Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 345
Risultati da 41 a 46 di 46

Discussione: Mons. Lorenzo Perosi (1872 - 1956) e la sua produzione musicale

  1. #41
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    61,575
    Il 2022 sarà l'anno dedicato a Perosi, direttore della Cappella Musicale Pontificia
    Sono molteplici le iniziative in programma per il 150.mo anniversario della nascita dell’illustre maestro dell’Ottocento, ricordato in tutto il mondo per la sua produzione sinfonica e corale
    Oboedientia et Pax

  2. #42
    Cronista di CR L'avatar di Lollo
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Località
    Caravaggio (Bg)
    Età
    21
    Messaggi
    1,420
    Ci vuole coraggio per definire “Maestro dell’Ottocento” un musicista nato nel 1872 e morto nel 1956, direttore della Sistina per più di mezzo ventesimo secolo!
    "Non quod ego volo, sed quod tu" (Mc 14,36)

  3. #43
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    61,575
    Si apre l’Anno dedicato a Perosi, la sua musica nei cinque continenti
    Al via a Roma una serie di eventi d'arte e cultura per ricordare il sacerdote e compositore, autore di innumerevoli oratori, musiche liturgiche, messe e mottetti. L’evento culminante sarà il concerto all'interno della Cappella Sistina - il cui Coro Perosi diresse a lungo - il 21 dicembre del 2022, esattamente a 150 anni dalla sua nascita. E' stato musicista attento, interprete intelligente e uomo dalla profonda spiritualità.
    Oboedientia et Pax

  4. #44
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    21,735
    Avviso di Conferenza Stampa, 03.06.2022


    Si avvisano i giornalisti accreditati che martedì 7 giugno 2022, alle ore 11.30, presso la Sala Stampa della Santa Sede, avrà luogo la Conferenza Stampa di presentazione dell’“Anno Perosiano”, celebrato in occasione del 150.mo anniversario della nascita di Mons. Lorenzo Perosi, Maestro dell’Ottocento e Direttore della Cappella Musicale Pontificia, che si aprirà il prossimo 21 dicembre:

    Interverranno:

    - Mons. Vincenzo Di Gregorio, Preside del Pontificio Istituto di Musica Sacra;

    - S.E. Mons. Carlos Alberto de Pinho Moreira Azevedo, Delegato del Pontificio Consiglio della Cultura;

    - S.E. Mons Guido Pozzo, Sovrintendente all’economia della Cappella Musicale Pontificia;

    - Mons. Marcos Pavan, Maestro Direttore della Cappella Musicale Pontificia;

    - Prof. Daniele Maggiore, organizzatore ed editore della “Settimana Perosiana” (14-21 dicembre 2022).

    La Conferenza Stampa verrà trasmessa in diretta streaming in lingua originale sul canale Youtube di Vatican News, collegandosi al sito https://www.youtube.com/c/VaticanNews.

    […].

    [00877-IT.01]

    [B0425-XX.01]


    [Fonte, dal Bollettino quotidiano del: 03.06.2022 della Sala Stampa della Santa Sede].
    «Ci raduni, Signore, intorno alla mensa, ci doni di tornare al gusto del pane:
    frutto della terra, segno del Tuo Amore, che diffonde il profumo del lavoro dell’uomo».



  5. #45
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    21,735
    Conferenza Stampa di presentazione dell’ “Anno Perosiano”, 07.06.2022


    Alle ore 11.30 di questa mattina, ha avuto luogo - in diretta streaming dalla Sala Stampa della Santa Sede - la Conferenza Stampa di presentazione dell’“Anno Perosiano”, celebrato in occasione del 150.mo anniversario della nascita di Mons. Lorenzo Perosi, Maestro dell’Ottocento e Direttore della Cappella Musicale Pontificia, che si aprirà il prossimo 21 dicembre.

    Sono intervenuti Mons. Vincenzo Di Gregorio, Preside del Pontificio Istituto di Musica Sacra; S.E. Mons. Carlos Alberto de Pinho Moreira Azevedo, Delegato del Dicastero per la cultura e l’educazione; S.E. Mons Guido Pozzo, Sovrintendente all’economia della Cappella Musicale Pontificia; Mons. Marcos Pavan, Maestro Direttore della Cappella Musicale Pontificia; e il Prof. Daniele Maggiore, organizzatore ed editore della “Settimana Perosiana” (14-21 dicembre 2022).

    Pubblichiamo di seguito l’intervento di Mons. Vincenzo Di Gregorio:

    Intervento di Mons. Vincenzo Di Gregorio

    Come perché si è deciso di celebrare un anno dedicato a Lorenzo Perosi

    Quando si è accesa la prima, timida fiaccola, che avrebbe suscitato a mano a mano entusiasmo nei cultori della musica, per ricordare i centocinquant’anni dalla nascita di Lorenzo Perosi, le iniziative, come era prevedibile, toccarono anche il Pontificio Istituto di Musica Sacra. Ci si pose il problema: cosa dire e ricordare del Maestro tortonese? Numerosissime ed ampie sono le pubblicazioni riguardanti gli epistolari, i percorsi e gli sviluppi di una carriera luminosa e, in qualche modo, coerente e senza fratture interne. Ma occorre anche dare, oggi, una visione fedele al personaggio, che certamente non offre un facile approccio.

    Lorenzo Perosi è un personaggio complesso e complicato per due motivi:

    a. il primo motivo è riferito alla sua esperienza di vita che lo colloca come prete in un percorso professionale musicale di grande spessore: non è il prete che sa di musica, non è il prete che ha compiuto degli studi musicali importanti ed ha acquisito competenze professionali nella musica importanti. È un musicista, è un compositore, è un artista. Tutto questo lo fa essere, come accade per tutti gli artisti, trasbordante dai canoni e dagli stereotipi.

    b. Il secondo motivo è costituito dai contesti musicali/culturali, ecclesiali ed ecclesiastici che, appena appena si guardi alla sua poetica umana e musicale, lo pongono per un verso pienamente inserito nei gangli vitali della Chiesa (è il Direttore “perpetuo” della Cappella musicale Sistina) ma, per altro aspetto, ai margini.

    La Chiesa Cattolica romana di Lorenzo Perosi. La Chiesa di Lorenzo Perosi era la Chiesa occidentale stretta tra le ultime fiammate del Risorgimento anticlericale, le stritolanti vicende interne - esito delle vicissitudini pericolosamente laceranti del Modernismo - e le inquietudini di quel nuovo secolo che appena dopo la sua metà sarebbe stato il grembo delle novità sorprendenti del pontificato di Giovanni XXIII e del Concilio Vaticano II.

    Lorenzo Perosi: lo conosciamo davvero? Appena centoventi anni ci tengono lontano da quel 1902 nel quale Leone XIII ordinava il licenziamento dei soprani evirati dalla Cappella Sistina.

    Possiamo lontanamente immaginare quanto la pubblicistica degli ambienti del positivismo, del socialismo, dell’anticlericalismo giocasse divertita sulla presenza degli evirati cantori nella Cappella musicale Sistina, cuore esemplare della grande tradizione musicale polifonica della Chiesa Cattolica romana. Intanto la Chiesa Cattolica occidentale, nei territori nei quali aveva presenza quasi esclusiva o molto significativa, doveva cominciare a misurarsi con gli sviluppi delle ambizioni borghesi che stavano approdando ai trionfi effimeri ma devastanti dei totalitarismi. La figura del prete cattolico Lorenzo Perosi poteva ancora continuare a dare di sé immagine generosa e vicina.

    Chi ha eseguito le musiche di Perosi. In quel prete, tutto musica e canto, si sono ritrovate generazioni di cori dei seminari e degli istituti di formazione alla vita clericale e religiosa. Nello stesso tempo gli innumerevoli cori di cattedrali importanti come di piccoli centri che solennizzavano le grandi feste liturgiche del rito cattolico, dalle Alpi alle isole grandi e piccole, attingevano prioritariamente alle musiche del Perosi.

    Il merito di queste feste liturgiche celebrate con la musica era quello di far presenti i repertori delle domeniche e delle solennità che costellavano, in termini unici, purtroppo, la vita musicale della gente, del popolo.

    Perché “purtroppo”? Perché, a parte l’esistenza delle Bande musicali, nient’altro creava musica per la gente. Il Regno d’Italia, dalla sua formazione risorgimentale, aveva immesso un forte impegno anticattolico e anticlericale, nel disegnare il percorso formativo del cittadino regnicolo. Da questo quadro la musica, come l’arte, ne era stata esclusa. Forse la musica emanava troppo e maleodorante puzzo di sacrestia.

    Gli strumenti privilegiati di questa attenzione a Lorenzo Perosi sono la critica e le cronache degli eventi musicali sui quotidiani e le riviste. Si è voluto affidare alla ricerca dei contesti sociali, culturali, artistici e ecclesiastici, il percorso di rilettura della personalità di straordinaria vitalità di Lorenzo Perosi.

    In particolare la pubblicazione affidata a Luigi Garbini, a sua volta prete e musicista, ha saputo spaziare tra la poesia, la letteratura, la musica sinfonica e quella teatrale insieme con le problematiche che hanno collegato, intercettato e contrapposto, anche, Chiesa e Società civile, letteratura polemista e pubblicazioni apologetiche.

    Cosa ci si aspetta da questo anno perosiano: innanzitutto un’ampia e diffusa riproposta di esecuzioni della musica di questo straordinario Prete che è stato contemporaneo sia alle dinamiche soggiacenti il culto cattolico sia alle istanze e agli orizzonti della grande musica della cultura europea.

    È stata una personalità rinchiusa negli orizzonti ecclesiastici? No. In Lorenzo Perosi non troveremo, la seduzione propria della musica del teatro dei suoi anni ma in particolare l’esecuzione dei suoi oratori consentirà di essere avvolti dalla bellezza della musica che nei suoi Oratori viene esposta con un programma ben preciso, come nel poema sinfonico. Troveremo, soprattutto, a cominciare dalla sua produzione di musica da camera, una sorprendente capacità di avvincere e affascinare, come avviene solo nei grandi dell’Arte che, nel contempo, sono grandi nella conoscenza e nella perizia e altrettanto generosi come un fiume che improvvisamente sgorga ricco di freschezza e di spontaneità.

    [00899-IT.01] [Testo originale: Italiano]

    [B0437-XX.02]


    [Fonte, dal Bollettino quotidiano del: 07.06.2022 della Sala Stampa della Santa Sede].
    «Ci raduni, Signore, intorno alla mensa, ci doni di tornare al gusto del pane:
    frutto della terra, segno del Tuo Amore, che diffonde il profumo del lavoro dell’uomo».



  6. #46
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    21,735
    COMUNICATO STAMPA

    Della Cappella Musicale Pontificia Sistina


    ANNO PEROSIANO

    La BAM Music, etichetta discografica ed editoriale di Ginevra (Svizzera), editrice di buona parte di musica corale e in parte sinfonica di Mons. Lorenzo Perosi, organizza per il 21 Dicembre 2022 l’inizio dell’Anno Perosiano al 150° della nascita del musicista con il Patrocinio del Dicastero per la Cultura e l’Educazione, del Pontificio Istituto di Musica Sacra, della Cappella Musicale Pontificia Sistina.

    Direttore del Coro della Cappella Sistina dal 1898 fino al 1956, Mons. Perosi è stato un eminente compositore e Direttore, nonché Fondatore ed esponente di spicco del Movimento Ceciliano, che riformò la musica sacra nell’ambito della Chiesa cattolica. Le sue musiche, per ovvi motivi, sono eseguite in tutto il mondo e tutto il mondo ne conosce lo spessore di musicista e compositore.

    Puccini diceva:” C’è più musica nella testa di Perosi che in quella mia e di Mascagni messe insieme”. Con la celebrazione della musica Perosiana, si intende riportare in auge la musica di questo compositore che si è dedicato principalmente alla musica sacra con i suoi Oratori (più di 20), le Messe polifoniche (più di 50) ed i mottetti (più di 300), ma anche con la musica strumentale e sinfonica con le sue 9 Suite Orchestrali.

    L’Anno Perosiano quindi, consiste in una celebrazione della musica di Perosi in tutte le sue forme non solo musicali ma culturali in genere. Avremo concerti nelle Chiese, come anche concerti in Teatri ed Istituzioni laiche dei suoi brani sinfonici e degli Oratori ed eventi culturali.

    Insieme a ciò la BAM Music sta registrando in questi giorni un CD sulla musica di Perosi con il Coro della Cappella Sistina, che verrà pubblicato nel mese di novembre e sarà presentato il 21 Dicembre 2022, con il concerto che si terrà in Cappella Sistina per celebrare l’inizio dell’Anno Perosiano.

    Inoltre il mese prossimo verrà pubblicato e distribuito un testo su Mons. Perosi scritto da Luigi Garbini, eminente musicologo, dal titolo: “Lorenzo Perosi. Tutti, o quasi, i malintesi raccolti attorno a un nome”.

    Il 21 Dicembre 2022 alle ore 9, verrà organizzato un convegno di Musicologia dal titolo: “Lorenzo Perosi: una musica ancora attuale” con la partecipazione di eminenti esperti perosiani.

    Anche il mondo laico, intravedendo nella figura di Lorenzo Perosi una punta di forza culturale, e non solo musicale, per riuscire a trasformare l’idea di questo Anno in qualcosa che non rimanga statico nel 2022-2023 e che possa svilupparsi nel tempo, ha creato un Comitato per l’Anno Perosiano. In tale maniera si vuole sviluppare un’idea e dare una formazione culturale e musicale molto più ampia creando, borse di studio, insegnamenti, collaborazioni con Università e Conservatori, con Istituzioni e Accademie, creando momenti di studio culturali con newsletter ed eventi. Hanno già aderito il Dr. Giuseppe De Rita, sociologo e Presidente del Censis, il Dr. Gianni Letta, giornalista e politico, Presidente dell’associazione Civita, Vice Presidente dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Presidente dell’Accademia nazionale d'arte drammatica, il Prof. Paolo Baratta, economista e manager, già Presidente della Biennale di Venezia, Presidente dell'Accademia Filarmonica Romana. Molti altri eminenti personaggi della vita sociale e culturale stanno aderendo.

    www.lorenzoperosi.org

    www.bam-music.org

    https://www.facebook.com/perosilorenzo


    «Ci raduni, Signore, intorno alla mensa, ci doni di tornare al gusto del pane:
    frutto della terra, segno del Tuo Amore, che diffonde il profumo del lavoro dell’uomo».



Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>