Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 6 di 7 PrimaPrima ... 4567 UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 61

Discussione: Santo Chiodo e rito della "Nivola" - Vespri dell'Esaltazione della santa Croce

  1. #51
    Cardinale Bellarmino
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Duomo Visualizza Messaggio
    Ha presieduto mons. Borgonovo, arciprete del duomo.
    Dalle foto presenti sul sito circa la Messa presieduta dall'Arcivescovo, si vede mons. Borgonovo in piviale... ha assistito in piviale a tutta la celebrazione o l'ha indossato solo per i riti conclusivi... sarebbe da abbastanza tempo che non si vede l'Arciprete assistere in piviale, giusto?

  2. #52
    Cronista di CR L'avatar di Venegonese
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Varese
    Età
    32
    Messaggi
    1,527
    Citazione Originariamente Scritto da Cardinale Bellarmino Visualizza Messaggio
    Dalle foto presenti sul sito circa la Messa presieduta dall'Arcivescovo, si vede mons. Borgonovo in piviale... ha assistito in piviale a tutta la celebrazione o l'ha indossato solo per i riti conclusivi... sarebbe da abbastanza tempo che non si vede l'Arciprete assistere in piviale, giusto?
    L'ha indossato solo per la benedizione e il trasporto della Reliquia alla Cappella feriale; durante la Messa ha assistito in abito corale.

  3. #53
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,217
    17 settembre 2018 Duomo: il riposizionamento del Santo Chiodo con la Nivola



    Mi pare che sia la prima volta che un video mostri così da vicino la salita al Tabernacolo del S. Chiodo.

  4. #54
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,217
    Il sito New Liturgical Movement ha dedicato un articolo alla cerimonia della Nivola di quest'anno.

    Oltre a due video della cerimonia (il primo mostra da vicino la salita e discesa della Nivola, mentre il secondo mostra la completa cerimonia) vi sono molte belle foto che permettono la visione di particolari non facilmente visibili.

    Qui il link:
    http://www.newliturgicalmovement.org...cathedral.html

  5. #55
    Veterano di CR L'avatar di Cantore Inveruno
    Data Registrazione
    Mar 2019
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Messaggi
    1,442
    Sul sito dell'arcidiocesi di Milano hanno riportato tutta la storia della «Nivola», insieme ovviamente al calendario delle celebrazione del Triduo della Croce 2020.
    La presenza del Santo Chiodo nell’attuale Duomo di Milano è documentata fin dal 20 marzo 1461, quando l’insigne reliquia venne traslata, con grande concorso di clero e di popolo, dall’antica basilica aestiva di Santa Tecla, in via di demolizione, nell’erigenda Cattedrale, in costruzione nell’area occupata dalla preesistente basilica hiemalis di Santa Maria Maggiore.

    La foggia di tale reliquia è estremamente interessante: il chiodo si configura come una punta metallica, lunga circa ventiquattro centimetri: su una delle due estremità è posto un anello in cui si innesta un secondo di maggiori dimensioni. Secondo talune interpretazioni, la singolare forma richiamerebbe quella di un morso di cavallo, riecheggiando il racconto di Ambrogio circa il ritrovamento dei chiodi della crocifissione di Cristo da parte di Elena, madre dell’imperatore Costantino. Studi più recenti attestano la possibilità che tale foggia possa più verosimilmente spiegare alcune delle difficoltà che si presentavano circa la pratica della crocifissione nel mondo romano, con l’impiego di chiodi del tutto particolari.

    Nel XVI secolo, al termine della costruzione del tiburio, il Santo Chiodo fu collocato sulla sommità della volta absidale, a quaranta metri di altezza, in conformità alla tradizione ambrosiana di disporre il Crocifisso sul fastigio dell’arco trionfale della chiesa. Fu tale collocazione a determinare con probabilità l’affievolirsi della devozione al Santo Chiodo che conobbe nuovo impulso grazie all’opera pastorale di Carlo Borromeo. Durante l’epidemia di peste del 1576, il 6 ottobre, il Santo arcivescovo portò la reliquia in processione tra le vie della città e da qui la ricondusse in Cattedrale, ove fu esposta per quaranta ore all’adorazione dei fedeli.

    San Carlo volle che la processione fosse ripetuta ogni anno il 3 maggio, festa del Ritrovamento della Santa Croce, secondo l’antico calendario liturgico. La singolare collocazione della reliquia ne rende tutt’oggi particolarmente complessa l’operazione di prelievo, possibile, a partire dal XVII secolo, grazie a una curiosa macchina regolata da un argano (un tempo a trazione manuale, oggi meccanica): la «Nivola». Con tale nome, di origine dialettale, si designa una sorta di «ascensore» a forma di nuvola e decorato con tele dipinte, statue di putti e drappeggi (risalente nella forma attuale al 1624), unico mezzo con il quale è possibile raggiungere il tabernacolo del Santo Chiodo.

    Con il nuovo ordinamento liturgico, la festa del 3 maggio in onore della Croce è stata soppressa: il Triduo del Santo Chiodo è stato ripristinato attraverso la collocazione nei tre giorni (sabato, domenica e lunedì) più vicini al 14 settembre, festa dell’Esaltazione della Santa Croce. In tale circostanza, all’inizio dei Vespri del sabato, l’Arcivescovo sale sulla «Nivola» per prelevare dalla sommità della volta del Duomo la teca contenente la reliquia, esposta quindi al popolo inserita in una croce di legno dorato. Al termine dei Vespri della domenica, si svolge la tradizionale processione all’interno del Duomo. Infine, la sera del lunedì, con una nuova «ascensione», il Santo Chiodo viene riposto nel proprio tabernacolo.



    Fonte

  6. #56
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,217
    Ho trovato questo breve video del rito della Nivola girato da Andrea Cherchi, giornalista e fotografo.

    Mostra le immagini del rito dal punto di vista di una persona presente alla cerimonia. Semplice e bello.



    (PS: Andrea Cherchi pubblica, soprattutto su Facebook, bellissime foto e brevi video su Milano. Se avete tempo dategli un'occhiata perchè ne vale la pena).

  7. #57
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,217
    Un piccolo passo verso la normalità.
    Ai Vespri dell'Esaltazione della Croce sono tornati a cantare i "Pueri", che per il Covid erano assenti da marzo dello scorso anno.

    Alla cerimonia era presente il card. Lorenzo Baldisseri, segretario generale emerito del Sinodo dei Vescovi.

    Qui il video della cerimonia:
    https://www.youtube.com/watch?v=eCDhdh4XxVI

  8. #58
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    23,674
    Caro Ambrosiano, mi accorgo solo ora che hai rifatto la home page dell’Esaltazione della Santa Croce, e ti faccio i miei complimenti, perché quell’immagine è qualcosa di meraviglioso!
    «Chi ha conservato la fede in Dio non ha perduto niente,
    quand’anche avesse perduto il resto del mondo» (Axel Oxenstierna).




  9. #59
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    12,217
    Pensa un po'.

    Non mi ero mai accorto che esistesse un reliquiario da altare per esporre il Santo Chiodo.
    L'ho sempre visto esposto nella croce dorata, come qui:


    Invece nel video dei Vespri della S. Croce è esposto sull'altare con questo reliquiario:


    Chissà se è una cosa nuova?

  10. #60
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Milano
    Età
    38
    Messaggi
    20
    Il reliquiario, con relativo tronetto e relativa "impugnatura processionale" (quest'ultima ben visibile al minuto 40.33 quando l'ostiario la sistema sulla base dell'ostensorio), è in uso in Cattedrale già da un po' di anni. Presumibilmente è stato introdotto per rendere più agevole la processione della domenica pomeriggio con il Santo Chiodo che prima prevedeva il trasporto di tutto il reliquiario a croce portato dal Celebrante e sorretto tramite aste dai ministranti, un sistema abbastanza complesso e disagevole.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>