Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 41 di 41 PrimaPrima ... 31394041
Risultati da 401 a 406 di 406

Discussione: Duomo di Milano

  1. #401
    CierRino d'oro
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Chiavari (GE) e Val di Vara (SP)
    Età
    66
    Messaggi
    10,233

    Post

    Per quanto me ne siano successe tante, ad oggi non mi è mai accaduto, visitando una chiesa (sia come fedele sia per turismo) di essere chiamato "cliente".
    A chi ha ideato questo obbrobrio consiglio vivamente la lettura dei Vangeli canonici (Marco11, 7-19Matteo21, 8-19; Luca19, 45-48; Giovanni2, 12-25) prima che il Padrone di casa (ma quello vero stavolta) venga giù di persona a ripetere l'episodio.

    Senza dimenticare, lo avevo anche scritto sul forum, che qualche anno fa, litigando per entrare come fedele senza biglietto (e quindi limitando la visita alla partecipazione alla Messa ed a poche parti della chiesa) l'addetto in divisa che mi contrastava non sapeva nemmeno il titolo dell'insigne edificio sacro, titolo che pure è anche scritto a caratteri cubitali sulla facciata, suscitando l'ilarità dei militari che da parte loro dovevano controllare i bagagli e certo non si stavano divertendo non essendo nemmeno dotati di uno scanner, mi auguro che nel frattempo glielo abbiano fornito.

  2. #402
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,419
    Dunque:

    Per accedere al Duomo come fedele è a disposizione la porta nord della facciata.
    Non c'è alcun problema di prenotazione o altro se non i soliti controlli con il metal detector. Il personale presente di solito chiede se ci vai per pregare o santa Messa o altro, e lo fa perchè il turista si troverebbe poi limitato nella visita. Per cui verificano se tu non abbia sbagliato ingresso.

    Io non ho mai avuto problemi per accedere alle Messe, sia feriali, nella cappella dietro l'altare maggiore, nè festive nella navata centrale.

    Una volta all'interno ho chiesto varie volte di poter andare agli altari dei beati Schuster e Ferrari e non mi è mai stato fatto alcun problema: l'adddetto ha spostato la transenna e amen.

    Detto questo anch'io rimpiango quando si entrava in Duomo senza alcun controllo. Ma, appunto, erano i cosiddetti "bei tempi antichi" (che volendo guardare proprio belli non erano) in cui i turisti erano infinitamente meno, e quindi il loro flusso era poco invasivo per i fedeli e, soprattutto, non c'era il terrorismo e pericoli annessi, cosa che ha costretto a più adeguati controlli e ad una presenza di personale molto superiore ad un tempo.

    Quindi la situazione attuale è forse il male minore, che comunque ha un impatto sul fedele molto marginale.

  3. #403
    Veterano di CR
    Data Registrazione
    Jun 2020
    Località
    Roma
    Età
    51
    Messaggi
    1,640
    Citazione Originariamente Scritto da Carbonate Visualizza Messaggio
    all'atto pratico, se quello che arriva dai fedeli non basta a tenere in piedi la baracca il Duomo non funziona più né per i credenti che vanno a pregare né per i turisti che vanno a visitarlo.
    d'altronde, le spoliazioni napoleoniche e le leggi eversive savoiarde hanno rapinato la Chiesa di molte delle sue ricchezze, e come dice giustamente Carbonate, se quello che è rimasto e quello che arriva dai fedeli non basta più a tenere in piedi la baracca, che si fa?

  4. #404
    Iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Roma
    Età
    40
    Messaggi
    185
    L’ultima volta che sono stato in Duomo (fine febbraio 2020) ho fatto il classico biglietto di ingresso da turista, e entrato poi dalla porta della navata estrema sinistra per venerare la reliquia di San Paolo VI e pregare sulle tombe dei cardinali Martini e Tettamanzi (che ho avuto modo di incontrare più volte) e poi, arrivato alla transenna, ho chiesto di poter entrare per un momento di raccoglimento e ho detto che avrei voluto vedere il Candelabro Trivulzio () e l’addetto me lo ha concesso, chiedendomi di essere discreto e di non fare fotografie.

    il biglietto non è esoso ed è assolutamente legittimo, dati i costi di gestione di un edificio così imponente e così importante. La nuova illuminazione è leggermente accentuata nella navata centrale e tanto discreta nelle laterali e nel deambulatorio, e nel transetto nord è particolarmente suggestiva e invita al raccoglimento e alla contemplazione.

  5. #405
    Fedelissimo di CR L'avatar di a_ntv
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Milano
    Età
    53
    Messaggi
    4,188
    Citazione Originariamente Scritto da Ambrosiano Visualizza Messaggio
    Quindi la situazione attuale è forse il male minore, che comunque ha un impatto sul fedele molto marginale.
    Non sono d'accordo.
    Il nostro duomo è stato pagato da generazioni di milanesi, che ora dovrebbero poter entrare.

    I turisti ci sono sempre stati (anche negli anni '70 e '80), ma essi sono anche persone dotate di anima, e una volta se vedevano qualcuno seduto a meditare nella penombra delle navate si fermavano anch'essi a dire una preghiera. Non era un museo, e questo lo sentivano anche i turisti. Ora è un museo super illuminato, e peraltro caro.

    Certo si può entrare nella quinta navata nord, dopo aver superato l'interrogatorio. Se poi vuoi accedere al transetto delle confessioni devi parlare con un custode che ti chiede con chi devi confessarti, al che rispondi che non importa con chi e lui ti guarda male. Ma dico, mica devo dire i miei peccati alla guardia....

    Certo, per pregare si può pregare nella mia parrocchia (St Eufemia) o dove vado a messa (S.Alessandro, dove il livello delle prediche è superiore), oppure a casa. E alla S.Messa si può andare anche fuori dal Duomo. Ma il Duomo era il Duomo, la nostra casa spirituale, e era è solo un museo

    Che poi alla fabbrica (e anche alla diocesi) interressino solo i $$$, è chiaro che dal fatto che neanche il giorno di San Carlo posso girare per il mio duomo senza pagare.

    Con tutto l'amore per la mia diocesi, ritengo giusto e doveroso alzare questa voce di protesta. Senza polemica ma solo con tristezza.
    Ultima modifica di a_ntv; 13-08-2021 alle 22:57

    Sola Scriptura has hindered rather than helped the understanding of Christianity
    Margaret Barker, Biblical scholar



  6. #406
    Saggio del Forum
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    fra Milano e il Lago Maggiore
    Età
    54
    Messaggi
    3,791
    Citazione Originariamente Scritto da a_ntv Visualizza Messaggio
    Non sono d'accordo.
    Il nostro duomo è stato pagato da generazioni di milanesi, che ora dovrebbero poter entrare.
    Mi fermo qui.
    Cosa significa che il Duomo è stato pagato?
    Non voglio sbagliare andando a memoria, ma non so quanti milioni all'anno costa il Duomo di spese di mantenimento. Ed ora non viene più pagato?


    I continui restauri molto costosi oltre che il piccolo esercito di guardiani che ogni mese deve essere pagato.
    Chi non ha esperienza non si rende conto di quanto possa costare il mantenimento di un edificio così antico, delicato ed enorme.
    Costi che tendono a crescere continuamente mentre le entrate usuali (offerte, lasciti) diminuiscono.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •