Colagrande.

    R. - L’apertura è andata molto bene: erano tutti contentissimi. Questo ha suscitato molto interesse - anche la stampa ne ha parlato - e da quel giorno la gente è venuta in Chiesa ogni giorno a vedere di cosa si tratta. Questa è una parrocchia personale che non dipende dal territorio. E’ aperta a tutti i fedeli che vogliono frequentare i Sacramenti e la Santa Messa, secondo la forma antica del rito romano. E’ una parrocchia che bisogna creare a distanza. La difficoltà è, infatti, che la gente abita lontano e deve venire da fuori. L’idea è di avere non solo la Messa, ma tutti i Sacramenti - battesimi, matrimoni - oltre alla Quaresima e al Triduo pasquale.


    D. - Chi sono i vostri parrocchiani, don Joseph?


    R. - Molto vari: gente di tutte le età, molti giovani, famiglie con bambini, persone oltre i 50 anni, che ricordano il rito antico e che sono contente di riacquistare un posto nella vita normale della Chiesa. E anche la gente locale è contenta di vedere che siamo lì, con la forma antica del rito, e che teniamo aperta una chiesa rimasta chiusa per molti anni.


    D. - Il cardinale Castrillon Hoyos ha ricordato che l’erezione di questa parrocchia personale ha un valore esemplare per le altre diocesi, sia in Italia che nel mondo...


    R. - Sì, perché Roma è sempre un esempio, una città centrale per tutto il cattolicesimo. E già altri vescovi hanno deciso di aprire delle parrocchie seguendo l’esempio dato qui a Roma, ed è molto importante.


    D. - Padre Kramer è corretto dire che la sua è una parrocchia di fedeli tradizionalisti?


    R. - Questa parrocchia è per tutti i fedeli cattolici normali, che apprezzano la forma antica, ma non appartengono ad una categoria diversa, dei tradizionalisti appunto. Seguire la forma antica non vuol dire diventare necessariamente tradizionalisti. Il nostro desiderio è di essere integrati nella vita quotidiana della Chiesa. E siamo molto, molto grati al cardinale vicario per questa opportunità di entrare nella vita della Chiesa e di non essere considerati un "branco" al di fuori della normativa.

    fonte:radiovaticana.it
    Ultima modifica di WIlPapa; 13-07-2008 alle 16:59
    "Vi scongiuro, sosteniamoci in questo cammino" Card.Angelo Scola

  9. #19
    Iscritto L'avatar di magellanino
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Palermo
    Età
    38
    Messaggi
    438
    Citazione Originariamente Scritto da Fiat Lux Visualizza Messaggio
    Sapessi in quanti fanno questo errore...

  10. #20
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Bologna
    Età
    42
    Messaggi
    2
    Ma un velo omerale verde non riuscivano a trovarlo? Usarne uno bianco è contrario alle rubriche e alla tradizione! Sarebbe stato meglio usare un parato Oro.

Discussioni Simili

  1. Testi proprii di alcune Diocesi, Regioni o Nazioni per la Forma Straord. del R.R.
    Di caravaggio nel forum Liturgie secondo l'Usus Antiquior dei Riti Romano e Ambrosiano
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 24-05-2019, 18:06
  2. Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 20-12-2010, 09:09
  3. Video di Messe celebrate prima della riforma liturgica
    Di Anselmo nel forum Liturgie secondo l'Usus Antiquior dei Riti Romano e Ambrosiano
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 02-05-2008, 10:29

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>