Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17

Discussione: L’ Abbé Pierre (Henri Groues; 1912-2007)

  1. #1
    Utente Senior L'avatar di vince
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Francoforte sul Meno
    Età
    54
    Messaggi
    620

    L’ Abbé Pierre (Henri Groues; 1912-2007)

    ... Dall' Ansa. it

    PARIGI - E' morto l'abate Pierre, simbolo del cattolicesimo francese. Aveva 94 anni. Il religioso è deceduto durante la notte nell'ospedale Val de Grace di Parigi dove era ricoverato dallo scorso 15 gennaio. La notizia è stata diffusa dal Martin Hirsch, presidente di Compagnons d'Emmaus Francia, l'organizzazione per i poveri e i rifugiati, fondata dall'abate nel 1949.

    Henri Groues, detto l'Abbé Pierre, prese gli ordini religiosi nel 1938 e, durante la seconda guerra mondiale, partecipò alla resistenza francese salvando numerose vite e favorendo la fuga di ebrei e perseguitati politici verso Svizzera o Algeria. "L'Abate ci ha lasciato alle 05:25" ha aggiunto Martin Hirsch annunciando la morte del religioso che era stato ricoverato per una infezione polmonare. L'Abbé Pierre era uno dei personaggi più popolari della Francia. Nell'ottobre 2005, fece scalpore per l'ammissione di un rapporto sessuale con una donna dopo l'ordinazione e per il suo appoggio alle unioni omosessuali.

    Icona della carità e della solidarietà e del coraggio cristiani in tutto il mondo, era nato il 5 agosto 1912 a Lione. Nel 1931 era entrato nell' ordine dei Cappuccini, e sette anni più tardi era diventato sacerdote.

    Durante la Seconda guerra mondiale, aveva aiutato gli ebrei afuggire ed era entrato a far parte della resistenza francese. Il suo impegno socio-politico era continuato con lacostruzione di alloggi per famiglie senza casa. Impegno che siera concretizzato con la fondazione dellacommunità Emmaus, movimento laico di solidarietà per l' aiutoai senza tetto e agli emarginati.

    La comunità è diventata nei decenni un vero e proprio punto di riferimento in tutta la Francia e, dal 1971, un' istituzione caritativa internazionale. Negli anni anche il carisma dell'Abbé Pierre è cresciuto, fino a farne uno dei personaggi più amati dai suoi connazionali, con una popolarità all'estero che ha potuto competere con quella di madre Teresa di Calcutta. Nel 2005 fece scalpore nel mondo dei mass media e pietrificò la Santa Sede, la sua ammissione di aver avuto in passato relazioni sessuali con donne.

    IL CORDOGLIO DI CHIRAC
    Il presidente francese Jacques Chirac si è detto "sconvolto" dalla notizia della morte dell'Abbé Pierre ed ha aggiunto, in un messaggio di cordoglio, che "tutta la Francia né e colpita al cuore". Il capo di Stato ha anche ricordato il legame di profondo affetto e stima che lo legava al religioso scomparso.

    CARD.ETCHEGARAY: ERA UN PIONIERE DELLA CARITA'
    "Un pioniere della carità", "esempio vivente dell'amore verso il prossimo", "una icona della solidarietà". Descrive così l'Abbé Pierre il cardinale Roger Etchegaray. Il porporato, interpellato dall'Ansa, non riesce a nascondere il proprio dolore per la scomparsa di "un caro amico". "Lo conoscevo bene, ci conoscevamo da 40 anni e assieme abbiamo lavorato tanto", ha raccontato Etchegaray facendo riferimento a quando era giovane vescovo a Marsiglia e si occupava di promuovere progetti a favore dei poveri e degli emarginati della città.

    "Con lui ho lavorato alla realizzazione di progetti caritativi anche all'estero. L'Abbé Pierre era una grande figura che ha manifestato con la propria azione quotidiana la forza del Vangelo, stringendo un legame particolare con i poveri. La sua scomparsa lascerà un grande vuoto e non solo in Francia".

    L'OMAGGIO DI TUTTI, DA ROYAL A SARKOZY
    L'ex presidente della repubblica francese Valery Giscard d'Estaing dice che con la morte dell'Abbé Pierre "la Francia non sarà più la stessa" e chiede che al vecchio combattente della lotta contro la povertà siano attribuiti funerali di stato. Il cordoglio per la scomparsa di uno dei personaggi più amati dai francesi è unanime. Segolene Royal, la candidata socialista all'Eliseo, ha chiesto che "il lungo grido di collera dell'Abbé Pierre contro la povertà non si estingua".

    La lotta di tutta la sua vita per i senza casa "resta purtroppo di attualità " ha aggiunto l'esponente socialista per la quale "lo spirito di rivolta" dell'Abbé deve continuare "per dare a tutti la sicurezza e la dignità di una casa". Anche il candidato della destra neo-gollista, il ministro dell'interno Nicolas Sarkozy, ha rivolto il suo omaggio all'uomo che "ha combattuto tutte le forme di ingiustizia", che "ci ha spinto sulla strada della bontà e dell'azioné con "la sua fede e il suo immenso carisma". Per oltre mezzo secolo - ha aggiunto Sarkozy - l'Abbé Pierre ha insegnato ai francesi a non abbassare né lo sguardo né le braccia di fronte alla miseria umana. la sua lotta può riassumersi in un messaggio più attuale che mai, quello della dignità"...

  2. #2
    Nuovo iscritto L'avatar di raffobaffo
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Roma città Santa
    Età
    34
    Messaggi
    33
    R.i.p.
    "Spalancate le porte a Cristo" (Giovanni Paolo II)

  3. #3
    Iscritto L'avatar di portodimare
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Taranto, la città dei Riti della Settimana Santa
    Età
    47
    Messaggi
    436
    una sincera peghiera per la sua anima, ricordando quanto sicuramente ha fatto di buono...

    ma, in tutta onestà, viste le sue esternazioni, non ne sentirò la mancanza...
    Sub Christi vexillo gloriamur militare

  4. #4
    Sacerdos L'avatar di donmitch
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Arcidiocesi di Milano
    Messaggi
    371
    Citazione Originariamente Scritto da portodimare Visualizza Messaggio
    una sincera peghiera per la sua anima, ricordando quanto sicuramente ha fatto di buono...

    ma, in tutta onestà, viste le sue esternazioni, non ne sentirò la mancanza...
    quoto in pieno.

    Per la misericordia di Dio questo nostro fratello riposi in pace. Amen.

  5. #5
    Citazione Originariamente Scritto da diesirae Visualizza Messaggio
    Riposi in pace. Comunque non sapevo fosse il simbolo del cattolicesimo francese...
    Riposi in pace.
    Io non ne sentirò affatto la mancanza : era divenuto l'icona di se stesso colui che proclamava solo se stesso e non Colui che avrebbe dovuto rappresentare.
    Piuttosto piango per un monaco cistensense che sta male e ha dedicato tutta la vita, nella fedeltà della Regola di San Bernardo, alla Chiesa e a Cristo.

  6. #6
    Partecipante a CR L'avatar di Vos autem amicos dixi
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Roma
    Età
    41
    Messaggi
    975
    Non giudico i singoli fatti.....
    Bado a quello che ha fatto e non alle motivazioni che lo hanno spinto....
    Le sue azioni sono patrimonio di tutti... ora è davanti a Dio misericordioso e giusto, l'Unico che può leggere nel profondo.
    Riposi in pace

  7. #7
    utente cancellato
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    198
    L'eterno riposo donagli o Signore
    e splenda a lui la luce perpetua
    riposi in pace. Amen.

  8. #8
    Iscritto L'avatar di Arjuna
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    192
    Riposi in Pace.
    Concordo su tutto quanto scritto da Caterina.

  9. #9
    Concordo anche io con Caterina. Sinceramente però, almeno per una volta, lascerei da parte il "Concilio" e le sue interpretazioni... Ormai ogni cosa che accada sembra sia "colpa" del Concilio (o del suo spirito) o "merito" del Concilio (o del suo spirito). Siamo tutti d'accordo sulla falsa
    ermeneneutica del Concilio etc..., ma purtroppo le debolezze
    umane nella Chiesa c'erano anche prima del Concilio (e prima
    di Pio XII), le deviazioni dottrinali anche.
    Ciao
    "All'inizio dell'essere cristiano non c'è una decisione etica o una grande idea, bensì l'incontro con un avvenimento, con una Persona" (Benedetto XVI, Deus Caritas Est, 1)

  10. #10
    Iscritto L'avatar di Arjuna
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    192
    Citazione Originariamente Scritto da Gilbert Visualizza Messaggio
    Concordo anche io con Caterina. Sinceramente però, almeno per una volta, lascerei da parte il "Concilio" e le sue interpretazioni... Ormai ogni cosa che accada sembra sia "colpa" del Concilio (o del suo spirito) o "merito" del Concilio (o del suo spirito). Siamo tutti d'accordo sulla falsa
    ermeneneutica del Concilio etc..., ma purtroppo le debolezze
    umane nella Chiesa c'erano anche prima del Concilio (e prima
    di Pio XII), le deviazioni dottrinali anche.
    Ciao
    sottoscrivo ogni lettera

Discussioni Simili

  1. La Chiesa in Francia
    Di utunumsint nel forum Principale
    Risposte: 478
    Ultimo Messaggio: 25-04-2022, 13:51
  2. Risposte: 98
    Ultimo Messaggio: 07-04-2010, 14:31
  3. Miracolo:Francia approvate apparizioni
    Di Franciscus parvulus nel forum Principale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 04-05-2008, 22:10

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>