Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: L'aborto e l'anima

  1. #1
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Palermo
    Età
    86
    Messaggi
    675

    L'aborto e l'anima

    L'aborto.
    Gli argomenti continuamente presentati dai teologi e dai sacerdoti per condannarlo parlano sempre dell'illiceità di interrompere una vita già iniziata.
    Ho notato con grande stupore che quasi mai, nemmeno nel catechismo della Chiesa cattolica, si accenna al fatto che, fin dal primo istante del concepimento, l'essere possiede già l'anima. E che perciò è ancora più grave praticare l'aborto in quanto il feto, oltre ad essere un apparteneìnte al genere umano (con tutti i futuri suoi caratteri stampati nel DNA), possiede anche un'anima, ed è stato perciò glorificato da Dio.
    Se qualcuno obiettasse che non se ne parla perché non è chiaro a che punto della vita dell'embrione viene da Dio immessa l'anima, ricordo questo dogma.
    L'Immacolata Concezione: Maria, fin dal primo istante del concepimento nel seno di sua madre, sant'Anna, ebbe l'anima, priva del peccato originale.
    Allora Maria ebbe l'anima dal primo istante del suo concepimento, e gli altri esseri umani?
    Se anche loro hanno questa caratteristica, perché sottacerla, e non presentarla come un ulteriore argomento fortissimo contro l'aborto?
    Se andate a leggere questo link
    http://difendilavita.altervista.org/..._naturale.html,
    vedrete che il sacerdote, professore di filosofia, nella sua conferenza non ha mai accennato all'anima nel nascituro, presente fin dai primi istanti.
    Rimango sbalordito.
    Qualcuno mi può ragguagliare?

  2. #2
    Fedelissimo di CR L'avatar di arcycapa
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    U.S.
    Età
    47
    Messaggi
    4,409
    Anche se l'anima non è menzionata direttamente nel link da te proposto, il messaggio è chiaro:

    << B) Ma il feto, fino dalla fecondazione naturale, ossia fino dalla costituzione dello zigote o diploide, è inizio di autonomo soggetto umano, nuovo essere umano distinto dalla madre. >>

    Dato che ogni uomo ha corpo ed anima, dire che il feto, sin dalla fecondazione, è un "autonomo soggetto umano", vuol dire anche che il feto ha un corpo ed un anima.

    Forse l'anima non è menzionata direttamente perché l'autore dice:

    << noi non intendiamo qui fondarci su considerazioni strettamente teologiche o religiose ma su considerazioni razionali. >>

    Lo stesso vale per il Catechismo: dire che la vita umana inizia al momento del concepimento vuol dire che sono presenti sia il corpo che l'anima.
    Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma coi fatti e nella verità (1 Gv 3, 18).


Discussioni Simili

  1. Padre Lombardi e l'Aborto Terapeutico
    Di S.Stefano nel forum Principale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-04-2009, 14:05
  2. L'anima e le cellule
    Di ago86 nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 25-11-2008, 18:26
  3. Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 15-10-2008, 19:51

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •