Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 22 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 216

Discussione: L'aborto non può essere terapeutico

  1. #21
    CierRino d'oro L'avatar di ITER PARA TUTUM
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Chiavari (GE) e Val di Vara (SP)
    Età
    67
    Messaggi
    10,231
    Citazione Originariamente Scritto da Hijo del hombre Visualizza Messaggio
    Non penso affatto sia il male minore. S. Teresa di Calcutta sosteneva che la maggior parte dei guai e del male del mondo sono venuti con e sono quelli dell'aborto procurato.
    E non stiamo parlando della prima che passa per strada, stiamo parlando di una grandissima Santa.
    Purtroppo "vittima" del solito politicamente corretto, per cui del suo insegnamento ed esempio si da' per Dogma quel che fa comodo e si ignora bellamente il resto.

  2. #22
    CierRino
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Italia
    Età
    27
    Messaggi
    6,040
    La legge contro l’aborto in Polonia è entrata in vigore, e sono tre giorni che ci sono proteste e sommosse.

    La reazione ovviamente è unanime: bisogna liberalizzare l’aborto, siamo nel 2020 dopotutto, addirittura ci si spinge a voler sancire questo come un diritto dell’uomo. Diritti che sempre più ci si inventa e dimostrazione che di fatto non esistono e dipendono dal costume sociale, per cui se un domani sarà di nuovo costume accettare la schiavitù si inserirà tra i diritti universali dell’uomo.

    Se c’è un tema che mi dilania dall’interno e che mi fa soffrire questo è proprio l’aborto. Non riesco a capire, ad intendere, lo stato di obnubilazione mentale che si può avere per sostenerlo, e non sto parlando delle donne incinte che essendo coinvolte sono in una posizione differente e delicata, ma parlo di persone comuni.
    Nonché il profondo odio che si può coltivare contro la Chiesa solo perché ha il coraggio di ribadire la sua posizione morale. Tanto odio ingiustificato che cova sotto le ceneri di tanti non può essere un’istanza pacifica, ma violenta come violento è l’aborto.

    Io spero un un futuro in cui la società aiuti le donne incinte e le tuteli affinché l’aborto resti solo un’opzione lontana, e che l’aborto stesso sia visto importante visto che coinvolge se non una nuova vita umana quanto meno il germe di una nuova vita che se anche tale non è in quel momento lo sarà per certo entro qualche mese.

    Nel frattempo non posso che pregare.
    Se ho parlato male, dimostra dov'è il male; ma se ho parlato bene, perché mi percuoti?

  3. #23
    Gran CierRino L'avatar di Aleksej
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Località
    Cagliari
    Età
    58
    Messaggi
    7,768
    Citazione Originariamente Scritto da Messa Visualizza Messaggio
    La legge contro l’aborto in Polonia è entrata in vigore, e sono tre giorni che ci sono proteste e sommosse.

    La reazione ovviamente è unanime: bisogna liberalizzare l’aborto, siamo nel 2020 dopotutto, addirittura ci si spinge a voler sancire questo come un diritto dell’uomo. Diritti che sempre più ci si inventa e dimostrazione che di fatto non esistono e dipendono dal costume sociale, per cui se un domani sarà di nuovo costume accettare la schiavitù si inserirà tra i diritti universali dell’uomo.

    Se c’è un tema che mi dilania dall’interno e che mi fa soffrire questo è proprio l’aborto. Non riesco a capire, ad intendere, lo stato di obnubilazione mentale che si può avere per sostenerlo, e non sto parlando delle donne incinte che essendo coinvolte sono in una posizione differente e delicata, ma parlo di persone comuni.
    Nonché il profondo odio che si può coltivare contro la Chiesa solo perché ha il coraggio di ribadire la sua posizione morale. Tanto odio ingiustificato che cova sotto le ceneri di tanti non può essere un’istanza pacifica, ma violenta come violento è l’aborto.

    Io spero un un futuro in cui la società aiuti le donne incinte e le tuteli affinché l’aborto resti solo un’opzione lontana, e che l’aborto stesso sia visto importante visto che coinvolge se non una nuova vita umana quanto meno il germe di una nuova vita che se anche tale non è in quel momento lo sarà per certo entro qualche mese.

    Nel frattempo non posso che pregare.
    E sono sicuro che tu non immagini nemmeno lontanamente le reazioni che suscita chi, pur da non credente, osi scherarsi contro l'aborto. Se possibile, la malevolenza è ancora peggiore. Si viene accusati di misoginia, chiusura mentale, insensibilità, grettezza morale... lo ricordo fin troppo bene.
    "Chi cerca la verità cerca Dio, che lo sappia o no."

  4. #24
    CierRino
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Italia
    Età
    27
    Messaggi
    6,040
    Citazione Originariamente Scritto da Aleksej Visualizza Messaggio
    E sono sicuro che tu non immagini nemmeno lontanamente le reazioni che suscita chi, pur da non credente, osi scherarsi contro l'aborto. Se possibile, la malevolenza è ancora peggiore. Si viene accusati di misoginia, chiusura mentale, insensibilità, grettezza morale... lo ricordo fin troppo bene.
    Posso immaginare, per fortuna non mi è mai capitato. Io sono anche un privilegiato, perché studiando medicina sono in grado di portare le più svariate obiezioni e antitesi scientifiche al riguardo, e con una buona cultura filosofica di base saprei tenere un dibattito. Ne ho tenuti in passato anzi con pro-choice, e ti sorprenderebbe sapere che sono giunti a una visione simile alla mia, in cui l’aborto se possibile andrebbe comunque limitato ma non per restrizione attiva, ma aiutando e dando contributi economici e sociali alle donne incinte, oltre che promuovendo l’educazione sessuale e all’affettività e una sana dimensione dell’aborto stesso.
    Tutto sta nel riuscire a intessere il dialogo senza attaccarsi, ma è una dote di pochi. Dote di molti invece, e retaggio del passato (strano, dove sarebbe il progresso in questo?), è attaccare, ostracizzare, punire, insultare chi non la pensa come te. Proprio perché questi tratti umani sono ancora oggi così diffusi sono sicuro che il periodo di pace e tranquillità che stiamo vivendo non durerà per sempre.
    Se ho parlato male, dimostra dov'è il male; ma se ho parlato bene, perché mi percuoti?

  5. #25
    Cronista di CR L'avatar di Chicco
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    11,839
    Citazione Originariamente Scritto da Messa Visualizza Messaggio
    Tutto sta nel riuscire a intessere il dialogo senza attaccarsi, ma è una dote di pochi. Dote di molti invece, e retaggio del passato (strano, dove sarebbe il progresso in questo?), è attaccare, ostracizzare, punire, insultare chi non la pensa come te. Proprio perché questi tratti umani sono ancora oggi così diffusi sono sicuro che il periodo di pace e tranquillità che stiamo vivendo non durerà per sempre.
    Appunto, quello che dico sempre, ma possibile che in ogni scambio di opinioni la gente non sa dialogare tranquillamente evitando che la cosa degeneri in una polemica accesa dove viene anche meno il rispetto verso l'altra persona.

    Se io ad esempio per le ragioni per le quali son convinto mi ritengo contrario all'aborto come in questo secondo dove manifesto questo mio pensiero sono convinto che mi salterebbero addosso aggredendomi.

    Ehh non lo so.... Hanno talmente inculcata questa convinzione di questa cosa come libertà sacrosanta, diritto della donna, che sicuramente vedono questa contrarietà come un tabù di una volta, quando magari la donna non poteva votare, ne fare certi lavori.

    Impariamo ad ascoltare prima chi ci parla e capire la cosa e un po' di elasticità mentale prima di partire in quarta senza ragionare.
    Non fare agli altri ciò che non vuoi sia fatto a te!!! Sei fortunato? Bene!! Divertiti, goditi ciò che di buono hai ma non fare del male a nessuno!!

  6. #26
    Vecchia guardia di CR
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Località
    Cagliari
    Età
    38
    Messaggi
    2,111
    Citazione Originariamente Scritto da Messa Visualizza Messaggio
    in cui l’aborto se possibile andrebbe comunque limitato ma non per restrizione attiva, ma aiutando e dando contributi economici e sociali alle donne incinte, oltre che promuovendo l’educazione sessuale e all’affettività e una sana dimensione dell’aborto stesso.
    Quello sarebbe un complemento. La restrizione attiva ci vorrebbe comunque, per i medici (penale) e per le donne (civile). Se per salvare un bambino lo dobbiamo quantificare in anni di carcere e/o in valuta corrente, ben venga.

  7. #27
    Cronista di CR L'avatar di Chicco
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    11,839
    Citazione Originariamente Scritto da Hijo del hombre Visualizza Messaggio
    Quello sarebbe un complemento. La restrizione attiva ci vorrebbe comunque, per i medici (penale) e per le donne (civile). Se per salvare un bambino lo dobbiamo quantificare in anni di carcere e/o in valuta corrente, ben venga.
    Questa considerazione secondo me vale almeno per adesso in maniera teorica, nel senso che potrebbe attuarsi solo dopo che chi promuove le leggi sia realmente convinto che tale pratica sia realmente un omicidio.

    Sono comunque d'accordo nel limite del possibile della realtà che abbiamo davanti a quanto sostiene Messa.

    Ci sono le associazioni provita, e dando già sostegno alle mamme trovando così delle soluzioni al problema di fondo che spinge a tale pratica soprattutto chi non ha pienamente coscienza di quello che realmente sta facendo.
    Facilitare anche le adozioni a copie che non possono avere figli, dare sostegno economico a donne in difficoltà, ecc.
    Non fare agli altri ciò che non vuoi sia fatto a te!!! Sei fortunato? Bene!! Divertiti, goditi ciò che di buono hai ma non fare del male a nessuno!!

  8. #28
    Lisandro
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Hijo del hombre Visualizza Messaggio
    Quello sarebbe un complemento. La restrizione attiva ci vorrebbe comunque, per i medici (penale) e per le donne (civile). Se per salvare un bambino lo dobbiamo quantificare in anni di carcere e/o in valuta corrente, ben venga.
    Sarebbe una legge inutile in quanto in disarmonia con il sentire e le abitudini della popolazione. Quando una legge del genere esisteva, le mammane esistevano e operavano eccome; quella del mio paese vive ancora, è vecchissima e va molto in chiesa insieme alle anziane ex 'clienti' di cui so per certo. Tutta una situazione a cui oggi si pensa poco, forse per 'l'astrazione' del dibattito.

  9. #29
    CierRino
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Italia
    Età
    27
    Messaggi
    6,040
    Citazione Originariamente Scritto da Lisandro Visualizza Messaggio
    Sarebbe una legge inutile in quanto in disarmonia con il sentire e le abitudini della popolazione. Quando una legge del genere esisteva, le mammane esistevano e operavano eccome; quella del mio paese vive ancora, è vecchissima e va molto in chiesa insieme alle anziane ex 'clienti' di cui so per certo. Tutta una situazione a cui oggi si pensa poco, forse per 'l'astrazione' del dibattito.
    L'argomento delle mammane è quello che più può mettere in difficoltà noi cristiani, perchè si giustifica l'aborto sostenendo che è sempre esistito e che continuerebbe ad esistere, per cui ciò metterebbe in pericolo le donne.

    Si può tagliare però il problema alla radice, in quanto si fa di tutto per impedire che continui ad esistere: non solo promuovendo la giusta valenza ontologica dell'aborto (nei miei dibattiti con pro-choice alla fine emergeva chiaramente che un mondo senza aborti sarebbe migliore, e che in fondo quindi anche loro sapevano che non è un tema morale come tanti altri, ma più pregnante e più importante), ma soprattutto cercando di aiutare le donne economicamente e lavorativamente, e socialmente abbattendo tabù quale l'idea che non si può essere madri e studenti, o che essere madri da giovani sia orribile, o diffondendo l'educazione alla sessualità nelle scuole (citando ad esempio i tassi di insuccesso, scioccherei tutti ad esempio se vi dicessi che usare un preservativo nella vita reale espone allo stesso rischio di gravidanza del coito interrotto!!), anche sensibilizzando gli uomini.
    Il sostegno da parte dello Stato e non solo sarebbe fondamentale altrettanto, come anche dei genitori e di altri.
    Se ho parlato male, dimostra dov'è il male; ma se ho parlato bene, perché mi percuoti?

  10. #30
    CierRino
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Italia
    Età
    27
    Messaggi
    6,040
    Citazione Originariamente Scritto da Chicco Visualizza Messaggio
    Questa considerazione secondo me vale almeno per adesso in maniera teorica, nel senso che potrebbe attuarsi solo dopo che chi promuove le leggi sia realmente convinto che tale pratica sia realmente un omicidio.

    Sono comunque d'accordo nel limite del possibile della realtà che abbiamo davanti a quanto sostiene Messa.

    Ci sono le associazioni provita, e dando già sostegno alle mamme trovando così delle soluzioni al problema di fondo che spinge a tale pratica soprattutto chi non ha pienamente coscienza di quello che realmente sta facendo.
    Facilitare anche le adozioni a copie che non possono avere figli, dare sostegno economico a donne in difficoltà, ecc.
    Esatto Chicco!
    Se ho parlato male, dimostra dov'è il male; ma se ho parlato bene, perché mi percuoti?

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>