Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 423 di 754 PrimaPrima ... 323373413421422423424425433473523 ... UltimaUltima
Risultati da 4,221 a 4,230 di 7538

Discussione: Il Cammino Neocatecumenale

  1. #4221
    Veterano di CR
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    catania
    Età
    42
    Messaggi
    1,065
    Citazione Originariamente Scritto da +PIPS Visualizza Messaggio
    Perché, tu pensi seriamente di aver risposto pienamente a tutto quello che ti chiedevo di chiarire nel mio messaggio? No, tanto è vero che non hai nemmeno ribadito quanto da te precedentemente sostenuto, tanto era evidente l'esagerazione; e allora permettimi di chiuderla qui, che non m'importa un fico secco di andare avanti per inerzia. La risposta alle tue domande la puoi facilmente desumere dall'insieme dei miei post. Intelligentibus pauca.
    Perchè, avevo bisogno di ribadirlo? Semplicemente ho fatto delle domande sul "come funziona" e ho ragionato sulle risposte che mi avete dato tu e gli altri.

    Io non ho una "posizione da difendere da tutto e da tutti" perchè non mi sento attaccata da nessuno nonostante in certi casi mi si sia detto che io le domande le faccio perchè "il mio padre spirituale ha in antipatia il cammino" (di tutte le stupidaggini questa è veramente la più grossa).

    Inoltre ti rifaccio notare per la terza volta la tua concezione dei "moderni frutti di pastorale" ai cui incontri non vuoi partecipare durante la GMG.

    Dal tuo discorso si desume che per te catechesi, messa, Via Crucis ovvero tutto quello che c'è nel programma "ufficiale" sarebbero esempi di "questi moderni frutti" e come tali, una perdita di tempo.

    Questo è quello che si desume. Desumo male? Se sì, sei pregato di dirmi perchè.

    E questa cosa, stai tranquillo che la direi a CHIUNQUE mi dicesse una cosa del genere per il semplice fatto che è una emerita stupidaggine.

  2. #4222
    CierRino L'avatar di S.Stefano
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Estero
    Età
    66
    Messaggi
    5,151
    Citazione Originariamente Scritto da ben hur Visualizza Messaggio
    Scusatemi, fratelli catecumeni, se interrompo qualche altro flame, ma vorrei metter giù la seguente osservazione:

    In un forum che si fregia del titolo di Cattolici Romani, quindi si suppone assolutamente osservante del magistero, vi è stata concessa una vera e propria rubrica (roba da 423 pagine) nella sezione principale.
    Non ci è stato concesso proprio niente: un utente ha aperto una discussione chiedendo alcune cose, gli è stato risposto, poi altri utenti hanno chiesto alcune altre cose, e via di seguito. E, se dobbiamo essere onesti, molte volte la discussione è stata alimentata da NON appartenenti al CNC e con interventi non proprio elogiativi.*
    Il fatto che tu legga l'esistenza di questa discussione e la sua estensione come un privilegio concessoci, denota molto probabilmente un problema TUO.

    Citazione Originariamente Scritto da ben hur Visualizza Messaggio
    Ecco, nonostante questi privilegi, basta leggere anche solo 1/40 dei vostri interventi per constatare che - quando non ve la cantate e suonate tra di voi - state sempre con la guardia alzata, pronti a difendere con le unghie e con i denti in CnC da ogni detrattore, da ogni insinuazione e da ogni sentore di fumus persecutionis.
    Perché?
    Beh, se leggi 1/40 degli interventi di non appartenenti al CNC, in particolare alcuni utenti che adesso non possono neppure più scrivere su questa discussione, penso che ti sia abbastanza facile rispondere a questa domanda. Accuse cicliche, comportamenti "saponetta", offese gratuite, sarcasmo,.... ti dice niente tutto questo ?

    Citazione Originariamente Scritto da ben hur Visualizza Messaggio
    Siete avallati e certificati, dovreste essere pacifici, riconciliati con tutti... ma allora perché questo tono sempre un po' alterato?
    Quando vado a lavorare ogni mattina sono egualmente avallato e certificato. Come carattere sono fondamentalmente pacifico. Se poi durante la giornata qualcuno (collega, principale, moglie,...) mi rompe le scatole in modo duro e estenuante, devo lottare contro il mio peccato per non rispondere per le rime. A volte vinco, a volte perdo. E a volte mi altero.

    Citazione Originariamente Scritto da ben hur Visualizza Messaggio
    Poi. Se siete a posto con la Chiesa, lo statuto, la liturgia, il catechismo e tutto il resto, che bisogno c'è di avere una rubrica a parte? Mi pare tra l'altro di capire che non intervenite molto in altre discussioni e in altre sezioni. Perché spendete tanto tempo rintanati nel vostro thread in costante espansione?
    Che bisogno c'è di avere una discussione sui benedettini, sui francescani, sulla diocesi di Genova,....? Inoltre, come già spiegato, il thread non è per niente "nostro". Inoltre io personalmente ho 281 post in questa discussione (282 con questo) e oltre 10860 in totale. Questo vuol dire che circa l' 85% dei miei interventi non sono in questa discussione. Quindi, come vedi, ti sbagli. Ancora qualche problema che fa capolino?
    D'altra parte la tua domanda potresti rivolgerla ad altri: Se il CNC è a posto con la Chiesa, lo statuto, la liturgia, il catechismo e tutto il resto, perché continuare a dargli addosso in questo modo ? (non parlo evidentemente delle domande di chiarimento e le discussioni ragionevoli e in buona fede!).

    Citazione Originariamente Scritto da ben hur Visualizza Messaggio
    Mi sembra che questo fatto rispecchi, in piccolo, la vostra posizione nella Chiesa. Cioè dentro, ma a parte.
    E a volte, a sentirvi parlare, sembrerebbe "dentro, ma meglio".
    Ah, finalmente eccoci. È questo che volevi dimostrare, l'idea che hai nella testa. Ma visto che i presupposti, come dimostrato, sono errati, questo "fatto" non rispeccfhia un bel niente. Questo non toglie che sei libero di continuare a pensarlo, ma non cercare appigli e appoggi inesistenti, potresti cadere e farti male.



    Citazione Originariamente Scritto da ben hur Visualizza Messaggio
    (non uso più le faccine ridenti perché un po' schifato da una discussione in cui sovrabbondavano, a volte anche con una certa ipocrisia)
    Nessun problema.



    -6[/QUOTE]
    Andate in tutto il mondo ad annunziare il Vangelo.

  3. #4223
    Veterano di CR
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    catania
    Età
    42
    Messaggi
    1,065
    Citazione Originariamente Scritto da roberto20 Visualizza Messaggio
    Quando parlo di opporsi mi riferisco a coloro che odiano il cammino o remano contro con atti pratici(pensa a certa pastorale di vescovi e sacerdoti,almeno per mia diretta esperienza). Criticare il cammino,approfondirlo,metterlo alla prova è un conto,ma non desiderarlo è un altro. Se la Chiesa l'ha approvato,ed esiste un benedetto statuto,perchè litigare,perchè andare contro? Certamente ci sono cose da rivedere,regole da far rispettare,ma sicuramente non è da buttare,anzi è davvero un'opera di Dio per la conversione di tanti fratelli. Leggo menzogne e calunnie assurde sul web circa il CN,davvero frutto di ignoranza e stoltezza. Lo stesso battibecco su questo forum può diventare ridicolo se ci dimentichiamo che siamo fratelli. Il CN è stato approvato e per coloro che ne fanno esperienza è straordinario,chi non vuole farlo è liberissimo di farsi la vita in Ac o in parrocchia. A correggere il CN ci pensa la Chiesa,non le nostre mormorazioni.
    Caro Roberto, sei stato chiarissimo e ti ringrazio. Ti faccio notare una cosa.

    Gli statuti del Cammino dicono chiaramente che il cammino è "al servizio" dei vescovi.

    Quindi un vescovo può LEGITTIMAMENTE decidere di non volerlo nella sua diocesi oppure di "toglierlo" se arriva in una diocesi in cui c'è.

    Può anche, se vede problemi ai "piani alti" (itineranti responsabili e via discorrendo) togliere loro il mandato.

    Attenzione, non sto dicendo che è automaticamente giusto, sto dicendo che è legittimo (che è nelle sue possibilità)

    Questo ovviamente vale per tutte le realtà. Sto citando il cammino partendo da quello che c'è scritto negli statuti.

    Ora proprio perchè non è AUTOMATICAMENTE giusto che accada una cosa del genere, non è neanche AUTOMATICAMENTE sbagliato nel senso che ci possono essere motivazioni ben precise per attuare provvedimenti e bisogna avere il coraggio di riconoscerlo.

    Provvedimenti che fino ad ora, tranne il caso del Giappone che è stato eclatante, fondamentalmente si sono limitati a bloccare le catechesi iniziali per un anno (probabilmente perchè era stato revocato il mandato all'itinerante responsabile) oppure ad indicare la lettura di alcuni articoli del CCC o la recita del Rosario durante gli incontri sulla Parola.

    Qlc direbbe che non si sono seguite "le linee degli iniziatori", ma OGGETTIVAMENTE se fossi un membro del cammino non mi sentirei "punito"

    Insomma dire a priori che "vanno contro Dio" è una frase fatta che non userei contro NESSUNO. Se poi hanno torto ne risponderanno.

    Se succedesse a me cercherei di prendere come esempio P.Pio che, calunniato in maniera orrenda, non disse UNA parola.

    Poi dici: è la Chiesa che casomai corregge il cammino e non le nostre "mormorazioni". A parte il fatto che non è "il cammino" da correggere, ma casomai le "persone" da guidare, ti faccio una domanda: la Chiesa (intesa come gerarchia) come viene a sapere che c'è qlc da aggiustare o correggere? Con la sfera di cristallo?

    Voglio dire: se putacaso un membro del cammino (o chiunque) va dal suo vescovo a riferire qlc dubbio cosa fa? "mormora"?

  4. #4224
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    rt
    Età
    32
    Messaggi
    131
    Caro aleale,

    Il Vescovo per fare a meno del CN nella sua diocesi deve avere davvero ottimi motivi,da giustificare davanti il popolo il clero e la chiesa intera.(pensa che il giappone il vaticano non ha voluto che si sospendesse). Il CN è davvero fondamentale per il laicato odierno,andarci contro è uno sfregio alla Verità e a Dio. Ovviamente ci possono essere anche problemi legati a catechisti ecc..e allora il vescovo col parroco cercano di chiarire! La chiesa sa cosa fa il CN grazie al collegio episcopale! Ogni vescovo è al corrente della realtà CN nella sua diocesi grazie alla collaborazione dei catechisti e del parroco. il dialogo fraterno e autentico col vescovo non è mormorazione,anzi! Deve esistere una fraterno legame tra fedeli,parroci e Vescovo,senza ombre o segreti. Conosco realtà diocesane che rispecchiano ottimamente queste mie parole:non è utopia,è Vangelo fedelmente vissuto. Se crediamo davvero a Cristo e alla Sua Chiesa,mormoreremo di meno,ma ameremo ulteriormente ogni fratello(anche se antipatico)ogni cammino,ogni parroco,perchè tutto concorre all'amore di Dio nel mondo. In questo senso credo che sai cosa fa il Cn in tante famiglie del mondo. Poi ovviamente ognuno è libero di non aderire,o criticare,però ostacolare o remare fattivamente contro è davvero controproducente,ai fini che dicevo prima. La chiesa non è una fabbrica.

  5. #4225
    Veterano di CR
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    catania
    Età
    42
    Messaggi
    1,065
    Citazione Originariamente Scritto da roberto20 Visualizza Messaggio
    Caro aleale,

    Il Vescovo per fare a meno del CN nella sua diocesi deve avere davvero ottimi motivi,da giustificare davanti il popolo il clero e la chiesa intera.(pensa che il giappone il vaticano non ha voluto che si sospendesse). Il CN è davvero fondamentale per il laicato odierno,andarci contro è uno sfregio alla Verità e a Dio. Ovviamente ci possono essere anche problemi legati a catechisti ecc..e allora il vescovo col parroco cercano di chiarire! La chiesa sa cosa fa il CN grazie al collegio episcopale! Ogni vescovo è al corrente della realtà CN nella sua diocesi grazie alla collaborazione dei catechisti e del parroco. il dialogo fraterno e autentico col vescovo non è mormorazione,anzi! Deve esistere una fraterno legame tra fedeli,parroci e Vescovo,senza ombre o segreti. Conosco realtà diocesane che rispecchiano ottimamente queste mie parole:non è utopia,è Vangelo fedelmente vissuto. Se crediamo davvero a Cristo e alla Sua Chiesa,mormoreremo di meno,ma ameremo ulteriormente ogni fratello(anche se antipatico)ogni cammino,ogni parroco,perchè tutto concorre all'amore di Dio nel mondo. In questo senso credo che sai cosa fa il Cn in tante famiglie del mondo. Poi ovviamente ognuno è libero di non aderire,o criticare,però ostacolare o remare fattivamente contro è davvero controproducente,ai fini che dicevo prima. La chiesa non è una fabbrica.
    Caro Roberto,
    innanzitutto nella Chiesa nessuna realtà ecclesiale è INDISPENSABILE e FONDAMENTALE. E' importante sì , ma non fondamentale. Fondamentale vuol dire che non se ne può fare a meno.

    Il cammino non è presente in tutte le diocesi e vanno avanti lo stesso. Lo stesso dicasi per qualsiasi altra realtà ecclesiale. Il cammino non fa eccezione. Su questo ne converrai.

    Quindi qua non si tratta di "remare contro", semplicemente è una scelta LEGITTIMA di ciascun vescovo. Poi può fare anche male umanamente ottenere un rifiuto. Ma si ringrazia il Signore e si va avanti senza pretendere nulla. Come dicevo poc'anzi la cosa riguarda TUTTI.

    Per il resto è chiaro che se ci sono problemi si cerca di chiarire.

    Ora, come tu sai meglio di me, i catechisti sono essere umani non esenti da sbagli e come tutti, possono anche pretendere di avere ragione a prescindere (magari proprio perchè ritengono il cammino "fondamentale") e quindi i vescovi possono attuare provvedimenti i quali (ti ripeto) , tranne il caso del Giappone che è stato eclatante e che si è risolto come sappiamo tutti, nella maggior parte dei casi sono stati tutto tranne che "punitivi".

    L'importante, e lo ripeterò fino alla nausea questo vale per tutti, è non pensare di avere ragione a prescindere e non considerarsi assolutamente indispensabili.

  6. #4226
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    62,352
    Citazione Originariamente Scritto da aleale Visualizza Messaggio
    Caro Roberto,
    innanzitutto nella Chiesa nessuna realtà ecclesiale è INDISPENSABILE e FONDAMENTALE. E' importante sì , ma non fondamentale. Fondamentale vuol dire che non se ne può fare a meno.
    Esatto. Il CNC è uno dei tanti gruppi, movimenti etc... legittimamente approvati dalla Chiesa, non l'unico.

    Tutti i movimenti approvati sono mezzi attraverso i quali i fedeli laici possono esercitare il loro apostolato all'interno della Chiesa, secondo il loro particolare carisma. L'approvazione del Papa a un movimento significa che esso è senza dubbio in comunione con la Chiesa, non che tutti i cattolici debbano conformarsi al carisma di tale movimento.


    Quindi qua non si tratta di "remare contro", semplicemente è una scelta LEGITTIMA di ciascun vescovo.
    Certamente. Il Vescovo, in qualità di pastore della propria Chiesa particolare, ha il diritto e il dovere di vigilare sull'attività dei movimenti nella sua Diocesi e, se necessario, di prendere anche decisioni drastiche.
    Ultima modifica di Vox Populi; 08-06-2011 alle 11:57
    «Vigilate ergo, quia nescitis qua die Dominus vester venturus sit».
    (Matth. 24,42)

  7. #4227
    Veterano di CR L'avatar di +PIPS
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Roma
    Età
    33
    Messaggi
    1,456
    Citazione Originariamente Scritto da aleale
    Inoltre ti rifaccio notare per la terza volta la tua concezione dei "moderni frutti di pastorale" ai cui incontri non vuoi partecipare durante la GMG.

    Dal tuo discorso si desume che per te catechesi, messa, Via Crucis ovvero tutto quello che c'è nel programma "ufficiale" sarebbero esempi di "questi moderni frutti" e come tali, una perdita di tempo.

    Questo è quello che si desume. Desumo male? Se sì, sei pregato di dirmi perchè.

    E questa cosa, stai tranquillo che la direi a CHIUNQUE mi dicesse una cosa del genere per il semplice fatto che è una emerita stupidaggine.

    Non mai messo in diretta relazione il programma della GMG con il discorso sui frutti di una certa partorale moderna clamorosamente fallimentare. Più volte ho ribadito che si trattava della specificazione di un discorso generale, che avrei potuto anche non scrivere perché sganciato dalla discussione sulle catechesi e la via Crucis. Se poi ti fa piacere credere che invece io consideri quegli eventi nella chiave negativa di cui sopra (posto che è una posizione del tutto legittima e che se qualcuno la sostenesse non gli darei certo dello stupido), buon per te. In tal caso però non c'è nulla da desumere, perché quel rapporto l'ho negato espressamente.
    AD QUEM IBIMUS

  8. #4228
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    rt
    Età
    32
    Messaggi
    131
    Citazione Originariamente Scritto da Vox Populi Visualizza Messaggio
    Esatto. Il CNC è uno dei tanti gruppi, movimenti etc... legittimamente approvati dalla Chiesa, non l'unico.

    Tutti i movimenti approvati sono mezzi attraverso i quali i fedeli laici possono esercitare il loro apostolato all'interno della Chiesa, secondo il loro particolare carisma. L'approvazione del Papa a un movimento significa che esso è senza dubbio in comunione con la Chiesa, non che tutti i cattolici debbano conformarsi al carisma di tale movimento.




    Certamente. Il Vescovo, in qualità di pastore della propria Chiesa particolare, ha il diritto e il dovere di vigilare sull'attività dei movimenti nella sua Diocesi e, se necessario, di prendere anche decisioni drastiche.
    Il Cn non è indispensabile ma fondamentale per tanti laici nei tempi odierni. ma il cn come altri movimenti,che la Chiesa ha reputato validi.
    I provvedimenti dle vescono se sono motivati,verranno sicuramente accettati dai fratelli intelligenti e obbedienti.

  9. #4229
    Iscritto L'avatar di lazzaro
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Roma
    Età
    57
    Messaggi
    348
    Citazione Originariamente Scritto da +PIPS Visualizza Messaggio
    Non mai messo in diretta relazione il programma della GMG con il discorso sui frutti di una certa partorale moderna clamorosamente fallimentare. Più volte ho ribadito che si trattava della specificazione di un discorso generale, che avrei potuto anche non scrivere perché sganciato dalla discussione sulle catechesi e la via Crucis. Se poi ti fa piacere credere che invece io consideri quegli eventi nella chiave negativa di cui sopra (posto che è una posizione del tutto legittima e che se qualcuno la sostenesse non gli darei certo dello stupido), buon per te. In tal caso però non c'è nulla da desumere, perché quel rapporto l'ho negato espressamente.
    E' probabile che tu caro +PIPS ti riferissi a questo:
    http://www.scienzaevita.org/rassegne...5b04e39d1e.PDF
    ma per molti, evidentemente, e' più rilevante occuparsi di come il cnc organizzi la propria partecipazione alla GMG piuttosto di come curi la propria liturgia.
    Beati loro. La Pace
    "Non sono venuto per chiamare i giusti, ma i peccatori" (Marco 2, 17)

  10. #4230
    Veterano di CR
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    catania
    Età
    42
    Messaggi
    1,065
    Citazione Originariamente Scritto da +PIPS Visualizza Messaggio
    Non mai messo in diretta relazione il programma della GMG con il discorso sui frutti di una certa partorale moderna clamorosamente fallimentare. Più volte ho ribadito che si trattava della specificazione di un discorso generale, che avrei potuto anche non scrivere perché sganciato dalla discussione sulle catechesi e la via Crucis. Se poi ti fa piacere credere che invece io consideri quegli eventi nella chiave negativa di cui sopra (posto che è una posizione del tutto legittima e che se qualcuno la sostenesse non gli darei certo dello stupido), buon per te. In tal caso però non c'è nulla da desumere, perché quel rapporto l'ho negato espressamente.
    E allora perchè lo hai scritto? A parte la domanda che può sembrare provocatoria, a me non "fa piacere" tanto è vero che che ti ho chiesto più volte chiarimenti proprio perche "non mi faceva piacere".

    Poi può essere anche una posizione legittima, ma mi sento di contestarla come tu hai contestato quello che ho scritto io (con parole forse meno diplomatiche).

    Una cosa è sicura: io ho detto che quella affermazione è una stupidaggine, non che chi la dice è uno stupido. Anche le persone intelligenti possono dire stupidaggini.

    Questo per la precisione.

Discussioni Simili

  1. Risposte: 175
    Ultimo Messaggio: 09-06-2017, 14:20
  2. Il Diacono nel Cammino Neocatecumenale
    Di Sasà Barresi nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 16-06-2009, 23:59

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>