Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.

Visualizza Risultati Sondaggio: Nelle vostre Parrocchie con che frequenza si utilizza il Canone Romano?

Partecipanti
376. Non puoi votare in questo sondaggio
  • A tutte le messe (Specificare però se si tratta di Messe secondo il vecchio rito)

    15 3.99%
  • Spesso

    34 9.04%
  • A volte

    82 21.81%
  • Raramente

    171 45.48%
  • Mai

    74 19.68%
Pagina 23 di 34 PrimaPrima ... 13212223242533 ... UltimaUltima
Risultati da 221 a 230 di 340

Discussione: Preghiere Eucaristiche (Contiene sondaggio su: Frequenza dell'uso del Canone Romano)

  1. #221
    Iscritto
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    vicino Saronno
    Messaggi
    308
    Citazione Originariamente Scritto da Gerensis Visualizza Messaggio
    Pubblico qui (anche se mi pare che esista una discussione in cui si trovano i testi dei Propri diocesani, ma non riesco a trovarla), il testo del prefazio della solennità di sant'Abbondio, vescovo, patrono principale della Diocesi di Como.
    Mi pare che sia una composizione abbastanza recente (il Proprio è stato approvato nel 1990). In essa si rende lode a Dio per il mistero di Cristo, vero Dio e vero uomo, di cui sant'Abbondio fu uno strenuo difensore.
    Proprio perché incentrato sulla storia della redenzione, questo prefazio potrebbe essere usato anche con la PE II, anche se, dato il carattere festivo della celebrazione (quest'anno, oltretutto, coincide con la domenica) è sempre meglio usare il Canone o la PE III.

    PREFAZIO
    II mistero di Cristo che sant'Abbondio ha proclamato
    V. Il Signore sia con voi.
    R. E con il tuo spirito.
    V.
    In alto i nostri cuori.
    R. Sono rivolti al Signore.
    V. Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio.
    R. È cosa buona e giusta.

    È veramente cosa buona e giusta
    renderti grazie
    e innalzare a te un incessante inno di benedizione e di lode,
    Dio Padre onnipotente,
    per Gesù Cristo, nostro Signore.

    In lui Abbondio credette:
    con coraggio lo proclamò tuo Figlio unigenito;
    Dio da Dio, uguale nella gloria, indiviso nella sostanza.

    Lui la santa Chiesa professa
    disceso dal cielo ma da te non separato;
    lui canta Signore dell'universo,
    apparso in forma di servo
    dopo nuova straordinaria generazione.

    Nato in modo ineffabile dalla Vergine Maria,
    per opera dello Spirito Santo
    rivestito della nostra debolezza,
    Egli si consegnò senza riserve, per redimerci,
    mentre con la sua divina potenza
    annientava la morte e il diavolo operatore di morte.

    Ora della sua divinità rende partecipi,
    con mirabile comunione,
    coloro che sono rigenerati e nutriti dei santi misteri;
    un giorno accoglierà nella gioia eterna,
    con sant'Abbondio,
    tutti coloro che fondano la loro vita
    sulla roccia della fede apostolica.

    Per questo, uniti agli angeli e ai santi,
    con lode unanime ed esultante,
    proclamiamo la tua gloria:

    Santo, Santo, Santo il Signore Dio dell'universo.
    I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
    Osanna nell'alto dei cieli.
    Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
    Osanna nell'alto dei cieli.

    Bellissimo Prefazio!
    Grande Sant'Abbondio, la cui memoria (per il ruolo che ha avuto nella storia della Chiesa) dovrebbe essere estesa obbligatoriamente a tutta la Chiesa.

  2. #222
    Campione di Passaparola di Cattolici Romani L'avatar di Gerensis
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Casa
    Età
    49
    Messaggi
    8,285
    Citazione Originariamente Scritto da Comense Visualizza Messaggio
    Bellissimo Prefazio!
    Grande Sant'Abbondio, la cui memoria (per il ruolo che ha avuto nella storia della Chiesa) dovrebbe essere estesa obbligatoriamente a tutta la Chiesa.
    In effetti qualche fondamento storico sul Patrono di Como c'è, mentre per altri santi, che pure sono elencati nel Calendario anche solo come memorie facoltative, le notizie storiche sono meno precise (a vantaggio, però, di una devozione popolare pressoché ininterrotta).
    A me basterebbe, come purtroppo mi è capitato di sentire piuttosto spesso, che si evitasse di confondere sant'Abbondio, vescovo di Como, con don Abbondio dei Promessi Sposi (pare che Manzoni scelse questo nome per il curato di Renzo e Lucia per dare un tocco lariano al suo romanzo che, però, si svolge quasi interamente nella diocesi di Milano, a cui appartengono Lecco e il suo contado).

    Per quel che mi riguarda, l'off topic può finire qui ; se è il caso, riprendiamo in Agiografia o nella discussione sul Calendario.

  3. #223
    chrys97
    visitatore

    Preghiere eucaristiche iii; iv

    Buongiorno a tutti

    Sperando di non essere vorrei chiedere:
    Dove posso trovare su internet le intercessioni particolari delle preghiere eucaristiche III e IV???
    Vi ringrazio in anticipo e vi auguro una buona domenica!

  4. #224

  5. #225
    Campione di Passaparola di Cattolici Romani L'avatar di Gerensis
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Casa
    Età
    49
    Messaggi
    8,285
    Citazione Originariamente Scritto da chrys97 Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti

    Sperando di non essere vorrei chiedere:
    Dove posso trovare su internet le intercessioni particolari delle preghiere eucaristiche III e IV???
    Vi ringrazio in anticipo e vi auguro una buona domenica!
    INTERCESSIONI PARTICOLARI PE III
    dopo le parole tutto il clero e il popolo che tu hai redento si aggiunge:

    Pasqua e Ottava e Battesimo degli Adulti:
    Conferma nell’impegno i tuoi figli … e … ,
    che oggi mediante il Battesimo [e il dono dello Spirito]
    hai chiamato a far parte del tuo popolo,
    e fa’ che camminino sempre in novità di vita.

    Per il Battesimo dei bambini:
    Assisti i nostri fratelli [… e …],
    che oggi hai liberato dal peccato
    e rigenerato dall’acqua e dallo Spirito Santo:
    tu che li hai inseriti come membra vive nel Corpo di Cristo,
    scrivi anche i loro nomi nel libro della vita.

    Per la Confermazione:
    Assisti i tuoi figli [… e …],
    che hai rigenerato nel Battesimo
    e oggi hai confermato con il sigillo dello Spirito Santo:
    custodisci in loro il dono del tuo amore.

    Per la Prima Comunione:
    Assisti i tuoi figli [… e …],
    che oggi per la prima volta
    raduni alla mensa della tua famiglia
    nella partecipazione al pane della vita
    e al calice della salvezza:
    concedi loro di crescere sempre nella tua amicizia
    e nella comunione con la tua Chiesa.

    Per gli sposi:
    Assisti i tuoi figli … e …,
    che in Cristo hanno costituito una nuova famiglia,
    piccola Chiesa e sacramento del tuo amore,
    perché la grazia di questo giorno
    si estenda a tutta la loro vita.


    INTERCESSIONI PARTICOLARI PE IV
    dopo le parole di coloro che si uniscono alla nostra offerta, si aggiunge:

    Pasqua e Ottava e Battesimo:
    dei nostri fratelli … e … ,
    che hai rigenerato dall’acqua e dallo Spirito Santo,
    dei presenti e del tuo popolo,
    e di tutti gli uomini che ti cercano con cuore sincero.

    Per la Confermazione:
    dei tuoi figli [… e …],
    che oggi hai confermato con il sigillo dello Spirito Santo,
    dei presenti e del tuo popolo,
    e di tutti gli uomini che ti cercano con cuore sincero.

    Per la Prima Comunione:
    dei i tuoi figli [… e …],
    che oggi per la prima volta
    raduni alla mensa della tua famiglia
    nella partecipazione al pane della vita
    e al calice della salvezza,
    dei presenti e del tuo popolo,
    e di tutti gli uomini che ti cercano con cuore sincero.

