Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 38

Discussione: Come vorrei una Chiesa che sfida la cultura dello scarto

  1. #21
    Iscritto L'avatar di Isaia
    Data Registrazione
    Mar 2020
    Località
    Casa mia.
    Messaggi
    122
    Citazione Originariamente Scritto da PioMariano Visualizza Messaggio
    infatti io non ho assolutamente minimizzato l'aborto, anzi, penso che sia proprio il suo sdoganamento (ormai ampiamente penetrato nella società) a essere la testa di ponte alle derive eugenetiche e a quella che giustamente il Papa chiama "cultura dello scarto". E comunque c'è anche da dire che non mi sembra che la Chiesa si stia battendo molto, almeno a livello ufficiale, nel combattere l'aborto, abbiamo spesso l'esempio di come organizzazione cattoliche che organizzano piccole o grandi mobilitazioni contro di esso e che però vengono "snobbate" anche da certi vescovi.
    Poi sulla questione dell'omofobia hai ragione, con la scusa di combattere l'omofobia si fa propaganda di gender, e questo non va bene e va contrastato, però comunque soprattutto negli adolescenti è giusto a mio avviso proteggere i ragazzi omosessuali dal bullismo.
    I ragazzi omosessuali non esistono, o almeno fino alla fase di completamento dello sviluppo. Oggi è ormai diventata quasi una moda definirsi omosessuali, soprattutto tra i giovani.

    Tornando in topic, sempre parlando di sessualità, vorrei esprimere bene come la Chiesa impone che certe inclinazioni dell'animo (intendo quelle omosessuali) umano devono esser contenute, anche se intrinseche, in quanto moralmente disordinate di per sé, perché contrarie alla legge naturale. Tuttavia, certe inclinazioni dell'animo sono ancora inspiegabili e non possono ricevere approvazione.
    Nel CCC viene bene evidenziato come la Chiesa sia chiamata anche all'insegnamento della virtù della padronanza in queste persone, che devono sempre più avvicinarsi alla perfezione cristiana.
    [2358]
    Un numero non trascurabile di uomini e di donne presenta tendenze omosessuali profondamente radicate. Questa inclinazione, oggettivamente disordinata, costituisce per la maggior parte di loro una prova. Perciò devono essere accolti con rispetto, compassione, delicatezza. A loro riguardo si eviterà ogni marchio di ingiusta discriminazione. Tali persone sono chiamate a realizzare la volontà di Dio nella loro vita, e, se sono cristiane, a unire al sacrificio della croce del Signore le difficoltà che possono incontrare in conseguenza della loro condizione.
    Viene espressa bene la vocazione comune della Chiesa sull'argomento dell'omosessualità. Mai quanto ora, con un parziale degrado anche nei costumi, la Santa Chiesa dovrebbe assumere un ruolo primario nel ristabilire l'ordine morale.
    "L'uomo è creato per lodare, riverire e servire Dio nostro Signore".

  2. #22
    Iscritto
    Data Registrazione
    Feb 2020
    Località
    Milano
    Età
    34
    Messaggi
    143
    Isaia io sono d'accordissimo con te col fatto che stiamo vivendo tempi di estrema decadenza morale, ma essa non è riconducibile solo all'ideologia di gender, che comunque va sicuramente condannata e combattuta. Non è che l'unico peccato nell'ambito della sessualità sia l'omosessualità, putroppo c'è un aumento della iper-sessualizzazione dei pre-adolescenti, pornografia dilagante anche in prima serata, esaltazione dell'adulterio (magari dicendo che esso "fa bene"), il femminismo che vuole distruggere le differenze uomo-donna ecc...

  3. #23
    Iscritto L'avatar di Isaia
    Data Registrazione
    Mar 2020
    Località
    Casa mia.
    Messaggi
    122
    Citazione Originariamente Scritto da PioMariano Visualizza Messaggio
    Isaia io sono d'accordissimo con te col fatto che stiamo vivendo tempi di estrema decadenza morale, ma essa non è riconducibile solo all'ideologia di gender, che comunque va sicuramente condannata e combattuta. Non è che l'unico peccato nell'ambito della sessualità sia l'omosessualità, putroppo c'è un aumento della iper-sessualizzazione dei pre-adolescenti, pornografia dilagante anche in prima serata, esaltazione dell'adulterio (magari dicendo che esso "fa bene"), il femminismo che vuole distruggere le differenze uomo-donna ecc...
    Si potrebbero fare altre decine e decine di esempi di cose non corrette in ambito morale che, oggi, vengono normalmente accettate e condivise. Aggiungo che, come già dicevo prima, un ruolo preminente, a mio parere, lo deve sempre rivestire la Chiesa, in quanto garante del rigore morale ed etico: appare è fondamentale la sua comune vocazione.
    "L'uomo è creato per lodare, riverire e servire Dio nostro Signore".

  4. #24
    Lisandro
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Isaia Visualizza Messaggio
    Dici che si fa campagna "giustamente" contro l'omofobia (qualcosa di moralmente disordinato)? Io intenderei più in generale contro la paura del diverso.
    L'omofobia è condannata dalla Chiesa romana: " ... Perciò [gli omosessuali] devono essere accolti con rispetto, compassione, delicatezza. A loro riguardo si eviterà ogni marchio di ingiusta discriminazione" recita il Catechismo (2358).

    Citazione Originariamente Scritto da Isaia Visualizza Messaggio
    Tuttavia, ognuno di noi è diverso dall'altro. Ormai, i giovani di oggi difendono solo cause come ambientalismo e appoggiano la teoria gender.
    La cosiddetta "teoria gender" è un falso scientifico inventato in ambienti non-accademici e non-scientifici per stigmatizzare i neutrissimi gender studies d'àmbito anglosassone ("teoria gender" vorrebbe proprio essere la traduzione tendenziosa di gender studies). È una teoria del complotto a tutti gli effetti, secondo cui esisterebbe una fronda o una congiura volta a omosessualizzare "i giovani" per non si sa che scopo (ogni sostenitore dell'idea del complotto ha un parere diverso a riguardo). La cosa non sta in piedi da qualsiasi parte la sia guardi, oltre a essere un chiaro esempio di straw man fallacy ("argomento fantoccio").
    La dicitura "teoria gender" non esiste al di fuori di certa pubblicistica poco avvezza a usare, nei confronti degli omosessuali, il rispetto e la delicatezza raccomandati dal Catechismo.
    Ultima modifica di Lisandro; 31-03-2020 alle 20:48

  5. #25
    Iscritto L'avatar di Isaia
    Data Registrazione
    Mar 2020
    Località
    Casa mia.
    Messaggi
    122
    Citazione Originariamente Scritto da Lisandro Visualizza Messaggio
    L'omofobia è condannata dalla Chiesa romana: " ... Perciò [gli omosessuali] devono essere accolti con rispetto, compassione, delicatezza. A loro riguardo si eviterà ogni marchio di ingiusta discriminazione" recita il Catechismo (2358).
    Non mi sembra aver mai detto il contrario, anzi, non è neanche lontanamente possibile contestare il fatto che l'omosessualità sia un atto moralmente disordinato. Se leggi i messaggi precedenti, ho citato lo stesso punto del CCC.

    Citazione Originariamente Scritto da Lisandro Visualizza Messaggio
    La cosiddetta "teoria gender" è un falso scientifico inventato in ambienti non-accademici e non-scientifici per stigmatizzare i neutrissimi gender studies d'àmbito anglosassone ("teoria gender" vorrebbe proprio essere la traduzione tendenziosa di gender studies). È una teoria del complotto a tutti gli effetti, secondo cui esisterebbe una fronda o una congiura volta a omosessualizzare "i giovani" per non si sa che scopo (ogni sostenitore dell'idea del complotto ha un parere diverso a riguardo). La cosa non sta in piedi da qualsiasi parte la sia guardi, oltre a essere un chiaro esempio di straw man fallacy ("argomento fantoccio").
    La dicitura "teoria gender" non esiste al di fuori di certa pubblicistica poco avvezza a usare, nei confronti degli omosessuali, il rispetto e la delicatezza raccomandati dal Catechismo.
    E' sotto gli occhi di tutti. Ripeto, i ragazzi hanno bisogno di ritrovare l'autentico valore della vita negli insegnamenti della Chiesa.
    Poi ci stupiamo se si crede di aggiustare l'universo con qualche venerdì? Per cortesia...
    "L'uomo è creato per lodare, riverire e servire Dio nostro Signore".

  6. #26
    Lisandro
    visitatore
    Citazione Originariamente Scritto da Isaia Visualizza Messaggio
    Non mi sembra aver mai detto il contrario, anzi, non è neanche lontanamente possibile contestare il fatto che l'omosessualità sia un atto moralmente disordinato.
    Denotare l'atto disordinato, ribadendo il Catechismo, è quanto ognuno con un minimo senso della realtà si aspetta dalla Chiesa. L'importante è farlo sempre con il rispetto e la delicatezza raccomandati dal Catechismo: ciò che avviene più raramente di quanto vorrei vedere sopratutto da parte di alcuni non-consacrati che vanno rivendicando un inesistente "diritto all'omofobia".

    Citazione Originariamente Scritto da Isaia Visualizza Messaggio
    Ripeto, i ragazzi hanno bisogno di ritrovare l'autentico valore della vita negli insegnamenti della Chiesa.
    Poi ci stupiamo se si crede di aggiustare l'universo con qualche venerdì? Per cortesia...
    I ragazzi, i genitori e i vecchi (lo sfacelo culturale è transgenerazionale) hanno bisogno, a mio avviso, di approdare a un discorso un po' più filosofico su tutte le cose, qualcosa che trascenda tweet, hashtag, politica da slogan, scorciatoie a tutti i costi e simili. Un approccio alla più basilare educazione sarebbe già notevole. Questi venerdì che ti turbano tanto sono una pagliuzza in un covone, te l'assicuro. Perlomeno l'ecologia (che non so perché stiamo trattando unitamente all'omosessualità) è una cosa sana in sé e inquinare è peccato, come ribadisce il Pontefice.
    Ultima modifica di Lisandro; 31-03-2020 alle 23:01

  7. #27
    Fedelissimo di CR
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    vicenza
    Messaggi
    3,010
    Citazione Originariamente Scritto da Isaia Visualizza Messaggio
    . Tuttavia, certe inclinazioni dell'animo sono ancora inspiegabili e non possono ricevere approvazione.

    E la cultura dello scarto riemerge ?

  8. #28
    Iscritto L'avatar di Isaia
    Data Registrazione
    Mar 2020
    Località
    Casa mia.
    Messaggi
    122
    Citazione Originariamente Scritto da aldo12 Visualizza Messaggio
    E la cultura dello scarto riemerge ?
    La Chiesa le tollera, ma non le accetta.
    "L'uomo è creato per lodare, riverire e servire Dio nostro Signore".

  9. #29
    Fedelissimo di CR
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    vicenza
    Messaggi
    3,010
    Citazione Originariamente Scritto da Isaia Visualizza Messaggio
    La Chiesa le tollera, ma non le accetta.
    Sai che non c'è nulla di più misterioso dell' attrazione sessuale ... o meglio... sui gusti sessuali olfattivi uditivi papillativi( si può dire ?) nessuno può fare la scaletta.. ? Certamente bisogna rispettare ed esigere la consapevolezza altrui.. ma se uno ha certi gusti.. se li tiene e basta... il pensiero di ognuno è libero.
    Alcune volte mi chiedo..: Quanti nascono perché è scattata SOLO l'attrazione sessuale ?.. Per carità... dopo può nascere l'amore.....ma ciò non invalida che sia stato il desiderio sessuale "l'inizio".....L'istinto sessuale è quello che più ci avvicina all'animale ( hanno il periodo degli "amori" ma poco cambia perché lo possiamo paragonare ai momenti "incontrollati" quando scatta qualcosa nelle persone) ... non c'è niente e nessuno che possa insegnare o spiegare cosa possa far scattare la molla dell'attrazione sessuale...
    Non voglio prendere difendere o accusare nessuno.... io guardo con "disincanto" la realtà...Sull'attrazione sessuale gira tanta parte della nostra vita e lussuria...sigh...
    Inutile nascondere questa verità e tra chi controlla i sensi e chi non ci riesce pienamente non vedo tanta differenza... perché chi controlla il desiderio pecca appunto lo stesso con il desiderio... solo che riesce a tenerlo a bada...
    Forse con anni di allenamento riuscirà a non avere nemmeno il desiderio.
    Ultima modifica di aldo12; 06-04-2020 alle 10:13

  10. #30
    Gran CierRino L'avatar di Aleksej
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Località
    Cagliari
    Età
    58
    Messaggi
    7,619
    Citazione Originariamente Scritto da Isaia Visualizza Messaggio
    Dici che si fa campagna "giustamente" contro l'omofobia (qualcosa di moralmente disordinato)? Io intenderei più in generale contro la paura del diverso. Tuttavia, ognuno di noi è diverso dall'altro. Ormai, i giovani di oggi difendono solo cause come ambientalismo e appoggiano la teoria gender. Bisognerebbe prima imparare a rispettare la vita umana in quanto tale e, successivamente, scegliere da che parte stare.
    Per quanto riguarda l'aborto spontaneo, ti cito ciò che diceva Lejeune, uno dei massimi genetisti, attualmente proclamato Servo di Dio dalla Chiesa Cattolica: "Se la Chiesa arrivasse ad accettare l'aborto, allora io non mi definirei più cattolico". L'aborto è un vero e proprio omicidio, anche nel caso in cui il feto sia affetto da patologie invalidanti, è comunque un essere umano e deve esser rispettato in quanto tale.
    L'omofobia (come tante altre paure del diverso) resta comunque una cosa da condannare, prescindendo dalla valutazione morale che noi possiamo fare dell'omosessualità. Sono ancora purtroppo presenti ed in certe sacche del paese culturalmente più arretrate parecchio diffusi comportamenti offensivi e stigmi sociali diffusi verso disabili, omosessuali, neri, ebrei.
    Poi è certamente vero che la vita umana vada difesa sempre.
    "Chi cerca la verità cerca Dio, che lo sappia o no."

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>