Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 8 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 75

Discussione: Parroci che si rifiutano di celebrare la Messa nella forma extra ordinaria del R. R.

  1. #1
    Partecipante a CR L'avatar di Dominus in primis
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Home
    Messaggi
    797

    Parroci che si rifiutano di celebrare la Messa nella forma extra ordinaria del R. R.

    Voglio raccontarvi un fatto sconcertante:
    la scorsa Domenica mi sono recato dal mio Parroco insieme ad un gruppo di circa 40 persone legate dall' amore per la Messa in forma extra-ordinaria del Rito Romano che tuttavia partecipano anche alla Messa nella forma ordinaria. Ebbene, il Parroco si è rifiutato categoricamente di celebrare oppure sforzarsi di imparare a celebrare nella forma straordinaria. Io ovviamente avevo portato con me il Motu proprio "Summorum Pontificum" di Benedetto XVI e lui lo ha definito chiacchericchio dei giornalisti tradizionalisti. Poi ha visto la firma del Papa e ha esclamato che adesso neanche il Papa lasciano in pace i tradizionalisti e appongono la firma del Pontefice in cose che in realtà hanno scritto loro. Non è tutto, poichè alla fine mi ha detto che il Concilio ha riconosciuto come sacrosanta soltanto una forma di Messa, quella ordinaria, e infine mi ha detto di stare attento poichè con queste piccole cose (come la nostra umile richiesta) ha cominciato Lefevre e il suo gruppo di scismatici (così li ha definiti). Ha definito la messa come qualcosa che va bene così, e che nella forma straordinaria le persone non partecipano e il sacerdote "maleducatamente" (vedete a che punto siamo arrivati) da le spalle al popolo (come se esso fosse il centro della Messa poi!!).
    Sono sconcertato e mi chiedo cosa insegnino nei seminari per far arrivare un sacerdote a dire così! Cosa dovrei fare? Denunciarlo al Vescovo??? Aiutatemi!

  2. #2
    Veterano di CR L'avatar di marco1961
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    city of Rome
    Messaggi
    1,207
    Citazione Originariamente Scritto da Dominus in primis Visualizza Messaggio
    Voglio raccntarvi un fatto sconcertante:
    la scorsa Domenica mi sono recato dal mio Parroco insieme ad un gruppo di circa 40 persone legate dall' amore per la Messa in forma extra-ordinaria del Rito Romano che tuttavia partecipano anche alla Messa nella forma ordinaria. Ebbene, il Parroco si è rifiutato categoricamente di celebrare oppure sforzarsi di imparare a celebrare nella forma straordinaria. Io ovviamente avevo portato con me il Motu proprio "Summorum Pontificum" di Benedetto XVI e lui lo ha definito chiacchericchio dei giornalisti tradizionalisti. Poi ha visto la firma del Papa e ha esclamato che adesso neanche il Papa lasciano in pace i tradizionalisti e appongono la firma del Pontefice in cose che in realtà hanno scritto loro. Non è tutto, poichè alla fine mi ha detto che il Concilio ha riconosciuto come sacrosanta soltanto una forma di Messa, quella ordinaria, e infine mi ha detto di stare attento poichè con queste piccole cose (come la nostra umile richiesta) ha cominciato Lefevre e il suo gruppo di scismatici (così li ha definiti). Ha definito la messa come qualcosa che va bene così, e che nella forma straordinaria le persone non partecipano e il sacerdote "maleducatamente" (vedete a che punto siamo arrivati) da le spalle al popolo (come se esso fosse il centro della Messa poi!!).
    Sono sconcertato e mi chiedo cosa insegnino nei seminari per far arrivare un sacerdote a dire così! Cosa dovrei fare? Denunciarlo al Vescovo??? Aiutatemi!
    Non sono esperto per cui chiedo anticipatamente scusa se ferisco qualche sensibilità, ma domando una cosa. Ma non basta e avanza la Messa nella forma ordinaria ? E' così bella nella sua "ordinarietà " !!

  3. #3
    fratel
    visitatore
    niente...non fare niente... ma quanti anni ha il Parroco? armati di pazienza, l' importante è che celebri la Messa e io in parte gli dò ragione perchè è il Presbitero che deve scegliere la liturgia e non il popolo, io da Cerimoniere obbedisco sempre alle disposizioni del Presbitero ed alle sue idee ed esigenze. Questo è forse quello che voleva farti capire il Sacerdote.
    E cmq sono tutti ben preparati i Sacerdoti in Seminario! Fidati!!

  4. #4
    CierRino d'oro L'avatar di ITER PARA TUTUM
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Chiavari (GE) e Val di Vara (SP)
    Età
    67
    Messaggi
    10,274
    Sicuramente devi denunciare al Vescovo quanto dichiarato dal Parroco: non per il rifiuto di celebrare in forma extraordinaria, che non è tenuto a fare, ma per le pesanti affermazioni sul Concilio e sul Papa, molto diverse dalla realtà e vicine all'eresia.

    Poi, se siete un gruppo stabile e sufficientemente numeroso, potete anche chiedere al Vescovo - lo prevede il Motu Proprio - di provvedere in altro modo alle vostre necessità; per esempio è avvenuto a Sestri Levante, dove il Vescovo di Chiavari, dopo aver accertato i sinceri sentimenti di chi chiedeva la S. Messa in forma extraordinaria, e visto il rifiuto dei parroci locali, ha reperito una chiesa disponibile ed inviato altri sacerdoti per la celebrazione, che è seguitissima.

  5. #5
    fratel
    visitatore
    dai su non condanniamo questo povero Parroco...il Vescovo conoscerà il suo carattere e la sua religiosità, ma poverino...che ne sappiamo noi di cosa pensa del Concilio realmente...non facciamo i Farisei... portiamo la Pace e non la divisione tra un Pastore e il suo gregge

  6. #6
    Veterano di CR L'avatar di Maximus Ilius
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,068
    Si, portiamo la pace, ma il Parroco, a quanto pare, non è neppure informato dei recenti sviluppi, visto che sembra non conoscere il motu proprio e neanche la firma del Papa, che ha scambiato per "falsa" e "opera dei tradizionalisti"...Qui allora ci troviamo di fronte ad una grave deficienza che va segnalata, al di là dello specifico rifiuto sulla messa.

  7. #7
    fratel
    visitatore
    lasciate perdere il Parroco che probabilmente è molto più Cattolico di noi ma se proprio ci tenete al rito straordinario, andate dal Vescovo a chiedere un Sacerdote disponibile. Il Vescovo potrebbe anche non credervi o ridervi dientro per quanto possa essere vera la storia!

  8. #8
    Iscritto L'avatar di iosephum
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Narnia
    Età
    40
    Messaggi
    454
    Citazione Originariamente Scritto da marco1961 Visualizza Messaggio
    Non sono esperto per cui chiedo anticipatamente scusa se ferisco qualche sensibilità, ma domando una cosa. Ma non basta e avanza la Messa nella forma ordinaria ? E' così bella nella sua "ordinarietà " !!
    tieni presente che alcune persone (me compreso) nella forma straordinaria "trovano una forma, particolarmente appropriata per loro, di incontro con il Mistero della Santissima Eucaristia" (Benedetto XVI, 7 luglio 2007).
    Se per altri invece l'incontro con il Mistero della SS.ma Eucaristia avviene più facilmente nella forma ordinaria, tanto di cappello. L'importante è che questo incontro avvenga

  9. #9
    Saggio del Forum L'avatar di lucpip
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Varés
    Età
    53
    Messaggi
    8,764
    Io mi auguro che quanto detto da quel parroco sia falso ed inventato altrimenti andrebbe cacciato a calci nel sedere. Non sarà obbligato a celebrare con il messale di Giovanni XXIII ma dire certe cose su un documento pontificio e sul Concilio si rasenta veramente l'eresia.

    State ben attenti non giudico il prete ma ciò che avrebbe detto.

  10. #10
    fratel
    visitatore
    io credo che in questa sede non sia in discussione il rito straordinario! Il Papa dal 2007 ha ben chiarito la situazione Liturgica! Quindi carta canta! Come afferma il Papa, ben venga l uso del Messale del 62 se aiuta giovani e meno giovani ad unirsi meglio alla Santa Messa. Ma questo povero Parroco...lasciatelo stare....magari ha solo un caratteraccio o forse non aveva voglia di aprire il Messale di Giovanni XXIII e capire come celebrare con la liturgia pre Concilio.

    VIsto che siete in 40 chiedete al Vescovo una Prete disponibile alla vostra richiesta per la Messa Domenicale che giustamente vi spetta!!! Ma senza clamori e mettere in cattiva luce un Prete che magari ha perso la pazienza-----

Discussioni Simili

  1. Confronto tra la forma extra-ordinaria del Rito Romano e il Rito Bizantino
    Di a_ntv nel forum Liturgie secondo l'Usus Antiquior dei Riti Romano e Ambrosiano
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 08-10-2008, 20:23

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>