Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 22 di 176 PrimaPrima ... 1220212223243272122 ... UltimaUltima
Risultati da 211 a 220 di 1751

Discussione: Il caso "Vatileaks": fughe di notizie, indagini e processi

  1. #211
    Saggio del Forum L'avatar di lucpip
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Varés
    Età
    53
    Messaggi
    8,764
    Citazione Originariamente Scritto da evergreen Visualizza Messaggio

    In poche parole, è stata una brutta figura che deve servire per il futuro
    Si, ma quante altre ne occorreranno, perchè cambi qualcosa?
    Ogni giorno che passa è un giorno in meno - COMING SOON!

  2. #212
    Phantom
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da evergreen Visualizza Messaggio
    Purtroppo sono d' accordo con te. A differenza del grande mons. D' Ercole, che ribatteva colpo su colpo demolendo tutte le accuse e tutti i trabochetti, Vian è apparso a tratti imbarazzante.
    Difatti il Vescovo Giovanni d'Ercole da anni che è nell'ambiente televisivo.

  3. #213
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Cagliari
    Età
    56
    Messaggi
    719
    ecco, mons. D'Ercole è un grande esperto di televisione. è bravo, conosce il mestiere, gestisce il mezzo televisivo, è chiaro e sintetico. Vian, mi perdoni, è noioso, lento, non ha ritmo, non regge il confronto, non sa dove guardare, come mettersi, è l'antitelevisione elevata a potenza : ora, delle due l'una perché la terza non riesco a dirla: o chi lo ha spedito al massacro è un autolesionista che non capisce niente di comunicazione e crede che solo perché uno è direttore di OR, e viene dal Vaticano , la gente attenda le sue parole come il Verbo, cali dalle sue labbra; oppure chi ce lo ha mandato lo ha fatto scientemente per stangarlo pubblicamente per pregresse malefatte (la gestione del caso Boffo in aperta contrapposizione con la linea di Avvenire e AgenSir) o per liberarsi di un peso; oppure (la terza opzione, la più triste) si è sacrificato sulla pubblica piazza per difendere in malomodo l'indifendibile situazione, che se la si guarda dal lato Viganò puzza e se la si guarda dal lato Bertone puzza e se la si guarda dal lato poteri occulti puzza. In qualsiasi caso grazie a lui il Vat non è che ci abbia fatto una gran bella figura, e partiva già da una situazione oggettiva svantaggiata.
    Ultima modifica di Vox Populi; 01-02-2012 alle 18:36 Motivo: basta chiacchiericcio per piacere

  4. #214
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di evergreen
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,534
    Se leggiamo questo articolo che già è stato inserito in questo forum:

    http://vaticaninsider.lastampa.it/homepage/inchieste-ed-interviste/dettaglio-articolo/articolo/12209/


    Allora possiamo concludere che in Vaticano esiste un nemico, una talpa il cui scopo è attaccare e distruggere la Chiesa dall' interno.



    Infatti:


    1- La lettera è quasi impossibile che è stata divulgata da mons. Viganò (per me è proprio impossibile). Infatti sulla lettera inviata a Bertone era ben visibile il timbro «Ricevuto il 9 maggio», apposto dall’ufficio che riceveva la copia della missiva. Inoltre la diffusione di questa lettera rappresenta un grave danno per Viganò.
    Come illustra giustamente Tornielli: costituisce un handicap per il lavoro del diplomatico vaticano, chiamato per dovere d’ufficio a mantenere i rapporti con i vescovi. E soprattutto a raccogliere notizie sui candidati all’episcopato nonché a essere tramite discreto delle comunicazioni riservate tra i vescovi e la Santa Sede.
    A mio avviso il futuro di Viganò diventa molto incerto, perchè se agli occhi dell' opinione pubblica può sembrare un eroe, non è così per i vescovi, perchè costoro, per faccende così delicate, pretendono prudenza e riservatezza.





    2- La lettera è quasi impossibile che è stata divulgata da Bertone (per me sarebbe impossibile pensarlo) perchè la divulgazione rappresenta un danno alla sua immagine.





    3- Ci sono documenti segreti che continuano ad essere rivelati al pubblico, e si tratta di documenti che lasciano supporre un attacco generale alla Chiesa. Infatti nel corso della trasmissione «Gli Intoccabili» sono stati esibiti altri documenti inediti e riservati:

    a) un appunto del presidente dello Ior Ettore Gotti Tedeschi a Bertone sul problema dell’ICI,

    b) la tassa sugli immobili italiana;

    c) una lettera anonima riguardante il vescovo ausiliare dell’Aquila Giovanni D’Ercole.

    Questi documenti sembrano tutti provenire dalla Segreteria di Stato.
    In modo particolare, è apparsa inquietante la lettera anonima riguardante il vescovo mons. D' Ercole. Di cosa si tratta? In poche parole, qualcuno dall' Abruzzo, a cui Mons. D' Ercole sta dando fastidio, ha inviato una lettera falsa alla Segreteria di Stato, una lettera firmara "consiglio presbiterale dell' Aquila" dove mons' D' Ercole veniva accusato dai suoi presunti presbiteri delle cose più assurde.

    Mons. D' Ercole ha fatto notare subito che si tratta di un falso, perchè la lettera non possiede nessuna firma, nessun timbro. Inoltre, mons. D' Ercole ha fatto notare che la lettera è un falso semplicemente perchè lui stesso fa parte del consiglio presbiterale dell' Aquila.

    Adesso, siccome si trattava di una lettera riservata indirizzata alla Segreteria di Stato, qualcuno in Vaticano ne è entrato in possesso silenziosamente, l' ha letta, e ritenendola una materia scottante che avrebbe messo in imbarazzo la Chiesa, l' ha subito girata alla trasmissione La7.
    Vi rendete conto di quello che sta succedendo?







    4- Mons. Bertone e mons. Viganò sono entrambi innocenti, non hanno fatto nulla di cui devono sentirsi colpevoli. Parliamoci chiaramente, dissidi e incomprensioni ci sono sempre stati e sempre ci saranno. Dagli atti degli Apostoli fino ad oggi ci sono sempre stati e sempre ci saranno.






    5- L' opera di pulizia in Vaticano non è stata iniziata da mons. Viganò, bensì da tutta la Curia, che chiamò Viganò proprio per questo scopo. Pertanto la Curia è sana e desidera sempre più chiarezza e pulizia. Mons. Viganò deve aver utilizzato metodi troppo drastici, togliendo un problema ma creando evidentemente altri problemi.
    Infatti le fonti descrivono mons. Viganò come:

    In molti riconoscono il merito della sua opera. Ma questi ricordano anche che «la portò avanti con autoritarismo, e senza considerare gli equilibri degli uffici vaticani».
    Andrea Gagliarducci
    29/01/2012

    Fonte: http://www.iltempo.it/2012/01/29/131...tml?refresh_ce





    6- Per questi motivi il Papa ha chiesto a mons. Viganò, per adesso, un altro servizio pur apprezzando la sua opera.
    Tenete conto che questa non è la mia interpretazione....questa è l' interpretazione di Benedetto XVI.
    Infatti ha detto padre Lombardi, portavoce della Santa Sede e del Papa (ricordiamolo, padre Lombardi è portavoce del Papa)

    ....i criteri positivi e chiari di corretta e sana amministrazione e di trasparenza a cui si è ispirato mons. Viganò continuano certamente ad essere quelli che guidano anche gli attuali responsabili del Governatorato, nella loro provata competenza e rettitudine. E ciò è coerente con la linea di sempre maggiore trasparenza e affidabilità e di attento controllo sulle attività economiche su cui la Santa Sede è chiaramente impegnata........

    .....la situazione generale del Governatorato non è così negativa come si è voluto far credere; che tanta disinformazione non può certamente occultare il quotidiano e sereno lavoro in vista di una sempre maggiore trasparenza di tutte le istituzioni vaticane, e infine che non bisogna dimenticare che il Governo della Chiesa ha al suo vertice un Pontefice di giudizio profondo e prudente, la cui dirittura al disopra di ogni sospetto garantisce la serenità e la fiducia che giustamente si attendono coloro che operano al servizio della Chiesa e i fedeli tutti.
    Fonte: Bollettino della Santa Sede del 26-12-2012
    Adesso, padre Lombardi è portavoce della Santa Sede, ma è soprattutto portavoce del Papa (a meno che qualcuno non pensi veramente che i cardinali tengano il Papa legato e imbavagliato in qualche stanza). Dunque se queste sono le parole anche del Papa, allora bisogna fare una scelta: O fidarsi dell' interpretazione di Benedetto XVI oppure fidarsi dell' interpretazione di La7. L' opera di pulizia è stata iniziata dal Papa e da tutta la Curia e andrà avanti su questa linea come ha sottolineato padre Lombardi. Sicuramente i panni sporchi si lavano in famiglia, pertanto le incomprensioni tra vescovi devono essere risolte tra loro insieme con il Papa.






    7- Il vero problema, il vero nemico, è questa talpa presente in Vaticano, che ruba documenti privati per darli in pasto al pubblico con lo scopo di distruggere la Chiesa. Questo appare chiaro nella inquietante divulgazione del documento riguardante mons. D' Ercole.
    Se mons. Bertone si dimette significa consegnare la vittoria in mano a questa talpa, che continuerà silenziosamente nella sua opera di distruzione. E' come un virus entrato in un computer. Il problema serio non sono queste beghe tra vescovi, magari fosse questo il problema. Il problema serio è individuare questo nemico invisibile. Io penso che il Papa deve adoperarsi per individuare e fermare questa talpa, un nemico silenzioso, presente in Vaticano.



    p.s.

    Queste sono solo riflessioni personali, e sinceramente spero che siano sbagliate.

  5. #215
    CierRino L'avatar di Teofilo89
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Toscana
    Età
    32
    Messaggi
    5,665
    sinceramente ora mi pare che si sia ai livelli del Cluedo.
    Non licet bovi quod licet Iovi

  6. #216
    Partecipante a CR
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Cagliari
    Età
    56
    Messaggi
    719
    Citazione Originariamente Scritto da malloreddus Visualizza Messaggio
    ecco, mons. D'Ercole è un grande esperto di televisione.
    caro vox populi, mi spiace aver causato l'intervento di correzione. ma: mi permetto di far presente che credo si intuisse la mia stima e rispetto per mons. D'Ercole, non solo da fedele ma anche professionale. ho volutamente usato quell'infamante epiteto con il quale viene dileggiato proprio per rimarcare il puzzo di fogna che fuoriesce troppo spesso dagli ambienti curiali e vaticanistici ed il frasario da lupanare che accompagna con estrema facilità le divagazioni di personaggi a diversi livelli collegati con Santa Romana Chiesa, e che, come in questo triste caso dell'Affaire Viganò, troppi danni di immagini sta causando e troppi cuori semplici di fedeli increduli davanti a questo macello sta ferendo e scandalizzando. Non avrei usato il vescovo ausiliare de L'Aquila come termine di paragone nei confronti del professor Vian se non lo stimassi. E sul direttore dell'OR ho espresso dei giudizi professionali duri, proprio partendo da mons. D'Ercole. Sono spesso caustico e chiassoso nel mio periodare, a volte uso delle metafore forti. Se ritieni che debba "limitarmi" lo farò con piacere.

  7. #217
    Iscritto L'avatar di smom1670
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Città del Vaticano
    Età
    51
    Messaggi
    257
    Citazione Originariamente Scritto da evergreen Visualizza Messaggio
    4- Mons. Bertone e mons. Viganò sono entrambi innocenti, non hanno fatto nulla di cui devono sentirsi colpevoli. Parliamoci chiaramente, dissidi e incomprensioni ci sono sempre stati e sempre ci saranno. Dagli atti degli Apostoli fino ad oggi ci sono sempre stati e sempre ci saranno.






    5- L' opera di pulizia in Vaticano non è stata iniziata da mons. Viganò, bensì da tutta la Curia, che chiamò Viganò proprio per questo scopo. Pertanto la Curia è sana e desidera sempre più chiarezza e pulizia. Mons. Viganò deve aver utilizzato metodi troppo drastici, togliendo un problema ma creando evidentemente altri problemi.
    Mi dispiace veramente che tu non abbia ragione su questi 2 punti
    Fide Constamus Avita

  8. #218
    Triumviro emerito di Liturgie papali L'avatar di Liturgo
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    2,189
    Citazione Originariamente Scritto da smom1670 Visualizza Messaggio
    Mi dispiace veramente che tu non abbia ragione su questi 2 punti
    Temo che dispiaccia a noi tutti
    "Mihi ostendit Deus neminem communem aut inmundum dicere hominem "
    At 10:28

  9. #219
    Saggio del Forum L'avatar di lucpip
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Varés
    Età
    53
    Messaggi
    8,764
    Grazie Smom per il tuo intervento da uno che parla con cognizione di causa. Purtroppo non è molto confortante
    Ogni giorno che passa è un giorno in meno - COMING SOON!

  10. #220
    Triumviro emerito di Liturgie papali L'avatar di Liturgo
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    2,189
    Nulla si muove ancora?
    "Mihi ostendit Deus neminem communem aut inmundum dicere hominem "
    At 10:28

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>