Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 298 di 298 PrimaPrima ... 198248288296297298
Risultati da 2,971 a 2,980 di 2980

Discussione: La rinuncia al Pontificato da parte di Benedetto XVI e altre notizie sul Papa emerito

  1. #2971
    Veterano di CR L'avatar di Card.Luciani
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    (RM)
    Messaggi
    1,542
    Rimane il fatto che, a mio avviso (ma anche a detta di molti), sarebbe necessaria una codificazione più precisa della questione, a partire proprio dalla rinuncia per finire con cose più spicciole, quali nome, abito e titolo di trattamento. Il perché questo non si faccia non mi è noto, io ritengo che si stia attendendo che Benedetto XVI termini il suo pellegrinaggio terreno, per poi dare una codificazione esatta, che non potrà accogliere alcune scelte fatte in questa rinuncia. E non si fa ora per non andare contro Benedetto XVI ma, specialmente, per non alimentare ulteriori elugubrazioni canoniche sulla vicenda.[/QUOTE]

    ------------ (ho tagliato parte del tuo post).
    Placet! Sto riguardando il manuale di Ghirlanda e da p.534 in poi ci sono riflessioni molto interessanti. Eh sì, auspico una normativa chiara e che non lasci adito al minimo dubbio.

  2. #2972
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,859
    Citazione Originariamente Scritto da Abbas S:Flaviae Visualizza Messaggio
    Rimane il fatto che, a mio avviso (ma anche a detta di molti), sarebbe necessaria una codificazione più precisa della questione, a partire proprio dalla rinuncia per finire con cose più spicciole, quali nome, abito e titolo di trattamento.
    Concordo.
    Per quanto riguarda l’Ordo Exsequiarum Romani Pontificis parrebbe che ciò sia già stato compìto (ma per ora non vi sono informazioni certe).
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).



  3. #2973
    Gran CierRino di Platino e Diamanti L'avatar di sere85
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    provincia Brescia
    Età
    36
    Messaggi
    10,554
    Citazione Originariamente Scritto da Abbas S:Flaviae Visualizza Messaggio
    Sinceramente non ho capito il senso del tuo intervento. Ripetto e sottoscrivo quanto ho già detto, non c'è niente di ingarbugliato in una persona che esprime la propria volontà in maniera chiara e senza fraintendimenti.
    Che piaccia o no, Benedetto XVI ha rinunciato e quindi non è più Papa. Se poi qualcuno vuole cullarsi nel pio sogno che abbia usato questo o quel termine per mantenere il pontificato, pur rinunciando, lo faccia pure ma sappia che sta accusando Benedetto XVI di essere subdolo, cosa che io non denoto nella mitezza e obbedienza di Ratzinger nei confronti del suo legittimo successore.

    (Poi vorrei capire che senso ha citare un post di 11 mesi fa, è ritornata la moda di riesumare i morti?)
    Scusa l'OT Abbas
    Rileggendo il tuo vecchio post citato ho trovato "se il papa veniva deposto". Non avevo mai pensato a questa opzione, ma in quali casi un Papa può essere deposto e da chi? per problemi di salute mentali forse?

    PS non citarmi codici e codicilli vari che io non me ne faccio niente
    Chi vuol esser lieto sia, di doman non c'è certezza

  4. #2974
    CierRino L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    20
    Messaggi
    5,801
    Allora secondo il codice.... scherzo Sere

    Comunque... il Papa può essere deposto se cade in eresia mentre credo in caso di problemi da te citati, si può parlare di "semplici" dimissioni.
    Cantate al Signore un canto nuovo perchè ha compiuto meraviglie! (Salmo 97)

  5. #2975
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    9,542
    Citazione Originariamente Scritto da sere85 Visualizza Messaggio
    Scusa l'OT Abbas
    Rileggendo il tuo vecchio post citato ho trovato "se il papa veniva deposto". Non avevo mai pensato a questa opzione, ma in quali casi un Papa può essere deposto e da chi? per problemi di salute mentali forse?

    PS non citarmi codici e codicilli vari che io non me ne faccio niente
    Sono fatti antichi, in cui la politica giocava un ruolo predominante sulla spiritualità, oggi questa opzione è assai remota, e può accadere, ad esempio, nel caso di conclamata eresia.
    Anche nel caso di problemi mentali o comunque inabilità perpetua o a lungo termine al governo (ad esempio uno stato vegetativo) potrebbe accadere, laddove il Papa non avesse preventivamente redatto indicazioni in merito, come pare qualche Papa abbia fatto in passato, con un atto di dimissioni "potenziali" se si fosse trovato in quella situazione.
    Il Papa è umano come noi, quindi la gamma di possibilità sono svariate.
    Certo il termine "deposizione" ha oggi una valenza più negativa, come un atto volto a estirpare un male, quindi si addice di più al caso di eresia, ma in effetti indica solo un atto non derivante dalla volontà del Pontefice ma da una fonte esterna, in questo caso il Collegio Cardinalizio.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  6. #2976
    Gran CierRino di Platino e Diamanti L'avatar di sere85
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    provincia Brescia
    Età
    36
    Messaggi
    10,554
    Citazione Originariamente Scritto da Abbas S:Flaviae Visualizza Messaggio
    Sono fatti antichi, in cui la politica giocava un ruolo predominante sulla spiritualità, oggi questa opzione è assai remota, e può accadere, ad esempio, nel caso di conclamata eresia.
    Anche nel caso di problemi mentali o comunque inabilità perpetua o a lungo termine al governo (ad esempio uno stato vegetativo) potrebbe accadere, laddove il Papa non avesse preventivamente redatto indicazioni in merito, come pare qualche Papa abbia fatto in passato, con un atto di dimissioni "potenziali" se si fosse trovato in quella situazione.
    Il Papa è umano come noi, quindi la gamma di possibilità sono svariate.
    Certo il termine "deposizione" ha oggi una valenza più negativa, come un atto volto a estirpare un male, quindi si addice di più al caso di eresia, ma in effetti indica solo un atto non derivante dalla volontà del Pontefice ma da una fonte esterna, in questo caso il Collegio Cardinalizio.
    Capito, grazie.
    Non mi era venuta in mente l'eresia in quanto che un Papa cada in eresia, ai giorni nostri, mi pare alquanto improbabile...
    Avevo pensato a malattie come l'alzheimer, come hai detto tu anche il Papa è umano, ma probabilmente anche in questo caso si fanno delle dimissioni potenziali.

    chiuso OT
    Chi vuol esser lieto sia, di doman non c'è certezza

  7. #2977
    Collaboratore di "Dottrina della Fede" L'avatar di evergreen
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    7,484
    Citazione Originariamente Scritto da Verbum Domini Visualizza Messaggio

    Comunque... il Papa può essere deposto se cade in eresia mentre credo in caso di problemi da te citati, si può parlare di "semplici" dimissioni.

    Faccio notare che nella Chiesa Cattolica è oggettivamente impossibile dichiarare eretico un Papa. Chi potrebbe assumere questo ruolo di giudicare e deporre il Papa?

    A) Tutta la Chiesa (ministri e laici) in una mega votazione mondiale e democratica. Questa ipotesi è fantascienza allo stato puro e non ha nulla a che fare con tradizione e dottrina della Chiesa. Provate a immaginare se ogni mese si alzasse una voce nella Chiesa (autorevole o non autorevole) che invitasse tutta la Chiesa a giudicare il Papa. Ridicolo.

    B) I cardinali riuniti in concilio. Impossibile perché paradossalmente i cardinali hanno promesso fedeltà al Papa fino all'effusione del sangue. Il secondo paradosso è che il conciliarismo (cardinali radunati tra loro senza autorizzazione del Pontefice) venne dichiarata eresia. Il Concilio Lateranense V (1512-1517) stabilì che spetta solo al papa convocare, trasferire e sciogliere il concilio. Infine, il Concilio Vaticano I (1870) sancì il dogma dell'infallibilità papale.

    C) Vescovi, teologi e altri "esperti" che spontaneamente si riuniscono per dichiarare eretico il Papa. Ovviamente è ridicola anche questa opzione dal momento che in tal modo si potrebbe ottenere solo uno scisma. Infatti il Papa, avendo giurisdizione su tutta la Chiesa può scomunicarli e allontanarli dalla Chiesa. Inoltre nella Città del Vaticano comanda il Papa come monarca assoluto, pertanto è lui caccia fuori gli altri ma non il contrario.

    La forma di governo è la monarchia assoluta. Capo dello Stato è il Sommo Pontefice, che ha la pienezza dei poteri legislativo, esecutivo e giudiziario. Il potere legislativo, oltre che dal Sommo Pontefice, è esercitato a Suo nome, da una Commissione composta da un Cardinale Presidente e da altri Cardinali, nominati per un quinquennio. Il potere esecutivo è demandato al Presidente della Commissione che, in tale veste, assume il nome di Presidente del Governatorato ed è coadiuvato dal Segretario Generale e dal Vice Segretario Generale. Il potere giudiziario è esercitato, a nome del Sommo Pontefice, dagli organi costituiti secondo l’ordinamento giudiziario dello Stato. fonte

  8. #2978
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    9,542
    Citazione Originariamente Scritto da evergreen Visualizza Messaggio
    [SIZE=2]Faccio notare che nella Chiesa Cattolica è oggettivamente impossibile dichiarare eretico un Papa. Chi potrebbe assumere questo ruolo di giudicare e deporre il Papa?
    Quello che dici è oggettivamente errato.
    Il Papa eretico, di per sé decadrebbe dal munus petrinum nel momento stesso in cui divenisse eretico, per cui giuridicamente il governo ecclesiale passerebbe - come in caso di Sede Vacante - al Collegio Cardinalizio, che avrebbe l'incombenza di dichiarare ufficiale la deposizione del Papa, che sarebbe più un atto formale che reale.
    I Cardinale giurano fedeltà "usque ad sanguinis" non all'individuo divenuto Papa ma al Papa nel suo ministero, detta in altre parole giurano fedeltà a chi è Papa in quel momento e a chiunque lo sarà ufficialmente da quel momento in poi.
    Sarebbe, però, senza dubbio un iter particolarmente complicato, se non altro per il fatto che un Papa che diviene eretico mentre regge la Sede di Pietro, equivale a un Presidente di Repubblica (o Primo Ministro a seconda del tipo di poteri che ha) che diviene dittatore mentre è in carica, rendendo difficile l'esautorazione perché in quel momento ha in mano lo scettro.
    Un Papa eretico che avesse dalla sua una fetta della cattolicità porterebbe sicuramente a un momento difficile di disgregazione se non a un vero e proprio scisma, e ci troveremmo, sicuramente, davanti a due o più pretendenti, come nei tempi degli antipapi.
    Insomma un'eventualità che, preghiamo Dio, non si venga mai a realizzare. Se già vediamo confusione e manipolazione nelle dimissioni di Benedetto XVI, figuriamoci cosa accadrebbe con un eretico che non vuole lasciare il potere.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  9. #2979
    CierRino L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    20
    Messaggi
    5,801
    https://www.lalucedimaria.it/benedet...eorg-ganswein/

    “non avrei mai creduto che l’ultimo tratto di strada che mi avrebbe portato dal monastero Mater Ecclesiae alle porte del Paradiso con San Pietro sarebbe stato così lungo”.

    Mi sono commosso nel leggere questo articolo
    Il Signore ci conservi ancora per molto il nostro amato Papa Emerito!
    Cantate al Signore un canto nuovo perchè ha compiuto meraviglie! (Salmo 97)

  10. #2980
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    20,859
    Grazie, o Signore, per averci donato Papa Benedetto.
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).



Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>