Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13

Discussione: La Beata Eustochio, Vergine e posseduta.

  1. #1
    CierRino
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    PADUA Nobilissima
    Messaggi
    5,957

    La Beata Eustochio, Vergine e posseduta.

    Una figura sconosciuta: la Beata Eustochio Lucrezia Bellini.


    La sua nascita non fu proprio legittima, Lucrezia Bellini nacque a Padova nel 1444, da una monaca del monastero benedettino di S. Prosdocimo e da Bartolomeo Bellini; a quattro anni il demonio s’impadronì del suo corpo, senza toglierle l’uso della ragione, tormentandola praticamente per tutta la vita.
    A sette anni fu affidata alle monache di San Prosdocimo che gestivano nel monastero una forma di educandato; la condotta della comunità non era proprio esemplare, ma Lucrezia agli svaghi mondani, preferiva il ritiro, il lavoro e la preghiera, era molto devota alla Madonna, a s. Girolamo e a s. Luca.
    Nel 1460 il vescovo Jacopo Zeno, alla morte della badessa, tentò d’imporre al monastero una maggiore disciplina, ma sia le monache, sia le educande, se ne ritornarono alle proprie case, rimase solo Lucrezia Bellini.
    Giunsero allora in sostituzione nel monastero, le Benedettine provenienti dal convento di S. Maria della Misericordia, sotto la guida della badessa Giustina da Lazzara. Lucrezia ormai diciottenne, chiese di entrare nel loro Ordine e il 15 gennaio 1461, ebbe il nero abito benedettino, prendendo il nome di Eustochio; il demonio che da qualche tempo la lasciava in pace, si riaffacciò nel suo corpo, costringendola a fare atti contrari alla Regola, facendola addirittura esplodere in atti così chiassosi e violenti, che le consorelle ne furono terrorizzate e dovettero legarla per molti giorni ad una colonna.
    Ma la quiete durò poco, dopo che Eustochio fu liberata, la badessa si ammalò di una strana malattia, fu incolpata lei, quasi considerandola un’ipocrita strega; fu chiusa in una prigione per tre mesi a pane ed acqua.
    Ma tutte queste prove non avvilirono la novizia e a chi gli diceva di ritornare nel mondo o cambiare monastero, rispose che tutte quelle tribolazioni erano bene accette e che intendeva espiare la colpa da cui era nata, proprio là dov’era stata commessa; nella sua solitudine si confortava con la recita di un rosario o corona di salmi e preghiere, da lei stessa composte.
    Una volta liberata, tornò ad essere tormentata dal demonio, con flagellazioni sanguinose, incontrollabili vomiti e altri strani patimenti che lei sopportava con inossidabile pazienza, ciò convinse le consorelle delle sue virtù e finalmente il 25 marzo 1465 fu ammessa alla professione solenne e come era usanza dell’epoca, due anni dopo gli fu imposto il velo nero delle benedettine.
    La sua vita non fu lunga, era stata di grande bellezza ma le possessioni diaboliche, le malattie e le penitenze, l’avevano ormai ridotta ad uno scheletro vivente; gli ultimi anni di vita li trascorse quasi sempre a letto ammalata, assorta nella preghiera e nella meditazione della Passione di Gesù.
    Morì il 13 febbraio 1469 a soli 25 anni, la sua fine fu così serena che il suo volto poté riacquistare l’antica bellezza; il demonio poche ore prima l’aveva lasciata finalmente in pace.
    Eustochio è l’unico esempio che si conosca di una fedele arrivata alla santità, anche se per tutta la vita fu posseduta dal demonio.
    Quattro anni dopo la sua morte, il corpo fu riesumato dal primitivo sepolcro, il quale cominciò a riempirsi d’acqua purissima e miracolosa, che cessò di sorgere solo quando fu soppresso il monastero.
    Nel 1475 il corpo fu portato nella chiesa e dal 1720 fu collocato, visibile in un’arca di cristallo. Il monastero di S. Prosdocimo fu soppresso nel 1806 e il corpo della beata benedettina fu traslato nella chiesa di San Pietro sempre in Padova; sopra il marmoreo altare che contiene il suo corpo, sovrasta la pala dipinta del Guglielmi che rappresenta la beata, mentre calpesta il demonio.
    Papa Clemente XIII, già vescovo di Padova, confermò il suo culto nel 1760, prima alla città patavina e poi esteso nel 1767 a tutti gli Stati della Repubblica Veneta.
    La sua festa religiosa, ancora oggi officiata in tutta la diocesi di Padova, è al 13 febbraio.
    (da SantieBeati)

    Un approfondimento sulla figura della Beata:

    [YOUTUBE]_ifWASmxqWU[/YOUTUBE]


    Una figura sicuramente da riscoprire...


  2. #2
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    28
    Una donna davvero santa...
    Grazie, Signore, per gli Esempi che continui a donarci!
    Viva il Papa!

  3. #3
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    28
    E' previsto il processo di canonizzazione?
    Viva il Papa!

  4. #4
    Iscritto L'avatar di perla
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    arezzo
    Età
    57
    Messaggi
    277
    Questa Beata l'ho conosciuta ascoltando le trasmissioni di Padre Amorth.
    Ha vissuto tormentata dal demonio che non l'ha lasciata se non poco prima della morte.
    Viene invocata per chiedere la liberazione dal demonio durante le preghiere che gli esorcisti fanno sulle persone possedute o disturbate da satana.

  5. #5
    CierRino
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    PADUA Nobilissima
    Messaggi
    5,957
    Citazione Originariamente Scritto da DomenicoSavio Visualizza Messaggio
    E' previsto il processo di canonizzazione?
    Mons. Brazzale sta lavorando proprio a questo. Ma ora è importante che sia riscoperta la sua grande figura...


  6. #6
    Vice-Decana dei Cronisti di CR
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Genova
    Messaggi
    24,513
    Citazione Originariamente Scritto da Il Padovano Visualizza Messaggio
    Ma ora è importante che sia riscoperta la sua grande figura...
    Una figura singolare e per come è venuta al mondo e per come è vissuta. Grazie per la biografia e per il video, interessantissimo. mi domando, però: Eustochio non è un nome maschile?


  7. #7
    CierRino
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    PADUA Nobilissima
    Messaggi
    5,957
    Citazione Originariamente Scritto da Sunshine Visualizza Messaggio
    Una figura singolare e per come è venuta al mondo e per come è vissuta. Grazie per la biografia e per il video, interessantissimo. mi domando, però: Eustochio non è un nome maschile?
    Mah... me lo sono sempre chiesto anch'io!

    Vado spesso nella Chiesa di San Pietro (è in una delle zone più belle della città, tutta medievale). La Beata è conservata su un'Altare posto in una navata chiusa, una specie di coro: l'ambiente è di grande suggestione e raccoglimento e tempo fa era anche esposta in modo diverso, il cranio bianchissimo della Beata era più rivolto verso lo spettatore, le prime volte l'atmosfera mi inquietava ma in realtà è un luogo ricco di pace. Non trovi mai tanta gente, ma quando incroci qualcuno molto volte è una persona piena di problemi o disperata, si percepisce subito.


  8. #8
    Gran CierRino L'avatar di Ismael
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Groningen
    Età
    42
    Messaggi
    8,393
    Padre Amorth e diversi teologi ritengono che anche S. Paolo fosse, non posseduto, ma almeno vessato dal demonio (possessione parziale):

    2 Corinzi 12, 7-9
    7Perché non montassi in superbia per la grandezza delle rivelazioni, mi è stata messa una spina nella carne, un inviato di satana incaricato di schiaffeggiarmi, perché io non vada in superbia. 8A causa di questo per ben tre volte ho pregato il Signore che l'allontanasse da me. 9Ed egli mi ha detto: «Ti basta la mia grazia; la mia potenza infatti si manifesta pienamente nella debolezza»
    Ci sono altri santi che furono molestati dal demonio, ma solitamente attraverso punizioni esterne (non possessioni) come S. (Padre) Pio, S. Antonio Abate ed altri
    Laudo fructum boni operis, sed in fide agnosco radicem - S. Augustinus Hipponensis

  9. #9
    Veterano di CR L'avatar di Clericale
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    Italia
    Età
    32
    Messaggi
    1,804
    Piuttosto perchè doveva pentirsi di una colpa non sua?

  10. #10
    Laus Gloriae L'avatar di Sofia
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    nel cuore della Chiesa
    Messaggi
    2,385
    Citazione Originariamente Scritto da Sunshine Visualizza Messaggio
    Eustochio non è un nome maschile?
    Anticamente le monache potevano assumere anche nomi maschili, per sottolineare il loro affidamento ad un santo particolare: pensa alla beata Elia di San Clemente

    E' un dato tramandato anche dalla letteratura: nei Dialoghi delle Carmelitane di Bernanos abbiamo suor Gherardo, suor Antonio... perfino suor San Carlo! Tutte religiose monache.

    Per le suore di vita attiva non mi sovviene alcun esempio, anche se non escluderei che possano esserci stati dei casi. Nei monasteri, tuttavia, si comprende meglio la consonanza con lo sforzo di spogliazione e dimenticanza totale di sé.
    Oggi questa pratica è caduta in disuso, per cui è normale che facciamo fatica a capirla.



    Intanto ringrazio Il Padovano per averci fatto conoscere questa straordinaria figura.
    Volo quidquid vis,
    volo quia vis,
    volo quomodo vis,
    volo quamdiu vis.

    Voglio tutto ciò che vuoi Tu, perchè lo vuoi Tu, nel modo in cui lo vuoi Tu, fino a quando lo vuoi Tu.
    (dalla "Preghiera universale" attribuita a Clemente XI)

Discussioni Simili

  1. Corona di sette stelle della Beata Vergine
    Di nove sed non nova nel forum Musica ed Arte Sacra
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 21-05-2009, 20:53
  2. La Beata Vergine Maria
    Di giulio76 nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 09-08-2008, 13:53
  3. Novena alla Beata Vergine di Fatima
    Di WIlPapa nel forum Elenco preghiere
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 12-05-2008, 10:27

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •