Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 567
Risultati da 61 a 67 di 67

Discussione: Beato JERZY POPIELUSZKO, Sacerdote e Martire(14/09/1947-19/10/1984)

  1. #61
    CierRino L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,470

    35° anniversario del martirio di Bl. Fr. Jerzy Popiełuszko (19 ottobre)

    Bl. Fr. Jerzy Popiełuszko è un santo per tutti.

    Come nella vita, anche dopo la morte tutti lo chiamano: impiegati di vari settori della vita sociale, studenti, anziani, politici, attori.

    È il Beato che, attraverso la sua vita integrale, difesa dei diritti e della dignità di ogni essere umano, fino alla morte del martire, parla a tutti e fino ad oggi, già dal Cielo, aiuta in situazioni di vita difficili - ha detto il portavoce episcopato, p.
    Paweł Rytel-Andrianik, in occasione del 35 ° anniversario del martirio di Bl.Fr ..Jerzy Popiełuszko, che cade il 19 ottobre.

    Un portavoce dell'Episcopato ha notato che l'immensa popolarità del Bl.Fr ..Popiełuszko testimonia di molti favori ricevuti attraverso la sua intercessione, nonché di candele e fiori freschi costantemente accesi nella sua tomba.

    https://translate.google.it/translat...adal-pomaga%2F

    https://episkopat.pl/rzecznik-episko...-nadal-pomaga/

  2. #62
    CierRino L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,470

    1981-2021 anniversario


    Le parole che egli pronunciava erano le parole antiche della Chiesa, non predicavano l’odio né la vendetta, ma chiedevano la pace della patria e la protezione di Dio sulla nazione.

    “La vita deve essere vissuta degnamente, perché è una sola”. Citando il cardinale Wyszynski: “Oggi bisogna parlare molto dell’alta dignità dell’uomo per capire che l’uomo supera tutto quanto può esistere al mondo, tranne Dio”.

    Padre Jerzy sottolinea come sia necessario, per vivere nella verità e nella vera giustizia, rifondare nel popolo le virtù della speranza e del coraggio, contro il fatalismo e la viltà che erano prosperati in quegli anni.

    fonte

  3. #63
    CierRino L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,470

    «Può vincere il male solo chi è pieno di bene» 1981-2021 anniversario

    Il suo motto erano le parole di San Paolo: “Vinci il male con il bene”».

    Dall’omelia pronunciata dall’arcivescovo Angelo Amato S.D.B., prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, in occasione della beatificazione del sacerdote e martire polacco Jerzy Popiełuszko. Completo: fonte

    Gesù è vita e risurrezione. Egli annienta la morte e la corruzione. Egli è colui nel quale viviamo, ci muoviamo e siamo.

    I regimi passano come temporali d’estate lasciando solo macerie, ma la Chiesa e i suoi figli restano per beneficare l’umanità con il dono della carità senza limiti. I cristiani sono sale della terra e luce del mondo: «Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre che è nei cieli» (Mt 5,16).


    Lo stesso Beato Martire in un’omelia del marzo del 1983 così esortava i fedeli:

    «Mostriamoci forti nella carità pregando per i fratelli che sbagliano; non condannando nessuno, ma stigmatizzando e smascherando il male. Imploriamo con le parole che Cristo pronunciò sulla croce: “Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno” (Lc 23,34). E rendici, o Cristo, più sensibili all’azione dell’amore piuttosto che all’azione dell’odio».

    Egli era consapevole che il male della dittatura traeva le sue origini da satana, per questo esortava a vincere il male con il bene e con la grazia del Signore: «Può vincere il male solo chi è pieno di bene».

    Diceva: «Al cristiano non può bastare solo la condanna del male, della menzogna, della viltà, della violenza, dell’odio, dell’oppressione; ma egli stesso deve essere autentico testimone, portavoce e difensore della giustizia, del bene, della verità, della libertà e dell’amore».

    La violenza del male è debolezza e sterilità. Il bene invece vince e si diffonde con la forza della sua dolcezza, della sua compassione, della sua carità.


  4. #64
    CierRino L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,470
    Combatto il peccato non le sue vittime: Padre Jerzy Popieluszko

    Per il suo coraggio, la difesa dei diritti umani, la richiesta di libertà e giustizia, la capacità di amare anche i suoi persecutori, divenne subito una minaccia per il regime dittatoriale.

    Il messaggio universale del Beato Jerzy Popieluszko, è quello della fraternità tra gli uomini, del rispetto della dignità di ogni persona umana, anche piccola, indifesa, inerme; della libertà di coscienza, che nessun regime e nessuna ideologia deve violare.

    Don Popieluszko aiutava tutti gli operai, dava loro coraggio, li educava all’amore fraterno, li invitava a non reagire quando venivano colpiti, li confessava, sosteneva le loro famiglie.

    Gli insegnava a rispondere con preghiere e canti sacri e patriottici alle minacce e alle aggressioni. Sosteneva Solidarnosc nelle sue battaglie per garantire migliori condizioni sociali, per la libertà, la giustizia, il progresso.

    Questa sua capacità eroica di amare tutti cristianamente, lo rende libero e invincibile.

    L’esperienza tragica del secolo scorso insegna: "i regimi e le ideologie passano come tempeste violente, lasciando macerie fisiche e spirituali, mentre la fede cristiana, radicata sul Vangelo, rimane e porta gioia, pace e concordia”.

    Un altro aspetto della figura di padre Jerzyè che egli era una persona libera dentro, nonostante le pressioni che venivano esercitate nei suoi confronti dalle autorità, dal suo ambiente e dai suoi collaboratori”.

    Completo fonte

  5. #65
    CierRino L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,470




    Dalla testimonianza di Padre Jerzy Popieluszko:

    “Bisogna vivere con dignità la nostra vita perché ne abbiamo una sola. Oggi bisogna parlare molto della dignità dell’uomo per capire che l’uomo supera quanto può esistere al mondo, ad eccezione di Dio; l’uomo supera la sapienza del mondo intero. Occorre preservare la dignità per poter rendere più grande il bene e vincere il male con il bene. Preservare la dignità per rendere più grande il bene e vincere il male, cioè improntare la vita a giustizia.

    La giustizia è frutto della verità e dell’amore. Quanto più la verità e l’amore albergheranno nel cuore dell’uomo, tanto maggiore sarà la giustizia. La giustizia deve andare di pari passo con l’amore, perché senza amore non è possibile essere veramente giusti. Dove mancano l’amore e il bene subentrano l’odio e la violenza, e se ci si lascia guidare dall’odio e dalla violenza non è possibile parlare di giustizia.

    Vincere il male con il bene significa quindi rimanere fedeli alla verità. La verità è una caratteristica molto delicata della nostra intelligenza. Il desiderio della verità è stato istillato nell’uomo da Dio stesso, perciò l’uomo per natura desidera la verità e rifiuta la menzogna, La verità, proprio come la giustizia, è legata all’amore, e l’amore costa caro. Un amore vero è capace di sacrificio e quindi anche la verità deve costare.

    La verità unisce sempre gli uomini.

    Ma per vincere il male con il bene bisogna armarsi della virtù del coraggio. La virtù del coraggio rappresenta la vittoria sulla debolezza umana, in particolare sulla paura. Il cristiano non deve dimenticare che si deve avere paura solo di tradire Cristo per i trenta denari di una meschina tranquillità. Il cristiano non può accontentarsi solo di respingere il male, la menzogna, la viltà, la violenza, l’odio, la prevaricazione, ma deve egli stesso essere un vero testimone, un portavoce e un difensore della giustizia, del bene, della verità, della libertà e dell’amore. Deve rivendicare con coraggio questi valori, per sé e per gli altri”

    fonte articolo
    fonte foto

  6. #66
    CierRino L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,470
    Tante volte ho pregato per intercessione di padre Jerzy, mio figlio, e sono stata esaudita. Egli sapeva che nella vita non c’è qualcosa di più importante della presenza di Dio. Marianna Popieluskzo (scritto della Mamma del Beato) https://it.aleteia.org/2019/12/31/marianna-popieluskzo/

  7. #67
    CierRino L'avatar di Heribert Clemens
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Italia
    Messaggi
    5,470
    Credere in Dio in primo luogo. Senza Dio, la vita non ha senso. Bisogna vegliare a che Egli sia sempre presente in noi perché con la fede c’è sempre vittoria. (Marianna Popieluskzo, madre di un santo) https://it.aleteia.org/2019/12/31/marianna-popieluskzo/

Discussioni Simili

  1. Beato Antonio Rosmini: adorare, tacere, godere.
    Di Gilbert nel forum Storia della Chiesa e Agiografia
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 06-07-2012, 21:18
  2. Preghiere a San Valentino, vescovo e martire
    Di cisnusculum nel forum Elenco preghiere
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 28-01-2010, 21:26
  3. Beato Salanitro
    Di pietronolasco nel forum Storia della Chiesa e Agiografia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-02-2008, 01:48

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •