Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 66

Discussione: Cronache dell' Arcidiocesi di Vercelli - 2022

  1. #1
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Età
    36
    Messaggi
    1,772

    Cronache dell' Arcidiocesi di Vercelli - 2022

    Cronache dall'Arcidiocesi di Vercelli


    anno

    -2022-

    In archivio cronache dall'Arcidiocesi di Vercelli per anno:

    2021

    2020


    2019


    2017

    2016


    2015

    2014

    2013
    "Se Mi amate, osserverete i Miei comandamenti" -
    Giovanni 14,15

  2. #2
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Età
    36
    Messaggi
    1,772
    rcidiocesi di Vercelli Archidioecesis Vercellensis



    L'arcidiocesi di Vercelli (in latino: Archidioecesis Vercellensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica appartenente alla regione ecclesiastica Piemonte. Nel 2010 contava 178.300 battezzati su 183.400 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Marco Arnolfo.



    Territorio



    L'arcidiocesi comprende l'omonima provincia, ad esclusione della Valsesia, che appartiene alla diocesi di Novara e di Carisio, che appartiene alla diocesi di Biella. La diocesi comprende inoltre alcuni comuni delle province di Biella (Ailoche, Brusnengo, Caprile, Crevacuore, Curino, Masserano, Sostegno e Villa del Bosco), Novara (Biandrate, Casalbeltrame, Casaleggio Novara, Landiona, Recetto San Nazzaro Sesia, Vicolungo e Vinzaglio) e Pavia (Candia Lomellina, Castelnovetto, Confienza, Cozzo, Langosco, Palestro, Robbio). In provincia di Alessandria comprende una parrocchia nel comune di Morano sul Po.



    Sede arcivescovile è la città di Vercelli, dove si trova la cattedrale di sant'Eusebio

    Il territorio si estende su 1.658 km2 ed è suddiviso in 118 parrocchie raggruppate in 6 vicariati:





    • Buronzo-Arborio
    • Gattinara-Serravalle-Sostegno
    • Robbio
    • Santhià
    • Trino
    • Vercelli







    Storia

    La diocesi di Vercelli è stata costituita nel III secolo. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Milano. Il primo vescovo certo è Eusebio, tuttavia si conoscono altri nomi di vescovi precedenti, di cui non si hanno però sicuri riscontri storici. La diocesi adottò l'antico rito eusebiano fino al 1575, quando passerà al rito romano.

    Nel Medioevo il territorio della diocesi era molto vasto e comprendeva anche Biella, Casale Monferrato e parte della Lomellina fino a Robbio. Ricevette da Carlo Magno numerosi diritti e privilegi, in cui si può ravvisare l'inizio del potere temporale.


    Nel 912 papa Anastasio III concesse al vescovo Regemberto l'uso del pallio.

    Nel 942 ca. il vescovo Atto II cedette le Tre valli ambrosiane ai Canonici ordinari di Sant'Ambrogio di Milano.


    Nel 1014 i vescovi di Vercelli ricevettero ampie donazioni da parte dell'imperatore Arrigo II.

    Nel 1148 papa Eugenio II, che transitava da Vercelli di ritorno da un viaggio in Francia consacrò personalmente la chiesa di santa Maria Maggiore, alla presenza di san Bernardo di Chiaravalle.


    Nel 1160 il vescovo Uguccione eresse a Biella il castello del Piazzo, origine del borgo medievale.

    Agli inizi del XIII secolo il vescovo sant'Alberto Avogadro ottenne per sé e per i suoi successori l'uso della porpora, normalmente riservata ai cardinali, in alcuni giorni dell'anno.

    Nel 1220 il cardinale Guala Bicchieri, vercellese, fondò il monastero di sant'Andrea, presso l'omonima chiesa, a spese del re d'Inghilterra Enrico II, come atto di espiazione dell'assassinio del santo vescovo Tommaso di Canterbury.


    Negli anni trenta del XIII secolo il vescovo Jacopo fu costretto all'esilio dalla fazione ghibellina e trovò rifugio nel castello di Santhià.

    Fu papa Bonifacio VIII che avocò alla Sede Apostolica il diritto di elezione del vescovo, già esercitato dal canonici. In deroga a questa disposizione, approvò l'elezione fatta dal capitolo di Raniero Avogadro, che il 23 marzo 1307, armi alla mano, sconfisse l'eretico Dolcino e la sua setta.

    Esule, questa volta a Biella, fu anche il vescovo Lombardino della Torre, prima della metà del XIV secolo, avversato dalla fazione scismatica seguace di Ludovico il Bavaro. Nello stesso periodo Vercelli passò sotto il controllo dei Visconti. Nella seconda metà del secolo e agli inizi del successivo Vercelli ebbe molto a soffrire per i contrasti tra i sostenitori di papi diversi. Due vescovi aderirono allo scisma e furono privati dell'incarico.


    Nel 1427 Vercelli divenne dominio di Casa Savoia, posto sul confine orientale dello stato, segnato fino al 1734 dal fiume Sesia.

    Il 18 aprile 1474 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Casale Monferrato.


    Il 1º giugno 1772 cedette un'altra porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Biella, che fu poi soppressa durante il periodo napoleonico dal 1803 al 1817, ritornando ad essere compresa nella diocesi vercellese.



    Il 17 luglio 1817 è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana ed aveva come suffraganee Alessandria, Biella e Casale Monferrato. Già originariamente vi era da parte di papa Pio VII il progetto di aggiungere alle suffraganee le diocesi di Novara e di Vigevano, reso esecutivo il 26 novembre dello stesso anno.

    La diocesi di Vigevano è entrata a far parte della metropolia di Milano il 17 luglio 1974.


    Statistiche

    L'arcidiocesi nel 2020 su una popolazione di 170.911 persone contava 157.358 battezzati, corrispondenti al 92,1% del totale.

    anno popolazione presbiteri diaconi religiosi parrocchie
    battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per presbitero uomini donne
    1950 198.478 198.824 99,8 397 347 50 499 86 955 139
    1970 199.566 199.672 99,9 258 223 35 773 68 821 143
    1980 191.100 191.650 99,7 234 194 40 816 1 70 797 147
    1990 177.660 178.200 99,7 193 162 31 920 8 53 582 117
    1999 177.000 178.000 99,4 148 126 22 1.195 10 31 485 117
    2000 174.000 175.000 99,4 139 124 15 1.251 11 25 477 117
    2001 179.000 180.000 99,4 152 128 24 1.177 11 29 470 117
    2002 179.100 180.000 99,5 142 122 20 1.261 11 30 472 117
    2003 179.000 180.000 99,4 139 112 27 1.287 10 31 358 117
    2004 179.000 181.000 98,9 139 112 27 1.287 10 31 351 118
    2010 178.300 183.400 97,2 126 104 22 1.415 10 26 284 117
    2012 174.200 179.800 96,9 103 87 16 1.691 13 20 282 117
    2017 161.035 174.904 92,1 89 77 12 1.809 14 15 194 117
    2020 157.358 170.911 92,1 74 63 11 2.126 16 19 174 117




    Cronotassi dei Vescovi






    • Sant’Eusebio (354 – 371)
    • San Limenio (371 – 396)
    • Sant’Onorato (396 – 415)
    • San Duscolio (415 – 430)
    • San Didaco (430 – 435)
    • Sant’Albino (435 – 1 marzo 451)
    • San Giustiniano (451 – 452)
    • San Simplicio o Simpliciano (470)
    • San Massimiliano (? – 478)
    • San Lanfranco (490 – ?)
    • Sant’Emiliano I (501 – 506)
    • Sant’Eusebio II (515 -520)
    • San Costanzo (530 -?)
    • San Flaviano (541 – ?)
    • San Vedasto (553 – ?)
    • San Tiberio (571 – ?)
    • San Didaco (576 – ?)
    • San Berardo (589 – ?)
    • San Filosofo (circa 600 – 9 novembre 618)
    • San Bonoso (617 – 626)
    • San Cirillo (638 – ?)
    • San Damiano (652 – ?)
    • San Emiliano II (653 – ?)
    • San Celso (circa 665 – ?)
    • San Teodoro † (679 680)
    • San Magnezio † (694 – ?)
    • San Emiliano III † (707)
    • San Rodolfo
    • Sigfrido
    • Peregrino
    • Crisanto (circa 776)
    • Baringo (circa 783)
    • Giso (circa 790)
    • Cuniberto (circa 795)
    • Sant’Albino II † (circa 800 – circa 826)
    • Auterico (827 – ?)
    • Nottingo (830 – ?)
    • Luviduardo (841 – ?)
    • Norgaudo (844 – ?)
    • Adalgardo (864 – 879)
    • Consperto (879 – 879 o 880)
    • Liutgardo (880 – 901)
    • Ludmardo (900 – 901)
    • Sebastiano (901 – ?)
    • Didaco (904 – 912)
    • Regenberto (912 – 924)
    • Attone (924 – 960)
    • Ingone (961 – 9 dicembre 977)
    • San Pietro Vescovo (978 – 997)
    • Reginfrido (997 – 997)
    • Leone (999 – 1026)
    • San Pietro II
    • Arderico (1027 – circa 1044)
    • Gregorio (1044 – circa 1077)
    • Vennerico (1077 – 1082 o 1083)
    • Regennerio o Reinerio (prima del 1089 – 1082 o 1083)
    • Regembertus
    • Gisolfo (1133 – ?)
    • Gregorio II
    • Sigifredo (prima del 1110 – dopo il 1117)
    • Anselmo (prima del 1124 – dopo il 1132)
    • Ardizionus
    • Azo (? – 1135)
    • Gisolfo II (1135 – dopo il 1148)
    • Uguccione (1150 – 28 novembre 1170)
    • Lamberto (1170 – 1182)
    • Guala Bicherius (1182 – 9 maggio 1185)
    • Sant’Alberto Avogadro (1185 – 1205)
    • Lotario Rosario (1205 – 1208)
    • Aliprando (1208 – 26 settembre 1213)
    • Guglielmo (1213 – 1213)
    • Ugo di Sessa (1214 – 4 novembre 1235)
    • Jacopo Carnerio (? – 15 febbraio 1241)
    • Martino Avogadro di Quaregna (1243 – luglio 1268)
    • Aimone di Challant (1268 – 19 giugno 1305)
    • Raniero Avogadro (9 agosto 1305 – 19 novembre 1310)
    • Uberto Avogadro (circa 1310 – 1328)
    • Lombardo della Torre (16 dicembre 1328 – 9 aprile 1343)
    • Emanuele Fieschi (25 giugno 1343 – 1347)
    • Giovanni Fieschi (12 gennaio 1348 – 1384)
    • Lodovico Fieschi (1384 – 1406)
    • Matteo Gisalberti (1406 – 1412)
    • Ibleto Fieschi (1412 – 1437)
    • Guglielmo Didier (17 maggio 1437 – 1452)
    • Giovanni Giliaco (2 ottobre 1452 – 26 maggio 1455)
    • Giorgio Giliaco (28 maggio 1455 – 1458)
    • Amedeo Nori (17 marzo 1459 – 1469)
    • Urbano Bonivardo, O.S.B. (4 maggio 1469 – 16 luglio 1499)
    • Giovanni Stefano Ferrero (17 luglio 1469 – 24 gennaio 1502)
    • Giuliano della Rovere (24 gennaio 1502 – 1º novembre 1503)
    • Giovanni Stefano Ferrero (1503 – 5 novembre 1509)
    • Bonifacio Ferrero (5 novembre 1509 – 17 settembre 1511)
    • Agostino Ferrero (17 settembre 1511 – 1º settembre 1536)
    • Bonifacio Ferrero (1º settembre 1536 – 20 dicembre 1536)
    • Pier Francesco Ferrero (20 dicembre 1536 – 2 marzo 1562)
    • Guido Luca Ferrero (2 marzo 1562 – 17 ottobre 1572)
    • Giovanni Francesco Bonomigni o Bonomo (17 ottobre 1572 – 26 febbraio 1587)
    • Costanzo Torri da Sarnano, O.F.M.Conv. (6 aprile 1587 – 29 maggio 1589)
    • Corrado Asinari (1589 – 1590 deceduto)
    • Marcantonio Visia (13 agosto 1590 – 1599)
    • Giovanni Stefano Ferrero, O.Cist. (29 marzo 1599 – 21 settembre 1610)
    • Giacomo Goria (17 agosto 1611 – 1648)
    • Sede vacante (1648-1660)
    • Gerolamo della Rovere † (5 maggio 1660 – 1662 deceduto)
    • Michelangelo Broglia † (30 luglio 1663 – maggio 1679)
    • Vittorio Agostino Ripa (27 novembre 1679 – 5 novembre 1691)
    • Gian Giuseppe Maria Orsini (24 marzo 1692 – agosto 1694)
    • Sede vacante (1694-1697)
    • Giuseppe Antonio Bertodano 5 giugno 1697 – 4 maggio 1700)
    • Sede vacante (1700-1727)
    • Gerolamo Francesco Malpasciuto † (29 novembre 1727 – 9 agosto 1728)
    • Carlo Vincenzo Ferreri (23 dicembre 1729 – 9 dicembre 1742)
    • Gian Pietro Solaro (15 luglio 1743 – 1768)
    • Vittorio Maria Baldassare Gaetano Costa d’Arignano (11 settembre 1769 – 28 settembre 1778)
    • Carlo Giuseppe Filippa della Martiniana (12 luglio 1779 – 7 dicembre 1802)
    • Giovanni Battista Canaveri (1º giugno 1803 – 11 gennaio 1811)
    • Giuseppe Grimaldi (17 luglio 1817 – 1º gennaio 1830)
    • Alessandro d’Angennes (24 febbraio 1832 – 8 maggio 1869)
    • Celestino Matteo Fissore (27 ottobre 1871 – 1889)
    • Carlo Pampirio (24 maggio 1889 – 26 dicembre 1904)
    • Teodoro Valfrè di Bonzo (3 marzo 1905 – 13 settembre 1916)
    • Giovanni Gamberoni (22 marzo 1917 – 17 febbraio 1929)
    • Giacomo Montanelli (17 febbraio 1929 succeduto – 1944)
    • Francesco Imberti (16 ottobre 1945 – 5 settembre 1966)
    • Albino Mensa (12 ottobre 1966 – 4 giugno 1991)
    • Tarcisio Bertone (4 giugno 1991 – 13 giugno 1995)
    • Enrico Masseroni (10 febbraio 1996 – 27 febbraio 2014)
    • Marco Arnolfo – 11 maggio 2014






    Personalità legate all'arcidiocesi





    • Sant'Ignazio da Santhià, frate cappuccino
    • Beato Secondo Pollo, cappellano degli alpini







    Fonte
    "Se Mi amate, osserverete i Miei comandamenti" -
    Giovanni 14,15

  3. #3
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Età
    36
    Messaggi
    1,772

    storica ordinazione a Confienza



    Alberto Zanada domenica 9 gennaio sarà ordinato diacono permanente

    Domenica 9 gennaio, alle 16 nella chiesa parrocchiale di Confienza, mons. Marco Arnolfo conferirà il diaconato permanente ad Alberto Zanada.
    Auguri da tutta la redazione web al novello diacono permanente.

    fonte

    "Se Mi amate, osserverete i Miei comandamenti" -
    Giovanni 14,15

  4. #4
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Età
    36
    Messaggi
    1,772

    Sant’Agnese in festa



    festa patronale e conferimento del lettorato a Costantino Pomato e Metteo Seno

    Sabato 22 e domenica 23 gennaio, durante le messe prefestiva delle 17.30 e festiva delle 11, i parrocchiani della chiesa di S. Agnese, a Vercelli, celebreranno la patrona con la benedizione degli agnellini di pane, poi distribuiti ai presenti al termine della celebrazione eucaristica.
    Questa volta la prefestiva sarà presieduta dall’Arcivescovo, che conferirà il ministero del lettorato a Matteo Seno e Costantino Pomato, incamminati verso il diaconato permanente. A fianco di mons. Marco Arnolfo, il parroco mons. Giuseppe Cavallone.
    fonte

    "Se Mi amate, osserverete i Miei comandamenti" -
    Giovanni 14,15

  5. #5
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Età
    36
    Messaggi
    1,772

    San Giovanni Bosco 2022



    salesiani in festa al Sacro Cuore di Vercelli

    La comunità pastorale Vercelli Nord si prepara a festeggiare il mese di san Giovanni Bosco.
    Questi gli appuntamenti, tutti nella parrocchia del Sacro Cuore:
    da sabato 22 a sabato 29 – esclusa domenica 23 – alle 9 messa della novena con un pensiero di don Bosco, anche trasmessa in streaming;
    in preparazione alla festa, da lunedì 24 a venerdì 28 gennaio, dalle 17.30 alle 18, un momento di preghiera in onore di don Bosco: lunedì 24, memoria di san Francesco di Sales, sarà animata dalla comunità salesiana; martedì 25, memoria di Alexandrina Maria da Costa, sarà animata dai cooperatori salesiani;
    mercoledì 26, memoria del beato Francesco Pianzola, sarà animata dalle suore pianzoline;
    giovedì 27, memoria di Alberto Marvelli, sarà animata dagli ex allievi salesiani;
    venerdì 28, memoria di Michele Magone, sarà animata dai ragazzi del catechismo e alle 20.30 la famiglia salesiana presenterà la stretta del rettor maggiore all’incontro parteciperanno suor Carmela Busia e don Alberto Gioia;
    domenica 30 gennaio, festa esterna di S. Giovanni Bosco, sempre al Sacro Cuore: alle 10.30 messa solenne presieduta da don Michele Molinar, vicario ispettoriale e delegato dei cooperatori salesiani; durate la liturgia saranno pronunciate le promesse dai nuovi aderenti;
    lunedì 31 gennaio, festa liturgica di don Bosco, alle 10.30 in chiesa, messa presieduta da don Guido Candela, direttore della comunità salesiana, e benedizione del pane di don Bosco; alle 18 la comunità pastorale è invitata alla messa presieduta dall’arcivescovo mons. Marco Arnolfo; al termine benedizione e distribuzione del pane di don Bosco.

    fonte

    "Se Mi amate, osserverete i Miei comandamenti" -
    Giovanni 14,15

  6. #6
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Età
    36
    Messaggi
    1,772

    L’Arcidiocesi di Vercelli accoglie l’appello del Papa: il 26 gennaio giornata di preg



    L’invito rivolto da Francesco al termine dell’Angelus di domenica

    Le tensioni crescenti al confine russo-ucraino preoccupano tutta la comunità internazionale. La diplomazia moltiplica incontri e videoconferenze per scongiurare un’aggressione militare russa.
    Lo spettro di una nuova guerra aleggia da settimane al confine tra Russia e Ucraina e la diplomazia fatica a trovare un’intesa. La situazione preoccupa Papa Francesco che, per questo, il 26 gennaio indice una giornata di preghiera per la pace. L’annuncio è arrivato al termine dell’Angelus di domenica scorsa. Francesco così ha espresso i suoi timori: «Seguo con preoccupazione l’aumento delle tensioni che minacciano di infliggere un nuovo colpo alla pace in Ucraina e mettono in discussione la sicurezza nel Continente europeo, con ripercussioni ancora più vaste».
    Da qui il suo invito a pregare e ad agire: «Faccio un accorato appello a tutte le persone di buona volontà, perché elevino preghiere a Dio onnipotente, affinché ogni azione e iniziativa politica sia al servizio della fratellanza umana, più che di interessi di parte. Chi persegue i propri scopi a danno degli altri, disprezza la propria vocazione di uomo, perché tutti siamo stati creati fratelli».
    Quindi la proposta per il prossimo mercoledì: «Per questo e con preoccupazione, viste le tensioni attuali, propongo che mercoledì prossimo 26 gennaio sia una giornata di preghiera per la pace».
    Anche l’Arcivescovo di Vercelli, mons. Marco Arnolfo, accoglie l’invito del Pontefice e sprona tutta la diocesi eusebiana a unirsi al resto della Chiesa universale sia nella preghiera personale sia cogliendo le opportunità di celebrazione liturgica e preghiera comunitaria già programmate nella giornata di mercoledì 26 gennaio, memoria dei santi Timoteo e Tito.

    fonte

    "Se Mi amate, osserverete i Miei comandamenti" -
    Giovanni 14,15

  7. #7
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Età
    36
    Messaggi
    1,772

    Festa Madonna di Lourdes 2022

    il Sac. Piero SECCO, Rettore della Concattedrale di Santa Maria Maggiore e Responsabile dell’Apostolato della Preghiera, sarà il predicatore delle novena 2022Anche quest’anno nella chiesa di S. Paolo, a Vercelli, a partire dal 2 febbraio inizia la novena in onore della Madonna di Lourdes:nei giorni feriali dal lunedì al venerdì messe alle 7.30 e alle 18 e il sabato prefestiva alle 18, tutte precedute dalla recita del santo rosario;domenica 6 febbraio orario festivo 10, 11 e 18;venerdì 11 febbraio, giorno della ricorrenza: messe alle 7.30, 9, 10, 11.15 (presieduta dall’Arcivescovo, con la tradizionale supplica); alle 15.30 rosario meditato e benedizione eucaristica; e si conclude con la messa delle ore 18;maggiori informazioni su sanpaolovercelli.it

    fonte
    "Se Mi amate, osserverete i Miei comandamenti" -
    Giovanni 14,15

  8. #8
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Età
    36
    Messaggi
    1,772

    Vita Consacrata Day 2022



    Domenica 6 Febbraio Festa della Vita Consacrata in Seminario e poi in Cattedrale

    Il 2 febbraio la Chiesa celebra la festa della Presentazione di Gesù al tempio: secondo i riti di Israele, il figlio di Dio, nato da Maria Vergine, viene presentato per la prima volta nel tempio in omaggio alla tradizione israelitica del riscatto dei primogeniti. Il vecchio Simeone accoglie e riconosce Gesù «luce per rivelarti alle genti» (Lc 2,32).
    La Chiesa ha scelto questa data per la festa della vita consacrata evidenziando come gli uomini e le donne che si donano totalmente al Signore per la sua gloria e il suo servizio ai fratelli prolungano in qualche modo l’incarnazione di Cristo, la sua nascita, la sua presentazione al tempio, per dimorarvi e manifestare la sua luce nel mondo di oggi.
    Questa domenica 6 febbraio, la diocesi eusebiana celebra la ricorrenza convocando in seminario, alle 15.30, religiosi e religiose del territorio. L’Usmi diocesana infatti, fedele alla tradizionale consuetudine, ha organizzato un incontro per vivere un momento di comunione – oggi si parla di “sinodalità” – per conoscersi, sostenersi reciprocamente, lodare insieme il Signore che ha chiamato ogni consacrato e consacrata mandandolo ad evangelizzare e testimoniare la gioia di appartenergli. Un pomeriggio di condivisione.
    La pandemia, tuttora in corso, costringe a riservare una partecipazione in presenza limitata alle suore di Vercelli e dintorni, ma l’Usmi invita tutte le religiose e i religiosi della diocesi a collegarsi su you tube Sant’Eusebio channel. L’arcivescovo mons. Marco Arnolfo introdurrà il pomeriggio illustrando il cammino sinodale delle comunità pastorali, sottolineando motivazioni e obbiettivi. Seguirà la riflessione su “Carismi e sinodalità”, guidata dal padre rosminiano Claudio Papa.
    Alle 17,30 si parteciperà alla celebrazione eucaristica in cattedrale con il popolo di Dio, momento culminante della festa per la vita consacrata con il rinnovo corale dei voti, in unione particolare con il Magnificat di religiose e religiosi che festeggiano uno speciale anniversario di professione: 50 anni per Carla Cigliola delle Suore di Maria Santissima Consolatrice (Saluggia); 60 anni per Maria Rosa Castelli, Valeriana Lissoni, Marisa Colombo, Celsa Vitali delle Suore Figlie di S. Eusebio; 70 anni per suor Giustina Marelli della congregazione di S. Maria di Loreto; 65 anni per il salesiano don Giampiero Olearo.
    sr Maria Candida Dompè
    e consiglio Usmi
    fonte

    "Se Mi amate, osserverete i Miei comandamenti" -
    Giovanni 14,15

  9. #9
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Età
    36
    Messaggi
    1,772

    Giornata del Malato 2022



    Venerdì 11 febbraio si celebra la Giornata mondiale del malato, che apre il “mese della cura” nel 30° anniversario della pastorale della salute.
    In diocesi, l’11 febbraio alle 16, nella cappella dell’ospedale S. Andrea di Vercelli, si reciterà del rosario, seguito, alle 16.30, dalla messa presieduta dall’Arcivescovo;
    domenica 13 febbraio, in tutte le parrocchie si sottolineerà la ricorrenza annuale, legata alla data della prima apparizione mariana a Lourdes.
    L’ufficio di pastorale della salute, diretto da don Bruno Capuano, ha inviato a tutti i coordinatori delle comunità pastorali il materiale legato alla ricorrenza.

    fonte

    "Se Mi amate, osserverete i Miei comandamenti" -
    Giovanni 14,15

  10. #10
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Piemonte
    Età
    36
    Messaggi
    1,772

    AC ricorda Comolli



    Mercoledì 15 febbraio Messa in memoria di Bruno Comolli

    Martedì 15 febbraio alle 18, l’Arcivescovo celebrerà la messa in ricordo del servo di Dio Bruno Comolli nella cappella della Sacra Famiglia in via Parini 3 (oratorio del SS. Salvatore) a Vercelli.
    L’invito è aperto a chi vuole raccogliersi in preghiera nella memoria di questo amico dell’Azione cattolica diocesana di cui prosegue la causa di beatificazione.
    Sarà anche l’occasione per salutarsi di persona dopo tanti messaggi virtuali, nella speranza che la pandemia rallenti la sua corsa e permetta di vedersi un po’ più spesso.

    fonte

    "Se Mi amate, osserverete i Miei comandamenti" -
    Giovanni 14,15

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>