Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.

Visualizza Risultati Sondaggio: Si mantiene nelle vostre Parrocchie la consuetudine di velare Croci e imm. sacre?

Partecipanti
257. Non puoi votare in questo sondaggio
  • 75 29.18%
  • Sì ma la consuetudine è discontinua

    17 6.61%
  • No

    107 41.63%
  • Vengono rimosse o velate le Croci solo dopo la Missa in Coena Domini

    58 22.57%
Pagina 1 di 23 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 228

Discussione: Velazione delle immagini sacre

  1. #1
    Ladrone
    visitatore

    Velazione delle immagini sacre

    Nel rito tridentino (romano) la Domenica di Passione (oggi V di Quaresima) si velavano di viola tutte le immagini sacre, compreso il Crocifisso. La Domenica delle Palme si usava la Croce astile non velata per la processione, il Giovedì Santo le immagini restavano velate ma di bianco. Il velo veniva rimosso la notte di Pasqua al canto del Gloria, con un rito molto suggestivo.
    Dopo la riforma liturgica tale rito è stato pressoché universalmente abbandonato, ma a quanto ho letto non è stato abolito ma soltanto reso facoltativo.
    Qualcuno di voi l'ha mai visto fare?
    Ultima modifica di Gerensis; 04-08-2015 alle 18:35

  2. #2
    vonengeln
    visitatore
    Dove vado io in vacanza, vale a dire a Loano (SV), hanno conservato questo rito. Concordo pienamente con te che è molto suggestivo.
    Le statue erano coperte da un velo blue-viola ed in effetti l'effetto visivo è molto suggestivo.
    Durante la veglia pasquale, quando è tornata la luce, le statue sono state scoperte.
    Mi hai dato un'idea, chiederò al parroco durante il prossimo consiglio pastorale, se possibile, di re-introdurre il rito.
    Ciao e buona giornata
    von Engeln

  3. #3
    Lumen
    visitatore
    La velatura toltale l'ho vista solo in chiese di rito tridentino. La velatura del solo crocifisso, invece, l'ho notata in alcune chiese, ma solo all'estero, in Italia mai.
    Un paio di anni fa, in Quaresima stavo in Lussemburgo e lì le chiese avevano il crocifisso dell'altare coperto da un velo viola, un'altra volta non ricordo se in Germania o in Francia.
    E comunque, sì, è davvero suggestivo, ti dà proprio l'idea della penitenza e dell'attesa. Bello!
    Ultima modifica di Gerensis; 04-08-2015 alle 18:35

  4. #4
    Veritas et Amor
    visitatore
    Secondo l'usanza di coprire le immagini sacre durante il tempo della penitenza quaresimale, qualche anno fa era stato riproposto nel Seminario della Diocesi di Milano la copertura dei due grossi dipinti di due angeli di fianco all'altare della Cappella di Teologia, utilizzando i drappi e gli attacchi che presumibilmente erano utilizzati per questo scopo decenni fa e ancora erano stati conservati.
    il gesto - spiritualmente valido - provocò però l'irrisione dei seminaristi più "progressisti" che criticavano i suddetti angeli perchè in stile anni '30, ma criticavano anche la loro copertura poichè "tridentina". tale gesto fu compiuto per due anni e poi - a quanto mi risulta - totalmente abbandonato poichè più nessuno voleva esporsi.

    Citazione Originariamente Scritto da Aloisius Gonzaga Visualizza Messaggio
    ma la croce astile che si porta alla messa in coena domini deve essere velata?
    La croce astile non dev'essere velata; si velano solo le immagini.
    al mio paese comunque sopra l'altare della Madonna si vede ancora la tendina che una volta veniva abbassata, ma negli ultimi decenni non è più stato fatto.

    Citazione Originariamente Scritto da Fiat pax Visualizza Messaggio
    Non per tutta la quaresima, ma solo nelle ultime due settimane (compresa la Settimana santa), chiamate, fino alla riforma, settimane di Passione.
    anche in rito ambrosiano solo le ultime due settimane?
    So che con la controriforma - San Carlo in primis - da noi la cinghia fu stretta parecchio.
    sicuro che per noi non fosse tutto il periodo di quaresima?
    sulla settuagesima non oserei sbilanciarmi...

    a norma del Sinodo XLI n°513 nel pomeriggio del sabato precedente la prima Domenica di Quaresima nelle Chiese ed Oratori si devono coprire tutte le immagini sacre, siano dipinte o siano scolpite, che sono poste in venerazione, non quelle di ornamento.
    quindi si devono coprire tutte le pale ed i sottoquadri d'altare, anche se fossero del S. Crocifisso.

    Citazione Originariamente Scritto da chierichetto87
    e le statue?
    credo che le statue rientrino nelle "immagini sacre scolpite poste in venerazione".
    faccio po notare che - a differenza del rito romano - la velatura delle immagini è per l'intera quaresima ambrosiana.
    Ultima modifica di Marcianus; 09-03-2008 alle 14:15

  5. #5
    Leuchtfeuer
    visitatore
    Ma come è importante, per la pedagogia cristiana attuata dalla liturgia, la presenza dell'immagine, altrettanto rilevante è la sua assenza. Personalmente ripenso sempre con nostalgia alle quaresime dell mia infanzia e a quel particolare linguaggio del velamento delle immagini sacre. Il nascondimento di ciò che rallegrava i miei occhi alimentava nel mio animo di fanciullo l'attesa del giorno di Pasqua, perché in quel giorno il velo veniva tolto e io potevo di nuovo ammirare i santi volti. (mons. Claudio Magnoli, da "Ambrosius" 1/2005)

  6. #6
    Nene
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Veritas et Amor Visualizza Messaggio
    al mio paese comunque sopra l'altare della Madonna si vede ancora la tendina che una volta veniva abbassata, ma negli ultimi decenni non è più stato fatto.
    Al mio paese di origine (rigorosamente Ambrosiano), la tenda rossa ricamata in oro viene abbassata ancora ogni anno per tutta la durata della Quaresima per coprire la statua della Madonna...

  7. #7
    Huysmans
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Ladrone Visualizza Messaggio
    Nel rito tridentino (romano) la Domenica di Passione (oggi V di Quaresima) si velavano di viola tutte le immagini sacre, compreso il Crocifisso. La Domenica delle Palme si usava la Croce astile non velata per la processione, il Giovedì Santo le immagini restavano velate ma di bianco. Il velo veniva rimosso la notte di Pasqua al canto del Gloria, con un rito molto suggestivo.
    Dopo la riforma liturgica tale rito è stato pressoché universalmente abbandonato, ma a quanto ho letto non è stato abolito ma soltanto reso facoltativo.
    Qualcuno di voi l'ha mai visto fare?

    ... e nelle case private si coprivano gli specchi!
    Per limitare le deboli e umane vanità...

  8. #8
    Amedeo
    visitatore
    Ritornando alla velatura, tanto per toglierci la sbronza dello spirito alcolico....
    E se io volessi riproporre nella mia parrocchia la velatura (ho la giusta autorità) delle immagini, che colore dovrei usare? Viola, Rosso...
    Da quello che ho capito, a seconda dei paramenti, ma se volessi "abbreviare" andrebbe bene il Rosso?

  9. #9
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,099
    Io ho sempre visto usato il viola.
    Anche se però poteva dipendere dal fatto che nel rito ambrosiano la velatura veniva fatta dall'inizio della Quaresima .

  10. #10
    Dulli
    visitatore
    si è il viola il colore tradizionale

Discussioni Simili

  1. Perche’ Le Immagini Sacre?
    Di sentinella nel forum Catechismo
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 12-08-2009, 01:34

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>