Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 38 di 48 PrimaPrima ... 283637383940 ... UltimaUltima
Risultati da 371 a 380 di 475

Discussione: Domande sul Calendario Ambrosiano e sulle relative precedenze liturgiche

  1. #371
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    Sep 2017
    Località
    Milano
    Messaggi
    966
    Citazione Originariamente Scritto da Ambrosiano Visualizza Messaggio
    Ecco, questo video potrebbe essere fatto proprio dalla CEI e divulgato a tutte le diocesi di rito romano per spiegare il perchè di questa nuova memoria obbligatoria ed il suo posizionamento temporale nel rito romano.

    Ribadisco che le mie perplessità non riguardano la memoria in sè, e ci mancherebbe, ma il suo posizionamento nel rito ambrosiano in quello specifico giorno, che, sottolineo, secondo me è qualche cosa di assolutamente anomalo.

    Non ho assolutamente problemi a capire perchè tale data sia stata decisa nel rito romano. Ma, torno a dire, non si può prendere una decisione nata in un certo contesto e calarla pari pari in una realtà completamente diversa.

    Mi sarei aspettato che mons. Magnoli pertanto spiegasse la decisione facendo riferimento al concreto del calendario ambrosiano e a fornire le ragioni che mi permettessero di superare le mie perplessità.
    Egli invece spiega le ragione dell'istituzione della memoria e il legame della Chiesa con l'opera dello Spirito. Cosa su cui siamo totalmente d'accordo.
    Non spiega invece perchè in una settimana dedicata alla preparazione/riflessione sulla SS. Trinità, si debba inserire una memoria che non ha niente a che fare con essa.
    Mentre la memoria sarebbe andata benissimo la settimana successiva (e ancor meglio, come suggerito più sopra, nel lunedì dopo la Dedicazione).

    Chiedo troppo se vorrei che mi spiegassero questa faccenda? O è troppo difficile? O, peggio ancora, non ci hanno pensato?

    Comunque il video è ben fatto, si ascolta bene, la gente sentendolo si sente più buona, ecc. ecc. e avanti così che andiamo bene.
    Ma è come se andando a comprare le ciliegie ci rifilassero le fragole, molto buone naturalmente, e dopo averle mangiate diciamo: sono contento, erano proprio buone, però io volevo le ciliegie.
    Temo che la risposta sia che ormai si è completamente rinunciato ad educare una pietà popolare sempre più standardizzata.

  2. #372
    Partecipante a CR L'avatar di Lightcreek
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Verbanus
    Messaggi
    944

    Festa del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo.

    Questo secondo la Liturgia delle Ore. Secondo il Buffetti (cioè il calendario che ho appeso in ufficio) oggi si fa memoria della Visitazione di Maria a Santa Elisabetta. Conosco le regole e le ragioni per questo spostamento. La mia difficoltà è come comportarmi. Ho chiesto a dei sacerdoti e abbiamo condiviso la confusione. La maggior parte ha sostenuto che, in mancanza di impedimenti oggettivi, partecipare alla Santa Messa (che è pur sempre cosa buona e giusta) oggi sarebbe "quasi" di precetto. Le fonti sono indicazioni a livello di diocesi, tanto è vero che in molte parrocchie vi sono Liturgie eucaristiche straordinarie verso le sette di mattina o alle venti e trenta per agevolare la partecipazione dei lavoratori. Con la Liturgia propria del Corpus Domini.
    Secondo la Tradizione le Feste del Signore precedono le altre e quindi la Festa della Visitazione. La Visitazione in questo caso "torna" al 2 luglio?
    Grazie per i chiarimenti.
    Pace a Voi, Lightcreek

  3. #373
    Campione di Passaparola di Cattolici Romani L'avatar di Gerensis
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Casa
    Età
    50
    Messaggi
    8,990

    Premetto che sono di rito romano, ma posso dire con una certa sicurezza che:
    1. la solennità di oggi, nel rito ambrosiano, non è di precetto;
    2. la festa della Visitazione, per quest'anno, non si celebra.

    Attendo, in ogni caso, una risposta più precisa dai colleghi ambrosiani

  4. #374
    Moderatore L'avatar di Carbonate
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Carbonate
    Messaggi
    8,854
    Citazione Originariamente Scritto da Gerensis Visualizza Messaggio

    Premetto che sono di rito romano, ma posso dire con una certa sicurezza che:
    1. la solennità di oggi, nel rito ambrosiano, non è di precetto;
    2. la festa della Visitazione, per quest'anno, non si celebra.

    Attendo, in ogni caso, una risposta più precisa dai colleghi ambrosiani
    Confermo entrambe le risposte

    La festa della Visitazione - avendo appunto grado di festa e non di solennità - non è soggetta a spostamenti negli anni in cui co-occorre con una celebrazione di grado superiore, come quest'anno.

  5. #375
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,093
    Citazione Originariamente Scritto da Nicola P. Visualizza Messaggio
    Cosa significa tempora di primavera,tempo di inverno?
    Vedi la discussione dedicata:
    http://www.cattoliciromani.com/59-li...ra-e-rogazioni

  6. #376
    Moderatore L'avatar di Carbonate
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Carbonate
    Messaggi
    8,854
    Citazione Originariamente Scritto da Nicola P. Visualizza Messaggio
    Salve, qualcuna sa spiegarmi cos'è la Traditione symboli e in che cosa consiste? Cosa significa Veglia in Traditione symboli, sarebbe la veglia della settimana Santa?
    Il sabato in Traditione Symboli, ovvero il sabato che precede la domenica delle Palme nel rito ambrosiano, è il giorno in cui - anticamente - i catecumeni che avrebbero ricevuto il Battesimo la notte di Pasqua ricevevano dalle mani del Vescovo il Simbolo della fede (il Simbolo quindi veniva, per l'appunto, "tradotto", trasmesso ) così da poterlo studiare.

    Durante la Veglia che la sera di questo sabato si celebra in Duomo a Milano il gesto viene ripetuto, con il testo del Credo che viene consegnato ai catecumeni della diocesi che riceveranno il Battesimo nello stesso Duomo o nelle rispettive parrocchie durante la succesiva Veglia Pasquale.

    La liturgia ambrosiana commemora appunto questo antico gesto - così simbolico ed importante perchè rimanda alla trasmissione della fede dagli apostoli alle generazioni successive e via via fino ai giorni nostri - dedicandogli un giorno proprio nel calendario e distinguendolo con il colore liturgico rosso e con la recita del Credo durante la Messa.

  7. #377
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    62,402
    Dal sito ufficiale dell'Arcidiocesi, le Indicazioni liturgiche per il 2 novembre e 8 dicembre
    Venit Ioannes Baptista praedicans in deserto Iudaeae et dicens:
    «Paenitentiam agite; appropinquavit enim regnum caelorum».
    (Matth. 3, 1-2)

  8. #378
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,093

    Le riporto qui cosicchè rimangano a futura memoria perchè il sito della diocesi cambia troppo spesso e non sarà poi facile ritrovarle in seguito:
    Sabato 2 novembre 2019
    Secondo le norme che regolano il Calendario Liturgico Ambrosiano, le messe vigiliari vespertine sono della Commemorazione di tutti i fedeli defunti, con Credo (colore morello, non nero). Di conseguenza, l’apertura del giorno domenicale avverrà con la proclamazione del Vangelo della risurrezione (Mc 16, 9-16, della II Domenica dopo Dedicazione) in forma semplice.
    Tuttavia, dove lo si ritenga opportuno pastoralmente, è data facoltà di celebrare con il formulario della II Domenica dopo la Dedicazione.
    Domenica 8 dicembre 2019
    Secondo le norme che regolano il Calendario Liturgico Ambrosiano, quest’anno all’8 dicembre si celebra la IV domenica di Avvento, e la solennità dell’Immacolata della beata Vergine Maria è posticipata a lunedì 9 dicembre. Tuttavia, venendo incontro a una diffusa esigenza pastorale, l’Arcivescovo, nella sua funzione di capo-rito del Rito ambrosiano, concede che una delle messe domenicali sia della solennità dell’Immacolata.

    da: www.chiesadimilano.it

    PUBBLICATO giovedì 24 ottobre 2019
    Commento mio:

    Va beh.
    Per l'8 dicembre mi pare un compromesso ragionevole che, volendo guardare, praticamente ufficializza quel che molti sotto banco facevano.

    Speriamo solo che si limitino davvero ad una sola Messa.

    Rimane comunque sempre il fatto che se la cosa si ripetesse ogni volta (ma mi pare che una cosa così sia la prima volta), converrebbe cambiare il calendario e amen.

  9. #379
    Cardinale Bellarmino
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Ambrosiano Visualizza Messaggio

    Le riporto qui cosicchè rimangano a futura memoria perchè il sito della diocesi cambia troppo spesso e non sarà poi facile ritrovarle in seguito:


    Commento mio:

    Va beh.
    Per l'8 dicembre mi pare un compromesso ragionevole che, volendo guardare, praticamente ufficializza quel che molti sotto banco facevano.

    Speriamo solo che si limitino davvero ad una sola Messa.

    Rimane comunque sempre il fatto che se la cosa si ripetesse ogni volta (ma mi pare che una cosa così sia la prima volta), converrebbe cambiare il calendario e amen.

    Mi domanda: ma quando dice una delle Messe, si intende per Parrocchia e/o per Comunità Pastorale oppure per chiesa dove si celebra la Messa domenicale?

  10. #380
    Moderatore L'avatar di Carbonate
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Carbonate
    Messaggi
    8,854
    Citazione Originariamente Scritto da Ambrosiano Visualizza Messaggio
    Per l'8 dicembre mi pare un compromesso ragionevole che, volendo guardare, praticamente ufficializza quel che molti sotto banco facevano.
    Anche "sopra" il banco, considerato che il primo "disobbediente", di solito, era l'Arcivescovo con il suo Pontificale....

    Citazione Originariamente Scritto da Cardinale Bellarmino Visualizza Messaggio
    Mi domanda: ma quando dice una delle Messe, si intende per Parrocchia e/o per Comunità Pastorale oppure per chiesa dove si celebra la Messa domenicale?
    Il comunicato non dice altro, bisognerebbe leggere il decreto arcivescovile per vedere se c'è specificato qualcosa; comunque "a naso" direi una per parrocchia, non per singola chiesa.

    Il caso delle comunità pastorali è sempre ambiguo perché rappresentano entità che sono un po' una via di mezzo (e anche perché, a livello di diritto canonico, non esistono, quindi è difficile trovare riferimenti normativi...). Anche in questo caso direi che, per salvaguardare la ratio che immagino sia alla base della dispensa, la concessione sia di una Messa per parrocchia, anche nel caso di parrocchie che fanno parte di una stessa comunità pastorale.

Discussioni Simili

  1. Domande sul Calendario e sulle precedenze liturgiche
    Di Vox Populi nel forum Liturgia
    Risposte: 2608
    Ultimo Messaggio: 27-11-2022, 18:59
  2. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 26-11-2022, 15:03
  3. Domande sul Calendario e sulle precedenze nella forma straordinaria del Rito Romano
    Di Luciani nel forum Liturgie secondo l'Usus Antiquior dei Riti Romano e Ambrosiano
    Risposte: 126
    Ultimo Messaggio: 22-06-2019, 17:14
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-11-2008, 21:48
  5. Calendario liturgico settimanale bizantino
    Di Tiziano nel forum Liturgie Orientali
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 02-11-2008, 16:18

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>