    Per gli sposi:
    dei tuoi figli … e …,
    che in Cristo hanno costituito una nuova famiglia,
    dei presenti e del tuo popolo,
    e di tutti gli uomini che ti cercano con cuore sincero.

  6. #226
    Campione di Passaparola di Cattolici Romani L'avatar di Gerensis
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Casa
    Età
    49
    Messaggi
    8,285
    Nella discussione sugli abusi liturgici si sta parlando dell'ostensione delle specie consacrate e della conseguente adorazione durante la Preghiera Eucaristica.
    Si tratta essenzialmente di gesti di devozione, entrati nella Liturgia in un periodo in cui la comunione sacramentale dei fedeli andava scomparendo, e, come ha detto Denka, costituiscono una specie di comunione oculare.
    In un altro messaggio ricordavo che neppure gli estensori della riforma liturgica seguita al Concilio Vaticano II pensarono di sopprimere questi gesti, ormai profondamente radicati nella pietà dei fedeli (lo schema della Missa normativa, tuttavia, prevedeva una sola genuflessione, o inchino profondo, del sacerdote dopo l'ostensione del calice, anziché le quattro genuflessioni in uso ancora oggi nella forma straordinaria).
    Così la Tradizione ci ha consegnato il canon actionis, la norma dell’agire, l’orazione nella quale si compie quello che si dice ("mediante le parole e i gesti di Cristo, si compie il sacrificio che Cristo stesso istituì nell’ultima Cena, quando offrì il suo Corpo e il suo Sangue sotto le specie del pane e del vino, li diede a mangiare e a bere agli Apostoli e lasciò loro il mandato di perpetuare questo mistero", ci ricorda OGMR).
    Ridurre la Preghiera Eucaristica alla consacrazione (e alla conseguente adorazione), però, non rende merito alla sua grandezza: essa è preghiera di lode e d’invocazione, memoriale della Passione, Morte e Risurrezione di Cristo, offerta a Dio del suo Corpo e del suo Sangue, preghiera d’intercessione per la Chiesa e per il mondo, per i vivi e per i defunti, in comunione con la Liturgia celeste.

  7. #227
    Iscritto L'avatar di Mauri54
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Località
    TRIESTE
    Età
    67
    Messaggi
    193

    Una nota un po ... IRRIVERENTE, ma con simpatia.

    Citazione Originariamente Scritto da Gerensis Visualizza Messaggio
    Nella discussione sugli abusi liturgici si sta parlando dell'ostensione delle specie consacrate e della conseguente adorazione durante la Preghiera Eucaristica.
    Si tratta essenzialmente di gesti di devozione, entrati nella Liturgia in un periodo in cui la comunione sacramentale dei fedeli andava scomparendo, e, come ha detto Denka, costituiscono una specie di comunione oculare.
    In un altro messaggio ricordavo che neppure gli estensori della riforma liturgica seguita al Concilio Vaticano II pensarono di sopprimere questi gesti, ormai profondamente radicati nella pietà dei fedeli (lo schema della Missa normativa, tuttavia, prevedeva una sola genuflessione, o inchino profondo, del sacerdote dopo l'ostensione del calice, anziché le quattro genuflessioni in uso ancora oggi nella forma straordinaria)
    Ho assistito alcune volte alla Messa prefestiva in rito Straordinario, e siccome quando servivo Messa la Messa era solo quella, non percepisco differenze sostanziali tra le due, ovvio nel senso devozionale che ad ambedue siamo tenuti. Ma nella Messa Straordinaria mi ha fatto un po impressione il numero infinito di genuflessioni che il malcapitato Celebrante è tenuto a fare, direi proprio una proporzione di 1 a 4 o piu'! Ho pensato che sia un metodo per tenere in buona salute gli anziani preti, ma proprio non comprendo il motivo di tante e tali genuflessioni, quasi continue, simili agli inchini che i fedeli Serbo-ortodossi fanno durante i Vespri ai quali a volte partecipo. CHI SA DIRMI quante sono le genuflessioni del rito Straordinario ed il motivo di tanto genuflettersi ??!!
    Mauri54 - Gospod' Voskres ! Deystvitel'no Voskrese !

  8. #228
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,425
    Citazione Originariamente Scritto da Mauri54 Visualizza Messaggio
    Ho assistito alcune volte alla Messa prefestiva in rito Straordinario, e siccome quando servivo Messa la Messa era solo quella, non percepisco differenze sostanziali tra le due, ovvio nel senso devozionale che ad ambedue siamo tenuti. Ma nella Messa Straordinaria mi ha fatto un po impressione il numero infinito di genuflessioni che il malcapitato Celebrante è tenuto a fare, direi proprio una proporzione di 1 a 4 o piu'! Ho pensato che sia un metodo per tenere in buona salute gli anziani preti, ma proprio non comprendo il motivo di tante e tali genuflessioni, quasi continue, simili agli inchini che i fedeli Serbo-ortodossi fanno durante i Vespri ai quali a volte partecipo. CHI SA DIRMI quante sono le genuflessioni del rito Straordinario ed il motivo di tanto genuflettersi ??!!
    Quanto chiedi mi pare si spieghi semplicemente con il diverso metodo di comunicazione su cui la Messa in forma straordinaria si basa, rispetto a quella in forma Ordinaria.

    La prima infatti si basa sostanzialmente su metodi di comunicazione non verbali, al contrario della seconda dove la parola è la base comunicativa.

    Ciò ha una ragionevele spiegazione se si pensa che un tempo le chiese erano grandi, buie e senza mezzi di amplificazione. La comunicazione ai fedeli quindi doveva basarsi su un mezzo che potesse superare questi ostacoli.
    Quindi si è dato largo spazio a gesti accentuati, movimenti, rialzi improvvisi di voce per poche parole, ecc. quale mezzo primario per comunicare ai fedeli ciò che avveniva sull'altare.
    Anche le continue ripetizioni erano un mezzo per mantenere alta l'attenzione.
    Questo penso sia l'origine...... e naturalmente poi al tutto è stata trovata la sua bella spiegazione sul versante rituale e pietistico.

    Con l'avvento delle luce elettrica e dell'amplficazione sonora siamo passati nell'era della comunicazione verbale, cosa che la forma ordinaria ha naturalmente adottato quale forma di comunicazione primaria e quindi i gesti di cui sopra hanno perso importanza col risultato di un loro ridimensionamento e l'eliminazione di ogni inutile ripetizione.

  9. #229
    CierRino L'avatar di Teofilo89
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Toscana
    Età
    31
    Messaggi
    5,670
    Citazione Originariamente Scritto da Ambrosiano Visualizza Messaggio
    Con l'avvento delle luce elettrica e dell'amplficazione sonora siamo passati nell'era della comunicazione verbale, cosa che la forma ordinaria ha naturalmente adottato quale forma di comunicazione primaria e quindi i gesti di cui sopra hanno perso importanza col risultato di un loro ridimensionamento e l'eliminazione di ogni inutile ripetizione.
    Parere non richiesto: forse ci si è fatti prendere un po' troppo la mano. Linguaggio verbale e linguaggio gestuale sono complementari, non antitetici. Purtroppo c'è stata una certa tendenza razionalizzatrice quasi "iconoclastica" che ha preteso di fare una gerarchia qualitativa dei linguaggi e di "ridurre al minimo" quello considerato peggiore. Penso, credo e spero che nel futuro se ne torni a parlare in maniera più serena e meno ideologizzata.
    Non licet bovi quod licet Iovi

  10. #230
    Veterano di CR L'avatar di Caietanus
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Località
    Dioecesis et civitas vetustissima Troyniensis
    Età
    23
    Messaggi
    1,615
    Citazione Originariamente Scritto da Teofilo89 Visualizza Messaggio
    Penso, credo e spero che nel futuro se ne torni a parlare in maniera più serena e meno ideologizzata.
    Se vuoi possimo continuare a parlarne nella discussione sulla riforma dell'Ordo Missae, perché qui siamo.
    Mors et Vita duello conflixere mirando: Dux Vitæ mortuus, regnat vivus.

Discussioni Simili

  1. Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 02-12-2009, 14:31
  2. STUDIUM JURIS - Canone 124
    Di Papa Re nel forum Diritto Canonico
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 03-04-2008, 17:49

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •