Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 17 di 17 PrimaPrima ... 7151617
Risultati da 161 a 168 di 168

Discussione: Compositori moderni di brani sacri

  1. #161
    Iscritto L'avatar di Anna_91
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Toscana
    Età
    30
    Messaggi
    435
    Citazione Originariamente Scritto da Amatrixian Visualizza Messaggio
    Uh.. hai avuto insegnanti estremamente conformisti?
    No, solamente dei buoni insegnanti.
    BTW, sono ancora in attesa di una risposta: che intendi per "molto propenso per le strade oblique"??
    Tutto questo: giochi a fare l'avvocato, evitando il cuore della questione e concentrandoti sui particolari perché sai benissimo che la tua tesi è logicamente insostenibile.

    Si tratta di un atteggiamento che io non tollero.

  2. #162
    Fedelissimo di CR L'avatar di Amatrixian
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    Nella provincia dei 7 laghi
    Età
    49
    Messaggi
    4,176
    Citazione Originariamente Scritto da Anna_91 Visualizza Messaggio
    No, solamente dei buoni insegnanti.

    Tutto questo: giochi a fare l'avvocato, evitando il cuore della questione e concentrandoti sui particolari perché sai benissimo che la tua tesi è logicamente insostenibile.

    Si tratta di un atteggiamento che io non tollero.
    Buffo.
    Pensa che io invece ho la sensazione, lungo tutto questo thread, che i miei post abbiano dei sottotili a me invisibili.
    "Che vuol ch'io faccia del suo latinorum?"

  3. #163
    Veterano di CR L'avatar di casimiriano
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Trento
    Età
    44
    Messaggi
    1,390
    Alla funzione del Venerdì Santo hanno proposto questo brano:

    https://www.youtube.com/watch?v=l3jZh2IK0nY

    Lo farò sicuramente imparare al mio coro
    Ho visto che il compositore ha lasciato molti spartiti in pubblico dominio.
    Non abbiate paura

  4. #164
    Iscritto L'avatar di giovannini
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Duomo M1 M3
    Messaggi
    424
    Sia per la liturgia che per il concerto meritano assolutamente di essere menzionati i famosissimi fratelli Bardos, sia il più noto Lajos, riformatore e maestro fondamentale per la coralità del XX sec., che il più giovane Gyorgy.

    Entrambi mostrano una sorprendente padronanza delle antiche forme, che mettono in tensione con grandissimi esiti espressivi. La scrittura è sapiente e perfettamente ricamata sulle voci, cosa non sempre frequente: la loro è quindi musica decisamente "vocale". Una voce cantata che si arricchisce di effetti i più disparati, con l'irruzione nelle forme sacre di procedimenti e tecniche espressive di tutto rilievo, derivate anche dalla musica folklorica ungherese e romena. Quindi ci imbattiamo spesso, nei loro pezzi, in ritmi sghembi (5/8, 7/8, 10/8), hemiolae, spostamento d'accenti, articolazioni strane ed effetti vocali, glissandi, accordi vuoti, intervalli inusitati, salti superiori all'ottava, progressioni martellanti, ma anche momenti eterei e levigati, sapientemente cesellati con risultati di estrema dolcezza.

    Fortunatamente per noi, la Editio Musica Budapest ha ripreso la pubblicazione delle opere di Lajos, anzi stampando un'edizione completa della sua musica sacra a voci dispari, in quattro volumi divisi per periodo liturgico, dal prezzo più che abbordabile (meno di 20€ a volume). Per la musica secolare esistono raccolte miscellanee e pezzi singoli.
    Per quanto riguarda Gyorgy, invece, non mi consta esistano edizioni complete o riprese significative (purtroppo). So che ci dovrebbe essere un paio di pezzi nel meritorio ma costoso volume "Musica Sacra Hungarica", per il resto si deve andare di biblioteche...

    Di Lajos possiamo prendere come pezzo più rilevante questa meditazione sul Giudizio:


    Di Gyorgy segnalo invece la Suite della Parasceve, il cui pezzo più famoso è questo:



    Non è musica semplice, richiede una preparazione molto accurata e una concertazione molto approfondita che ne esalti la varietà e gli effetti. Ancora più difficile prevederne un uso liturgico, ma mai dire mai..

  5. #165
    Iscritto L'avatar di joseph
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    L'AQUILA Ville di Bagno
    Età
    39
    Messaggi
    86

    Sancta Maria

    Enya! stile new age non ha scritto brani sacri ma questo ne vale mille https://www.youtube.com/watch?v=y4vTKPcgxpA
    testo semplice molto molto meditativo Sancta Maria del cd Dark sky Island

  6. #166
    Fedelissimo di CR L'avatar di Amatrixian
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    Nella provincia dei 7 laghi
    Età
    49
    Messaggi
    4,176
    Citazione Originariamente Scritto da joseph Visualizza Messaggio
    Enya! stile new age non ha scritto brani sacri ma questo ne vale mille https://www.youtube.com/watch?v=y4vTKPcgxpA
    testo semplice molto molto meditativo Sancta Maria del cd Dark sky Island
    grazie!
    ho sempre apprezzato Enya, ma questa non la conoscevo
    "Che vuol ch'io faccia del suo latinorum?"

  7. #167
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,851
    Citazione Originariamente Scritto da Pellegrina Visualizza Messaggio
    Domenica scorsa, all'ingresso, il coro (che non so perchè ha in simpatia i canti Rns) ci ha deliziato con una lagna da far venire l'orticaria, in cui si ripeteva ossessivamente "Gèsu, Gèesu, Gèesu..." Ma perchè chi scrive questi "canti" si ostina a martoriare la metrica musicale, costringendo a cantare parole con gli accenti sbagliati? Perchè?
    Mi pare di capire che quello a cui tu alludi sia il canto Osanna del Rinnovamento nello Spirito Santo. A me piace molto ed è indubbiamente adatto alla circostanza; per quanto riguarda gli accenti, il mio orecchio da «precisino grammaticale» ovviamente concorda sul fatto che sentirli collocati sulla sillaba errata sia sgradevolissimo ed inaudibile, ma in teoria, almeno nella maggior parte dei casi, starebbe a chi canta posizionarli correttamente, gestendo con sapienza la dinamica del brano.

    Citazione Originariamente Scritto da Pellegrina Visualizza Messaggio
    Laudato... abbi pietà! Oltre ad avere ormai una "certa" ... la mia sensibilità musicale ne resterebbe gravemente danneggiata! Vorrei vivere ancora qualche anno, se il Signore me lo concede...
    Tranquilla… i canti di Kiko Argüello e compagnia tendenzialmente non piacciono nemmeno a me.
    Ultima modifica di Laudato Si’; 11-04-2022 alle 22:07
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).



  8. #168
    CierRino di platino L'avatar di Pellegrina
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    a casa mia
    Età
    68
    Messaggi
    13,169
    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    Mi pare di capire che quello a cui tu alludi sia il canto Osanna del Rinnovamento nello Spirito Santo. A me piace molto ed è indubbiamente adatto alla circostanza; per quanto riguarda gli accenti, il mio orecchio da «precisino grammaticale» ovviamente concorda sul fatto che sentirli collocati sulla sillaba errata sia sgradevolissimo ed inaudibile, ma in teoria, almeno nella maggior parte dei casi, starebbe a chi canta posizionarli correttamente, gestendo con sapienza la dinamica del brano.


    Tranquilla… i canti di Kiko Argüello e compagnia tendenzialmente non piacciono nemmeno a me.
    Non so... a parte che era molto meno ritmato (ma era accompagnato dall'organo e non da chitarre e batteria..) c'era questa ripetizione ossessiva di "Gèsu"...
    Il Signore è il mio pastore, non manco di nulla (Salmo 23)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>