Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 47 di 48 PrimaPrima ... 3745464748 UltimaUltima
Risultati da 461 a 470 di 472

Discussione: Veglia pasquale

  1. #461
    Moderatore L'avatar di Carbonate
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Carbonate
    Messaggi
    8,699
    Citazione Originariamente Scritto da Danielegi Visualizza Messaggio
    Sul fatto che ci siano altre realtà oltre a quella della FSSPX che celebrano o celebravano in rito antico non lo sapevo e ti ringrazio per la precisazione che non sapevo. Ciò non toglie che debbano adattarsi anche loro alla Traditionis Custodes. Sul fatto che nel Cammino Neocatecumenale si celebri "meglio" non l'ho mai affermato. Consentire una partecipazione perfetta al mistero Pasquale non è esclusiva del Cammino Neocatecumenale ma dovrebbe essere di ogni parrocchia di questo mondo, non solo di quelle dove c'è il Cammino Neocatecumenale e se si vuole essere sinceri molto spesso ciò non avviene. Nel Cammino Neocatecumenale si celebra in Rito Romano, che è quello ordinario, non c'è differenza tra una messa celebrata in parrocchia e quella celebrata nelle Comunità neocatecumenali. Cambia solo la modalità di celebrare, che può piacere o meno, ma che è del tutto legittima.
    Sono assolutamente d'accordo. E quindi - tornando all'inizio - data la natura particolare delle liturgie del Triduo che fa sì che, uniche nell'anno liturgico, non abbia senso vengano ripetute due volte nella stessa parrocchia, giacché come mi dici anche tu nessuna delle due forme rituali "toglie" qualcosa alla completezza della celebrazione del mistero pasquale, nulla vieta che un fedele "ordinario" per un anno partecipi alla Veglia nella forma Neocatecumenale così come nulla vieta che per un anno un fedele del Cammino Neocatecumenale partecipi alla veglia secondo il rito ordinario, rispettando così la natura particolare e non replicabile di quelle celebrazioni. Per gli altri 362 giorni dell'anno poi, disponibilità di sacerdoti permettendo, nulla vieta di replicare tutte le celebrazioni che si ritiene pastoralmente utile replicare.Scusa Ambrosiano, ma ci tenevo a chiarire che il mio problema non è nella forma di celebrazione del Cammino Neocatecumenale - o di qualsiasi altra forma rituale legittimamente approvata - ma nella necessità di non snaturare il senso liturgico delle celebrazioni del Triduo. Faccio mio il tuo invito: argomento sviscerato, passiamo oltre.

  2. #462
    Gran CierRino di Platino e Diamanti L'avatar di sere85
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    provincia Brescia
    Età
    36
    Messaggi
    10,382
    Citazione Originariamente Scritto da Carbonate Visualizza Messaggio
    Congratulazioni al nuovo parroco.

    A parte le battute, una veglia, per sua natura, è qualcosa di diverso da una Messa vespertina: se la si riduce sostanzialmente a quello - vuoi per l'orario, vuoi per i "tagli" - viene un po' a perdere il significato della celebrazione.

    Il testo ambrosiano del preconio pasquale contiene un riferimento diretto alla veglia come attesa in preghiera nella notte: Questa notte dobbiamo attendere in veglia / che il nostro Salvatore risorga. / Teniamo dunque le fiaccole accese / come fecero le vergini prudenti; / l'indugio potrebbe attardare l'incontro / col Signore che viene. / Certamente verrà e in un batter di ciglio, / come il lampo improvviso / che guizza da un estremo all'altro del cielo. / Lo svolgersi di questa veglia santa / tutto abbraccia il mistero della nostra salvezza / nella rapida corsa di un'unica notte / si avverano preannunzi e fatti profetici di vari millenni.

    Se non ci sono ragioni particolari - come l'anno scorso, quando le regole del coprifuoco ci hanno sostanzialmente obbligati a "vegliare" all'ora di cena e anche abbastanza in fretta perché alle dieci dovevamo già essere tutti a casa - accorciare troppo e/o anticipare eccessivamente l'inizio della veglia pasquale ne snatura il senso liturgico, che è quello dell'attesa vigilante nella notte (sia pure una "notte" simbolica, perché poi per tardi che vada mediamente a mezzanotte siamo tutti a casa e se proprio dobbiamo dirla tutta siamo abituati a "vegliare" molto di più a Natale che a Pasqua... ma almeno che non sia l'ora di cena )
    Aspetta a fargli le congratulazioni.... dovresti sapere anche il resto e magari ne faresti di meno..

    Citazione Originariamente Scritto da Pellegrina Visualizza Messaggio
    Anche nella mia parrocchia (e siamo un quartiere periferico...) si fanno da sempre le 7 letture e i 7 salmi cantati... Il Preconio, il mio parroco non lo canta perchè è negato, quindi lo "cantilla" (https://www.treccani.it/enciclopedia/cantillazione_)
    Nel coro della Cattedrale non canto più da oltre vent'anni, e ho lasciato anche quello parrocchiale da 5 o 6...
    Per curiosità quanti abitanti fà la tua parrocchia di quartiere periferico?

    Ora, batture a parte (gli abbiamo anche detto che alle 23 noi tagliamo la colomba, chi c'è c'è) non è che rimaniamo particolarmente scandalizzati dal numero delle letture o dai salmi cantanti che conti fatti potranno allungare la Messa di quella ventina di minuti, è solo che da noi è una novità. So perfettamente che sono 7 le letture della Veglia Pasquale, ma se ne sono sempre lette 3 da che ho memoria. Tutto qui.
    Chi vuol esser lieto sia, di doman non c'è certezza

  3. #463
    CierRino di platino L'avatar di Pellegrina
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    a casa mia
    Età
    68
    Messaggi
    12,993
    Citazione Originariamente Scritto da sere85 Visualizza Messaggio
    Per curiosità quanti abitanti fà la tua parrocchia di quartiere periferico?

    Ora, batture a parte (gli abbiamo anche detto che alle 23 noi tagliamo la colomba, chi c'è c'è) non è che rimaniamo particolarmente scandalizzati dal numero delle letture o dai salmi cantanti che conti fatti potranno allungare la Messa di quella ventina di minuti, è solo che da noi è una novità. So perfettamente che sono 7 le letture della Veglia Pasquale, ma se ne sono sempre lette 3 da che ho memoria. Tutto qui.
    Circa 2000, ma che frequentano la chiesa... non più di 200. (tra l'altro, ci sono anche parecchi immigrati che, a giudicare dal numero di donne "coperte" sono evidentemente islamici...). Poi ci sono quelli a Messa vanno solo quando ce li portano dentro una cassa o che preferiscono altri parrocchie "perchè non gli piace il parroco"...
    Capisco che eravate abituati con 3... però devo dire che con 7 mi sembra meglio.
    Il Signore è il mio pastore, non manco di nulla (Salmo 23)

  4. #464
    Cronista di CR
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Brescia
    Età
    61
    Messaggi
    243
    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    Qual è precisamente la fonte della tua affermazione?L’importante, secondo le norme liturgiche, è che la Veglia si celebri di notte (proprio in quanto Veglia), quindi all’alba dovrebbe, anzi, essere già conclusa (cfr. Messale Romano, p. 169, n. 3; lettera Paschalis Sollemnitatis, n. 78). I documenti non forniscono ulteriori indicazioni sull’orario.
    Il motivo lo si trova in questa ultima parte Exsultet, ma è un interpretazione molto personale.
    La veglia se si comincia tardi Termina: ore 10,30 finisce all'01,00 o le 02,00 con tutti i segni e Battesimi.

    Ti preghiamo, dunque, Signore, che questo cero,offerto in onore del tuo nome
    per illuminare l'oscurità di questa notte, risplenda di luce che mai si spegne.
    Salga a te come profumo soave, si confonda con le stelle del cielo.
    Lo trovi acceso la stella del mattino, questa stella che non conosce tramonto:
    Cristo, tuo Figlio, che risuscitato dai morti
    fa risplendere sugli uomini la sua luce serena
    e vive e regna nei secoli dei secoli.
    Ultima modifica di Ambrosiano; 09-04-2022 alle 20:59 Motivo: Aggiustata impaginazione

  5. #465
    Gran CierRino di Platino e Diamanti L'avatar di sere85
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    provincia Brescia
    Età
    36
    Messaggi
    10,382
    Citazione Originariamente Scritto da Pellegrina Visualizza Messaggio
    Circa 2000, ma che frequentano la chiesa... non più di 200. (tra l'altro, ci sono anche parecchi immigrati che, a giudicare dal numero di donne "coperte" sono evidentemente islamici...). Poi ci sono quelli a Messa vanno solo quando ce li portano dentro una cassa o che preferiscono altri parrocchie "perchè non gli piace il parroco"...
    Capisco che eravate abituati con 3... però devo dire che con 7 mi sembra meglio.
    allora come numeri siamo li... pensavo foste più numerosi e anche qui parecchi, come credo ovunque, quelli che ci entrano solo dentro una cassa...
    Quello delle 7 letture è una "polemica" semiseria, non sono quelli li i problemi della vita.
    Comunque dopo scrivo i programmi che il coro ha preparato per questi giorni, tu intanto cerca le goccine di antistaminico per la reazione allergica.
    Chi vuol esser lieto sia, di doman non c'è certezza

  6. #466
    CierRino L'avatar di Verbum Domini
    Data Registrazione
    Jul 2020
    Località
    Casa mia
    Età
    19
    Messaggi
    5,405
    Citazione Originariamente Scritto da sere85 Visualizza Messaggio
    Comunque dopo scrivo i programmi che il coro ha preparato per questi giorni, tu intanto cerca le goccine di antistaminico per la reazione allergica.
    Se Pellegrina è ancora viva dopo che mi ha conosciuto sul forum riguardo la mia (leggera eh) simpatia verso i canti del RnS puoi star certa che non avrà nessuna allergia nei tuoi riguardi... è abituata
    Cantate al Signore un canto nuovo perchè ha compiuto meraviglie! (Salmo 97)

  7. #467
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    19,996
    Citazione Originariamente Scritto da Verbum Domini Visualizza Messaggio
    Se Pellegrina è ancora viva dopo che mi ha conosciuto sul forum riguardo la mia (leggera eh) simpatia verso i canti del RnS puoi star certa che non avrà nessuna allergia nei tuoi riguardi... è abituata
    Chissà come si troverebbe la nostra amica se partecipasse ad una Veglia del Cammino Neocatecumenale… al di là della durata, penso proprio che i loro canti esulino dai suoi gusti.
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).




  8. #468
    CierRino di platino L'avatar di Pellegrina
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    a casa mia
    Età
    68
    Messaggi
    12,993
    Citazione Originariamente Scritto da sere85 Visualizza Messaggio
    allora come numeri siamo li... pensavo foste più numerosi e anche qui parecchi, come credo ovunque, quelli che ci entrano solo dentro una cassa...
    Quello delle 7 letture è una "polemica" semiseria, non sono quelli li i problemi della vita.
    Comunque dopo scrivo i programmi che il coro ha preparato per questi giorni, tu intanto cerca le goccine di antistaminico per la reazione allergica.
    Ohimè... tremo al pensiero...

    Citazione Originariamente Scritto da Verbum Domini Visualizza Messaggio
    Se Pellegrina è ancora viva dopo che mi ha conosciuto sul forum riguardo la mia (leggera eh) simpatia verso i canti del RnS puoi star certa che non avrà nessuna allergia nei tuoi riguardi... è abituata
    Naaaa.... a certi orrori non ci si abitua mai! Domenica scorsa, all'ingresso, il coro (che non so perchè ha in simpatia i canti Rns) ci ha deliziato con una lagna da far venire l'orticaria, in cui si ripeteva ossessivamente "Gèsu, Gèesu, Gèesu..." Ma perchè chi scrive questi "canti" si ostina a martoriare la metrica musicale, costringendo a cantare parole con gli accenti sbagliati? Perchè?

    Citazione Originariamente Scritto da Laudato Si’ Visualizza Messaggio
    Chissà come si troverebbe la nostra amica se partecipasse ad una Veglia del Cammino Neocatecumenale… al di là della durata, penso proprio che i loro canti esulino dai suoi gusti.
    No, grazie, preferisco vivere!
    Laudato... abbi pietà! Oltre ad avere ormai una "certa" ... la mia sensibilità musicale ne resterebbe gravemente danneggiata! Vorrei vivere ancora qualche anno, se il Signore me lo concede...
    Il Signore è il mio pastore, non manco di nulla (Salmo 23)

  9. #469
    Iscritto
    Data Registrazione
    May 2020
    Località
    Padova
    Messaggi
    78
    Citazione Originariamente Scritto da Carbonate Visualizza Messaggio
    Sono assolutamente d'accordo. E quindi - tornando all'inizio - data la natura particolare delle liturgie del Triduo che fa sì che, uniche nell'anno liturgico, non abbia senso vengano ripetute due volte nella stessa parrocchia, giacché come mi dici anche tu nessuna delle due forme rituali "toglie" qualcosa alla completezza della celebrazione del mistero pasquale, nulla vieta che un fedele "ordinario" per un anno partecipi alla Veglia nella forma Neocatecumenale così come nulla vieta che per un anno un fedele del Cammino Neocatecumenale partecipi alla veglia secondo il rito ordinario, rispettando così la natura particolare e non replicabile di quelle celebrazioni. Per gli altri 362 giorni dell'anno poi, disponibilità di sacerdoti permettendo, nulla vieta di replicare tutte le celebrazioni che si ritiene pastoralmente utile replicare.Scusa Ambrosiano, ma ci tenevo a chiarire che il mio problema non è nella forma di celebrazione del Cammino Neocatecumenale - o di qualsiasi altra forma rituale legittimamente approvata - ma nella necessità di non snaturare il senso liturgico delle celebrazioni del Triduo. Faccio mio il tuo invito: argomento sviscerato, passiamo oltre.
    Ok, passiamo oltre.

  10. #470
    Cronista di CR L'avatar di Laudato Si’
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Località
    Bergamo.
    Messaggi
    19,996
    Citazione Originariamente Scritto da Pellegrina Visualizza Messaggio
    Domenica scorsa, all'ingresso, il coro (che non so perchè ha in simpatia i canti Rns) ci ha deliziato con una lagna da far venire l'orticaria, in cui si ripeteva ossessivamente "Gèsu, Gèesu, Gèesu..." Ma perchè chi scrive questi "canti" si ostina a martoriare la metrica musicale, costringendo a cantare parole con gli accenti sbagliati? Perchè?
    Onde evitare d’andare off-topic, ho risposto qui al tuo messaggio.
    «Facciamo che la nostra vita sia una luce di Cristo;
    insieme porteremo la luce del Vangelo all’intera realtà» (Papa Francesco).




Discussioni Simili

  1. Veglia di Pentecoste
    Di ministrante83 nel forum Liturgia
    Risposte: 63
    Ultimo Messaggio: 22-04-2022, 18:43

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>