Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 17 di 17

Discussione: I 1° nove Venerdì del mese,esperienze personali

  1. #11
    Veterano di CR L'avatar di Il Brigidino
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Località
    Provincia di Verona
    Messaggi
    1,715
    Citazione Originariamente Scritto da Ariele Visualizza Messaggio
    deve obbligatoriamente confessarsi tutte le volte anche se non ha nulla di serio da confessare?
    Chi, dopo un mese, non ha nulla di serio da confessare deve imparare a fare l'esame di coscienza. E che siamo, angeli?

  2. #12
    coram Deo
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Fiorenza Visualizza Messaggio
    Si, ma non c'è scritto né che è obbligatorio dirlo al Sacerdote nel momento della confessione ,né che, se per un motivo grave lo si salta, si deve ricominciare daccapo, mi pare strano, sennò quando finiscono questi 9 mesi? se salto un 3° o 4° venerdi del mese partirò da lì, non a partire da zero..
    No, che io sappia, i nove primi venerdì devono essere consecutivi.
    Se ne fai anche 8, e poi salti l'ultimo, devi rifarli.
    Questo, peraltro, non significa niente di grave. Quella dei nove primi venerdì è una pia pratica: se la si fa è un gran bene, se non la si fa, non è un male. Se salti un primo venerdì, anche se fosse perchè devi andare a Gardaland, potrai rimproverarti di poco fervore, ma in coscienza non hai fatto alcun male.
    E se non riesci mai a fare 9 primi venerdì consecutivi, per cui ti tocca ricominciare daccapo più volte, credi che al Signore dispiaccia il fatto che tu ti confessi praticamente ogni mese?

  3. #13
    coram Deo
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Il Brigidino Visualizza Messaggio
    Chi, dopo un mese, non ha nulla di serio da confessare deve imparare a fare l'esame di coscienza. E che siamo, angeli?
    Mi sembra anche a me!

  4. #14
    CierRino L'avatar di Ariele
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    Roma
    Età
    63
    Messaggi
    5,593
    Citazione Originariamente Scritto da Gerensis Visualizza Messaggio
    Non esattamente. La pratica dei nove primi venerdì riguarda solo la comunione; se sei in grazia di Dio, non è necessario premettere la confessione (anche se una confessione in più non fa male ).
    Ah, meno male!! temevo di aver commesso qualche grave mancanza... grazie.
    _____________ Niente è più importante di Dio! _____________

  5. #15
    Iscritto L'avatar di Giuda Taddeo
    Data Registrazione
    Sep 2021
    Località
    Londra
    Età
    52
    Messaggi
    89
    Sto seguendo la devozione dei primi nove venerdì del mese basata sulle rivelazioni di Gesù a Santa Margherita Maria Alacoque. Sono al settimo venerdì.

    Due domande

    1. Essendo rivelazioni private il fedele non è tenuto a credervi, corretto? So che le apparizioni e la devozione sono approvate dalla Chiesa ma che un credente possa ritenerle false mi inquieta. Certo, l'importante è che ci creda io e che la Chiesa abbia approvato, ma perché lasciar liberi di ritenerle false se c'è l'approvazione? Non ho mai inquadrato bene questo aspetto delle rivelazioni private.

    2. Tra le promesse di Gesù c'è la concessione delle grazie necessarie allo stato del devoto. Cosa possiamo aspettarci qui? Grazie spirituali o anche temporali? Come accennavo nel topic di presentazione sono molto malato con una condizione molto dolorosa e debilitante, avrei bisogno di un aiuto anche temporale o di più forza per sopportare questa croce. Cosa significa esattamente questa promessa di Gesù? "Necessarie" in particolare spero abbia il significato più ampio.

    Se altri hanno avuto esperienza di Grazie ottenute con questa devozione sarei interessato a leggerle.

    Grazie

  6. #16
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    19,981
    Citazione Originariamente Scritto da Giuda Taddeo Visualizza Messaggio
    Essendo rivelazioni private il fedele non è tenuto a credervi, corretto? So che le apparizioni e la devozione sono approvate dalla Chiesa ma che un credente possa ritenerle false mi inquieta. Certo, l'importante è che ci creda io e che la Chiesa abbia approvato, ma perché lasciar liberi di ritenerle false se c'è l'approvazione? Non ho mai inquadrato bene questo aspetto delle rivelazioni private.
    Il fatto che la Chiesa le approvi significa che sono coerenti e non contrastanti con la divina Rivelazione e il Magistero, ma le rivelazioni private non vanno a costituire il depositum fidei. Proprio per questo in esse si crede per devozione privata e soggettiva. Va detto che alcune rivelazioni private, come quella dei primi venerdì del mese, sono non solo riconosciute dalla Santa Chiesa, bensì anche supportate dalla medesima. Tuttavia nessun fedele è tenuto a credervi, proprio perché non fanno parte di quel patrimonio di conoscenza direttamente svelato con la Rivelazione e tramandato dalla Tradizione della Chiesa.
    Ultima modifica di Laudato Si’; 03-10-2021 alle 22:38
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).




  7. #17
    Iscritto L'avatar di Giuda Taddeo
    Data Registrazione
    Sep 2021
    Località
    Londra
    Età
    52
    Messaggi
    89
    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    Il fatto che la Chiesa le approvi significa che sono coerenti e non contrastanti con la divina Rivelazione e il Magistero, ma le rivelazioni private non vanno a costituire il depositum fidei. Proprio per questo in esse si crede per devozione privata e soggettiva. Va detto che alcune rivelazioni private, come quella dei primi venerdì del mese, sono non solo riconosciute dalla Santa Chiesa, bensì anche supportate dalla medesima. Tuttavia nessun fedele è tenuto a credervi, proprio perché non fanno parte di quel patrimonio di conoscenza direttamente svelato con la Rivelazione e tramandato dalla Tradizione della Chiesa.
    Molto chiaro, grazie. A volte mi chiedo perche' un cattolico possa non voler credere a rivelazioni private che hanno dato origine a devozioni molto sentite e incoraggiate dalla Chiesa, ma e' una curiosita' che non serve a niente. Ciascuno di noi ha le sue ragioni. Per inciso comunque non ho mai incontrato cattolici che non credano a questa devozione.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>