Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 36 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 355

Discussione: Diverse traduzioni ed edizioni della Bibbia: confronti. Quale scegliere?

  1. #21
    Fedelissimo di CR L'avatar di Giorgio1122
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Trapani & Ciuridda(SR)
    Età
    51
    Messaggi
    4,717
    Citazione Originariamente Scritto da Lightcreek Visualizza Messaggio

    Qualcuno sa inoltre come ci si comporterà quando la traduzione aggiornata avrà a che fare con i testi usati come preghiera. Si è molto parlato di versioni "aggiornate" del Padre Nostro. Diremo i rosari di "Rallegrati Maria" al posto della Ave Maria?

    Pace a voi, Lightcreek
    A me queste mi sono costate molto
    Anche se non riguardano la Bibbia.
    Scusate ot

  2. #22
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,856
    Citazione Originariamente Scritto da Lightcreek Visualizza Messaggio
    Qualcuno sa inoltre come ci si comporterà quando la traduzione aggiornata avrà a che fare con i testi usati come preghiera. Si è molto parlato di versioni "aggiornate" del Padre Nostro. Diremo i rosari di "Rallegrati Maria" al posto della Ave Maria?
    Non cambierà niente. Vedi http://www.cattoliciromani.com/forum...8&postcount=15

    Citazione Originariamente Scritto da Giorgio1122 Visualizza Messaggio
    A me queste mi sono costate molto
    Anche se non riguardano la Bibbia.
    Scusate ot
    Non ho capito. Cosa vorresti dire? Poi essere un po' meno ermetico? Grazie

  3. #23
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Età
    62
    Messaggi
    5
    Io ho la "nuovissima edizione dai testi originali" della San Paolo, la Bibbia di Gerusalemme e la Bibbia di Navarra delle Edizioni Ares di Milano che trovo molto accurata nei commenti.

  4. #24
    DAVIDE_
    visitatore
    da Abramo.
    Il verbo "וייצר" (wayyitser), come riportato in calce dalla Massoràh ricorre due volte, una volta riferito all'uomo (nel nostro caso) Gn, 2-7 e l'altra agli animali Gn, 2-19. Una volta in ktav chasser e l'altra in ktav malè. "wayizer" della radice yazar significa dare una forma (ebr. "צורה" zuràh) e ciò che ha una forma si chiama "יצר" (yezer). Questo verbo è riferito non solo a cose materiali, ma anche a cose astratte ed è proprio questa una particolare differenza con le lingue occidentali perchè anche i pensieri dell'uomo secondo il linguaggio biblico hanno una forma(cfr Gen 6:5, 8:21). Lo yezer è anche il pensiero che prende forma nella nostra mente che ci tenta al male o ci fa deviare dal male e si distingue in due "istinti": yezer tov" e "yezer ra'". Il fatto che questo verso di Gen. 2:7 è scritto con due yud certamente ha dei significati ulteriori a quelli che si intuiscono a prima vista. Pare che l'autore abbia qui voluto esprimere l'azione di due "impasti" uno materiale e l'altro spirituale e pensandoci bene non può essere altrimenti perchè anche la parte astratta della nostra mente è un complicato software che ha avuto bisogno di un programmatore. "Impastare" che è l'azione del vasaio che poi da la forma alle sue ceramiche, significa basilarmente: mettere insieme delle particelle e quest'operazione consiste infatti nell'unire insieme, con l'uso dell'acqua, le particelle della terra. Mentre il corpo dell'uomo è detto " 'afar" (tradotto impropriamente "polvere") qui significa appunto "composizione di particelle piccolissime", anche il software dell'uomo è un impasto di impasti di yezer tov e yezer rà. I maestri antichi che avevano ereditato la tramandazione antica dissero che la presenza delle due yud indicava indubbiamente qualcosa di doppio e le loro spiegazioni come "i due yezer(istinti)", "le due parti di sopra e di sotto", " i due mondi, quello attuale e quello avvenire" in sostanza sono tutte facce della stessa moneta. Il corpo materiale che egli stesso è " 'afar" esso viene dalla terra (min haadamàh) e ad essa ritorna scomponendosi nuovamente nelle particelle da cui aveva preso origine, ma a questo corpo viene immesso un "soffio vitale" che viene dall'esterno, dal Cielo, ma per quest'ultimo è già usato un altro verbo e dunque le due yud non possono indicare l'anima celeste ed il corpo terreno perchè l'azione espressa dal verbo si riferisce esclusivamente a ciò che proviene dalla terra. Dunque anche cose astratte come i pensieri dell'uomo e le sue decisioni sono cose che appartengono alla terra e possiamo anche affermare che hanno anche una forma materiale se pensiamo alle particelle elettrochimiche che costituiscono il funzionamento del nostro cervello. E' interessante notare, che qui il verso non dice che l'uomo viene formato dalla polvere della terra, ma che esso viene formato " 'afar" (insieme di particelle), qui è l'Adam ad essere definito " 'afar" non che esso viene fatto dall' Afar della terra, è l'azione del verbo che lo fa appartenere alla terra perchè esso viene fatto dalla terra. Infatti in Gen 3: 19 D-o dice ad Adam " Afar attà"=tu sei Afar, e insieme all' 'Afar della terra tornerai. L'uomo è già "polvere" dalla sua nascita, un insieme di particelle a cui si addice perfettamente l'azione del verbo wayizer che non poteva essere altro che con due yud perchè mentre gli animali sono semplici composizione di particelle, l'uomo differisce da essi perchè ha dei pensieri che gli fanno prendere delle decisioni, che in fondo poi costituiscono il suo modo di vivere. Pertanto l'uomo diviene un tutt'uno insieme con la sua intelligenza che è la sua particolare caratteristica, egli viene formato così perchè così acquista la sua completezza, gli animali sono già completi così come sono senza quell'intelligenza e quei pensieri che costituiscono invece il modo di vivere dell'uomo che ad ogni epoca può assumere atteggiamenti molto diversi mentre gli animali da sempre fanno sempre le stesse cose.

    Come viene detto in Berachot 61a
    I due istinti sono le due yud dell'uomo.

  5. #25
    Veterano di CR L'avatar di mare profondo
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    piacenza
    Età
    40
    Messaggi
    1,373

    Bibbia

    Volevo, chiedervi un consiglio, a tutti. Ho il desiderio di acquistare una Bibbia.
    Facendo il giro, di diversi supermercati, ho notato, che ci sono versioni differenti. Io, non saprei su quale orientarmi. Visto, che non l'ho mai letta e mi avvicino, per la prima volta.
    Quale posso, acquistare per semplicità di linguaggio e spiegazione???
    Che differenza, c'è tra una edizione e l'altra???
    Vi ringrazio.

  6. #26
    Veterano di CR L'avatar di Card.Luciani
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    (RM)
    Messaggi
    1,540
    Citazione Originariamente Scritto da mare profondo Visualizza Messaggio
    Volevo, chiedervi un consiglio, a tutti. Ho il desiderio di acquistare una Bibbia.
    Facendo il giro, di diversi supermercati, ho notato, che ci sono versioni differenti. Io, non saprei su quale orientarmi. Visto, che non l'ho mai letta e mi avvicino, per la prima volta.
    Quale posso, acquistare per semplicità di linguaggio e spiegazione???
    Che differenza, c'è tra una edizione e l'altra???
    Vi ringrazio.
    Intanto ti devo dire che a settembre-ottobre dovrebbe essere disponibile la nuova versione con il testo CEI, quindi ti conviene aspettare un pochino..In genere, quelle con il testo CEI suonano più familiari, dato che è il testo proclamato nelel celebrazioni liturgiche. Personalmente utilizzo la Bibbia di Gerusalemme (testo CEI e note dell'Istituto Biblico di Gerusalemme); molto buona anche l'edizione TOB (Traduction Oecumenique Biblique), sempre con il testo CEI, note molto ben fatte.
    Si trovano comunque anche edizioni tascabili, piccole e piccolissime; un buon compromesso può essere quella della collana "Mti Mondadori", dovrebbe essere sui 5-6 euro.
    Tra l'altro, la Parola di Dio sarà il tema del prossimo Sinodo dei Vescovi ad ottobre.
    Mi permetto un ultimo consiglio, valido in particolare per chi si accosta per la prima volta al testo biblico: informati se in parrocchia e/o in Diocesi esistono gruppi di lettura e studio della Bibbia. Sono tanto necessari per non rischiare fraintendimenti o una lettura superficiale.
    Benvenuto e...buona lettura!

  7. #27
    Partecipante a CR L'avatar di giulio76
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    catania
    Età
    46
    Messaggi
    973
    Citazione Originariamente Scritto da mare profondo Visualizza Messaggio
    Volevo, chiedervi un consiglio, a tutti. Ho il desiderio di acquistare una Bibbia.
    Facendo il giro, di diversi supermercati, ho notato, che ci sono versioni differenti. Io, non saprei su quale orientarmi. Visto, che non l'ho mai letta e mi avvicino, per la prima volta.
    Quale posso, acquistare per semplicità di linguaggio e spiegazione???
    Che differenza, c'è tra una edizione e l'altra???
    Vi ringrazio.
    Ciao Sonia, sono contento che hai deciso di studiare la parola di Dio, con i giusti insegnamenti vedrai che ci sono tante cose da scoprire. Ma non è facile la lettura di un testo biblico per questo ti consiglio di comprarne una piena di note anche se spendi di più, ma ne vale la pena. Poi se c'è una guida spirituale che ti aiuti a capire le varie fiugure bibliche e gli avvenimenti è molto meglio. Nel testo della Bibbia si celano tante cose che se lette distrattamente non ti dicono nulla, ma da uno studio approfondito ti accorgi che chi ha scritto la Bibbia è veramente la mano di Dio.

  8. #28
    Gran CierRino
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Napoli
    Età
    45
    Messaggi
    9,263
    Cara Sonia, io leggo la Bibbia di Gerusalemme e mi trovo molto bene.

  9. #29
    Veterano di CR
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    a casa
    Messaggi
    1,423
    Bibbia di Gerusalemme: note ben fatte, testo CEI (importante perché è quello per l'uso liturgico).
    So che è buona anche la TOB, ma non la conosco.

    In definitiva, io non userei altri testi che quello CEI (attenta che sia la nuova traduzione, che in formato economico esce tra qualche mese!).
    Dal punto di vista delle note so che queste due ne hanno abbastanza e sono ben fatte.

  10. #30
    Gran CierRino L'avatar di Ismael
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Groningen
    Età
    43
    Messaggi
    8,389
    Citazione Originariamente Scritto da mare profondo Visualizza Messaggio
    Quale posso, acquistare per semplicità di linguaggio e spiegazione???
    Ma per semplicità più che altro prenderei quelle della CEI menzionate sopra che sono commentate con note molto utili per comprendere certi versetti un po duri.

    Certi passi sono molto difficili anche per teologi ed esegeti esperti però Lo studio della Parola di Dio è ancora una scienza viva

    Che differenza, c'è tra una edizione e l'altra???
    Vi ringrazio.
    Non tutte le traduzioni sono affidabili. Quelle della CEI lo sono.
    Altre versioni come quelle dei Testimoni di Geova, sono adirittura manomesse (ovvero ci sono delle parole tradotte appositamente in modo errato a fine di sostenere la teologia dei TdG)

Discussioni Simili

  1. Traduzioni della Bibbia
    Di VTR nel forum Sacra Scrittura
    Risposte: 169
    Ultimo Messaggio: 11-04-2012, 03:39
  2. Quale libro della Bibbia vi "piace" di più?
    Di antoniog8 nel forum Principale
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 19-05-2008, 22:09
  3. Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 12-11-2007, 11:34

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>