Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 46

Discussione: Processo per proclamare un Dottore della Chiesa

  1. #21
    Veterano di CR L'avatar di Lorenzo Perosi
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,538
    Secondo voi c'è da aspettarsi da Papa Benedetto la firma della proclamazione a dottore della Chiesa di San Bernardino da Siena? Secondo voi perché il Papa non ha ancora preso una decisione?

    Vorrei poi chiedere se qualcuno ha informazioni sullo stato del processo di canonizzazione per la proclamazione a Dottore della Chiesa di San Lorenzo Giustiniani e di Santa Margherita Maria Alacoque.
    Vi ringrazio

  2. #22
    Vecchia guardia di CR L'avatar di westmalle
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,353
    Citazione Originariamente Scritto da Lorenzo Perosi Visualizza Messaggio
    Secondo voi c'è da aspettarsi da Papa Benedetto la firma della proclamazione a dottore della Chiesa di San Bernardino da Siena? Secondo voi perché il Papa non ha ancora preso una decisione?

    Vorrei poi chiedere se qualcuno ha informazioni sullo stato del processo di canonizzazione per la proclamazione a Dottore della Chiesa di San Lorenzo Giustiniani e di Santa Margherita Maria Alacoque.
    Vi ringrazio
    Benedetto XVI, per quanto abbiamo potuto comprendere in questi anni, è una persona che agisce con ponderatezza aspettando anche molto tempo prima di rendere operativa una decisione, quindi a mio parere ci sarà da attendere ancora a lungo

  3. #23
    Iscritto L'avatar di arduinus
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Torino
    Messaggi
    114
    Citazione Originariamente Scritto da westmalle Visualizza Messaggio
    Benedetto XVI, per quanto abbiamo potuto comprendere in questi anni, è una persona che agisce con ponderatezza aspettando anche molto tempo prima di rendere operativa una decisione, quindi a mio parere ci sarà da attendere ancora a lungo
    Inoltre ha già annunciato di voler proclamare tale San Giovanni d'Avila e cìè nell'aria pure Santa Ildegarda... non penso nel suo pontificato si metta a sfornare ulteriori Dottori, per quanto non manchino i candidati meritevoli.
    Non mi dispiacerebbe affatto San Bernardino, essendo cresciuto in una cappella a lui dedicata!

  4. #24
    Vecchia guardia di CR L'avatar di westmalle
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,353
    Esiste una proposta, da parte di un sacerdote del P.I.M.E. per proclamare il beato Paolo Manna come "dottore della Chiesa":

    Beato Paolo Manna - Dottore della Chiesa?

    Germani P.Ferdinando
    Padre Ferdinando Germani, il missionario del Pime di Ducenta che è stato vice Postulatore della causa di beatificazione del padre Paolo Manna, ha dato alle stampe, per l'Editrice San Gerardo, il libro Il Beato Paolo Manna, Dottore della Chiesa?. Il testo, presentato da Luciano Orabona nel decimo anniversario della proclamazione fatta da Papa Giovanni Paolo II, interpreta un'attesa del mondo missionario. Infatti, illustrando gli insegnamenti profetici e l'azione del «grande sacerdote missionario», la pubblicazione, ricca di testimonianze e corrispondenze edite e inedite, evidenzia la vita e l'opera di un autentico «maestro di evangelizzazione», del quale vengono dati conto, oltre agli studi e ricerche sugli scritti, anche le monografie e le biografie dei discepoli martiri quali i padri Manghisi, Vergara e Barbagallo.
    Padre Germani, avendo lavorato per lunghi anni presso l'Archivio del Segretariato Paolo Manna, si conferma il biografo che più possiede un'autorevole conoscenza del Beato. Questo è tanto vero perché, oltre a una lunga consuetudine di vita, ne è stato collaboratore, sia nella direzione del seminario Sacro Cuore che della rivista Venga il Tuo Regno!.
    Il volume, 16° dell'opera omnia del padre Germani su Manna, è finalizzato ad aprire una nuova prospettiva di riflessione storico-teologica, in quanto sostiene l'auspicio che il Beato possa essere proclamato Dottore della Chiesa. Inoltre illustra l'impegno di cultura missionaria, precorritrice del Vaticano II, e le opere, realizzate in tutta una vita spesa perché all'interno della Chiesa e nel mondo si mettesse in atto la pratica dell'«Euntes docete». Padre Germani ripercorre gli insegnamenti testimoniati con la vita santa e l'azione missionaria, in Italia e all'estero (soltanto in Birmania padre Manna restò più di 10 anni), culminanti nella definizione "Tutta la Chiesa per tutto il mondo", che è la sintesi del suo progetto, fatta propria da Papa Wojtyla nell'Enciclica Redemptoris Missio.
    Il libro, che si divide in tre parti, segue lo schema illustrativo delle qualità richieste per essere riconosciuto Dottore della Chiesa: santità di vita, ortodossia degli scritti, scienza eminente.
    Perché si può sostenere, come per gli altri 19 santi e beati che l'attendono, che sia attribuibile anche al Beato Manna il titolo di Dottore della Chiesa? Padre Germani ricorda che Giovanni Paolo II, quando attribuì tale titolo alla patrona delle missioni santa Teresa di Lisieux, paragonò il nostro Beato alla Santa, che si fregiava di tanti encomi simili a quelli del padre Manna: «Pioniere, apostolo, contemplativo itinerante...».
    Pertanto padre Germani avanza una proposta, che si avvale del conforto di numerose testimonianze di personalità autorevoli del mondo ecclesiastico, sull'incisiva opera di propagazione della fede svolta dal Manna. La sua passione per l'evangelizzazione trova espressione di compiacimento nelle valutazioni non solo di vescovi e cardinali ma anche di papi. E se tra questi vi sono Santi come Pio X e don Guanella e Beati come Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II - a tacere di Venerabili come Pio XII e Paolo VI - vuol dire che la proposta può trovare, proprio nella Comunione dei Santi, che Manna aveva come esempio, il giusto riconoscimento.


    fonte

  5. #25
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    60,005
    PAPA FRANCESCO: SAN GREGORIO DI NAREK DOTTORE DELLA CHIESA UNIVERSALE

    Papa Francesco ha ricevuto in udienza privata, sabato 21 febbraio, il cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Lo rende noto la Sala Stampa della Santa Sede. Nel corso della stessa udienza, “il Santo Padre ha confermato la sentenza affermativa della Sessione Plenaria dei Cardinali e Vescovi, Membri della Congregazione delle Cause dei Santi, circa il titolo di Dottore della Chiesa Universale che sarà prossimamente conferito a San Gregorio di Narek, Sacerdote Monaco, nato ad Andzevatsik (allora Armenia, ora Turchia) circa nel 950 e morto a Narek (allora Armenia, ora Turchia) circa nel 1005”.


    fonte: SIR
    «Parate viam Domini, rectas facite semitas eius»
    (Luc. 3, 4)

  6. #26
    Fedelissimo di CR L'avatar di teophilius
    Data Registrazione
    Sep 2014
    Località
    Torino
    Età
    55
    Messaggi
    4,596

    Dottore della Chiesa

    Qualcuno sa quali sono, se ci sono, gli attuali processi di "canonizzazione" in merito al titolo in oggetto?
    E tergerà ogni lacrima dai loro occhi; non ci sarà più la morte, nè lutto, nè lamento, nè affanno, perché le cose di prima sono passate \[T]/

  7. #27
    Vecchia guardia di CR L'avatar di westmalle
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,353

    Post

    Nel senso di "dottorizzazzione"?
    Il nome corretto della procedura dovrebbe essere "causa di dottorato"; comunque su internet ho trovato questo articolo del 2011 in cui si elencano 17 nomi:

    http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1349083

    Quindi tolti Hildegarda di Bingen, Giovanni d'Avila e Gregorio di Narek che sono stati proclamati "dottori" nel frattempo, i candidati dovrebbero essere:

    Veronica Giuliani
    Gertrude di Helfta
    Brigida di Svezia
    Margherita Maria Alacoque
    Giuliana di Norwich
    Giovanni Bosco
    Cirillo e Metodio
    Lorenzo Giustiniani
    Antonino di Firenze
    Tommaso da Villanova
    Ignazio di Loyola
    Vincenzo de’ Paoli
    Luigi Maria Grignion de Montfort
    Bernardino da Siena

    E inoltre, durante il pontificato di Benedetto XVI, ma non riesco a rintracciare la fonte, avevo letto su internet che si voleva iniziare una procedura anche per John Henry Newman.

    P.s. : Devo dire che i personaggi citati sono tutti piuttosto famosi a parte uno, s.Antonino di Firenze, di cui prima di aver letto l'articolo ignoravo l'esistenza.





  8. #28
    Vecchia guardia di CR L'avatar di westmalle
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,353
    Sarebbe possibile unire qui anche questa discussione?

    http://www.cattoliciromani.com/15-dottrina-della-fede/60471-dottore-della-chiesa

  9. #29
    Fedelissimo di CR L'avatar di Cavariese
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Cavaria con Premezzo, decanato di Gallarate arcidiocesidi Milano
    Età
    46
    Messaggi
    4,353
    Citazione Originariamente Scritto da westmalle Visualizza Messaggio
    Nel senso di "dottorizzazzione"?
    Il nome corretto della procedura dovrebbe essere "causa di dottorato"; comunque su internet ho trovato questo articolo del 2011 in cui si elencano 17 nomi:

    http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1349083

    Quindi tolti Hildegarda di Bingen, Giovanni d'Avila e Gregorio di Narek che sono stati proclamati "dottori" nel frattempo, i candidati dovrebbero essere:

    Veronica Giuliani
    Gertrude di Helfta
    Brigida di Svezia
    Margherita Maria Alacoque
    Giuliana di Norwich
    Giovanni Bosco
    Cirillo e Metodio
    Lorenzo Giustiniani
    Antonino di Firenze
    Tommaso da Villanova
    Ignazio di Loyola
    Vincenzo de’ Paoli
    Luigi Maria Grignion de Montfort
    Bernardino da Siena

    E inoltre, durante il pontificato di Benedetto XVI, ma non riesco a rintracciare la fonte, avevo letto su internet che si voleva iniziare una procedura anche per John Henry Newman.

    P.s. : Devo dire che i personaggi citati sono tutti piuttosto famosi a parte uno, s.Antonino di Firenze, di cui prima di aver letto l'articolo ignoravo l'esistenza.

    La causa di dottorato da chi parte di solito?
    Decisione pontificia dalla Congregazione delle Cause dei Santi o anche da altri?
    Nell'elenco vedrei molto bene san Giovanni XXIII il buono.

  10. #30
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    60,005
    Citazione Originariamente Scritto da Cavariese Visualizza Messaggio
    La causa di dottorato da chi parte di solito?
    Decisione pontificia dalla Congregazione delle Cause dei Santi o anche da altri?
    La decisione sul conferimento del titolo spetta alla Congregazione delle Cause dei Santi, previo voto positivo da parte della Congregazione per la Dottrina della Fede:

    S. Giovanni Paolo II, Costituzione Apostolica Pastor Bonus:
    Congregazione delle Cause dei Santi
    (...)
    Articolo 73
    Spetta, inoltre, alla Congregazione di giudicare circa il titolo di dottore da attribuire ai santi, dopo aver ottenuto il voto della Congregazione della Dottrina della Fede per quanto riguarda l'eminente dottrina.


    Il processo per la proclamazione di un Santo canonizzato a Dottore della Chiesa viene generalmente avviato dietro richiesta presentata da parte di enti ecclesiastici legati alla figura del Santo stesso (la Conferenza Episcopale della sua nazione, oppure l'Ordine religioso cui apparteneva etc...).

    A titolo esemplificativo, riporto un passo della Lettera Apostolica di Benedetto XVI per il conferimento del titolo di Dottore della Chiesa a Santa Ildegarda di Bingen, in cui è riassunto l'iter della causa:

    In virtù della fama di santità e della sua eminente dottrina, il 6 marzo 1979 il signor cardinale Joseph Höffner, arcivescovo di Colonia e presidente della Conferenza Episcopale Tedesca, insieme con i cardinali, arcivescovi e vescovi della medesima Conferenza, tra i quali eravamo anche Noi quale cardinale arcivescovo di Monaco e Frisinga, sottopose al beato Giovanni Paolo II la supplica, affinché Ildegarda di Bingen fosse dichiarata Dottore della Chiesa universale. Nella supplica, l’eminentissimo porporato metteva in evidenza l’ortodossia della dottrina di Ildegarda, riconosciuta nel XII secolo da Papa Eugenio III, la sua santità costantemente avvertita e celebrata dal popolo, l’autorevolezza dei suoi trattati. A tale supplica della Conferenza Episcopale Tedesca, negli anni se ne sono aggiunte altre, prima fra tutte quella delle monache del monastero di Eibingen, a lei intitolato. Al desiderio comune del Popolo di Dio che Ildegarda fosse ufficialmente proclamata santa, dunque, si è aggiunta la richiesta che sia anche dichiarata «Dottore della Chiesa universale».

    Con il nostro consenso, pertanto, la Congregazione delle Cause dei Santi diligentemente preparò una Positio super canonizatione et concessione tituli Doctoris Ecclesiae universalis per la Mistica di Bingen. Trattandosi di una rinomata maestra di teologia, che è stata oggetto di molti e autorevoli studi, abbiamo concesso la dispensa da quanto disposto dall’art. 73 della Costituzione Apostolica Pastor bonus. Il caso fu quindi esaminato con esito unanimemente positivo dai Padri Cardinali e Vescovi radunati nella Sessione Plenaria del 20 marzo 2012, essendo ponente della causa l’eminentissimo cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Nell’udienza del 10 maggio 2012 lo stesso cardinale Amato Ci ha dettagliatamente informati sullo status quaestionis e sui voti concordi dei Padri della menzionata Sessione plenaria della Congregazione delle Cause dei Santi. Il 27 maggio 2012, Domenica di Pentecoste, avemmo la gioia di comunicare in Piazza San Pietro alla moltitudine dei pellegrini convenuti da tutto il mondo la notizia del conferimento del titolo di Dottore della Chiesa universale a Santa Ildegarda di Bingen e san Giovanni d’Ávila all’inizio dell’Assemblea del Sinodo dei Vescovi e alla vigilia dell’Anno della Fede.
    Ultima modifica di Vox Populi; 16-01-2016 alle 15:27
    «Parate viam Domini, rectas facite semitas eius»
    (Luc. 3, 4)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •