Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 11 di 98 PrimaPrima ... 9101112132161 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 971

Discussione: Domande varie sulla S.Messa nella Forma Straordinaria del rito romano

  1. #101
    Utente Senior L'avatar di Organista Romano
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Domi meae
    Età
    29
    Messaggi
    616
    fortunatamente in un vecchio armadio c'è una copia del Rituale Romano che sto cercando di salvare

  2. #102
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Età
    44
    Messaggi
    30
    dipende dalle consuetudini e concessioni. Nella mia arcidiocesi, il Capitolo Metropolitano aveva l'uso dei pontificali al trono. La celebrazione era detta "Mezzo Pontificale" ed era fatta nelle solennità minori, quando non pontificava l'arcivescovo. Veniva alzato un trono minore, e quello dell'arcivescovo restava vuoto, altrimenti ci stava l'arcivescovo che assisteva. in genere era la prima dignità del capitolo che pontificava: l'arciprete, con l'assistenza di due beneficiati come diacono e suddiacono, di due beneficiati come diaconi al trono e du un beneficiato come prete assistente. L'arciprete o un altro canonico che presiedeva, usava tutti gli abiti liturgici da pontificale, compreso mitra e pastorale, al quale però veniva legato un fiocco del colore liturgico. Tutti i canonici comunque avevano l'uso della mitra bianca damascata in coro e fuori, per concessione di papa Lucio III
    Sempre in Città di Lucca, il Decano del capitolo di san Michele aveva l'uso del "Pontificale" con trono, abiti pontificali, mitra e pastorale.
    Il Priore della Collegiata di Camaiore, invece, faceva il "Pontificalino" con abiti pontificali, mitra, e pastorale, però col faldistorio.
    Ultima modifica di Canonicus1978; 24-11-2007 alle 23:56

  3. #103
    Iscritto L'avatar di Ecce Filius Tuus
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Teramo
    Età
    37
    Messaggi
    53
    Puoi trovare anche un'utilissimo aiuto on-line...
    L'ottimo sito Maranathà ha una nuova sezione sul Rituale Romanum...
    Ad un primo sguardo veloce, mi sembra ci sia tutto quello di cui hai bisogno...

    www.maranatha.it

  4. #104
    Veterano di CR L'avatar di Card.Luciani
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    (RM)
    Messaggi
    1,678

    :) chiarimenti motu proprio

    Ho provato a cercare, ma non mi sembra ci sia già qualcosa. La domanda è questa: è stato pubblicato il documento che contiene chiarimenti in ordine alla retta applicazione del recente motu proprio sulla liberalizzazione della messa secondo il rito tridentino? Se si, chi può darmi informazioni?
    grazie

  5. #105
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    63,030
    Citazione Originariamente Scritto da Card.Luciani Visualizza Messaggio
    Ho provato a cercare, ma non mi sembra ci sia già qualcosa. La domanda è questa: è stato pubblicato il documento che contiene chiarimenti in ordine alla retta applicazione del recente motu proprio sulla liberalizzazione della messa secondo il rito tridentino? Se si, chi può darmi informazioni?
    grazie
    La voce sta circolando da alcuni giorni, ma per il momento non è giunta alcuna conferma ufficiale su questo eventuale documento.
    Oboedientia et Pax

  6. #106
    utente cancellato
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    0
    A quanto so, una prima bozza del documento esplicativo è stata mostrata al Santo Padre, il quale avrebbe ritenuto il testo presentato insufficiente e non coerente con lo spirito e la lettera del motu proprio, dando nel contempo delle indicazioni molto precise per la riformulazione dello stesso...

  7. #107
    Nuovo iscritto L'avatar di Felicita
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Italia
    Messaggi
    7

    Domande sulla forma extra-ordinaria del Rito Romano

    Salve a tutti. Ho un po’ di domande sul Rito Tridentino e spero che qualcuno mi possa aiutare…

    1. Ho letto che i suffragi per i defunti si potessero fare solo nei giorni liturgici di rito semidoppio: è giusto? Qualcuno mi può dare riferimenti più precisi? È anche vero che l’origine dei suffragi non risale oltre il sec. XI, poiché prima non esistevano?
    Avrei bisogno delle fonti precise …


    2. È vero che, nel rito straordinario, soltanto alla fine del Vangelo letto dal sacerdote si risponde: Laus tibi, Christe, perché un tempo il celebrante, non leggendo nulla di ciò che era cantato, ascoltava semplicemente il Vangelo? Dove posso trovare informazioni precise?


    3. Ho letto che il nobis quoque peccatoribus è il solo momento in cui il sacerdote alza la voce durante il Canone. Egli si batte il petto e i fedeli devono fare lo stesso. È giusto che anche i fedeli si devono battere il petto?

    4. Nella Messa papale si svolge l’obbedienza (prestata dai cardinali): nelle rubriche ho trovato che si prestava dopo l’ora di Terza, mentre nel filmino dell’incoronazione di Giovanni XXIII è durante il Kyrie qual è giusto?

    Se è possibile servirebbero anche le fonti. Grazie anticipate a tutti!

  8. #108
    Iscritto L'avatar di aeneas9
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Ischia
    Messaggi
    274
    1) Innanzitutto diciamo che dobbiamo attenerci alle rubriche del Beato Giovanni XXIII, introdotte col motu proprio Rubricarum Instructum ( 25 Luglio 1960), per quanto riguarda la celebrazione della Messa e dell’Ufficio Divino, e tutto ciò che concerne ad essi. Il motu proprio di Benedetto XVI Summorum pontificum ( 7 Luglio 2007) che ha liberalizzato, per cosí dire, la messa tridentina, fa esplicito riferimento al Messale di Pio V “rivisto” dal Beato Giovanni XXIII ( ed.1962; per quanto riguarda il Breviario ed.1961), e non edizioni precedenti: usarle sarebbe un grave abuso. Ora, tu mi parli di rito semidoppio. La divisione in doppi di I classe (primari e secondari), doppi di II classe (primari e secondari), doppi maggiori (primari e secondari), doppi minori, semidoppi, semplici non esiste piú: il Papa Buono semplificò la faccenda dividendo le Feste e le Ferie in I, II, III e IV classe, le Ottave in I e II classe, le Vigilie in I, II e III classe; e cosí via, apportando tante altre sostanziali modifiche atte a rendere piú fruibile il modo di ordinare i singoli giorni, le occorrenze e le concorrenze, etc.Il suffragio che veniva fatto nei giorni di rito semidoppio ( a meno che non era da farsi la commemorazione d’un’Ottava, ed eccettuato per il tempo di Avvento e di Psssione) era il Suffragio dei Santi, non dei Defunti, e consisteva di un’antifona, di un verso con relativo responsorium e un’orazione. Ma, torno a dire, questo oggi non esiste piú fin dal 1960. Quanto ad altre eventuali pratiche di suffragio effettivamente per i defunti che forse si tenevano nei giorni di rito semidoppio, personalmente giro la domanda a qualcuno migliore di me.
    2) E’ vero quello che dici. Nella Messa Solenne il Vangelo è cantato dal Diacono, e al termine del suo canto, il Suddiacono reca il Libro al celebrante per farglielo baciare. Non si risponde Laus tibi Christe, come solitamente avviene nelle Messe lette.
    3) Al nobis quoque peccatoribus il celebrante alza la voce, in modo da lasciare ascoltare ciò che dice, si batte il petto, e subito dopo continua a pronunciare sottovoce ciò che segue. Tutti gli altri presenti non devono battersi il petto, né tantomeno tracciarsi un segno di croce qualora il celebrante lo tracciasse su di sé. La spiegazione è molto semplice: il Canone è la preghiera sacerdotale per eccellenza,e non spetta ai fedeli unirsi al Sacerdote né nei gesti né nelle parole.
    4) Sull’obbedienza dei Cardinali al Pontefice non sono in grado di risponderti. Nel filmato la voce di commento precisa che è quella la terza volta che i porporati ripetono il gesto. Una prima volta è sicuramente stata all’interno della Sistina, subito dopo l’elezione. La seconda non saprei dirti. Durante l’ora di Terza era prassi che il Pontefice dopo aver introdotto la celebrazione dell’Ora, recitasse la praeparatio ad missam e con essa adempisse il suo obbligo quotidiano per siffatta ora canonica. Non ho però mai letto il Pontificale papale, anche perché è molto raro trovarne uno in circolazione.

    Spero di esserti stato utile. Nel forum ci sono persone piú competenti di me. Sapranno senz’altro darti spiegazioni maggiormente esaustive.

  9. #109
    Nuovo iscritto L'avatar di Felicita
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Italia
    Messaggi
    7
    Carissimo aeneas9,

    ti ringrazio delle risposte ma vorrei chiarire una questione di fondo. La ragione per cui ho posto queste domande è perché sto traducendo una piccola opera di Dom Guéranger sulla Messa. Si tratta d’un ottimo sussidio per fedeli e sacerdoti. Ora Dom Guéranger parla riferendosi al Messale di san Pio V e a rubriche che non sono più in uso. Ho pensato che sarebbe meglio chiarire in nota le differenze tra il Messale di san Pio V e quello di Giovanni XXIII per maggior chiarezza del lettore. Il problema è trovare le fonti. È per questo che sono ricorsa al Forum nella speranza di avere un aiuto. Elenco qui i punti “dubbi”. Cito prima il testo di Dom Guéranger e poi la questione dubbia:

    1) Dom Guéranger:
    Terminata la cerimonia dell’incensazione, il sacerdote dice l’Introito. Non è sempre stato questo l’uso, poiché san Gregorio nel suo Ordo ci dice che il sacerdote si parava nel Secretarium e si recava all’altare, preceduto dalla croce e dai candelieri…

    Domanda: Che cos’è il secretarium? Coincide con l’attuale “sagrestia”?

    2) Dom Guéranger:
    Nella Messa papale si cantano innumerevoli Kyrie, durante tutto il tempo in cui si svolge l’obbedienza (prestata dai cardinali)

    Domanda: è giusto? A me risulta che si faceva dopo Terza non durante i Kyrie

    3) Dom Guéranger:
    Per lungo tempo e per privilegio speciale si è conservato l’uso di legger due Epistole nella Messa della prima domenica dell’Avvento, ma attualmente non se ne legge che una. L’Ufficio di questa domenica è stato redatto con gran cura e rappresenta, più fedelmente della maggior parte degli altri Uffici, gli usi antichi; così, quantunque semidoppio, mai gli si assegnarono i suffragi; pratica, questa, che si osserva sino all’Epifania. L’origine dei suffragi non risale oltre il sec. XI, poiché prima non esistevano.

    Domanda: di quali suffragi si tratta? Qual è la prassi oggi?

    4) Dom Guéranger: Soltanto alla fine del Vangelo letto dal sacerdote si risponde: Laus tibi, Christe, perché un tempo il celebrante, non leggendo nulla di ciò che era cantato, ascoltava semplicemente il Vangelo.

    Domanda: s’intende quando il diacono canta il Vangelo? Dom Guéranger sembrerebbe far riferimento ad un uso più antico in cui il sacerdote leggeva il Vangelo mentre era cantato…

    5) Dom Guéranger:
    Un tempo non si adoperava la palla perché il corporale era così ampio che, alzando uno dei suoi lembi, bastava a coprire il calice, usanza, questa, che conservano ancora i certosini.

    Domanda: attualmente i certosini hanno mantenuto ancora qualche uso del genere?

    6) Dom Guéranger:
    la Chiesa porta sì grande venerazione per esser immagine di Gesù Cristo, altare vivente; e di questa venerazione e rispetto son segno i bei riti che compie per la sua santificazione e consacrazione

    Domanda: Che s’intende per santificazione dell’altare? È l’equivalente di consacrazione?

    7) Dom Guéranger:
    la Chiesa, nostra madre, vuol che la pace, risultato della carità che regna tra i fedeli, sia oggetto d’un’attenzione tutta particolare. Si dispone, dunque, a chiederla nell’orazione che segue, e subito si darà il bacio di pace tra i fedeli che esprimerà la loro mutua carità.

    Domanda: nel Messale di Giovanni XXIII non esiste più, giusto? Quando e da chi è stato eliminato?

    8) Dom Guéranger
    Ci si può servire per dar la pace di una placca di metallo prezioso, che per questo si chiama instrumentum pacis; in tal caso il celebrante, dopo aver baciato l’altare, bacia questa placca. Se si trovano tra gli assistenti all’augusto Sacrificio qualche principe o principessa o qualche gran personaggio che si vuol onorare, si porta loro l’instrumentum pacis, che essi baciano a loro volta.

    Domanda: questo uso non è stato abolito? Se ci celebrasse un Pontificale in presenza di un’alta Autorità, si farebbe ancora?

  10. #110
    princeps ecclesiae
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Felicita Visualizza Messaggio


    Domanda: Che cos’è il secretarium? Coincide con l’attuale “sagrestia”?
    Sì, il secretarium è la sagrestia.

Discussioni Simili

  1. L'Ufficio Divino (Breviario) nella Forma Straordinaria del Rito Romano
    Di Aloisius Gonzaga nel forum Liturgie secondo l'Usus Antiquior dei Riti Romano e Ambrosiano
    Risposte: 292
    Ultimo Messaggio: 21-01-2023, 16:02
  2. Domande sul Calendario e sulle precedenze nella forma straordinaria del Rito Romano
    Di Luciani nel forum Liturgie secondo l'Usus Antiquior dei Riti Romano e Ambrosiano
    Risposte: 126
    Ultimo Messaggio: 22-06-2019, 17:14
  3. Esercizi di S. Ignazio e Messa nella Forma Straordinaria del Rito Romano
    Di luigic nel forum Liturgie secondo l'Usus Antiquior dei Riti Romano e Ambrosiano
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 07-04-2009, 14:29
  4. La mia prima messa nella forma straordinaria del Rito Romano
    Di Fidei Depositum nel forum Liturgie secondo l'Usus Antiquior dei Riti Romano e Ambrosiano
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 21-01-2009, 09:41
  5. Sussidio per i chierichetti della Messa nella forma straordinaria del Rito Romano
    Di Cyriaco Morelli nel forum Liturgie secondo l'Usus Antiquior dei Riti Romano e Ambrosiano
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 06-07-2007, 14:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>