Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 22

Discussione: Per coloro che iniziano gli studi teologici

  1. #1
    Fedelissimo di CR L'avatar di Anselmo
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Nel cuore della ben rotonda verità, che non trema, ma palpita della Sapienza eterna.
    Messaggi
    4,875

    Per coloro che iniziano gli studi teologici

    Preghiera di s. Tommaso d'Aquino



    Concedimi, Dio misericordioso, di desiderare ardentemente ciò che piace a te, di ricercarlo con saggezza, di riconoscerlo con verità e di compierlo con perfezione a lode e gloria del tuo nome.
    Metti ordine, mio Dio, nella mia vita: fa' che sappia ciò che mi richiedi di fare e concedimi di eseguirlo come è necessario e come giova alla mia anima.
    Accordami, Signore mio Dio, di non venire meno nelle prosperità e nelle avversità, perché in quelle non mi esalti e in queste non mi abbatta. Di nessuna cosa io mi rallegri o mi dolga se non di ciò che conduce a te o lontano da te. A nessuno desideri piacere o tema di dispiacere se non a te. Perda valore per me, Signore, tutto ciò che è effimero e mi sia caro tutto ciò che è tuo. Mi rincresca la gioia senza dite, né desideri altro fuori di te. Mi diletti, Signore, una fatica sostenuta per te e mi sia molesto ogni riposo senza di te.
    Concedimi, Signore, di rivolgere frequentemente il cuore a te e, quando cado, di dolermi ogni volta con il fermo proposito di emendarmi.
    Rendimi, Signore mio Dio, obbediente senza contraddizione, povero senza avvilimento, casto senza corruzione, paziente senza mormorazione, umile senza finzione, lieto senza dissipazione, triste senza abbattimento, maturo senza pesantezza, pronto senza leggerezza, timorato senza disperazione, veritiero senza doppiezza, operatore di bene senza presunzione; concedimi di correggere il prossimo senza orgoglio e di edificarlo, con la parola e con l'esempio, senza simulazione.
    Dammi, Signore Dio mio, un cuore sempre vigile, che nessun pensiero vano porti lontano da te, dammi un cuore nobile, che nessun indegno affetto trascini in basso, dammi un cuore retto, che nessuna cattiva intenzione faccia deviare, un cuore saldo, che nessuna tribolazione spezzi, un cuore libero, che nessuna passione violenta soggioghi.
    Donami, Signore Dio mio, un intelletto che ti conosca, una diligenza che ti cerchi, una sapienza che ti trovi, uno stile di vita che ti piaccia, una perseveranza che ti attenda con fiducia e una fiducia che ti abbracci alla fine.
    Concedimi di essere afflitto in questo mondo dalle tue pene per la penitenza, di godere, durante il cammino, dei tuoi benefici per la grazia, di esultare nella patria celeste delle tue gioie per la gloria.
    Tu che vivi e regni, Dio, per tutti i secoli dei secoli. Amen.
    Initium sapientiae timor Domini
    Prima di parlare, pensa; dopo aver pensato, taci. (P.M.) A star zitti si fa sempre bella figura

    .

  2. #2
    Fedelissimo di CR L'avatar di Anselmo
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Nel cuore della ben rotonda verità, che non trema, ma palpita della Sapienza eterna.
    Messaggi
    4,875
    Lettera di s. Tommaso d'Aquino ad uno studente.


    Carissimo,
    giacchè mi hai chiesto in che modo tu debba applicarti allo studio, per acquistare il tesoro della scienza, ecco in proposito il mio consiglio:
    non voler entrare subito in mare, ma arrivaci attraverso i ruscelli, perchè è dalle cose più facili che bisogna pervenire alle più difficili.
    Questo è dunque l'avviso mio che ti servirà di regola.
    Voglio che tu eviti i discorsi inutili;
    abbi purezza di coscienza;
    non trascurare la preghiera;
    ama il raccoglimento;
    sii cordiale con tutti;
    non essere curioso dei fatti altrui;
    non avere eccessiva familiarietà con alcuno,
    perchè essa genera disprezzo e dà occasione di trascurare lo studio;
    non divagare su tutto;
    cerca di imitare gli esempi delle persone rette;
    non guardare chi è colui che parla,
    ma tieni a mente tutto ciò che di buono egli dice;
    procura di comprendere cià che leggi e ascolti;
    certificati delle cose dubbie e studiati di riporre nello scrigno della memoria tutto ciò che ti sarà possibile;
    non cercare, infine, cose superiori alla tua capacità.
    Seguendo queste norme, metterai fronde eprodurrai utili frutti dove il Signore ti ha destinato a vivere.
    Mettendo in pratica questi insegnamenti, potrai raggiungere la meta alla quale aspiri.
    Addio.
    Ultima modifica di Anselmo; 14-10-2008 alle 16:18
    Initium sapientiae timor Domini
    Prima di parlare, pensa; dopo aver pensato, taci. (P.M.) A star zitti si fa sempre bella figura

    .

  3. #3
    Vecchia guardia di CR L'avatar di WIlPapa
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Venegono Inferiore
    Messaggi
    2,695
    Grazie per la Preghiera e per la Lettera....
    "Vi scongiuro, sosteniamoci in questo cammino" Card.Angelo Scola

  4. #4
    Veterano di CR L'avatar di hildegarda
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Roma
    Età
    58
    Messaggi
    1,539
    Mi ci voleva proprio...Grazie.

  5. #5
    Iscritto
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    In Lombardia
    Età
    31
    Messaggi
    164
    Ringrazio anche io

    San Tommaso D'Acquino proteggimi tu.

  6. #6
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    EE
    Messaggi
    31

    Smile

    Citazione Originariamente Scritto da Paulus Visualizza Messaggio
    Preghiera di s. Tommaso d'Aquino



    Concedimi, Dio misericordioso, di desiderare ardentemente ciò che piace a te, di ricercarlo con saggezza, di riconoscerlo con verità e di compierlo con perfezione a lode e gloria del tuo nome.
    Metti ordine, mio Dio, nella mia vita: fa' che sappia ciò che mi richiedi di fare e concedimi di eseguirlo come è necessario e come giova alla mia anima.
    Accordami, Signore mio Dio, di non venire meno nelle prosperità e nelle avversità, perché in quelle non mi esalti e in queste non mi abbatta. Di nessuna cosa io mi rallegri o mi dolga se non di ciò che conduce a te o lontano da te. A nessuno desideri piacere o tema di dispiacere se non a te. Perda valore per me, Signore, tutto ciò che è effimero e mi sia caro tutto ciò che è tuo. Mi rincresca la gioia senza dite, né desideri altro fuori di te. Mi diletti, Signore, una fatica sostenuta per te e mi sia molesto ogni riposo senza di te.
    Concedimi, Signore, di rivolgere frequentemente il cuore a te e, quando cado, di dolermi ogni volta con il fermo proposito di emendarmi.
    Rendimi, Signore mio Dio, obbediente senza contraddizione, povero senza avvilimento, casto senza corruzione, paziente senza mormorazione, umile senza finzione, lieto senza dissipazione, triste senza abbattimento, maturo senza pesantezza, pronto senza leggerezza, timorato senza disperazione, veritiero senza doppiezza, operatore di bene senza presunzione; concedimi di correggere il prossimo senza orgoglio e di edificarlo, con la parola e con l'esempio, senza simulazione.
    Dammi, Signore Dio mio, un cuore sempre vigile, che nessun pensiero vano porti lontano da te, dammi un cuore nobile, che nessun indegno affetto trascini in basso, dammi un cuore retto, che nessuna cattiva intenzione faccia deviare, un cuore saldo, che nessuna tribolazione spezzi, un cuore libero, che nessuna passione violenta soggioghi.
    Donami, Signore Dio mio, un intelletto che ti conosca, una diligenza che ti cerchi, una sapienza che ti trovi, uno stile di vita che ti piaccia, una perseveranza che ti attenda con fiducia e una fiducia che ti abbracci alla fine.
    Concedimi di essere afflitto in questo mondo dalle tue pene per la penitenza, di godere, durante il cammino, dei tuoi benefici per la grazia, di esultare nella patria celeste delle tue gioie per la gloria.
    Tu che vivi e regni, Dio, per tutti i secoli dei secoli. Amen.
    Ti ringrazio tantissimo per questo post che hai pubblicato, pace e bene

  7. #7
    Vecchia guardia di CR L'avatar di Card. Richelieu
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Ducatus Farnensis
    Messaggi
    2,169

    Preghiera alla Madonna

    Preghiera alla Madonna

    Beatissima e dolcissima Vergine Maria, madre di Dio, tutta piena di bontà, figlia del Re dei cieli, signora degli Angeli e madre dei credenti: oggi e per tutti i giorni della mia vita ripongo nelle tue mani pietose il mio corpo e la mia anima, e tutti i miei atti: pensieri, volontà, desideri, parole e opere, tutta la mia vita e la mia morte, affinché, per tua intercessione, siano ordinati al bene, conforme alla volontà del tuo diletto Figlio e Signore nostro Gesù Cristo; e tu, Signora mia santissima, sii per me aiuto e conforto contro le insidie e le astuzie dell'antico avversario e di tutti i nemici della mia anima.
    Dal tuo diletto Figlio e Signore nostro Gesù Cristo, degnati di ottenermi la grazia con cui possa resistere alle tentazioni del mondo, della carne e del demonio, e mantenere sempre fermo il proposito di non più peccare, e di perseverare invece nel servizio tuo e del tuo diletto Figlio.
    Ti supplico pure, Signora mia santissima, di impetrarmi una vera obbedienza e una vera umiltà di cuore, perché mi riconosco misero e fragile peccatore, incapace non solo di compiere qualsiasi opera buona, ma anche di resistere alle ricorrenti tentazioni, senza la grazia e l'aiuto del mio Creatore e le tue sante preghiere.
    Ottienimi, Signora mia dolcissima, una costante castità di mente e di cuore, perché possa con cuore puro e corpo casto servire al tuo Figlio e a te, nel tuo diletto Ordine.
    Ottienimi da Lui una volontaria povertà con pazienza e tranquillità di spirito perché possa sostenere gli impegni del mio stato, e lavorare per la salvezza mia e del mio prossimo.
    Ottienimi ancora, Signora dolcissima, una verace carità, perché ami con tutto il cuore il tuo sacratissimo Figlio e nostro Signore Gesù Cristo; e te, dopo di Lui, sopra ogni altra creatura; e il prossimo in Dio e per Dio, sì da godere del suo bene, soffrire del suo male, non disprezzare né giudicare temerariamente alcuno, né preferirmi ad alcuno nel segreto del mio cuore.
    Fa' ancora, Regina del cielo, che custodisca sempre nel mio cuore l'amore e il timore del tuo dolcissimo Figlio; che di continuo renda grazie per i tanti benefici concessimi non per mio merito, ma per sua bontà; che faccia una confessione pura e sincera e una vera penitenza dei miei peccati, per meritare la sua misericordia e la sua grazia.
    Infine, ti prego perché al termine della mia vita, tu che sei madre impareggiabile, porta del cielo e avvocata dei peccatori, non permetta che io, indegno tuo servo, possa deviare dalla fede cattolica; ma soccorrimi con la tua grande bontà e misericordia, difendimi dagli spiriti del male e infondimi speranza nella gloriosa Passione del tuo Figlio benedetto; ottienimi anche con la tua intercessione il perdono dei miei peccati e, concedendomi di spirare nel tuo e nel suo amore, dirigimi sulla via della salvezza e della gloria eterna. Amen. Per ottenere la contemplazione invoco te, Dio di ogni consolazione, che non vedi nulla in noi tranne i tuoi doni, affinché ti degni di elargirmi, dopo il termine di questa vita, la conoscenza della verità prima e il godimento della maestà divina.
    Da' anche al mio corpo, o rimuneratore generosissimo, la bellezza della luminosità, la prontezza dell'agilità, la forza di penetrazione della sottigliezza, la fortezza dell'impassibilità. Aggiungi a questi doni la sovrabbondanza delle ricchezze, il torrente delle delizie, la profusione dei beni perché possa godere: in alto, della consolazione che proviene da te, in basso, della bellezza del luogo, nel mio intimo della glorificazione del corpo e dell'anima, attorno a me della dilettevole compagnia degli angeli e degli uomini.
    Presso di te, Padre clementissimo, il mio spirito ottenga lo splendore della sapienza, la mia sensibilità il conseguimento di tutto ciò che è desiderabile, la mia combattività la gloria del trionfo: presso di te è la liberazione dai pericoli, la varietà delle dimore, la concordia delle volontà; presso di te è la bellezza della primavera, il fulgore dell'estate, la fecondità dell'autunno e il riposo dell'inverno.
    Concedimi, Signore Dio, la vita che è senza morte, la gioia che è senza dolore là dove regnano libera sicurezza, sicura tranquillità, gioiosa felicità, felice eternità, eterna beatitudine, visione e lode della verità, o Dio! Amen.

  8. #8
    Nuovo iscritto L'avatar di yhoshu ben yose
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    campania
    Età
    48
    Messaggi
    12
    Meravigliosi consigli Grande San Tommaso D'aquino

  9. #9
    Moderatrice L'avatar di AntonellaB
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    8,353
    Grazie, davvero molto belli. Penso che possano valere per tutti: per coloro che iniziano gli studi teologici, per coloro che li hanno finiti e anche per coloro che non li hanno mai fatti e forse mai li faranno. Grazie ancora.

  10. #10
    Nuovo iscritto L'avatar di lellomilucci
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Età
    54
    Messaggi
    1

    Smile

    Oggi in particolare mi ci voleva proprio.
    Grazie infinite.

Discussioni Simili

  1. Risposte: 560
    Ultimo Messaggio: 02-08-2021, 13:41

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •