Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 60 di 63 PrimaPrima ... 10505859606162 ... UltimaUltima
Risultati da 591 a 600 di 629

Discussione: Marco Frisina - Coro della Diocesi di Roma

  1. #591
    Iscritto L'avatar di Anna_91
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Toscana
    Età
    30
    Messaggi
    435
    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    Come al solito ci sono sempre alcune eccezioni, ma a me come compositore Frisina piace assai, perché ci dà molti canti nuovi che non sono le solite canzoni rock che io odio (a scanso di equivoci: non mi sto riferendo ― salvo eccezioni ― ai canti del Rinnovamento nello Spirito Santo, alcuni dei quali sono molto belli e hanno anche un ritmo abbastanza tranquillo) e sono anche abbastanza facili da imparare e da cantare. Alcuni canti del Maestro, poi, sono una vera meraviglia sia per il ritmo musicale sia per il testo.

    Quelli che io so abbastanza bene e che ora ricordo sono (Marco Frisina, Paoline Editoriale Audiovisivi):

    • Eccomi;
    • I cieli narrano;
    • Il Regno di Dio;
    • Tu sarai profeta.

    Forse anche altri, ma ora non ricordo...
    I primi due canti che hai citato sono abbastanza carini. Aggiungerei anche l'inno del congresso eucaristico del 2015 - adesso mi sfugge il nome ma non è male. Nulla di eccezionale, però, e ben lungi dall'essere capolavori di ingegno musicale.

    I pezzi di Frisina hanno il pregio di essere semplici da cantare e facili da memorizzare, poiché in effetti l'armonia è semplicissima; talvolta però la composizione è veramente _troppo_ semplice, in uno sforzo quasi deliberato e artificiale di "volar basso". In un certo senso, sentito uno, sentiti un po' tutti.

    Vero, si può fare molto peggio di Frisina - però magari non si dovrebbe fare di meglio?

  2. #592
    Iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Località
    Palermo
    Messaggi
    141
    Citazione Originariamente Scritto da Cavalier Visualizza Messaggio
    Mi perdonerete se l'argomento è già stato trattato, ma non sono riuscito a leggere tutte le 60 pagine di discussione.

    Volevo avere dei chiarimenti sulla posizione di Frisina rispetto al canto gregoriano "tradizionale".

    A questo link si può leggere un lungo suo intervento, da cui estraggo la frase che ho capito di meno:

    Il gregoriano cominciò a essere per me un riferimento, ma non come spesso s’intende, come se bisognasse imitarlo, copiarlo, fare una sorta di camuffamento del gregoriano. Sarebbe come dire un uomo del Medioevo vestito con l’abito di oggi. Non ha senso.


    Inoltre, di recente ho assistito ad un incontro con Frisina in una parrocchia, e anche qui ha fatto esternazioni sul canto gregoriano che mi hanno lasciato perplesso.

    In sostanza mi ha dato l'impressione di ritenere "incantanbile" ai giorni nostri il canto gregoriano "tradizionale". Ovvero, per rispettare i documenti che invece sostengono il canto gregoriano, ne ha estratto le norme (rimando di nuovo al link di prima) e trasposte nei canti di sua composizione, che quindi deduco sarebbero una sorta di "nuovo" gregoriano.

    Volevo un parere da chi conosce di più questa figura, che mi possa aiutare a capire la sua posizione su questo argomento.
    Frisina, è di certo un mediocre compositore, che dopo la sua morte verrà facilmente dimenticato, questo perché di gregoriano ha poco o nulla. E ragiona coi paraocchi. Tutto il novecento è stato un riprendere e riscoprire il gregoriano, tanto che Malipiero, Satie, Rota, Arvo Part, Messiaen, per dirne solo alcuni, ne fecero la base ideologica delle loro composizioni.
    Frisia compone in uno stile vecchio, e sterile. Il problema è che in Italia non abbiamo nessuno che faccia molto di meglio. Il gregoriano è cantabile ancora oggi, ci ritroviamo melodie gregoriano e testi latini nelle colonne sonore (Shining, Il gobbo di Notre Dame,...), perché non volere fare lo sforzo di educare la gente?

  3. #593
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    16,634
    Citazione Originariamente Scritto da Anna_91 Visualizza Messaggio
    Aggiungerei anche l'inno del congresso eucaristico del 2015 - adesso mi sfugge il nome...
    Cristo, Maestro di umanità. La musica è di Marco Frisina e il testo di suor Anna Maria Galliano, delle Figlie di San Paolo.

    Citazione Originariamente Scritto da Anna_91 Visualizza Messaggio
    In un certo senso, sentito uno, sentiti un po' tutti.
    Sì, ho capito quello che intendi; infatti anche a me i vari canti di Frisina danno l’impressione di essere musicalmente molto simili tra loro. Ma non è un male, secondo me.
    Ultima modifica di Laudato Si’; 27-06-2021 alle 09:17
    «Padre santo, custodiscili nel tuo nome, quello che mi hai dato,
    perché siano una sola cosa, come noi» (Gv 17, 11).



  4. #594
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    16,634
    Qualcuno per caso sa che cosa è successo al sito di Marco Frisina?
    È da ieri che non mi si apre!
    «Padre santo, custodiscili nel tuo nome, quello che mi hai dato,
    perché siano una sola cosa, come noi» (Gv 17, 11).



  5. #595
    Iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Altavilla Milicia
    Età
    41
    Messaggi
    117
    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    Qualcuno per caso sa che cosa è successo al sito di Marco Frisina?
    È da ieri che non mi si apre!
    avranno avuto un problema al server... adesso funziona correttamente

  6. #596
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    16,634
    Citazione Originariamente Scritto da chiosa Visualizza Messaggio
    [...] adesso funziona correttamente
    Confermo.
    «Padre santo, custodiscili nel tuo nome, quello che mi hai dato,
    perché siano una sola cosa, come noi» (Gv 17, 11).



  7. #597
    Iscritto L'avatar di Sacro Collegio
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Monza
    Età
    34
    Messaggi
    189
    Citazione Originariamente Scritto da Marco99 Visualizza Messaggio
    Frisina, è di certo un mediocre compositore, che dopo la sua morte verrà facilmente dimenticato, questo perché di gregoriano ha poco o nulla. E ragiona coi paraocchi. Tutto il novecento è stato un riprendere e riscoprire il gregoriano, tanto che Malipiero, Satie, Rota, Arvo Part, Messiaen, per dirne solo alcuni, ne fecero la base ideologica delle loro composizioni.
    Frisia compone in uno stile vecchio, e sterile. Il problema è che in Italia non abbiamo nessuno che faccia molto di meglio. Il gregoriano è cantabile ancora oggi, ci ritroviamo melodie gregoriano e testi latini nelle colonne sonore (Shining, Il gobbo di Notre Dame,...), perché non volere fare lo sforzo di educare la gente?
    Frisina è il meno peggio... se pensate alla canzonette del Rinnovamento... Frisina ce ne mette al riparo...
    Da qui a paragonarlo ad un novello Perosi, ci passa però un oceano...
    Certamente il gregoriano non è alla portata di tutti, specie in Italia dove la cultura musicale è sotto i tacchi o peggio ancora è il neomelodico...

  8. #598
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    16,634
    Citazione Originariamente Scritto da Sacro Collegio Visualizza Messaggio
    Frisina è il meno peggio... se pensate alla canzonette del Rinnovamento... Frisina ce ne mette al riparo...
    A me i canti di Frisina piacciono tantissimo, ma ci sono anche alcuni brani del Rinnovamento molto belli (se cantanti decentemente, si intende, non con ritmi rock, chitarre e battimani).
    «Padre santo, custodiscili nel tuo nome, quello che mi hai dato,
    perché siano una sola cosa, come noi» (Gv 17, 11).



  9. #599
    Iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Località
    Palermo
    Messaggi
    141
    Citazione Originariamente Scritto da Sacro Collegio Visualizza Messaggio
    Frisina è il meno peggio... se pensate alla canzonette del Rinnovamento... Frisina ce ne mette al riparo...
    Da qui a paragonarlo ad un novello Perosi, ci passa però un oceano...
    Infatti bisogna valutare Frisina per quello che è. Inoltre non penso nemmeno sia il meno peggio, perché in Italia abbiamo pure Liberto, Tarantino, Rainoldi, Visconti (col quale manifesto anche apertamente il mio disappunto nel suo volere comporre brani in uno stile ormai datato), e altri meno conosciuti. Attualmente direi che la migliore scelta è quella di Miserachs: il migliore in Italia al momento

  10. #600
    Iscritto L'avatar di Sacro Collegio
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Monza
    Età
    34
    Messaggi
    189
    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    A me i canti di Frisina piacciono tantissimo, ma ci sono anche alcuni brani del Rinnovamento molto belli (se cantanti decentemente, si intende, non con ritmi rock, chitarre e battimani).
    Anche io ascolto la Vanoni. Ma non a Messa.

Discussioni Simili

  1. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 20-10-2008, 12:32
  2. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 21-04-2008, 06:14
  3. L'«Adoro te devote» nella lettura di mons. Marco Frisina
    Di Umanista nel forum Lo Scaffale di CR
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-02-2008, 20:08

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •