Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 64

Discussione: Pasqua gregoriana e pasqua ortodossa

  1. #1
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Torino
    Età
    31
    Messaggi
    1

    Pasqua gregoriana e pasqua ortodossa

    Salve a tutti,

    dal mio studio personale ho capito che la Pasqua per essere celebrata deve rispettare delle regole ossia non deve essere fatta insieme o prima di quella giudaica, dopo l'equinozio di primavera, dopo la luna piena e di Domenica. Tutto questo è stato stabilito nel Primo Concilio Ecumenico dagli 318 Padri guidati dallo Spirito Santo.

    Andando avanti con le mie riflessioni e con il mio studio ho notato che in alcuni anni la Pasqua gregoriana si fa prima di quella giudaica a differenza di quella ortodossa che è calcolata secondo la regola alessandrina.

    Tutto questo non va contro quel che hanno stabilito i Santi Padri in passato?

    Grazie mille per le eventuali risposte!

  2. #2
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    9,523
    Parecchie chiese ortodosse utilizzano il calendario giuliano, anziché il gregoriano, per il calcolo del giorno di Pasqua, che in tal modo viene celebrato in un giorno generalmente diverso rispetto a quello della Chiesa cattolica e delle chiese protestanti.
    E' in corso un tentativo da parte della Chiesa cattolica, delle chiese ortodosse e di quelle protestanti di stabilire una data di Pasqua che sia la stessa sia per le chiese occidentali, sia per quelle orientali. Ciò sarebbe possibile se, anziché ricorrere ad algoritmi e ad una data dell'equinozio fissata a priori (21 marzo), si procedesse a eseguire i calcoli sulla base del momento esatto degli eventi astronomici (equinozio e pleniluni).

    Questi sono alcuni metodi usati per calcolare la Pasqua:
    il primo richiede la conoscenza dell'epatta; il secondo è un metodo aritmetico, dovuto al celebre matematico Karl Friedrich Gauss (1777-1855); il terzo è sotto molti aspetti il più comodo e universale di tutti, soprattutto se si effettuano i calcoli mediante il computer, ed è un algoritmo di Oudin riproposto e modificato da Claus Tondering nel suo sito Frequently asked questions about calendars; col quarto, infine, la data di Pasqua si ricava dal numero d'oro mediante una tabella.

    In realtà, di metodi ne esistono di svariati: mi limito a citarne altri due.
    Uno è dovuto a Vincenzo Bronzin (1872-1970), ed è stato illustrato da Bruno Cester sulla rivista L'astronomia, nel numero 31 del marzo 1984 (occorre però consultare anche l'errata corrige apparsa nel numero 35 di luglio-agosto 1984).
    Un altro è quello descritto da Leopoldo Benacchio nel numero 70 del 1987 della stessa rivista, che però risale all'Ecclesiastical astronomy di Butcher del 1876 e fu descritto anche da Spencer Jones in General astronomy nel 1961.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  3. #3
    Veterano di CR L'avatar di Tiziano
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Lozzo di Cadore (BL)
    Età
    35
    Messaggi
    1,350
    La data della Pasqua più esatta è quella Giuliana poichè rispetta i dettami del I Concilio Ecumenico.
    La data della Pasqua Gregoriana non rispetta sempre questi dettami poichè appunto come detto sopra, cade spesso prima o assieme alla Pasqua Ebraica.
    Il fatto che la Pasqua Cristiana cada sempre dopo la Pasqua Ebraica è molto importante anzitutto per il fatto che Cristo è risorto dopo la Pasqua Ebraica , bisogna sempre dunque mantenere questo legame tra Pasqua Cristiana ed Ebraica.

    Ci sono Chiese Ortodosse che seguono il calendario gregoriano (Grecia, Bulgaria, Romania) e Chiese Ortodosse che seguono il calendario giuliano (Russia, Serbia, Gerusalemme...) ma in tutti i casi il pleroma delle Chiesa Ortodosse celebra la Pasqua secondo il calendario Giuliano poichè solo questo nella data della Pasqua rispetta il I Concilio Ecumenico.

  4. #4
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    994
    Citazione Originariamente Scritto da Tiziano Visualizza Messaggio
    La data della Pasqua più esatta è quella Giuliana poichè rispetta i dettami del I Concilio Ecumenico.
    La data della Pasqua Gregoriana non rispetta sempre questi dettami poichè appunto come detto sopra, cade spesso prima o assieme alla Pasqua Ebraica.
    Il fatto che la Pasqua Cristiana cada sempre dopo la Pasqua Ebraica è molto importante anzitutto per il fatto che Cristo è risorto dopo la Pasqua Ebraica , bisogna sempre dunque mantenere questo legame tra Pasqua Cristiana ed Ebraica.

    Ci sono Chiese Ortodosse che seguono il calendario gregoriano (Grecia, Bulgaria, Romania) e Chiese Ortodosse che seguono il calendario giuliano (Russia, Serbia, Gerusalemme...) ma in tutti i casi il pleroma delle Chiesa Ortodosse celebra la Pasqua secondo il calendario Giuliano poichè solo questo nella data della Pasqua rispetta il I Concilio Ecumenico.
    Non sono pienamente d'accordo sul fatto che solo gli Ortodossi rispettino le decisioni del Concilio di Nicea.
    Quanto poi alle Chiese Ortodosse è da notare che quella di Finlandia celebra la Pasqua secondo il calendario gregoriano.

    Vorrei segnalare due approfondimenti:

    http://www.jemi.it/la-chiesa-italo-a...ne-e-possibile
    riproposizione di un articolo di p. Eleuterio Fortino pubblicato sull'Osservatore Romano del 18 aprile 2009.

    http://www.webalice.it/giovanni.fabr..._di_Pasqua.htm un mio tentativo di spiegare il motivo della differenza.

    Inoltre la discussione: http://www.cattoliciromani.com/57-ca...ano-e-giuliano
    Ultima modifica di Ambrosiano; 12-06-2015 alle 21:10

  5. #5
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    9,523
    Citazione Originariamente Scritto da ******* Visualizza Messaggio
    Il prossimo anno la Pasqua cadrà nel giorno più lontano che ci sia mai stato, il 24 Aprile.
    Ma a quanto ne so nel 1943 cadde il 25 aprile!
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  6. #6
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    9,523
    Citazione Originariamente Scritto da ******* Visualizza Messaggio
    Non lo sapevo!!!!!! Però anche il prossimo anno non scherza. Ma è vero che oltre il 25 Aprile non può cadere la Pasqua?
    Essendo la prima domenica dopo il primo plenilunio di primavera la risposta è si. E cerco di spiegare il perchè:
    un plenilunio si ha ogni 29 giorni (poiché un ciclo lunare dura 29 giorni) ciò significa che ci sarebbero 29 giorni utili dopo l'equinozio di primavera.
    Essendo l'equinozio di primavera il 21 marzo non può esserci un plenilunio prima della notte del 21, per cui la Pasqua più bassa cade il 22 marzo. Se consideriamo i 29 giorni del mese lunare arriviamo al 18 aprile, che è l'ultimo giorno in cui può esserci il plenilunio di primavera (se il precedente plenilunio fosse stato il 20 marzo e quindi ancora in inverno), sommando i 7 giorni per arrivare alla domenica successiva si arriva al 25 aprile, che, perciò è l'ultimo giorno in cui si può celebrare la Pasqua.
    Il discorso è un pò complicato ma spero si sia capito
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  7. #7
    CierRino L'avatar di Miserere mei
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Alto Verbano
    Età
    80
    Messaggi
    6,210
    Citazione Originariamente Scritto da ******* Visualizza Messaggio
    Non lo sapevo!!!!!! Però anche il prossimo anno non scherza. Ma è vero che oltre il 25 Aprile non può cadere la Pasqua?


    Certo, non prima del 22 marzo e non dopo il 25 aprile.

    http://xoomer.virgilio.it/esongi/comedatapasqua.htm
    Nunc dimittis servum tuum, Domine, secundum verbum tuum in pace

  8. #8
    Veterano di CR L'avatar di Tiziano
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Lozzo di Cadore (BL)
    Età
    35
    Messaggi
    1,350
    Riguardo al fatto che la Chiesa Ortodossa Estone celebri la Pasqua secondo il calendaro gregoriano mi risulta una cosa anomala... evidentemente vi sono motivi pastorali di qualche sorta, io ho sempre saputo che tutte le Chiese Ortodosse usano il vacchio calendario per la Pasqua e non il nuovo.
    Sta di fatto che la data della Pasqua secondo il calendario Gregoriano non rispetta la regola che cada sempre dopo la Pasqua ebraica dunque questo a parer mio è un tradimento del I Concilio Ecumenico.
    Il calendario Giuliano sarà certamente imperfetto astronomicamente ma risulta giusto nella data della Pasqua.

  9. #9
    Veterano di CR L'avatar di Diaconia
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Adrano, CT
    Età
    34
    Messaggi
    1,545
    Citazione Originariamente Scritto da Tiziano Visualizza Messaggio
    Riguardo al fatto che la Chiesa Ortodossa Estone celebri la Pasqua secondo il calendaro gregoriano mi risulta una cosa anomala... evidentemente vi sono motivi pastorali di qualche sorta, io ho sempre saputo che tutte le Chiese Ortodosse usano il vacchio calendario per la Pasqua e non il nuovo.
    Sta di fatto che la data della Pasqua secondo il calendario Gregoriano non rispetta la regola che cada sempre dopo la Pasqua ebraica dunque questo a parer mio è un tradimento del I Concilio Ecumenico.
    Il calendario Giuliano sarà certamente imperfetto astronomicamente ma risulta giusto nella data della Pasqua.
    Tradimento è una parola forte, non credi? soprattutto riferita alla Chiesa. Se credi che la Chiesa Ortodossa non abbia tradito il Concilio insomma, diventalo. Trovo realmente molto buffo e strano che si possa affermare che la propria Chiesa abbia TRADITO un concilio senza poi trarne delle conseguenze per le nostre vite. Direi che, quando la norma fu creata, alcuni elementi venivano ignorati, se poi vogliamo rimanere legati alla norma per la norma ok, ma attenzione quando ci riferiamo alla Chiesa. Chi si è macchiato di scisma certamente non è la Chiesa Cattolica romana.

  10. #10
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    994
    Non la Chiesa Estone il calendari gregoriano, ma quella Finlandese.

    Invece il fatto di aver abbandonato il legame con l'equinozio di primavera, per cui si ritroveranno a celebrare la Pasqua in estate, non è un tradimento del Concilio di Nicea?

Discussioni Simili

  1. Pasqua tra i volontari
    Di scpol nel forum Principale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 10-04-2009, 14:52

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>