Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 10 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 95

Discussione: Ordine dei Carmelitani Scalzi e Ordine della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

  1. #1
    Iscritto L'avatar di Cultor Veritatis
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Toscana
    Età
    44
    Messaggi
    54

    Ordine dei Carmelitani Scalzi e Ordine della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

    Ciao a tutti, qualcuno saprebbe spiegarmi le differenze tra Carmelitani scalzi e "calzati", soprattutto in relazione alla spiritualità e al rispettivo carisma?
    Non est libertas sine Veritate.

  2. #2
    Phantom
    visitatore
    Gli Scalzi nacquero come una riforma dei Calzati, per far tornare l'Ordine all'austerità che aveva un tempo. Oggi da quello che ho sentito le differenze sono pressoché minime, e il ramo dei Calzati è in estinzione.

  3. #3
    raffaelerega85
    visitatore
    se vuoi, posso fornirti maggiori e più dettagliate informazioni.
    Le differenze, in realtà, non sono affatto minime.
    Ciao

    Giovanni dei Beati Martin ocds

  4. #4
    Laus Gloriae L'avatar di Sofia
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    nel cuore della Chiesa
    Messaggi
    2,379
    A livello di regola, quella degli Scalzi è più rigorosa: in seguito al rilassamento dei costumi e alla mitigazione della primitiva regola (concessa dal papa Eugenio IV a metà del XV sec.), la riforma di santa Teresa e san Giovanni della Croce è intervenuta a ripristinare una maggiore austerità di vita.

    A livello di carisma e di vita spirituale, i "calzati" (Carmelitani dell'antica osservanza) non riconoscono l'orazione, che invece è sviluppata dalla riforma teresiana come approfondimento del carisma dell'ordine, nel solco della spiritualità carmelitana primitiva e della prosecuzione della missione profetica di Elia ed Eliseo.

    A livello numerico, esistono ancora alcuni conventi di frati e monasteri di monache dell'antica osservanza, ma sono in numero estremamente esiguo rispetto agli Scalzi.

    A livello di santi recentemente canonizzati, spero di sbagliarmi ma non mi risulta nessuno fra i "calzati", mentre gli Scalzi ne hanno molti (anche perché, appunto, hanno una consistenza numerica ben più nutrita): con le recenti canonizzazioni e beatificazioni, anzi, direi che le Carmelitane Scalze sono l'ordine che può vantare il maggior numero di sante donne, e ben due fra le tre donne proclamate "Dottore della Chiesa": santa Teresa d'Avila e santa Teresa del Bambin Gesù (l'altra è la domenicana santa Caterina da Siena).
    Volo quidquid vis,
    volo quia vis,
    volo quomodo vis,
    volo quamdiu vis.

    Voglio tutto ciò che vuoi Tu, perchè lo vuoi Tu, nel modo in cui lo vuoi Tu, fino a quando lo vuoi Tu.
    (dalla "Preghiera universale" attribuita a Clemente XI)

  5. #5
    Iscritto L'avatar di Cultor Veritatis
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Toscana
    Età
    44
    Messaggi
    54
    Citazione Originariamente Scritto da raffaelerega85 Visualizza Messaggio
    se vuoi, posso fornirti maggiori e più dettagliate informazioni.
    Le differenze, in realtà, non sono affatto minime.
    Ciao

    Giovanni dei Beati Martin ocds
    Esponi pure tutto quanto!
    Leggerò e lo leggeremo con piacere.
    Non est libertas sine Veritate.

  6. #6
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Ispica
    Messaggi
    1
    voe scusatemi rrei avere piu' piu' notizie e scusatemi se sbaglio ma e da poco che uso il computer

  7. #7
    uranio
    visitatore
    scusate la domanda forse banale, ma, come vivono i carmelitani scalzi (proprio a livello pratico: che differenze ci sono con i sacerdoti "classici")? e la formazione è uguale a quella del seminario? (cioè i 6 anni di studio ecc...)?

    ripeto, la domanda forse è banale ma io non me ne intendo, grazie ;)

  8. #8
    Phantom
    visitatore
    In realtà esiste un terzo tipo di Carmelitani, ossia i Carmelitani dell'Immacolata; li conoscete?

  9. #9
    Saggio del Forum
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Messaggi
    10,586
    Congregazione Generale 2011

    Il Consiglio Generale ha stabilito la data è il luogo della Congregazione Generale dell'Ordine. Si terrà dal 5 al 16 settembre 2011 al Mount Carmel Spiritual Centre, Niagara Falls, Ontario, Canada.
    Il tema dell'incontro sarà stabilito in una delle prossime riunioni del Consiglio.


    http://ocarm.org/it/content/citoc/congregazione-generale-2011

  10. #10
    Saggio del Forum
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Messaggi
    10,586
    Il convegno nazionale dei Carmelitani scalzi
    Presente anche la Provincia lombarda San Carlo Borromeo

    07.07.2010
    di Stefania DE BONIS

    Dall’1 al 4 luglio si è svolto a Rocca di Papa, nel centro di spiritualità “Mondo Migliore”, il convegno nazionale dell’Ordine secolare dei Carmelitani Scalzi dal titolo “La formazione nell’Ocds. A dieci anni dal congresso internazionale del Messico”, promosso dal Coordinamento Interprovinciale d’Italia dell’Ordine secolare, con il segretario generale dell’Ordine p. Aloysious Deeney e la partecipazione del padre generale dell’Ordine, p. Saverio Cannistrà, che ha presentato una relazione sul tema “Come S. Teresa formerebbe oggi un laico carmelitano”.
    Affrontando il tema della formazione nell’ottica della fondatrice dell’Ordine, Teresa d’Avila, p. Saverio ha sottolineato che «il carisma di Teresa è un carisma di conoscenza, forse questo ci può indirizzare proprio nel senso della formazione. Una spiritualità ripiegata su se stessa non è teresiana, non ci fa crescere. Occorre ritrovare il modo teresiano di essere nella Chiesa».
    A moderare i lavori p. Aldo Formentin, assistente nazionale dell’Ocds, Carlo Gitto, tesoriere nazionale Ocds, e Silvana De Grandi, segretaria nazionale Ocds. Presenti cento convegnisti, rappresentanti delle sette Province dell’Ordine dei Carmelitani Scalzi in cui è divisa l’Italia. Tra esse, la Provincia lombarda S. Carlo Borromeo, con la sua presidente Eleonora Marcelli.

    http://www.chiesadimilano.it/or4/or?uid=ADMIesy.main.index&oid=2537760

Discussioni Simili

  1. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 28-09-2009, 19:09

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>