Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 12 di 15 PrimaPrima ... 21011121314 ... UltimaUltima
Risultati da 111 a 120 di 143

Discussione: Notizie sulle strutture sanitarie di ispirazione cattolica

  1. #111
    Cronista di CR L'avatar di terranovas
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Tuscany near the sea
    Messaggi
    2,233
    Scusate, ma la difesa del card. Bertone, che sembra aver affermato che ci sono altri cardinali che vivono in Vaticano in appartamenti più grandi del suo, è confermata ?
    Perché mi sembra davveo una caduta di stile clamorosa se fosse vera...

    In ogni modo io penso che la Chiesa di oggi non si possa più permettere di testimoniare il Cristo predicandolo da un attico.
    L'esempio di papa Francesco che ha scelto la dimora di Santa Marta è non solo una sensibilità del pontefice regnante, ma anche una esigenza della Chiesa e di suoi pastori.
    Questo naturalmente è il mio pensiero. L'onda di odio e di rabbia che molti hanno contro la Chiesa viene alimentata anche da questi episodi.
    Ho letto che si è fatto il paragone con altri segretari di Stato e lo ritengo del tutto improprio, noi cristiani dobbiamo essere il sale del mondo e non possiamo permetterci,
    a questi alti livelli, di dare testimonianze così fragorose che coprono le parole e le azioni di tanti altre persone che testimoniano il Signore nel mondo.

    Mi permetto di riportare le parole di un sacerdote, teologo, che stato anche rettore di un seminario e che recentemente ha così scritto il suo pensiero:

    La domanda a che cosa stai pensando" mi "fa pensare" e mi provoca.
    Sto pensando alle polemiche su certi uomini di "chiesa" che in questi giorni stanno aumentando :
    su alcuni di loro so come vivono (vedi card Antonelli che ha pagato di persona ),
    ma su altri come il card. Bertone ho grandi dubbi:
    è un salesiano, cioè un religioso!
    Un religioso deve vivere in comunità !
    Personalmente non ho mai compreso la nomina a Vescovi di religiosi, proprio perchè li estraniava da una realtà fondamentale della loro scelta.
    Ma.... dopo che uno ha cessato il suo ruolo perchè non torna in comunità religiosa ?
    Bertone, invece di restare in vaticano, poteva tornare in una delle tante realtà comunitarie della Congregazione Salesiana
    e vivere, con semplicità, la sua vita di religioso con voti di obbedienza, castità, povertà!

  2. #112
    macrina
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da UbiDeusIbiPax Visualizza Messaggio
    Suore e segretarie nella totalità dei casi (tranne rare eccezioni) coincidono, non sono due figure distinte. Dunque sono collaboratrici domestiche e segretarie al contempo.

    Il lavoro di segretaria per una figura così importante per la Chiesa tutta personalmente preferisco sia svolto da chi ha scelto di dedicare tutta la sua vita alla Chiesa, piuttosto che da un laico scelto chissà come (pensiamo alla Chaouqui), che potrebbe molto più facilmente tradire la fiducia del porporato.

    Altro discorso naturalmente per i ruoli tecnici, che a mio avviso potrebbero essere molto più diffusamente affidati a laici di sicura fiducia (penso a prelature personali o ad altre realtà ecclesiali pensate proprio per il servizio alla Chiesa nel lavoro)...





    Temo però che non vedreste alcunché di sessista nel dire che a fare da segretari e da collaboratori domestici debbano essere frati (dunque uomini) perché così i vescovi/cardinali sarebbero pure meno indotti in tentazione...

    Ad ogni modo segretari sacerdoti esistono eccome! Anzi, personalmente ho sempre solo visto sacerdoti "borta-borse" (uso volutamente un termine così dispregiativo per chiedervi: non è degradante forse anche per un sacerdote fare il semplice borta-borse di un porporato? Eppure è un servizio alla Chiesa anch'esso!) accanto ai cardinali titolari delle parrocchie della mia zona...
    Hai ragione, Ubi, a me è il fatto che siano le suore a far da collaboratrici domestiche ai prelati (uomini) dà fastidio. Ci sono tante suore con ruoli molto impegnativi e non esiste che un frate faccia loro da collaboratore domestico. T'immagini come sarebbe considerato scandaloso?
    Ma è OT, e poi queste sono fisime mie personali, quindi lasciamo perdere...

  3. #113
    macrina
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da lucpip Visualizza Messaggio
    Io leggo in questa discussione tanto moralismo da quattro soldi. Se la commissione eventuale di reati deve essere punita, come giusto che sia, tutto il resto che leggo mi sembra veramente infame. A questo punto io venderei allo Stato Italiano tutta la Città del Vaticano, compreso S. Marta che non è proprio un ostello della gioventù con le brande e pagliericcio. Ma non solo, anche la stessa Basilica così ricca e sfarzosa e tutto quell'oro luccicante. Sapete quante migliaia di miliardi si raccoglierebbero per i poveri? Peccato però che questo mi ricordi anche un certo passo del Vangelo, che cita Giuda che vuole vendere una boccetta di vero nardo.
    Ma perché non si può fare una critica senza dover per forza scadere nelle soluzioni estreme? Io non sono per il pauperismo, le opere d'arte e le chiese e i vasi liturgici preziosi vanno preservati ed è giusto così, così come mi sembra giusto che gli uomini di Chiesa vivano con decoro e dignità. Però, a mio parere, alcune spese si possono anche tagliare. Ad esempio, alcune proprietà semi-vuote forse si possono vendere o destinare ad altro, alcuni appartamenti enormi forse possono essere condivisi invece di essere assegnati ad una persona sola, alcuni prelati possono anche viaggiare semplicemente in economy class invece che sempre in business, ecc...Bisogna discernere caso per caso, non vale la regola "o tutto o niente." Il Vangelo cita Giuda che vuole vendere la boccetta di vero nardo, ma cita anche Gesù che dice "Va', vendi quello che hai e dallo ai poveri per farti un tesoro in cielo" e tra queste due indicazioni c'è lo spazio per il discernimento della Chiesa, spesso non facile e immediato.

  4. #114
    Moderatore L'avatar di Carbonate
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Carbonate
    Messaggi
    8,414
    Citazione Originariamente Scritto da terranovas Visualizza Messaggio
    L'esempio di papa Francesco che ha scelto la dimora di Santa Marta è non solo una sensibilità del pontefice regnante, ma anche una esigenza della Chiesa e di suoi pastori.
    No, non sono d'accordo.

    Casomai è un'esigenza - a mio modo di vedere sbagliata - di una parte dei fedeli, che ritengono che un Papa che alloggi a Santa Marta sia "più Papa" degli altri, ma questo - sempre a mio modo di vedere, ovviamente - dipende solo dalla mentalità attuale che purtroppo, sappiamo bene, vive un forte sentimento di antireligiosità e percepisce la Chiesa Cattolica come una specie di organizzazione umanitaria il cui primo pensiero debba essere il fare beneficenza.

    Per secoli il Papa ha abitato nei Palazzi Apostolici, che fossero al Vaticano o al Laterano, o al Palazzo del Quirinale, e mai e poi mai i cattolici hanno avuto alcunchè da ridire, nonostante la povertà - non nascondiamoci dietro un dito! - era di gran lunga maggiore rispetto ad oggi.

    L'unica cosa che è cambiata è la concezione da parte dei fedeli della Chiesa e dei pastori della Chiesa.

    Facciamo un esempio banale: in quante parrocchie, oggi, si sente ancora riferirsi al Papa come al "Vicario di Cristo"? É un appellativo che è praticamente scomparso, perchè ritenuto troppo "pomposo", troppo "antiquato". Papa e Vescovi, mediamente, vengono dipinti come Sacerdoti un po' più importanti degli altri..... e così si ritene troppo "pomposo" che il Papa risieda nel Palazzo Apostolico, o che i Cardinali abitino nei palazzi vaticani e i Vescovi nelle residenze dei vescovadi... come si fa ad accettarlo, in un periodo come questo?

    La Chiesa, a mio parere, si sta pericolosamente adeguando a questa mentalità quasi per paura di non perdere "clienti"... ma la Chiesa non deve cercare "clienti" ma "fedeli", che hanno in testa prima di tutto Dio.

    Occhio perchè oggi si parla delle residenze di un Vescovo che contano quello che contano, ma domani - con lo stesso metro di giudizio e la stessa mentalità - si potrebbe parlare di chiese e cattedrali (e in parte lo si fa già, più in piccolo, con paramenti e arredi liturgici, ma questo è un altro discorso...). A che serve tutto quello "spreco" quando ci sono tanti poveri nel mondo? Non sarebbe meglio usare meno oro per le chiese e dare il ricavato ai poveri?
    Ma questo, come qualcuno ha già fatto notare, è pari pari il pensiero di Giuda. Che non aveva capito niente....

    Provate a pensare: se una basilica come S. Pietro si dovesse costruire oggi, probabilmente ci sarebbero tanti "fedeli" che protesterebbero per tutto quello spreco di ori e marmi preziosi, quando si potrebbe usare il denaro speso per fare del bene ai poveri. E S. Pietro verrebbe tirata su piccola, brutta, come uno di quei tanti cubi in cemento armato che spacciano per "chiese".

    Invece quando erano molto ma molto più poveri - ma sapevano bene che cos'era la Chiesa e qual era la sua missione - la basilica di S. Pietro l'hanno tirata su, e l'hanno tirata su piena di ori, affreschi pregiati e marmi preziosi che dovevano servire non a vanto degli uomini, ma a dar gloria a Dio.

  5. #115
    CierRino d'oro
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Chiavari (GE) e Val di Vara (SP)
    Età
    67
    Messaggi
    10,233
    Il Papa è sempre il Papa, indipendentemente dal luogo in cui abita.
    Lo stesso San Pietro Apostolo, per almeno una parte del lungo periodo in cui visse a Roma, abitò nella villa patrizia del ricchissimo senatore Cornelio Pudente.
    Non è l'abitazione che fa il Papa!

  6. #116
    Moderatore L'avatar di Carbonate
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Carbonate
    Messaggi
    8,414
    Citazione Originariamente Scritto da ITER PARA TUTUM Visualizza Messaggio
    Il Papa è sempre il Papa, indipendentemente dal luogo in cui abita.
    Lo stesso San Pietro Apostolo, per almeno una parte del lungo periodo in cui visse a Roma, abitò nella villa patrizia del ricchissimo senatore Cornelio Pudente.
    Non è l'abitazione che fa il Papa!
    Assolutamente.
    Nè in un caso nè nell'altro però.

    A me personalmente non disturba che il Papa voglia abitare a Santa Marta così come non disturba il fatto che voglia abitare nel Palazzo Apostolico. Non c'è una scelta giusta e una sbagliata: si tratta solo di scelte personali.

    Invece il clima che si respira, mediamente, è che la scelta di Francesco sia "la più giusta" perchè "i tempi sono quelli che sono"... e che, di conseguenza, se il successore di Francesco dovesse decidere - come avrà tutto il diritto di fare - di tornare a risiedere nel Palazzo Apostolico, allora sarebbe "meno Papa" di Francesco.
    Se il messaggio che è passato negli ultimi anni è questo, allora mi dispiace ma non ci siamo proprio.


    Comunque mi sa che stiamo andando O.T.
    Chiedo scusa, non era questa la mia intenzione

  7. #117
    CierRino L'avatar di Vaticanista
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Reggio Emilia e Bologna
    Età
    32
    Messaggi
    7,089
    Invito tutti, me compreso, a dare una letta al titolo della discussione prima di scrivere e tornare in topic. Grazie!

  8. #118
    CierRino d'oro
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Chiavari (GE) e Val di Vara (SP)
    Età
    67
    Messaggi
    10,233
    Va detto peraltro che dire "L'attico del Cardinale Bertone" è fuorviante, infatti lascia intendere che si tratti di una sua proprietà e che quindi alla sua morte passerà ai suoi eredi, nipoti o altro che siano.

    Ciò è falso: per quanto possa sembrare paradossale, il Vaticano è l'unico Stato in cui è pienamente realizzato l'ideale comunista per cui la proprietà privata non esiste e tutto appartiene allo Stato per cui nessuno erediterà alcunchè.

  9. #119
    Bannato
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Età
    38
    Messaggi
    43,267
    Citazione Originariamente Scritto da Vaticanista Visualizza Messaggio
    Invito tutti, me compreso, a dare una letta al titolo della discussione prima di scrivere e tornare in topic. Grazie!
    Scusami, una cosa sola e poi per me la questione è chiusa

    Citazione Originariamente Scritto da macrina Visualizza Messaggio
    a me è il fatto che siano le suore a far da collaboratrici domestiche ai prelati (uomini) dà fastidio.
    Quando 20 anni fa sono stato in ospedale per parecchi giorni, c'era come caposala una suora. Questo ti avrebbe infastidito?

  10. #120
    macrina
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da ******* Visualizza Messaggio
    Scusami, una cosa sola e poi per me la questione è chiusa

    Quando 20 anni fa sono stato in ospedale per parecchi giorni, c'era come caposala una suora. Questo ti avrebbe infastidito?
    No, ovviamente no. Ora basta OT, se vuoi parliamo in MP.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •