Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 20 di 20 PrimaPrima ... 10181920
Risultati da 191 a 193 di 193

Discussione: XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù (Rio de Janeiro, 23-28 luglio 2013)

  1. #191
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    60,005
    Contributo del Papa per coprire le spese della Gmg. Il grazie dell'arcivescovo di Rio de Janeiro

    Papa Francesco ha donato all'arcidiocesi di Rio de Janeiro un contributo di 5 milioni di dollari per coprire le spese della Giornata mondiale della gioventù del luglio scorso. L’arcivescovo di Rio, mons. Orani João Tempesta, in una dichiarazione rilasciata alla Radio Vaticana, ha voluto ringraziare il Papa per questo gesto che - ha sottolineato - copre i costi della Gmg lievitati in particolare per l'imprevisto spostamento degli ultimi eventi da Guaratiba a Copacabana a causa del maltempo.


    fonte: Radio Vaticana
    «Parate viam Domini, rectas facite semitas eius»
    (Luc. 3, 4)

  2. #192
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    60,005
    "Il popolo carioca mi ha rubato il cuore!": così il Papa agli organizzatori della Gmg di Rio

    Un “viaggio indimenticabile”, quello di Papa Francesco in Brasile, la prima visita internazionale del Pontificato, lo scorso anno in luglio, per la Giornata mondiale della Gioventù. Nove mesi dopo, il Papa ne ha riparlato stamane con emozione ricevendo nella Sala Clementina in Vaticano il Comitato organizzatore della Gmg di Rio de Janeiro, guidato dal cardinale Orani Tempesta, arcivescovo della città. Il servizio di Roberta Gisotti:

    Il popolo carioca mi ha ricevuto “a braccia aperte”, ha ricordato il Papa, accogliendo “con gioia particolare” il gruppo di circa 60 persone laici, religiosi, sacerdoti e vescovi che hanno permesso – ha sottolineato Francesco - che “l’amore di Dio toccasse – letteralmente - il cuore di milioni di persone”. “E parlando con il cuore, - ha aggiunto - ho una confidenza da farvi:”

    “Quando cheguei ao Brasil, no meu primeiro discurso oficial…”
    “Arrivato in Brasile ho detto che volevo entrare nell’immenso cuore dei brasiliani chiedendo permesso, per farlo delicatamente e trascorrere la settimana con il popolo brasiliano. Però, alla fine di quella settimana, tornando a Roma, pieno di ‘nostalgia’, ho pensato che i ‘cariocas’ – (i cittadini di Rio) sono dei ‘ladri’! Sì, ‘ladri’, perché hanno rubato il mio cuore!”.

    “Aproveito a presença de vocês aqui hoje para agradecer-lhes por este ‘rouboi'...
    “Approfitto” quindi – ha detto – “per ringraziarvi di questo ‘furto’”, “per avermi contagiato con il vostro entusiasmo lì a Rio de Janeiro e, oggi, per avermi aiutato a ‘vincere’ la nostalgia del Brasile”.

    “Sei que não foi fácil organizar um evento destas dimensões… "
    “So che non è stato facile organizzare un evento di queste dimensioni” e “che a volte qualcuno avrà pensato che non si potesse fare”, ha osservato ancora Francesco. Ma “le ore di lavoro, i sacrifici e addirittura i malintesi momentanei sono piccoli di fronte alla grandiosità dell’azione di Dio sulle nostre povere risorse umane. E’ la dinamica della moltiplicazione dei pani”.

    “Não foi assim que aconteceu com a Jornada Mundial da Juventude?”.
    Non è andata cosi con la GMG?” ha chiesto il Papa, richiamando i membri del Comitato a guardare ora al futuro, “rassicurati dalla certezza che Dio moltiplica sempre i nostri sforzi”, per diffondere il messaggio della Gmg: “andate senza paura, per servire”. Dobbiamo essere una “Chiesa in uscita”, ha concluso il Papa, invitando a seguire l’esempio di Giuseppe de Anchieta, apostolo del Brasile, di recente proclamato Santo, a “mantenere viva nel cuore dei brasiliani la fiamma d’amore per Cristo e la sua Chiesa”.


    fonte: Radio Vaticana
    «Parate viam Domini, rectas facite semitas eius»
    (Luc. 3, 4)

  3. #193
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    60,005
    Ad un anno dal viaggio di Francesco a Rio. il card. Tempesta:

    Un anno fa (22-29 luglio 2013) Papa Francesco compiva a Rio de Janeiro il primo viaggio del suo Pontificato in occasione della 28.ma Giornata mondiale della gioventù. Come ricordare questo importante evento? Silvonei Protz lo ha chiesto all’arcivescovo di Rio, il cardinale Orani João Tempesta:

    R. – Con un ringraziamento a Dio per questa possibilità di aver avuto il Santo Padre nel suo primo viaggio internazionale qui in Brasile. La partecipazione giovanile è stata bellissima in quei giorni e ancora continua questa partecipazione nella nostra diocesi, così come bellissima è stata anche l’accoglienza del popolo brasiliano, del popolo carioca, a tutti i pellegrini che sono arrivati, e bellissimo è stato l’annuncio di Gesù Cristo, nostro Signore, il centro di questa Gmg.

    D. – Come commemora Rio de Janeiro questo primo anniversario?

    R. – Con celebrazioni, testimonianze, esposizioni fotografiche e filmati, in tutte le parrocchie. Avremo una giornata dedicata al ricordo della Gmg, il 26 luglio, sabato: ci sarà un grande incontro promosso dall’arcidiocesi, qui a Rio de Janeiro, per stare tutti insieme e ringraziare Dio per questa Gmg.

    D. – Rio de Janeiro è cambiata dopo la Gmg?

    R. – Si può dire che tutto è cambiato, ma ovviamente ancora molte cose devono cambiare per quanto riguarda la questione sociale e della convivenza pacifica. Devono cambiare molte cose. Ma ora vediamo i giovani partecipare di più alla vita ecclesiale, abbiamo visto il loro protagonismo, una presenza maggiore ai nostri incontri e una frequentazione maggiore nelle chiese. Tuttavia c’è ancora molto lavoro da fare per cambiare questa città.

    D. – Il Papa ha conquistato i cariocas e i brasiliani continuano a pregare per il Santo Padre …

    R. – Sì, certamente! In tutte le parrocchie si organizzano incontri di preghiera per il Papa. Il Santo Padre ha lasciato qui una bella immagine e ha instaurato un rapporto molto bello con tutta la popolazione carioca.


    fonte: Radio Vaticana
    «Parate viam Domini, rectas facite semitas eius»
    (Luc. 3, 4)

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •