Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 75 di 81 PrimaPrima ... 25657374757677 ... UltimaUltima
Risultati da 741 a 750 di 803

Discussione: Peculiarità delle Celebrazioni del Papa nella Settimana Santa e nel Triduo Pasquale

  1. #741
    Veterano di CR L'avatar di Antocerimoniere
    Data Registrazione
    Oct 2020
    Località
    Manocalzati (AV)
    Età
    20
    Messaggi
    1,345
    Citazione Originariamente Scritto da Vox Populi Visualizza Messaggio
    L'ho notato anche oggi, vedendo un servizio giornalistico sull'udienza in occasione della giornata dell'autismo.Secondo me dovrebbe cominciare ad aiutarsi con un bastone, in quanto ho notato che, durante le celebrazioni, quando impugna la ferula la deambulazione è migliore. Probabilmente si vergogna, ma alla sua età non è certo un disonore.
    Hai ragione. Ho notato che durante le udienze barcolla e tende a inclinarsi su un lato, mentre durante le celebrazioni con la ferula riesce a camminare in maniera piú spedita e assume una postura piú dritta .
    Kyrie eleison !

  2. #742
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    9,391
    Citazione Originariamente Scritto da Vox Populi Visualizza Messaggio
    Secondo me dovrebbe cominciare ad aiutarsi con un bastone
    Ho fatto la stessa considerazione il 25 marzo, quando si è spostato per andare alle confessioni e poi per l'atto di Consacrazione. Ha evidentemente bisogno di un bastone se non altro per alleggerire il peso sulla gamba. Continuando così non può certo migliorare, la gamba tenuta sotto sforzo tende, per ovvia naturalezza, a cedere, e la posizione scomposta crea fastidi all'anca, alla schiena e a tutta la muscolatura.
    Concordo sul fatto che portare un bastone non è un disonore. Io stesso, ogni tanto, ne ho bisogno e lo uso tranquillamente (e ho meno della metà degli anni del Papa), ma purtroppo ci sono persone che vedono male questi "ausiliatori" (bastoni, occhiali, apparecchi acustici), ma io penso che si è più forti accettando la propria condizione piuttosto che fingendo che tutto vada bene.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  3. #743
    Iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Roma
    Età
    41
    Messaggi
    213
    Anche all’Angelus, domenica scorsa, in particolare durante il messaggio dopo la benedizione, “puntava” il braccio destro appoggiandosi sul davanzale, e non sul leggio. Credo che la papamobile sia un’ottima soluzione per la processione delle Palme, e spero che comunque stia meglio, soprattutto per fare i gradini dell’altare della confessione, e in generale per la celebrazione del Venerdì Santo, in cui non usa la ferula

  4. #744
    Iscritto L'avatar di Matthaeus
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Arcidiocesi di Milano - Zona pastorale II - Decanato di Varese
    Età
    34
    Messaggi
    163
    Citazione Originariamente Scritto da Proculus Ianuarius Visualizza Messaggio
    questa è una costante di questo pontificato, l'eventuale luogo della celebrazione sarà comunicato qualche giorno prima
    Era una celebrazione così bella e "sentita"... completamente cancellata. Non penso si tratti di una questione di affaticamento... altrimenti si punterebbe a eliminare i viaggi, non le celebrazioni liturgiche.
    Extra Ecclesiam nulla salus

  5. #745
    CierRino L'avatar di Proculus Ianuarius
    Data Registrazione
    Aug 2014
    Località
    Pozzuoli
    Età
    25
    Messaggi
    5,827
    Citazione Originariamente Scritto da Matthaeus Visualizza Messaggio
    Era una celebrazione così bella e "sentita"... completamente cancellata. Non penso si tratti di una questione di affaticamento... altrimenti si punterebbe a eliminare i viaggi, non le celebrazioni liturgiche.
    È una usanza a quanto ricordo che il Papa aveva già quando era arcivescovo quella di celebrare in questo giorno quasi in forma privata in contesti di marginalità esistenziale
    Fedele al Papa!

  6. #746
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    19,909
    Citazione Originariamente Scritto da Matthaeus Visualizza Messaggio
    Era una celebrazione così bella e "sentita"... completamente cancellata.
    Non è mai stata «cancellata». Viene semplicemente celebrata in un altro luogo.
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).




  7. #747
    Moderatore L'avatar di Carbonate
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Carbonate
    Messaggi
    8,698
    Citazione Originariamente Scritto da Matthaeus Visualizza Messaggio
    Era una celebrazione così bella e "sentita"... completamente cancellata. Non penso si tratti di una questione di affaticamento... altrimenti si punterebbe a eliminare i viaggi, non le celebrazioni liturgiche.
    Non è questione di affaticamento. Che certamente c'è perché ultimamente si nota ma, in questo caso specifico, non è all'origine della scelta.
    É una scelta adottata fin dall'inizio del Pontificato (o forse dal secondo anno, non ricordo bene: forse il primo anno la Pasqua era troppo a ridosso dell'elezione e non c'era tempo di cambiare l'organizzazione del Triduo) e sulla quale - come ogni anno - non posso che rinnovare tutte le mie perplessità per il fatto che il Vescovo, di qualsiasi diocesi sia, celebri sostanzialmente in forma privata una parte del Triduo Pasquale.

  8. #748
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di SantoSubito
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Padova
    Età
    30
    Messaggi
    3,434
    Citazione Originariamente Scritto da Carbonate Visualizza Messaggio
    Non è questione di affaticamento. Che certamente c'è perché ultimamente si nota ma, in questo caso specifico, non è all'origine della scelta.
    É una scelta adottata fin dall'inizio del Pontificato (o forse dal secondo anno, non ricordo bene: forse il primo anno la Pasqua era troppo a ridosso dell'elezione e non c'era tempo di cambiare l'organizzazione del Triduo) e sulla quale - come ogni anno - non posso che rinnovare tutte le mie perplessità per il fatto che il Vescovo, di qualsiasi diocesi sia, celebri sostanzialmente in forma privata una parte del Triduo Pasquale.
    Il Papa celebrò in forma pubblica la Messa nella Cena del Signore solo nel 2020. Anche all'inizio del Pontificato, andò nel carcere minorile.
    Crediamo in un solo Dio, non in un Dio solo!

  9. #749
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    9,391
    Citazione Originariamente Scritto da Carbonate Visualizza Messaggio
    non posso che rinnovare tutte le mie perplessità per il fatto che il Vescovo, di qualsiasi diocesi sia, celebri sostanzialmente in forma privata una parte del Triduo Pasquale.
    Premetto che tale scelta non piace neanche a me, però c'è una precisazione da fare: se si può dire che celebra in forma non pubblica non si può al contempo dire che celebra in forma privata, perché a rigor di logica non è una celebrazione privata, poiché si svolge in una realtà presente in diocesi, alla presenza di un certo numero di fedeli, e non nella cappella domestica del Papa.
    La non pubblicità è dovuta alla delicatezza delle situazioni che vengono, di volta in volta, scelte non tanto alla celebrazione in sé, quindi forse si potrebbe usare il termine "particolare" inteso alla latina, e cioè una celebrazione per una piccola porzione della diocesi, che, comunque, rappresenta una delle tante realtà presenti in essa.
    Quello che a me piace poco di queste pur lodevoli iniziative, è che, paradossalmente, creano un'elite, perché se il Papa celebra una messa particolare per una categoria di persone, dovrebbe, essendo Papa di tutti, celebrare una messa particolare per ogni categoria di persone e realtà presenti (praticamente bisognerebbe stillare ogni anno un piano celebrativo simile a quello del Grande Giubileo).
    Va bene che la voce e la tenerezza del Papa siano soprattutto per i poveri e i sofferenti, ma non possono essere rivolti soltanto a loro.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  10. #750
    Campione di Passaparola di Cattolici Romani L'avatar di Gerensis
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Casa
    Età
    50
    Messaggi
    8,502
    Io condivido le perplessità di Carbonate. Non sono contrario a che il Papa celebri per particolari categorie di persone, ma che lo faccia all'inizio del Triduo, quando è veramente tradizione millenaria l'unicità della celebrazione, che il vescovo presiede di norma nella sua cattedrale.
    Mi sembra invece più appropriata la prassi seguita qualche volta da Paolo VI che in alcuni anni ha celebrato la Messa della Notte di Natale in contesti sociali particolari (mi vengono in mente Firenze alluvionata e le acciaierie di Taranto), ma ha poi presieduto la Messa del Giorno nella Basilica vaticana (che non è la sua Cattedrale, ma è il luogo-simbolo dell'esercizio del ministero petrino). La stessa prassi è seguita anche da altri vescovi.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>