Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 6 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 56

Discussione: Concilio Vaticano II e Riti Orientali

  1. #21
    Veterano di CR L'avatar di Tiziano
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Lozzo di Cadore (BL)
    Età
    35
    Messaggi
    1,350
    Citazione Originariamente Scritto da a_ntv Visualizza Messaggio
    Ma che dici..
    Idem per gli Ucraini: l'unione di Brest non fu frutto di un'abiura, ma una decisione che la chiesa ortodossa di allora prese, e la continuità giurisdizionale è evidente.
    Non è proprio la stessa cosa degli altri casi da te citati... per gli Ucraini non si discute il fatto della continuità giurisdizionale, però è stata una parte della Chiesa Ortodossa d'Ucraina che si è unita a Roma con l'unione di Brest...
    Discorso simile per i Romeni, nel XVIII secolo, con l'unione del vescovo Atanasio, l'intera Chiesa Ortodossa in Transilvania si unì a Roma, però alcuni anni dopo con l'opera del monaco Visarion una grande parte di questi tornò all'Ortodossia...

  2. #22
    Fedelissimo di CR L'avatar di a_ntv
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Milano
    Età
    53
    Messaggi
    4,242
    Citazione Originariamente Scritto da Tiziano Visualizza Messaggio
    Non è proprio la stessa cosa degli altri casi da te citati... per gli Ucraini non si discute il fatto della continuità giurisdizionale, però è stata una parte della Chiesa Ortodossa d'Ucraina che si è unita a Roma con l'unione di Brest...
    Discorso simile per i Romeni, nel XVIII secolo, con l'unione del vescovo Atanasio, l'intera Chiesa Ortodossa in Transilvania si unì a Roma, però alcuni anni dopo con l'opera del monaco Visarion una grande parte di questi tornò all'Ortodossia...
    Ma, sai, c'è sempre qualcuno che non vuole: quando però è il patriarca con la maggioranza del suo sinodo che sancisce l'unione, la continuità giurisdizionale è assicurata.
    E' vero, non per tutte le chiese cattoliche dell'Est è andata così: i copto-cattolici e gli eritreo-cattolici ne sono un contro-esempio

    Però la frase di Athinagoras Tutti, esclusi i maroniti, provengono da una anomala comunione ecclesiastica è falsa. La stragrande maggioranza delle Chiese Cattoliche di rito orientale deriva da una perfetta continuazione giurisdizionale. Idem per la sua affermazione che dietro cìè sempre un'abiura: altra cosa falsa.

    Sola Scriptura has hindered rather than helped the understanding of Christianity
    Margaret Barker, Biblical scholar



  3. #23
    Veterano di CR L'avatar di Tiziano
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Lozzo di Cadore (BL)
    Età
    35
    Messaggi
    1,350

    Strana processione Eucaristica "Bizantina"...

    Tornando e rispoverando il discorso dei latinismi nelle Liturgie Orientali....
    Girando per internet in ambito Greco-Cattolico se ne possono trovare molti casi, ma uno del genere mai...
    Siamo in Ucraina...
    Alla pagina http://www.canonic.org.ua/component/...1/58-ns-y.html ho trovato le seguenti foto che riportano una processione Eucaristica (tipica latinizzazione) ma con una cosa assai strana: i sacerdoti che precedono il vescovo con l'ostensorio sotto il baldacchino portano l'Epitafios... che si tratti di una anomala processione del Venerdì Santo??? Quello è l'unico caso di processione con l'Epitafios...

    Poi però ho trovato anche la foto del vescovo che venera l'Epitafios deposto nel "sepolcro", cosa che mi fa ancor più pensare al Venerdì Santo... anche i paramenti, rossi, neri e blu mi fanno pensare a questo giorno...

    Questo è anche per dar l'idea di come alcuni Cattolici Orientali facciano una gran minaestra di tutto... cose orientali con cose occidentali! Questa è una prova.
    Ultima modifica di Tiziano; 16-03-2009 alle 21:08

  4. #24
    Utente Senior
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Valencia - España
    Messaggi
    604
    Questa e' una Macedonia!!!!!!

  5. #25
    Veterano di CR L'avatar di Tiziano
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Lozzo di Cadore (BL)
    Età
    35
    Messaggi
    1,350
    Citazione Originariamente Scritto da fides Visualizza Messaggio
    Questa e' una Macedonia!!!!!!
    Macedonia Ucraina!!! ah,ah!

  6. #26
    Veterano di CR L'avatar di Diaconia
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Adrano, CT
    Età
    34
    Messaggi
    1,545
    Ma come fanno a portarle...
    però...boh...
    Non so perchè ma credo che, la liturgia, senza commistioni e piccoli strappi sarebbe rimasta atrofizzata...
    Poi boh...
    nella Chiesa orientale vi sono tante tradizioni diverse locali..questa può essere una...

  7. #27
    Veterano di CR L'avatar di Tiziano
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Lozzo di Cadore (BL)
    Età
    35
    Messaggi
    1,350
    Citazione Originariamente Scritto da Diaconia Visualizza Messaggio
    Ma come fanno a portarle...
    però...boh...
    Non so perchè ma credo che, la liturgia, senza commistioni e piccoli strappi sarebbe rimasta atrofizzata...
    Poi boh...
    nella Chiesa orientale vi sono tante tradizioni diverse locali..questa può essere una...
    Altro che usenze locali... sono gravi LATINIZZAZIONI, abusi liturgici in tutti i sensi!!!
    Le Liturgie Orientali devono seguire la loro tradizione orientale... non devono avere influenze occidentali!
    E questo non lo dico io, povero ignorante, ma lo dice la Sacra Congreagazione delle Chiese Orientali! ma mi pare che spesso parli al vento...

  8. #28
    Veterano di CR L'avatar di Diaconia
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Adrano, CT
    Età
    34
    Messaggi
    1,545
    Citazione Originariamente Scritto da Tiziano Visualizza Messaggio
    Altro che usenze locali... sono gravi LATINIZZAZIONI, abusi liturgici in tutti i sensi!!!
    Le Liturgie Orientali devono seguire la loro tradizione orientale... non devono avere influenze occidentali!
    E questo non lo dico io, povero ignorante, ma lo dice la Sacra Congreagazione delle Chiese Orientali! ma mi pare che spesso parli al vento...
    Si..si..lo so...e lo rispetto..ma bisogna anche ammettere che le liturgie orientali, almeno la bizantina, allo stato attuale è un po' immobilizzata no?
    Anche io sono contro i latinismi...ma non credo bisogna conbatterli ad ogni costo...
    Certo..quello è un'eccesso...

  9. #29
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    993
    Citazione Originariamente Scritto da Diaconia Visualizza Messaggio
    Si..si..lo so...e lo rispetto..ma bisogna anche ammettere che le liturgie orientali, almeno la bizantina, allo stato attuale è un po' immobilizzata no?
    Anche io sono contro i latinismi...ma non credo bisogna conbatterli ad ogni costo...
    Certo..quello è un'eccesso...
    La macedonia sta bene a fine pasto, non in chiesa. E questo vale per qualsiasi rito, anche per quelli occidentali. Vale per i sacerdoti che si travestono da prelati Orientali, vale per coloro che celebrano il matrimonio incoronando gli sposi, coloro che praticano il battesimo per immersione rischiando di far prendere un accidente al bambino perché non pensano che l'acqua va riscaldata.
    Vale per coloro che appestano le chiese occidentali con riproduzioni di icone di cui non comprendono il significato teologico.

    Tornando alla pietra dello scandalo. La processione con il SS.mo Sacramento è estranea alla tradizione orientale, che non conosce un culto del SS.mo al di fuori della Celebrazione Eucaristica.

    Quanto al presunto immobilismo delle liturgie orientali non posso dire, visto dove siamo arrivati in quelle occidentali, che: "Meno male!"

  10. #30
    Veterano di CR L'avatar di Tiziano
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Lozzo di Cadore (BL)
    Età
    35
    Messaggi
    1,350
    Citazione Originariamente Scritto da Diaconia Visualizza Messaggio
    Si..si..lo so...e lo rispetto..ma bisogna anche ammettere che le liturgie orientali, almeno la bizantina, allo stato attuale è un po' immobilizzata no?
    Anche io sono contro i latinismi...ma non credo bisogna conbatterli ad ogni costo...
    Certo..quello è un'eccesso...
    Non è assolutamente immobilizzata!
    Vedi, anche tu sei convito dell' "Immobilità Orientale", quella che il grande liturgista orientale P. Robert Taft S.J. definisce un vero e proprio mito!!!
    Non è assolutemente vero, come sostengono erroneamente alcuni, che le Liturgie Orienteli siano rimaste identiche al V-VIII secolo!!!
    Ci sono stati molti cambiamenti e sviluppi liturgici, però meno evidenti e a volte più naturali rispetto a quelli occidentali... quindi se uno non conosce le Liturgie Orienteli è portato a pensare che si tratti di gioielli antichi riposti in una campana di vetro! Ma non è assolutamente così.
    Non ci sono state grandi riforme Liturgiche semplicemente per il fatto che queste Liturgie non hanno mai abbandonato il loro spirito originario, non necessitano di grandiosi aggiornamenti e rimangono quindi sempre attuali.
    Riguardo ad una possibile riforma Liturgica, in molti la auspicano, e sarebbe anche necessaria per alcune cose, ma scordati che sia una parafrasi orientale di quella occidentale! dimenticati una riforma fatta sullo stile di quella occidentale!
    Quindi niente Liturgie abbreviate e ridotte al minimo... paramenti aboliti... celebrazioni verso il popolo...
    Dice P. Taft che chi fa delle riforme per i fatti suoi stravolgendo tutto è un grande presuntuoso...
    I Latinismi poi, non sono assolutamente un aiuto alla riforma e allo sviluppo, anzi ne sono un impedimento. Le riforme devono nascere e svilupparsi solo ed esclusivamente all'interno della tradizione nella quale si è sviluppata la Liturgia in questione, tutto ciò che viene dall'esterno e non c'entra nulla, è una cosa negativa.

Discussioni Simili

  1. 25/01/1959: Cinquant'anni fa l'annuncio del Concilio Vaticano II
    Di Vox Populi nel forum Storia della Chiesa e Agiografia
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 25-09-2009, 07:51

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>