Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 19 di 19

Discussione: E' valida l'assoluzione in questo caso?

  1. #11
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2021
    Località
    Venezia
    Età
    20
    Messaggi
    8
    Citazione Originariamente Scritto da Abbas S:Flaviae Visualizza Messaggio
    Purtroppo non è valida, o meglio è incompleta, diciamo "pendente", in quanto manca di un elemento essenziale del Sacramento. Nella prossima confessione racconta al sacerdote quanto ti è accaduto e chiedi a lui se ritiene necessario che accusi nuovamente quei peccati (in realtà non sarebbe necessario ma è giusto seguire il discernimento del sacerdote).
    Ringrazio molto per la risposta, comunque nel frattempo ho ricevuto la Santissima Comunione, spero di non aver peccato per averlo fatto.

  2. #12
    Saggio del Forum
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    fra Milano e il Lago Maggiore
    Età
    54
    Messaggi
    3,791
    Citazione Originariamente Scritto da Discepolodeidodici Visualizza Messaggio
    E io ti assolvo dai tuoi peccati nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo"
    Questa non è l'assoluzione?

  3. #13
    Saggio del Forum
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    fra Milano e il Lago Maggiore
    Età
    54
    Messaggi
    3,791
    Citazione Originariamente Scritto da Abbas S:Flaviae Visualizza Messaggio
    Purtroppo non è valida, o meglio è incompleta, diciamo "pendente", in quanto manca di un elemento essenziale del Sacramento.
    Secondo P. Angelo la confessione senza penitenza è valida sia pure poco regolare.

    https://www.amicidomenicani.it/il-sa...nza-penitenza/

  4. #14
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di SantoSubito
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Padova
    Età
    29
    Messaggi
    3,027
    Citazione Originariamente Scritto da Carolum Visualizza Messaggio
    Secondo P. Angelo la confessione senza penitenza è valida sia pure poco regolare.

    https://www.amicidomenicani.it/il-sa...nza-penitenza/
    Secondo il racconto del nostro amico, non è stata pronunciata l'assoluzione, non la penitenza.
    Dirige nos, Domine, ad augusta per angusta, sic itur ad astra excelsior!

  5. #15
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,359
    Citazione Originariamente Scritto da Carolum Visualizza Messaggio
    Questa non è l'assoluzione?
    Sì.
    Carolum, penso che tu ti sia confuso e abbia capito che il sacerdote ha pronunciato quella formula, ma in realtà l’utente ha scritto:

    Citazione Originariamente Scritto da Discepolodeidodici Visualizza Messaggio
    [...] Per l'ultima confessione svolta mi sono rivolto ad un sacerdote diverso da quello abituale per svariati motivi e dopo aver detto i miei peccati lui mi ha comandato quale penitenza fare ma senza pronunciare [...].
    «Et tunc videbunt Filium hominis venientem in nube cum potestate et gloria magna».
    (Luc. 21, 27).




  6. #16
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    8,834
    Citazione Originariamente Scritto da Discepolodeidodici Visualizza Messaggio
    Ringrazio molto per la risposta, comunque nel frattempo ho ricevuto la Santissima Comunione, spero di non aver peccato per averlo fatto.
    Per questo non preoccuparti, il Signore non è così fiscale e, in questo caso, guarda all'intenzione più che all'azione.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  7. #17
    P.Willigisius carm
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Abbas S:Flaviae Visualizza Messaggio
    Per questo non preoccuparti, il Signore non è così fiscale e, in questo caso, guarda all'intenzione più che all'azione.
    E' vero, Però che strano che il Sacerdote si sia "dimenticato di usare la formula assolutoria".

  8. #18
    Veterano di CR L'avatar di Card.Luciani
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    (RM)
    Messaggi
    1,231
    Per essere sicura ho preso il "Rito" ed in effetti la formula Dio Padre di misericordia..è scritta con carattere più piccolo,mentre con carattere più grande è riportato ciò che mi pare essenziale "ad validitatem": "E io ti assolvo.."
    Da profana quindi mi sembrerebbe che non ci sia stata assoluzione.
    In necessariis unitas, in dubiis libertas, in omnibus charitas!

  9. #19
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    8,834
    Citazione Originariamente Scritto da P.Willigisius carm Visualizza Messaggio
    E' vero, Però che strano che il Sacerdote si sia "dimenticato di usare la formula assolutoria".
    Gli sarà certamente sfuggito, ma aggiungo, visto che anche io ho dimenticato precedentemente di dirlo, che il penitente poteva farlo presente, non è mica un peccato dire: "Guardi, padre, che ha dimenticato l'assoluzione".

    Citazione Originariamente Scritto da Card.Luciani Visualizza Messaggio
    Per essere sicura ho preso il "Rito" ed in effetti la formula Dio Padre di misericordia..è scritta con carattere più piccolo,mentre con carattere più grande è riportato ciò che mi pare essenziale "ad validitatem": "E io ti assolvo.."
    Da profana quindi mi sembrerebbe che non ci sia stata assoluzione.
    La formula essenziale è quella che ci tramanda la tradizione, ovvero "Ego te absolvo/io ti assolvo", quindi se il sacerdote impartisce l'assoluzione con quella sola formula, omettendo la parte precedente, il sacramento è comunque valido, anche se, giustamente, è chiamato a seguire le indicazioni della Chiesa recitando la formula intera.
    L'assoluzione è parte essenziale del sacramento, per cui non impartirla è come celebrare una Messa senza recitare le parole della consacrazione.
    In questo caso il sacerdote ha omesso per intero l'assoluzione, quindi il sacramento non si è perfezionato.
    Purtroppo, essendo normali esseri umani come tutti, può capitare di essere distratti o di dimenticare qualcosa, a me una volta, tanto per fare il caso contrario, è capitato che durante la stessa confessione l'anziano sacerdote mi ha assolto due volte: terminata la prima assoluzione mentre mi stava per dare la penitenza, forse per qualche collegamento fra le parole che stava dicendo, è passato dalla penitenza a dire: "Di' l'atto di dolore" e io l'ho ripetuto e sono stato assolto nuovamente, mentre mi auguravo che non riprendesse nuovamente il circolo, altrimenti sarei uscito da quella confessione con le corna di luce come Mosé
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

Discussioni Simili

  1. Caso De Pedis
    Di Ulderico nel forum Diritto Canonico
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 05-04-2009, 13:32

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •