Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 48 di 82 PrimaPrima ... 38464748495058 ... UltimaUltima
Risultati da 471 a 480 di 817

Discussione: La trasmissione televisiva della S. Messa: norme, esperienze, problematiche, commenti

  1. #471
    Iscritto L'avatar di Mounier
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    Nola
    Età
    36
    Messaggi
    454
    Siamo forse off topic ma qualcuno potrebbe spiegarmi con chiarezza perchè le due forme liturgiche valide e approvate debbano sempre essere messe a confronto o l'una contro l'altra come se non fossero la stesso Santo Sacrificio celebrato in due modi e le cui diversità non vengono fuori dal nulla e non rappresentano una divergenza dogmatica? Il S. Padre non ha voluto certamente creare questa situaziondi di opposizione, allora perchè non si approfondiscono, studiano, celebrano entrambe le forme nei modi e nei luoghi approvati dalla Chiesa tenendo conto dell'utilità pastorale dei fedeli? Perchè non la smettiamo di dire che il Rito straordinario è la Messa di sempre e il Rito Ordinario è la Messa moderna del post Concilio, quindi minore, e che il Rito Ordinario è la Messa migliore perchè il Rito Straordinario è obsoleto? I due Riti non si oppongono, sono gli uomini ad opporsi, perchè?
    Chiedo scusa se non è il thread giusto ma è una risposta ai post precedenti.
    "Stat Crux dum volvitur orbis"

  2. #472
    Veterano di CR L'avatar di Lorenzo Perosi
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,538
    Da qualche giorno mi sto chiedendo perché la RAI trasmetta in mondovisione la Via Crucis dal Colosseo ma non la Veglia Pasquale. Penso che chiunque sia in grado di capire che la Veglia del sabato sera è enormemente più importante della Via Crucis, anzi, è la celebrazione più importante di tutto l'anno liturgico.
    Capisco che è di sabato sera e che le leggi dei palinsesti e della pubblicità mal digerirebbero tre ore di diretta nella serata che solitamente ha gli incassi più alti. Ma non sarebbe meglio che la RAI ripensasse le sue consuetudini?
    Anche per quanto riguarda il Venerdì Santo, penso sarebbe più opportuna la diretta dell'azione liturgica della Passione nel pomeriggio, invece della Via Crucis serale (che pure rimane un pio esercizio importante).
    Mi viene quasi da pensare che dietro alla scelta della Via Crucis ci siano ragioni estetiche, di immagine: il Colosseo illuminato dalle fiaccole e i fori imperiali sono molto più vendibili anche all'estero dell'altare spoglio della Basilica di San Pietro...
    Se fosse per me quindi, avendo a disposizione due dirette in mondovisione, sicuramente trasmetterei la Veglia di sabato sera e la Messa di Domenica mattina con la Benedizione Urbi et Orbi.
    Avendo a disposizione tre dirette, la terza sarebbe l'azione liturgica del Venerdì Santo e non la Via Crucis.
    Voi che ne dite? Penso sia buona cosa rifletterci in questi giorni, mentre viviamo questi appuntamenti, in modo da pensare eventualmente a come contattare la RAI per provare a chiedere dei cambiamenti dal prossimo anno.
    Vi ringrazio

  3. #473
    Triumviro emerito di Liturgie papali L'avatar di Guareschi
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Emilia
    Messaggi
    2,845
    Citazione Originariamente Scritto da Lorenzo Perosi Visualizza Messaggio
    Da qualche giorno mi sto chiedendo perché la RAI trasmetta in mondovisione la Via Crucis dal Colosseo ma non la Veglia Pasquale. Penso che chiunque sia in grado di capire che la Veglia del sabato sera è enormemente più importante della Via Crucis, anzi, è la celebrazione più importante di tutto l'anno liturgico.
    Capisco che è di sabato sera e che le leggi dei palinsesti e della pubblicità mal digerirebbero tre ore di diretta nella serata che solitamente ha gli incassi più alti. Ma non sarebbe meglio che la RAI ripensasse le sue consuetudini?
    Anche per quanto riguarda il Venerdì Santo, penso sarebbe più opportuna la diretta dell'azione liturgica della Passione nel pomeriggio, invece della Via Crucis serale (che pure rimane un pio esercizio importante).
    Mi viene quasi da pensare che dietro alla scelta della Via Crucis ci siano ragioni estetiche, di immagine: il Colosseo illuminato dalle fiaccole e i fori imperiali sono molto più vendibili anche all'estero dell'altare spoglio della Basilica di San Pietro...
    Se fosse per me quindi, avendo a disposizione due dirette in mondovisione, sicuramente trasmetterei la Veglia di sabato sera e la Messa di Domenica mattina con la Benedizione Urbi et Orbi.
    Avendo a disposizione tre dirette, la terza sarebbe l'azione liturgica del Venerdì Santo e non la Via Crucis.
    Voi che ne dite? Penso sia buona cosa rifletterci in questi giorni, mentre viviamo questi appuntamenti, in modo da pensare eventualmente a come contattare la RAI per provare a chiedere dei cambiamenti dal prossimo anno.
    Vi ringrazio
    Comprendo quello che tu dici e anche a me piacerebbe vedere sulla rai queste celebrazioni.
    Ma aldilà del palinsensto la celebrazione della passione (con il passio cantato in latino) e soprattutto la lunga veglia pasquale in televisione ad un pubblico ordinario risulterebbero pesanti e difficilmente comprensibili.
    Invece la Via Crucis, che è un pio esercizio molto più semplice, e perdipiù celebrata al colosseo, risulta di più facile comprensione e ascolto televisivo.

    Fortunatamente si può seguire tutto su tv2000

  4. #474
    Veterano di CR L'avatar di Lorenzo Perosi
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,538
    Citazione Originariamente Scritto da Guareschi Visualizza Messaggio
    Comprendo quello che tu dici e anche a me piacerebbe vedere sulla rai queste celebrazioni.
    Ma aldilà del palinsensto la celebrazione della passione (con il passio cantato in latino) e soprattutto la lunga veglia pasquale in televisione ad un pubblico ordinario risulterebbero pesanti e difficilmente comprensibili.
    Invece la Via Crucis, che è un pio esercizio molto più semplice, e perdipiù celebrata al colosseo, risulta di più facile comprensione e ascolto televisivo.

    Fortunatamente si può seguire tutto su tv2000
    Certo, ma TV2000 è in Italia, il mio era un discorso legato anche alla mondovisione. Il passio cantato in latino e la Veglia Pasquale sono sicuramente più internazionali delle meditazioni per la Via Crucis, lette in italiano.
    Se la Veglia Pasquale è incomprensibile e pesante (!), dovrebbero pensarci i commentatori a renderla più accessibile ai telespettatori, con poche parole mirate di spiegazione. Non dimentichiamo la ricchezza di segni e di gesti che si svolgono durante la Veglia: il buio, il fuoco, la luce, le campane al canto del Gloria, i battesimi... insomma, non occorre che vi faccia l'elenco!

  5. #475
    Iscritto L'avatar di Mounier
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    Nola
    Età
    36
    Messaggi
    454
    Noto con dispiacere che nessuno ha considerato quanto scritto da me qualche tempo fa...capita spesso qui di chiedere conto di discussioni e non avere mai risposta...boh. avrò l'avatar poco simpatico
    "Stat Crux dum volvitur orbis"

  6. #476
    Iscritto
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    Udine
    Messaggi
    95
    Citazione Originariamente Scritto da Lorenzo Perosi Visualizza Messaggio
    Certo, ma TV2000 è in Italia, il mio era un discorso legato anche alla mondovisione. Il passio cantato in latino e la Veglia Pasquale sono sicuramente più internazionali delle meditazioni per la Via Crucis, lette in italiano.
    Se la Veglia Pasquale è incomprensibile e pesante (!), dovrebbero pensarci i commentatori a renderla più accessibile ai telespettatori, con poche parole mirate di spiegazione. Non dimentichiamo la ricchezza di segni e di gesti che si svolgono durante la Veglia: il buio, il fuoco, la luce, le campane al canto del Gloria, i battesimi... insomma, non occorre che vi faccia l'elenco!
    Anch'io preferirei trasmessa dalla Rai l'azione liturgica del Venerdì santo e la Veglia pasquale piuttosto che la via crucis. Tuttavia TV 2000 dovrebbe fare dei passi avanti perchè anche ieri, durante la Messa Crismale non se ne poteva più della traduzione in italiano di ogni parola prounciata dal Papa. Non sempre è importante capire parola per parola ma l'uso della nobile lingua latina (in particolare nella liturgia eucaristica) favorisce l'apertura delle orecchie del cuore piuttosto di quelle della ragione aiutando il popolo ad avvicinarsi ai misteri profondi che si stanno compiendo.

  7. #477
    Campione di Passaparola di Cattolici Romani L'avatar di Gerensis
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Casa
    Età
    50
    Messaggi
    8,328
    Citazione Originariamente Scritto da Lorenzo Perosi Visualizza Messaggio
    Da qualche giorno mi sto chiedendo perché la RAI trasmetta in mondovisione la Via Crucis dal Colosseo ma non la Veglia Pasquale. Penso che chiunque sia in grado di capire che la Veglia del sabato sera è enormemente più importante della Via Crucis, anzi, è la celebrazione più importante di tutto l'anno liturgico.
    Capisco che è di sabato sera e che le leggi dei palinsesti e della pubblicità mal digerirebbero tre ore di diretta nella serata che solitamente ha gli incassi più alti. Ma non sarebbe meglio che la RAI ripensasse le sue consuetudini?
    Anche per quanto riguarda il Venerdì Santo, penso sarebbe più opportuna la diretta dell'azione liturgica della Passione nel pomeriggio, invece della Via Crucis serale (che pure rimane un pio esercizio importante).
    Mi viene quasi da pensare che dietro alla scelta della Via Crucis ci siano ragioni estetiche, di immagine: il Colosseo illuminato dalle fiaccole e i fori imperiali sono molto più vendibili anche all'estero dell'altare spoglio della Basilica di San Pietro...
    Se fosse per me quindi, avendo a disposizione due dirette in mondovisione, sicuramente trasmetterei la Veglia di sabato sera e la Messa di Domenica mattina con la Benedizione Urbi et Orbi.
    Avendo a disposizione tre dirette, la terza sarebbe l'azione liturgica del Venerdì Santo e non la Via Crucis.
    Voi che ne dite? Penso sia buona cosa rifletterci in questi giorni, mentre viviamo questi appuntamenti, in modo da pensare eventualmente a come contattare la RAI per provare a chiedere dei cambiamenti dal prossimo anno.
    Vi ringrazio
    Citazione Originariamente Scritto da teacher83 Visualizza Messaggio
    Anch'io preferirei trasmessa dalla Rai l'azione liturgica del Venerdì santo e la Veglia pasquale piuttosto che la via crucis. Tuttavia TV 2000 dovrebbe fare dei passi avanti perchè anche ieri, durante la Messa Crismale non se ne poteva più della traduzione in italiano di ogni parola prounciata dal Papa. Non sempre è importante capire parola per parola ma l'uso della nobile lingua latina (in particolare nella liturgia eucaristica) favorisce l'apertura delle orecchie del cuore piuttosto di quelle della ragione aiutando il popolo ad avvicinarsi ai misteri profondi che si stanno compiendo.
    Quoto e sottoscrivo in pieno. Di solito seguo le celebrazioni pontificie su Telepace perché ho la possibilità di scegliere l'audio senza commenti, ma, dove mi trovo in questi giorni, purtroppo il segnale di Telepace non si riceve; ho provato a seguire la Messa crismale, la Messa in Coena Domini e l'Azione liturgica della Passione su TV2000 ma, ogni volta che interviene il commentatore, mi vengono pensieri poco cristiani !
    Anche a me piacerebbe più attenzione da parte della RAI verso le celebrazioni liturgiche, soprattutto in questi giorni, ma credo che, difficilmente, le nostre richieste potranno essere accolte.
    C'è da dire, però, che Telepace trasmette anche via satellite, e credo che sia visibile in buona parte del mondo.

  8. #478
    Nikodhimos
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Lorenzo Perosi Visualizza Messaggio
    Da qualche giorno mi sto chiedendo perché la RAI trasmetta in mondovisione la Via Crucis dal Colosseo ma non la Veglia Pasquale. Penso che chiunque sia in grado di capire che la Veglia del sabato sera è enormemente più importante della Via Crucis, anzi, è la celebrazione più importante di tutto l'anno liturgico.
    Capisco che è di sabato sera e che le leggi dei palinsesti e della pubblicità mal digerirebbero tre ore di diretta nella serata che solitamente ha gli incassi più alti. Ma non sarebbe meglio che la RAI ripensasse le sue consuetudini?
    Anche per quanto riguarda il Venerdì Santo, penso sarebbe più opportuna la diretta dell'azione liturgica della Passione nel pomeriggio, invece della Via Crucis serale (che pure rimane un pio esercizio importante).
    Mi viene quasi da pensare che dietro alla scelta della Via Crucis ci siano ragioni estetiche, di immagine: il Colosseo illuminato dalle fiaccole e i fori imperiali sono molto più vendibili anche all'estero dell'altare spoglio della Basilica di San Pietro...
    Se fosse per me quindi, avendo a disposizione due dirette in mondovisione, sicuramente trasmetterei la Veglia di sabato sera e la Messa di Domenica mattina con la Benedizione Urbi et Orbi.
    Avendo a disposizione tre dirette, la terza sarebbe l'azione liturgica del Venerdì Santo e non la Via Crucis.
    Voi che ne dite? Penso sia buona cosa rifletterci in questi giorni, mentre viviamo questi appuntamenti, in modo da pensare eventualmente a come contattare la RAI per provare a chiedere dei cambiamenti dal prossimo anno.
    Vi ringrazio
    Concordo pienamente.

  9. #479
    Campione di Passaparola di Cattolici Romani L'avatar di Gerensis
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Casa
    Età
    50
    Messaggi
    8,328
    Citazione Originariamente Scritto da Mounier Visualizza Messaggio
    Siamo forse off topic ma qualcuno potrebbe spiegarmi con chiarezza perchè le due forme liturgiche valide e approvate debbano sempre essere messe a confronto o l'una contro l'altra come se non fossero la stesso Santo Sacrificio celebrato in due modi e le cui diversità non vengono fuori dal nulla e non rappresentano una divergenza dogmatica? Il S. Padre non ha voluto certamente creare questa situaziondi di opposizione, allora perchè non si approfondiscono, studiano, celebrano entrambe le forme nei modi e nei luoghi approvati dalla Chiesa tenendo conto dell'utilità pastorale dei fedeli? Perchè non la smettiamo di dire che il Rito straordinario è la Messa di sempre e il Rito Ordinario è la Messa moderna del post Concilio, quindi minore, e che il Rito Ordinario è la Messa migliore perchè il Rito Straordinario è obsoleto? I due Riti non si oppongono, sono gli uomini ad opporsi, perchè?
    Chiedo scusa se non è il thread giusto ma è una risposta ai post precedenti.
    Citazione Originariamente Scritto da Mounier Visualizza Messaggio
    Noto con dispiacere che nessuno ha considerato quanto scritto da me qualche tempo fa...capita spesso qui di chiedere conto di discussioni e non avere mai risposta...boh. avrò l'avatar poco simpatico
    Come tu stesso hai riconosciuto, in effetti qui siamo off topic e l'argomento è stato trattato altrove, tante volte. Il tuo messaggio è l'ultimo di una serie a cui anche io ho partecipato ma, forse, dovrebbero essere tutti spostati in quest'altra discussione:
    La Riforma Liturgica fra tradizione e innovazione.

    Il tuo avatar è bello, quello poco simpatico è il personaggio a destra .

  10. #480
    Moderatore Globale L'avatar di Ambrosiano
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    11,524
    Citazione Originariamente Scritto da Gerensis Visualizza Messaggio
    Come tu stesso hai riconosciuto, in effetti qui siamo off topic e l'argomento è stato trattato altrove, tante volte. Il tuo messaggio è l'ultimo di una serie a cui anche io ho partecipato ma, forse, dovrebbero essere tutti spostati in quest'altra discussione:
    La Riforma Liturgica fra tradizione e innovazione.

    Il tuo avatar è bello, quello poco simpatico è il personaggio a destra .
    Non avevo spostato quei post perchè la lettera del blog di AUgè era stata tirata in ballo con riferimento alle trasmissioni televisive di Messe.
    L'argomento quindi era "in bilico" tra questa discussione e quella riportata nel post precedente.

    Io direi quindi di lasciar cadere questo argomento in questa discussione. Potrà, se si vuole, venir "resuscitato" nell'altra.
    Comunque, come giustamente ricorda Gerensis, se ne è parlato varie volte.

Discussioni Simili

  1. Risposte: 386
    Ultimo Messaggio: Oggi, 17:54

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •