Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.

Visualizza Risultati Sondaggio: .

Partecipanti
0. Non puoi votare in questo sondaggio
  • .

    0 0%
  • .

    0 0%
Pagina 1 di 33 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 323

Discussione: Domande sull'altare, sugli altari e sulle cappelle laterali

  1. #1
    radulfus
    visitatore

    Domande sull'altare, sugli altari e sulle cappelle laterali

    Chiedo l'intervento degli esperti del forum.
    Come era esattamente regolamentato l'uso delle cappelle laterali nelle chiese prima della riforma? E come lo è oggi (anche se di fatto sono completamente inutillizzate)?
    Vi ringrazio
    Ciao
    Ultima modifica di Gerensis; 06-08-2015 alle 14:00

  2. #2
    Servus Servorum Dei
    visitatore
    Oggi nella costruzione di nuove chiese è raccomandato che l'altare sia unico.
    Ciò non toglie che nelle chiese antiche si conservino gli altari laterali che potranno essere usati in circostanze particolari (ad esempio per la Reposizione il Giovedì Santo). Se invece si tratta di vere e proprie cappelle allora nulla vieta che possano essere utilizzate per le celebrazioni con minore concorso di popolo (ad esempio quelle feriali) o per quelle in occasione di devozioni particolari rispetto al titolare della cappella medesima. E' preferibile, comunque, che gli altari non utilizzati non siano ricoperti della tovaglia. Perciò devono essere addobbati solo gli altari dove ci celebra normalmente (e dove è custodita l'Eucarestia).

    In questa nota pastorale della CEI si dice chiaramente:

    Se l'altare retrostante non può essere rimosso o adattato, non si copra la sua mensa con la tovaglia (punto 14).

    Nel caso in cui l'altare preesistente venisse conservato, si eviti di coprire la sua mensa con la tovaglia e lo si adorni molto sobriamente, in modo da lasciare nella dovuta evidenza la mensa dell'unico altare per la celebrazione (punto 17).

    L'altare dov'è custodito il SS.mo, però, deve essere addobbato sempre!

    L'interpretazione deve essere certamente estensiva anche in virtù del fatto che si sottolinea la necessità nelle nuove chiese di avere un solo altare. Direi quindi che per induzione, associando le due indicazione, se ne può agevolmente dedurre che solo l'altare maggiore deve essere addobbato per la celebrazione.
    Ultima modifica di Marcianus; 03-06-2008 alle 09:03

  3. #3
    chierichetto87
    visitatore
    Li demoliamo?
    in alcuni posti lo hanno fatto abbattendo le balaustre e la mensa degli altari laterali, poi i piani delle mense sono stati appesi al muro come reperti archeologici

  4. #4
    Servus Servorum Dei
    visitatore
    Personalmente ritengo che abbatterli sia un vero e proprio scempio... fermo Non possiamo negare tuttavia che il proliferare di altari laterali nel tempo è stato soprattutto frutto di esigenze particolari come "messe private" e devozioni varie che forse a livello pastorale non sono proprio il top.

    A questo punto mi chiedo, ma prima venivano dedicati tutti gli altari di una chiesa o come accade oggi solo quello principale?... traetene voi le conclusioni.

    Se poi si vuole fare unicamente un discorso di estetica... allora è un altra cosa.

    Nella mia ex parrocchia, edificata negli anni 50 (e quindi prima del concilio) pur avendo dato una struttura architettonica abbastanza squadrata la scelta fu quella di costruire 3 altari laterali a sx e 3 a dx (e non cappelle) su una navata unica dalla forma rettangolare senza pilastri nel mezzo.
    Il proggetto volle che questi altari fossero in qualche modo orientati verso l'altare maggiore (i lati della navata infatti sono costruiti tipo a spina di pesce).
    Ora ricordo che per qualche tempo (diciamo fino agli inizi degli anni 90) tali altari erano regolarmente addobbati con la tovaglia (e su ciasuno c'erano - e ci sono tuttora - crocifisso e due candelieri).

    Successivamente, in ossequio a quanto stabilito dalla nota pastorale, furono "spogliati".
    Considera che vengono tuttora utilizzati in particolari circostanze:
    - per la reposizione del SS.mo il Giovedì Santo (e qui si potrebbe aprire la diatriba sul "sepolcro");
    - nella memoria di S. Rita, il parroco celebra la messa sull'altare laterale a lei "dedicato";
    - in alcune feste della Madonna, addobbano l'altare "dedicato" alla Vergine di Pompei.

    All'epoca appoggiai la scelta di non addobbare più gli altari laterali.
    Ultima modifica di Marcianus; 03-06-2008 alle 09:23

  5. #5
    Rolando Rivi
    visitatore

    celebrazioni in altari laterali

    Nella chiesa di un paese vicino al mio, giovedi (esaltazione della S.Croce) e ieri (B.V.Addolorata) le messe vespertine sono state celebrate nei corrispondenti altari (la chiesa dispone di 12 cappelle laterali che vengono appunto utilizzate a seconda delle ricorrenze) .
    Non so se sia corretto chiamarle cappelle perchè all'interno lo spazio(delimitato da cancellata o balalaustra) è sufficiente solo per il celebrante che ovviamente celebra con le spalle al popolo e il ministrante, l'assemblea invece prende posto nella navata laterale dove i banchi vengono opportunamente rivolti dall'altare maggiore verso l'altare in cui si sta celebrando.

    DOMANDA:Esiste una norma che vieta di celebrare sugli altari laterali?

  6. #6
    Moderatore Globale L'avatar di Vox Populi
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    casa mia
    Messaggi
    61,328
    Citazione Originariamente Scritto da Rolando Rivi Visualizza Messaggio
    DOMANDA:Esiste una norma che vieta di celebrare sugli altari laterali?
    No, non esiste

  7. #7
    turiferaio
    visitatore
    ma.... stavo pensando alla questione del mettere o no le tovaglie sugli altari laterali (inutilizzati, senza reliquie, ecc. ecc.) credo si possa trovare una soluzione che accontenti sia la nuova normativa che l'estetica.... stavo pensando al "vesperale" (non so se anche voi lo chiamate così), ossia quella sorta di tovaglia più o meno ricamata (di solito decorata con una sorta di striscia con croci o simili) che un tempo veniva utilizzata sopra gli altari tra una Messa e l'altra per proteggere la tovaglia... nella mia chiesa abbiamo due soli altari laterali e attualmente facciamo così, anzi, pensavo che i vesperali esistessero solo color rosso o verde, invece poche settimane fa ne ho trovati un paio bianchi (non sono un granchè ma sono entrati subito in funzione ;) visto che non l'altro paio che abbiamo non sono verdi ma solo rossi)

  8. #8
    chierichetto87
    visitatore
    i vesperali devono seguire i colori litugici?

  9. #9
    Fides et Ratio
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Servus Servorum Dei Visualizza Messaggio
    In questa nota pastorale della CEI
    si dice chiaramente:

    Se l'altare retrostante non può essere rimosso o adattato, non si copra la sua mensa con la tovaglia (punto 14).

    Nel caso in cui l'altare preesistente venisse conservato, si eviti di coprire la sua mensa con la tovaglia e lo si adorni molto sobriamente, in modo da lasciare nella dovuta evidenza la mensa dell'unico altare per la celebrazione (punto 17).

    Purtroppo ò così, ma, personalmente, non esito a ritenere tale indicazione liturgica quale grossolana se non erronea del tutto.

    Pazienza se, il "vecchio" altare è adoperato solo come complemento d'arredo - ed allora- la norma potrebbe avere un senso; ma, se, come nel 90% dei casi, presso il medesimo viene conservata l'Eucarestia, è doveroso equo e salutare ornare il detto altare, con tovagli, candelieri ed altro, assi più che il "tavolino" conciliare.

  10. #10
    Iscritto
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    paxus oinos
    Età
    47
    Messaggi
    160

    celebrare sugli altarilaterali: abuso!

    carissimi purtroppo devo dirvi, forse a dispiacere di qualcuno, che celebrare sugli altari laterali o cmunque in un altare diverso da quello centrale è abuso.
    questo secondo la Sacrosanctum Concilium e secondo i nostri e bravi liturgisti o meglio i seri proff di liturgia.
    ritengo personalmente che abbiano ragione.
    è un abuso e bisogna che questo si sappia.
    l'unicità di tutti i segni è importante per non confondere il popolo santo di Dio, che dal dopo Concilio veramente è stato sballottato, scusate il termine, con degli eccesi e degli abusi.
    L'altare dunque è uno e uno solo.
    come uno e uno solo è il sacrificio.
    come uno e uno solo è il tabernacolo.
    come uno e uno solo è il Corpo e Sangue di Cristo che ancora il 99% ed oltre dei preti non fa accedere alla duplice sostanza i fedeli laici a cibarsi appunto del corpo e del sangue del Signore.
    Tutto ciò che è fuori dai dettami della Chiesa è abuso ed è disobbediente. dunque fuori dalla Chiesa di Cristo.
    tonypakseminarista

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>