Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 216 di 755 PrimaPrima ... 116166206214215216217218226266316716 ... UltimaUltima
Risultati da 2,151 a 2,160 di 7541

Discussione: Il Cammino Neocatecumenale

  1. #2151
    Veterano di CR L'avatar di Fra79
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Savona
    Età
    43
    Messaggi
    1,413
    Citazione Originariamente Scritto da giosafat Visualizza Messaggio
    Il Cammino, il Rinnovamento, CL sono tutte benedizioni di Dio che portano i cristiani adulti all'interno della Chiesa aiutando a superare il vuoto che si crea tra la cresima e la successiva partecipazione alla vita della Chiesa... la parrocchia quasi sempre non è in grado di gestire questo passaggio, cioè si ferma alla cresima, senza l'aiuto dei movimenti la gente dopo la cresima si perde inevitabilmente
    Non è assolutamente vero. I movimenti sono una ricchezza, tutti, anche quelli il cui carisma è più lontano dalla nostra sensibilità. Ma che dopo la Cresima ci si perda per forza non è scritto da nessuna parte, e te lo posso garantire io che ho esperienza di movimenti ma faccio molta vita di parrocchia: il nostro gruppo giovani è tutto cresciuto in parrocchia. I movimenti possono essere UN mezzo, non necessariamente sono IL mezzo. Altrimenti come avrebbe fatto a sopravvivere il cristianesimo prima dei movimenti? E' un problema di educazione e di incontri: se non c'è educazione alla fede, se nessuno ti accompagna a scoprire la bellezza dell'incontro con Gesù Cristo, ti perdi sia in parrocchia sia nei movimenti; se incontri testimoni credibili, ovunque li incontri, li segui. Poi a un certo punto puoi anche decidere di cambiare strada, dalla parrocchia al movimento o viceversa: quello che conta è arrivare a Cristo, e mi fido che la Chiesa sia un buon giudice sulle strade per arrivarci. Ma non attribuiamo né alle parrocchie né ai movimenti responsabilità, meriti o colpe che non hanno né possono avere.
    ... e giuso, intra i mortali, se' di speranza fontana vivace.

  2. #2152
    Iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Lazio
    Messaggi
    203
    Citazione Originariamente Scritto da Fra79 Visualizza Messaggio
    Non è assolutamente vero. I movimenti sono una ricchezza, tutti, anche quelli il cui carisma è più lontano dalla nostra sensibilità. Ma che dopo la Cresima ci si perda per forza non è scritto da nessuna parte, e te lo posso garantire io che ho esperienza di movimenti ma faccio molta vita di parrocchia: il nostro gruppo giovani è tutto cresciuto in parrocchia. I movimenti possono essere UN mezzo, non necessariamente sono IL mezzo. Altrimenti come avrebbe fatto a sopravvivere il cristianesimo prima dei movimenti? E' un problema di educazione e di incontri: se non c'è educazione alla fede, se nessuno ti accompagna a scoprire la bellezza dell'incontro con Gesù Cristo, ti perdi sia in parrocchia sia nei movimenti; se incontri testimoni credibili, ovunque li incontri, li segui. Poi a un certo punto puoi anche decidere di cambiare strada, dalla parrocchia al movimento o viceversa: quello che conta è arrivare a Cristo, e mi fido che la Chiesa sia un buon giudice sulle strade per arrivarci. Ma non attribuiamo né alle parrocchie né ai movimenti responsabilità, meriti o colpe che non hanno né possono avere.
    Allora diciamo così i movimenti evitano di lasciare sulle spalle dell'estro del parroco lo sviluppo spirituale dei cristiani... perché se il parroco è "bravo" la gente rimane, se è un po' timido, impacciato nei rapporti umani, come spesso alcuni parroci, la gente si perde e non torna più... il movimento per come è stutturato non dipende dalle singole persone, invece la parrocchia dipende dal parroco, non so se sono stato chiaro

  3. #2153
    Iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    rt
    Età
    33
    Messaggi
    131
    FRa79,hai ragione,se incontri testimoni credibili davvero rimani nella chiesa,anche dopo la cresima. Ma credo che giosafat non voleva assolutizzare la funzione dei movimenti,ma darle il giusto merito. Da dopo il Vaticano II,la chiesa,la parrocchia è piena zeppa di movimenti,e talune volte è inevitabile farne parte,se non vuoi vivere solo la messa domenicale. Io credo che il Cn sia un serio e ottimo cammino post-cresimale,poi mi auguro che anche tutti gli altri cammini imbocchino vie di proficuo lavoro,e soprattutto costante e serio.

  4. #2154
    Iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Lazio
    Messaggi
    203
    Citazione Originariamente Scritto da roberto20 Visualizza Messaggio
    FRa79,hai ragione,se incontri testimoni credibili davvero rimani nella chiesa,anche dopo la cresima. Ma credo che giosafat non voleva assolutizzare la funzione dei movimenti,ma darle il giusto merito. Da dopo il Vaticano II,la chiesa,la parrocchia è piena zeppa di movimenti,e talune volte è inevitabile farne parte,se non vuoi vivere solo la messa domenicale. Io credo che il Cn sia un serio e ottimo cammino post-cresimale,poi mi auguro che anche tutti gli altri cammini imbocchino vie di proficuo lavoro,e soprattutto costante e serio.
    Perfetto! diciamoci la verità la messa alla domenica non basta più al cristiano di oggi, si cerca un'esperienza coinvolgente al 100%... i movimenti ti fanno vivere questa esperienza esaltante che la parrocchia da sola non riesce a farti vivere....

  5. #2155
    Veterano di CR L'avatar di Fra79
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Savona
    Età
    43
    Messaggi
    1,413
    Citazione Originariamente Scritto da giosafat Visualizza Messaggio
    Allora diciamo così i movimenti evitano di lasciare sulle spalle dell'estro del parroco lo sviluppo spirituale dei cristiani... perché se il parroco è "bravo" la gente rimane, se è un po' timido, impacciato nei rapporti umani, come spesso alcuni parroci, la gente si perde e non torna più... il movimento per come è stutturato non dipende dalle singole persone, invece la parrocchia dipende dal parroco, non so se sono stato chiaro
    Hai ragione: tutto dipende dal fascino che uno avverte in una determinata esperienza, ed è in base a quello che decide di seguire. Ma in questo hanno comunque una parte importante le singole persone, sia in parrocchia (il parroco) sia nei movimenti (i "capi" e tutti gli aderenti di quel luogo): se le persone non mi vanno è difficile che io mi senta portato a seguirle, anche se il carisma mi convincesse. Non è giusto, ma è molto umano che accada questo: per non farlo accadere occorre lavorare su di sé per riuscire a vedere sempre nell'altro, anche se mi sta sullo stomaco, il volto di Cristo. Io ho avuto la grazia di incontrare persone che mi hanno insegnato a fare questo, anche se continuo sempre a fare molta fatica. E se ci provi, ti accorgi di come sia più facile venire fuori da tanti problemi e da tante storture, con un po' di pazienza e di carità. Dico questo non per te, caro Giosafat, ma mi allaccio al discorso perché ho più o meno seguito tutta la discussione fin qui e sono abbastanza sbalordita dai toni accesi (eufemismo...) che ho visto. La sensibilità del CN è agli antipodi della mia e francamente molte cose mi lasciano perplessa, ma il mio giudizio personale non può travalicare quello della Chiesa, che lo ha riconosciuto. Io sono cresciuta in parrocchia, poi ho incontrato un movimento e ci sono entrata continuando a fare vita di parrocchia (perché non ho mai visto le due cose in contrapposizione); ora, per varie vicende, sto decidendo di dare più spazio alla parrocchia. Ma non rinnego una virgola della mia esperienza di movimento, perché so che se non ci fosse stato sarei una persona diversa. Si può decidere di cambiare strada, e può essere traumatico per mille motivi; ma credo che arrivare alla rabbia, al rancore, all'astio sia, al di là della "ragione" o del "torto", una sofferenza e una sconfitta per tutti. E una bella vittoria del diavolo, che lavora nei modi più impensati.
    Citazione Originariamente Scritto da giosafat Visualizza Messaggio
    Perfetto! diciamoci la verità la messa alla domenica non basta più al cristiano di oggi, si cerca un'esperienza coinvolgente al 100%... i movimenti ti fanno vivere questa esperienza esaltante che la parrocchia da sola non riesce a farti vivere....
    Dipende...
    Ultima modifica di Fra79; 19-11-2010 alle 20:52 Motivo: Aggiunta quote
    ... e giuso, intra i mortali, se' di speranza fontana vivace.

  6. #2156
    Phantom
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da giosafat Visualizza Messaggio
    Perfetto! diciamoci la verità la messa alla domenica non basta più al cristiano di oggi, si cerca un'esperienza coinvolgente al 100%... i movimenti ti fanno vivere questa esperienza esaltante che la parrocchia da sola non riesce a farti vivere....
    Ma la Religione non è un luna park, non dobbiamo cercare emozioni, infatti io personalmente la vivo come 50 anni fa...

  7. #2157
    Iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Lazio
    Messaggi
    203
    Citazione Originariamente Scritto da Phantom Visualizza Messaggio
    Ma la Religione non è un luna park, non dobbiamo cercare emozioni, infatti io personalmente la vivo come 50 anni fa...
    Eh però così si rischia, non parlo di te che non ti conosco, di chiudersi in una fede solipsistica, isolata da tutto il resto, una fede tanto personale che riguarda solo te.... la dimensione comunitaria è essenziale per noi cristiani... nessuno si salva da solo, quindi o la comunità della parrocchia o del movimento...

  8. #2158
    Veterano di CR L'avatar di LOTARIO
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    ROMA
    Messaggi
    1,097
    I "movimenti" e il Cammino, che non é un "movimento", consentono una maggiore partecipazione alla vita ecclesiale, cercando di colmare quei vuoti che si creano non per colpa dei parroci, ma piuttosto per scarsa attenzione delle famiglie.
    Laudetur Iesus Christus!

  9. #2159
    CierRino L'avatar di Miserere mei
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Alto Verbano
    Età
    81
    Messaggi
    6,209
    Citazione Originariamente Scritto da giosafat Visualizza Messaggio
    Eh però così si rischia, non parlo di te che non ti conosco, di chiudersi in una fede solipsistica, isolata da tutto il resto, una fede tanto personale che riguarda solo te.... la dimensione comunitaria è essenziale per noi cristiani... nessuno si salva da solo, quindi o la comunità della parrocchia o del movimento...

    Chi l'ha detto che nessuno si salva da solo?
    Nunc dimittis servum tuum, Domine, secundum verbum tuum in pace

  10. #2160
    Veterano di CR L'avatar di Fra79
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Savona
    Età
    43
    Messaggi
    1,413
    Citazione Originariamente Scritto da Miserere mei Visualizza Messaggio
    Chi l'ha detto che nessuno si salva da solo?
    Cipriano diceva "Non può avere Dio per Padre chi non ha la Chiesa per Madre": è verissimo che nessuno si salva da solo, anche se credo che giosafat lo intendesse un po' diversamente, visto che non stiamo parlando di Lutero & C...

    Citazione Originariamente Scritto da giosafat Visualizza Messaggio
    Eh però così si rischia, non parlo di te che non ti conosco, di chiudersi in una fede solipsistica, isolata da tutto il resto, una fede tanto personale che riguarda solo te.... la dimensione comunitaria è essenziale per noi cristiani... nessuno si salva da solo, quindi o la comunità della parrocchia o del movimento...
    Vivere la fede "come cinquant'anni fa", come diceva Phantom, non necessariamente significa viverla da soli. A noi può sembrare anacronistico che un ragazzo di ventisette anni dica questo, ma se i nostri nonni sono riusciti a conservare la fede in modo da trasmetterla ai loro figli e poi a noi, significa che il loro modo di viverla era fondamentalmente valido. Non credo che fossero isolati nella fede, anzi, forse la vivevano in modo molto più impegnato e comunitario di noi, visto come fiorivano certe parrocchie che ora stentano ad andare avanti...
    ... e giuso, intra i mortali, se' di speranza fontana vivace.

Discussioni Simili

  1. Risposte: 175
    Ultimo Messaggio: 09-06-2017, 14:20
  2. Il Diacono nel Cammino Neocatecumenale
    Di Sasà Barresi nel forum Dottrina della Fede
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 16-06-2009, 23:59

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>