Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 22 di 25 PrimaPrima ... 122021222324 ... UltimaUltima
Risultati da 211 a 220 di 247

Discussione: Il Rito del Battesimo

  1. #211
    CierRino di platino L'avatar di Pellegrina
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    a casa mia
    Età
    68
    Messaggi
    13,578
    Anche nella mia parrocchia si fanno i battesimi nella Veglia Pasquale, se ce ne sono.
    Per fortuna non ce ne sono mai più di uno o due...
    Il Signore è il mio pastore, non manco di nulla (Salmo 23)

  2. #212
    Gran CierRino di Platino e Diamanti L'avatar di sere85
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    provincia Brescia
    Età
    37
    Messaggi
    10,837
    Citazione Originariamente Scritto da Ambrosiano Visualizza Messaggio

    Il battesimo nella Veglia pasquale è un dovere liturgico, se appena si può, amministrarlo.
    Non serve farne 27 (numero a caso, ma per dire che è inutile farne una quantità industriale): ne basta uno.

    Ma è un simbolo, è un richiamo alla tradizione (quella vera), è un dire qual è il significato vero della Pasqua, ecc. ecc.

    Cinque minuti in meno di predica e cinque minuti in più di ritualità non fa che bene.

    E poi non so da voi, ma nel rito ambrosiano, ogni giorno della ottava di Pasqua, settimana "In albis", oltre alla Messa del giorno, c'è una Messa per i battezzati (tanto per ribadire l'importanza del battesimo a Pasqua)!

    E quindi gli altri 26 battesimi di cui sopra si possono pianificare tranquillamente e con calma durante appunto l'ottava.
    Che è sempre Pasqua, non dimentichiamolo!
    Ma guarda che, magari esprimendomi un po' male, anche io ho scritto che i battesimi fatti durante la Veglia pasquale ci stanno a pennello...
    Parlavo proprio di come fare nel concreto per tenerli buoni, ma magari i bimbi e famiglie li fanno entrare dopo.. non so da noi non si sono mai fatti battesimi durante la Messa della Veglia pasquale
    Chi vuol esser lieto sia, di doman non c'è certezza

  3. #213
    Campione di Passaparola di Cattolici Romani L'avatar di Gerensis
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Casa
    Età
    50
    Messaggi
    9,002
    Il Battesimo dei bambini durante la Veglia pasquale è più che legittimo, visto che è contemplato dallo stesso Rituale, ma comprendo le perplessità di sere85 sugli aspetti strettamente pratici.
    Giova ricordare che la notte di Pasqua è, per tradizione ininterrotta, il momento in cui si compie l'Iniziazione cristiana dei catecumeni adulti, che, come sappiamo, oltre al Battesimo prevede la Confermazione e l'accostarsi all'Eucaristia (vulgo Prima Comunione).
    Sarebbe altamente significativo se questa completa iniziazione potesse essere compiuta anche con i bambini e i fanciulli non ancora battezzati o con i bambini e i ragazzi già battezzati ma che devono ricevere la Confermazione e l'Eucaristia (quest'ultima, però, è solo un'ipotesi che non è prevista dalla norma liturgica e canonica).


    È interessante notare come il Rito del Battesimo dei bambini, uno dei primi libri liturgici pubblicati a seguito della riforma (maggio 1969), si apra con i praenotanda generali sull'iniziazione cristiana, quasi a voler essere una sorta di primo capitolo che avrebbe poi dovuto avere un seguito con altri titoli del Rituale (magari con quello per la Confermazione e qualche nota ufficiale, se non un vero e proprio libro liturgico, circa la prima partecipazione all'Eucaristia dei neobattezzati e/o neocresimati).
    Il Rito della Confermazione, in realtà, apparve un paio di anni più tardi (agosto 1971), ma come parte del Pontificale e non del Rituale, perché nel rito latino il ministro ordinario del secondo Sacramento è sempre stato individuato nel vescovo (e qui molto ci sarebbe da dire, ma non divaghiamo).
    Infine, nel gennaio del 1972 uscì il Rito dell'Iniziazione cristiana degli adulti, che vedrà la sua prima (e unica) edizione italiana solo sei anni più tardi.
    Ultima modifica di Gerensis; 05-03-2022 alle 16:28

  4. #214
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    62,436
    Citazione Originariamente Scritto da Verbum Domini Visualizza Messaggio
    Rito di Elezione dei Catecumeni presieduta da Mons. Morandi
    Ma il rito di elezione dei Catecumeni di solito non si compie la I domenica di Quaresima, o comunque in prossimità di essa? Dal sito della Diocesi di Reggio vedo che si è svolto il 27 marzo, IV domenica di Quaresima, giorno in cui sarebbe invece previsto il secondo scutinio.
    Ultima modifica di Vox Populi; 07-04-2022 alle 21:47 Motivo: rimozione premessa non più necessaria dopo lo spostamento dei messaggi
    Tota pulchra es, Maria,
    et macula originalis non est in te

  5. #215
    Veterano di CR L'avatar di Lollo
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Località
    Caravaggio (Bg)
    Età
    21
    Messaggi
    1,464
    Citazione Originariamente Scritto da Vox Populi Visualizza Messaggio
    Perdonate l'off topic: ma il rito di elezione dei Catecumeni di solito non si compie la I domenica di Quaresima, o comunque in prossimità di essa? Dal sito della Diocesi di Reggio vedo che si è svolto il 27 marzo, IV domenica di Quaresima, giorno in cui sarebbe invece previsto il secondo scutinio.
    Va detto che l’arcivescovo ha preso possesso della diocesi il 13 marzo, II domenica di Quaresima, e ha fatto l’ingresso nella concattedrale di Guastalla il 20 marzo, III domenica di Quaresima. Quindi, la IV domenica era la prima domenica “utile”, se, come immagino, la celebrazione deve (o almeno è consuetudine e significativo) essere presieduta dal vescovo.
    "Non quod ego volo, sed quod tu" (Mc 14,36)

  6. #216
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    62,436
    Citazione Originariamente Scritto da Lollo Visualizza Messaggio
    Va detto che l’arcivescovo ha preso possesso della diocesi il 13 marzo, II domenica di Quaresima, e ha fatto l’ingresso nella concattedrale di Guastalla il 20 marzo, III domenica di Quaresima. Quindi, la IV domenica era la prima domenica “utile”, se, come immagino, la celebrazione deve (o almeno è consuetudine e significativo) essere presieduta dal vescovo.
    Il Rito dell'Iniziazione Cristiana degli Adulti, al n. 138 (pag. 85 del file pdf pubblicato sul sito dell'Ufficio Liturgico Nazionale) dice che il celebrante deve essere il Vescovo o chi ne fa le veci; inoltre al n. 139 il medesimo Rituale afferma che il rito dell'elezione si compia abitualmente nella prima domenica di Quaresima ma per urgenti motivi pastorali è lecito celebrarlo nella settimana precedente o seguente. Non tre settimane dopo.
    Pertanto anche a Reggio si sarebbe potuto e dovuto seguire le norme del rituale, facendo presiedere il rito al Vicario generale o a un altro sacerdote nella data prescritta.
    Tota pulchra es, Maria,
    et macula originalis non est in te

  7. #217
    CierRino L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Messaggi
    6,536
    Per i prossimi Battesimi avrei pensato di proporre di fare i riti di Accoglienza infondo alla Chiesa per poi attraversare la navata centrale con i genitori, padrini, madrine e battezzandi... mi sembra un gesto molto significativo dato che si dice "con grande gioia la nostra comunità cristiana ti/vi accoglie". Che ne pensate?
    Tota Pulchra es Maria et macula originalis non est in te!

  8. #218
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di SantoSubito
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Padova
    Età
    30
    Messaggi
    3,530
    Citazione Originariamente Scritto da Verbum Domini Visualizza Messaggio
    Per i prossimi Battesimi avrei pensato di proporre di fare i riti di Accoglienza infondo alla Chiesa per poi attraversare la navata centrale con i genitori, padrini, madrine e battezzandi... mi sembra un gesto molto significativo dato che si dice "con grande gioia la nostra comunità cristiana ti/vi accoglie". Che ne pensate?
    Penso che è quello che si dovrebbe fare già di suo
    Crediamo in un solo Dio, non in un Dio solo!

  9. #219
    CierRino L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Messaggi
    6,536
    Ah ottimo
    Prima si facevano nella Cappellina adiacente la Chiesa 15 minuti prima della Messa (c'era un casino ogni volta a pochi minuti dall'inizio della celebrazione) poi sono riuscito a spostarli all'interno della Messa in Chiesa e ora faremo il grande passo di entrare nelle norme

    Grazie come sempre Holynow
    Tota Pulchra es Maria et macula originalis non est in te!

  10. #220
    CierRino di platino L'avatar di Pellegrina
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    a casa mia
    Età
    68
    Messaggi
    13,578
    Nella mia parrocchia si fa sempre così!
    Il Signore è il mio pastore, non manco di nulla (Salmo 23)

Discussioni Simili

  1. Risposte: 85
    Ultimo Messaggio: 13-01-2020, 23:14
  2. Rito del Battesimo e della Confermazione in Rito Ambrosiano
    Di Dies irae nel forum Liturgia Ambrosiana
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 18-09-2015, 23:48
  3. Confronto tra la forma extra-ordinaria del Rito Romano e il Rito Bizantino
    Di a_ntv nel forum Liturgie secondo l'Usus Antiquior dei Riti Romano e Ambrosiano
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 08-10-2008, 21:23

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>