Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 108 di 120 PrimaPrima ... 85898106107108109110118 ... UltimaUltima
Risultati da 1,071 a 1,080 di 1195

Discussione: Interviste, dialoghi e testi non magisteriali di Papa Francesco

  1. #1071
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,524
    Citazione Originariamente Scritto da ITER PARA TUTUM Visualizza Messaggio
    [...] sino a qualche anno addietro ho sempre sostenuto che tutto ciò che il Papa dice (anche al di fuori del Magistero infallibile) va approvato senza discussioni [...].
    Fai bene. Il tuo pensiero ― che pure è personale e chiaramente fuori dei pronunciamenti ex Cathedra non costituisce dogma ― è anche il mio. E questo indipendentemente da quale sia il Papa al momento regnante.

    Citazione Originariamente Scritto da Restauratore Visualizza Messaggio
    L'omosessualità è peccato? I rapporti pre matrimoniali sono peccato? Sì. E ciò non può cambiare. Le Unioni Civili legittimano tali rapporti peccaminosi, creano la situazione di favoreggiamento del peccato? Sì.
    Vero. Mancherebbe altro. Ma a me pare che il Papa abbia si sia limitato a constatare che legalmente gli omosessuali possono unirsi civilmente, e su questo non gli si può dire nulla, perché ― purtroppo ― è vero.
    Ultima modifica di Laudato Si’; 17-09-2021 alle 16:24
    «Vox infantis sonuit:
    Dignus Ambrosius hic erit Episcopus: ad cujus vocis sonitum favens resultat populus».




  2. #1072
    Iscritto L'avatar di giovannini
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Duomo M1 M3
    Messaggi
    414
    Citazione Originariamente Scritto da Duomo Visualizza Messaggio
    Diciamo che le due vedove devono essere molto affiatate per obbligarsi ai vincoli imposti dall'unione civile: obbligo della coabitazione, obbligo contribuzione ai bisogni "famigliari", obbligo all'assitenza morale e materiale, concordare l'indirizzo della vita famigliare, comunione dei beni salvo deroga.
    Per come è strutturata giuridicamente in Italia l'unione civile non ha niente a che fare con le 2-3 vedove a cui si riferiva il Papa.
    Certo, ma la domanda era diversa e mi riferivo a quello che ha chiesto l'utente qui sopra. Che l'unione civile sia l'equivalente per omosessuali del matrimonio credo sia risaputo.
    Comunque, a me è capitato ben tre volte di avere clienti uniti civilmente che - diciamo così - provenivano da precedenti esperienze matrimoniali. Non è frequente, ma capita.

  3. #1073
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    59,991
    Benedetto XVI, nella prefazione al primo volume di Gesù di Nazaret (Rizzoli, 2007) scriveva: Di certo non c’è affatto bisogno di dire espressamente che questo libro non è assolutamente un atto magisteriale, ma è unicamente espressione della mia ricerca personale del “volto del Signore” (Salmo 27, 8). Perciò ognuno è libero di contraddirmi.
    Lo stesso ragionamento vale per i volumi scritti da San Giovanni Paolo II in qualità di dottore privato.
    Alla luce di quanto sopra, non vedo perché ci si debba scandalizzare se qualcuno, nel caso specifico Raffaele, osa muovere rilievi critici nei confronti di frasi oggettivamente confuse pronunciate dal Papa durante una conferenza stampa in aereo.
    La distinzione tra perniero privato di un Pontefice e atto magisteriale dello stesso c'è sempre stata, e mi pare sia sempre stata accettata pacificamente; solo negli ultimi anni, da parte dei media e, a quanto pare, anche da alcuni forumisti, sembra quasi che le frasi sull'aereo valgano più dei documenti magisteriali, tanto che quando questi ultimi non piacciono al "mondo" (si veda ad esempio il caso del recente responsum della CDF sul divieto di impartire la benedizione a coppie dello stesso sesso, la cui pubblicazione è stata esplicitamente approvata da Papa Francesco) li si minimizza e/o si ricorre al vecchio cliché di quei cativoni dei cardinali di Curia che ingannano il Papa facendogli firmare documenti a sua insaputa.

    E poi, lasciatemelo dire: Benedetto XVI fu crocifisso, anche da parte di certi teologi e uomini di Chiesa, per un'errata interpretazione di una frase del suo discorso di Ratisbona; San Paolo VI dovette sopportare attacchi violenti, anche all'interno della Chiesa, per l'Humanae Vitae, così come Giovanni Paolo II per e Dominus Jesus e Ordinatio Sacerdotalis, ancora ai giorni nostri oggetto di contestazione e contumelie da parte di grilli parlanti e soggetti simili; e quesi erano atti magisteriali, non conversazioni informali in alta quota.
    Ora invece pare che non si debba nemmeno aprire la bocca per esprimere il proprio parere su frasi mal poste in un'intervista...
    Ultima modifica di Vox Populi; 17-09-2021 alle 16:51 Motivo: correzione errore di digitazione
    «Parate viam Domini, rectas facite semitas eius»
    (Luc. 3, 4)

  4. #1074
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,524
    Citazione Originariamente Scritto da Vox Populi Visualizza Messaggio
    [...] negli ultimi anni, da parte dei media e, a quanto pare, anche da alcuni forumisti, sembra quasi che le frasi sull'aereo valgano più dei documenti magisteriali, tanto che quando questi ultimi non piacciono al "mondo" (si veda ad esempio il caso del recente responsum della CDF sul divieto di impartire la benedizione a coppie dello stesso sesso, la cui pubblicazione è stata esplicitamente approvata da Papa Francesco) li si minimizza e/o si ricorre al vecchio cliché di quei cativoni dei cardinali di Curia che ingannano il Papa facendogli firmare documenti a sua insaputa [...].
    Mi dispiace sinceramente se quando fu pubblicato il Responsum scrissi qualcosa che lasciava presagire un tale mio pensiero. Se fu così sappiate che si trattò sicuramente di errate interpretazioni, perché assolutamente non lo penso né l’ho mai pensato. È un capolavoro quel documento.
    «Vox infantis sonuit:
    Dignus Ambrosius hic erit Episcopus: ad cujus vocis sonitum favens resultat populus».




  5. #1075
    Cronista di CR L'avatar di Lollo
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Località
    Caravaggio (Bg)
    Età
    20
    Messaggi
    1,255
    Un santo inglese, caro a noi tutti e penso in modo particolare a Card. Petrucci, invitava a brindare prima alla coscienza e solo in un secondo momento al papa.
    Ed è proprio l'attuale pontefice ad aver canonizzato l'uomo in questione, San John Henry Newman.
    "Non quod ego volo, sed quod tu" (Mc 14,36)

  6. #1076
    Moderatore e Cronista di CR L'avatar di Abbas S:Flaviae
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Civitas Calatanisiadensis
    Messaggi
    8,847
    Citazione Originariamente Scritto da Vox Populi Visualizza Messaggio
    Ora invece pare che non si debba nemmeno aprire la bocca per esprimere il proprio parere su frasi mal poste in un'intervista...
    Diritto che, fra l'altro, viene negato anche al Papa se ogni parola che dice viene proclamata dogma e, nel contempo, messa all'inquisizione. Tra l'altro mi pare che lui stesso, qualche volta, ha specificato che queste cose sono il pensiero della persona e non del Pontefice Romano. E, sebbene io sono dell'avviso che una delle caratteristiche del Papa dovrebbe essere quella di saper parlare con estrema diplomazia anche quando parla privatamente, non si può tuttavia fargliene una grande colpa se, per ragioni caratteriali, non riesce a farlo, d'altra parte ha un'età che non permette molta elasticità e rende, quindi, difficile l'adeguarsi a nuove regole.
    Pensavo, poi, che ormai sulla terra vi sono davvero pochi luoghi (semmai vi siano), in cui fede e cultura hanno un rapporto così simbiotico da rendere possibile la "nascita" di un cattolico che sia totalmente in linea con la dottrina e la morale cattolica, e, quindi, nel futuro, sarà sempre più facile che Papi, cardinali, vescovi (solo per citare la gerarchia più alta e influente) abbiano personalmente qualche idea in contrasto con la Dottrina e la morale, è quindi assolutamente necessario, come è stato detto sopra, che i fedeli siano educati a distinguere il Magistero dall'opinione personale; e che i Pastori siano costantemente invitati a tenere le proprie opinioni (se contrastanti con il Magistero) dentro la camera del loro cuore, evitando di creare confusione.
    vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia – permettete a Cristo di parlare all’uomo.

  7. #1077
    cilicio
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Freddi Visualizza Messaggio
    Al minuto 24 del video è chiaro che si parli delle unioni civili fra omosessuali. Non si parla di vedove, o di amici single attempati.
    Così come le unioni civili non sono state ideate per gli eterosessuali, mi sembra superfluo parlarne.

    E la cosa che dovrebbe balzare all'occhio è che quasi ogni volta che vengono rilasciate delle interviste deve essere fatta l'esegesi alle parole del Papa.
    Allora circolano due video diversi, perché in quello che ho sentito io si parla eccome di vedove; forse non al minuto 24 ma al minuto 25 o 26. Gli eterosessuali hanno già un'unione civile che si chiama matrimonio davanti all'ufficiale di stato civile.

    Comunque il Papa è stato chiarissimo: ad un giornalista che gli ha chiesto cosa pensa di matrimoni omosessuali con possibilità di avere figli, il Papa ha detto che il matrimonio è un sacramento (liquidando anche il finto matrimonio civile tra uomo e donna, vero scandalo dell'epoca contemporanea) ed è tra uomo e donna (liquidando le unioni omosessuali finalizzate alla filiazione: il matrimonio, infatti, serve alla filiazione se no si chiamerebbe in un altro modo).

    POI ha deviato sul versante meramente economico dicendo una cosa sacrosanta: che ben può accadere che uno stato riconosca unioni per chiunque (anche per vedove, anche per più di due persone, quindi a prescindere da sesso, orientamento sessuale e intenzioni peccaminose) che diano vantaggi economici in un quadro di solidarietà (e aggiungo io, di sussidiarietà), che possono essere usate dagli omosessuali (che tanto, se vogliono, convivono lo stesso) come da chiunque altro.

    Ora, lo stato permette a chiunque di affittare appartamenti a uso residenziale. Il fatto che due omosessuali affittino un appartamento per conviverci, fa della legge sugli affitti una legge sbagliata? Evidentemente no. Il Papa ha parlato negli stessi termini di una legge che eventualmente riconosca a due o più persone di regolare i propri rapporti patrimoniali, svincolandola dalla finalità omosessualista.

    Provate a pensare a due o tre invalidi anziani con pensione bassa e figli che non possono permettersi di tenerli in una RSA o con badanti h 24 7gg su 7, con pannoloni a carico: un'unione civile potrebbe consentire una ripartizione delle spese di alloggio e e assistenza domiciliare e i diritti ereditari permetterebbero ai superstiti di essere aiutati dai defunti (quota di eredità; reversibilità della pensione ecc.) senza che altri parenti possano interferire più di tanto.

    Pensare meno ai sodomiti e più a situazioni concrete, aiuta a capire cosa dice il Papa.

    Infine, mi pregio di segnalare che gli omosessuali peccano e convivono anche senza unioni civili: non è il riconoscimento di qualche diritto a generare il fenomeno sodomita e la pratica sodomitica non sarebbe presupposto per la concessione dei diritti, a meno di negare per legge l'unione civile, ad esempio, a soggetti omosessuali ma ormai in andropausa.
    Ultima modifica di cilicio; 17-09-2021 alle 18:24

  8. #1078
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    15,524

    Come ho già detto non trovo alcunché di scandaloso in quanto detto dal Papa, perché a me non pare che difenda le unioni, e comunque va detto che quella forma di comunicazione (parole dette frettolosamente e confusamente in aereo) si presta facilmente ad ambiguità (motivo per cui scrivevo che personalmente non mi baserei tanto sui singoli termini, quanto piuttosto sull’interpretazione di quanto ha detto il Papa nell’ottica cristiana). Lasciami però dire, Cilicio, che mi trovi completamente in disaccordo quando tenti di giustificare le unioni civili. Assolutamente non si può essere favorevoli a certe cose. La convivenza tra omosessuali è un atto che va condannato. Pur non essendo in sé un peccato mortale, ne è occasione prossima, ed è motivo di scandalo per gli altri fedeli. Come tale, va evitata. Se una persona ha l’inclinazione omosessuale, ma vive nella castità secondo il disegno del Signore, la Chiesa non la condanna, in quanto condanna la pratica ma non la singola persona che ha questa inclinazione. Nulla vieta che due amici possano volersi bene. Non sono persone inferiori, né devono essere discriminati: sono nostri fratelli e vanno aiutati, non condannati. Ma se due omosessuali vanno a convivere la nobile virtù della castità è tentata molto fortemente. Non è una cosa che può essere accettata.
    Ultima modifica di Laudato Si’; 17-09-2021 alle 19:30
    «Vox infantis sonuit:
    Dignus Ambrosius hic erit Episcopus: ad cujus vocis sonitum favens resultat populus».




  9. #1079
    Amministratore L'avatar di Raffaele
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    4,782
    Il Papa ha detto: "ma se loro vogliono portare la vita insieme, una coppia omosessuale, gli Stati hanno possibilità civilmente di sostenerli, di dare loro sicurezza di eredità, di salute". Questa possibilità è in conflitto con un documento della CDF del 2003. L'esempio francese viene dopo, in esso mostra di non aver ben presente che queste unioni sono molto frequentemente un primo step verso il riconoscimento del matrimonio, dal quale spesso differiscono quasi solo nel nome. Vi lascio alle vostra arrampicate sugli specchi: sono fatiche ermeneutiche che non mi riguardano. Solo una cosa però: non mi clonerei per difendere questa causa!
    In Cristo l'universo è creato e tutto sussiste in lui.

  10. #1080
    Cronista di CR L'avatar di PaoVac
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Archidioecesis Taurinensis
    Età
    47
    Messaggi
    7,948
    Citazione Originariamente Scritto da Abbas S:Flaviae Visualizza Messaggio
    Pensavo, poi, che ormai sulla terra vi sono davvero pochi luoghi (semmai vi siano), in cui fede e cultura hanno un rapporto così simbiotico da rendere possibile la "nascita" di un cattolico che sia totalmente in linea con la dottrina e la morale cattolica, e, quindi, nel futuro, sarà sempre più facile che Papi, cardinali, vescovi (solo per citare la gerarchia più alta e influente) abbiano personalmente qualche idea in contrasto con la Dottrina e la morale, è quindi assolutamente necessario, come è stato detto sopra, che i fedeli siano educati a distinguere il Magistero dall'opinione personale; e che i Pastori siano costantemente invitati a tenere le proprie opinioni (se contrastanti con il Magistero) dentro la camera del loro cuore, evitando di creare confusione.
    Perdonami ma la tua opinione come Papa, come Vescovo e anche come fedele deve essere in linea con il Magistero, cioè la tua coscienza deve essere formata secondo gli insegnamenti magisteriali, naturalmente si possono avere diverse idee su cose non fondamentali ma non su quelle importanti... io le mie opinioni me le formo, sulle cose importanti, informandomi e formandomi sul Magistero della Chiesa e sul Catechismo che interpretano autorevolmente la Sacra Scrittura nella Tradizione. Il problema è che spesso la gerarchia ecclesiastica parla e dice cose che la gente pensa sia Magistero ed invece sono opinioni personali e viceversa, generando grande confusione.
    Il fatto che tu dici che in futuro si potranno avere Papi e Vescovi che la pensano diversamente dalla vera Dottrina è molto grave!

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •