Lo Staff del Forum dichiara la propria fedeltà al Magistero. Se, per qualche svista o disattenzione, dovessimo incorrere in qualche errore o inesattezza, accettiamo fin da ora, con filiale ubbidienza, quanto la Santa Chiesa giudica e insegna. Le affermazioni dei singoli forumisti non rappresentano in alcun modo la posizione del forum, e quindi dello Staff, che ospita tutti gli interventi non esplicitamente contrari al Regolamento di CR (dalla Magna Charta). O Maria concepita senza peccato prega per noi che ricorriamo a Te.
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 13 di 13

Discussione: Confessione dei peccati riservata al Papa e al Vescovo

  1. #11
    Moderatore L'avatar di Carbonate
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Carbonate
    Messaggi
    8,719
    Citazione Originariamente Scritto da Bregalad Visualizza Messaggio
    Dove è scritto che la scomunica latae sententiae è sempre riservata alla Sede Apostolica o al Vescovo?
    Can. 1355 - §1. Possono rimettere la pena stabilita dalla legge, che sia stata inflitta o dichiarata, purché non sia riservata alla Sede Apostolica:
    1) l'Ordinario che ha promosso il giudizio per infliggere o dichiarare la pena, oppure l'ha inflitta o dichiarata per decreto personalmente o tramite altri;
    2) l'Ordinario del luogo in cui si trova il delinquente, dopo aver però consultato l'Ordinario di cui nel n. 1, a meno che per circostanze straordinarie ciò sia impossibile.
    §2. La pena latae sententiae non ancora dichiarata stabilita dalla legge, se non è riservata alla Sede Apostolica, può essere rimessa dall'Ordinario ai propri sudditi e a coloro che si trovano nel suo territorio o vi hanno commesso il delitto, e anche da qualunque Vescovo tuttavia nell'atto della confessione sacramentale.



    Citazione Originariamente Scritto da Bregalad Visualizza Messaggio
    Nel caso di apostasia, eresia e scisma, è vero che è dichiarata la scomunica, ma non c'è scritto che è riservata..

    Can. 1364 - §1. L'apostata, l'eretico e lo scismatico incorrono nella scomunica latae sententiae, fermo restando il disposto del can. 194, §1, n. 2; il chierico inoltre può essere punito con le pene di cui nel can. 1336, §1,nn. 1, 2 e 3.
    No, infatti non è riservata.
    Tranne il caso dell'atto scismatico insito nell'ordinazione episcopale senza il mandato pontificio, la cui remissione è invece esplicitamente riservata alla Sede Apostolica

  2. #12
    Nuovo iscritto
    Data Registrazione
    Apr 2022
    Località
    Roma
    Messaggi
    1

    Question Domanda sul 1370§1

    Salve, mi interessa, naturalmente in teoria)) come intendere il canone 1370§1 sulla violenza fisica contro il Santo Padre? si tratta di una persona che commette un atto di aggressione con l'intenzione di... ect, o si tratta anche di coloro che ci sono dietro, ad esempio se c'è un organizzatore di un attentato che organizza, pensa, paga la persona che compirà "violenza fisica" contro il Papa, anche lui sarebbe considerato nel contesto del canone 1370§1.O una persona che "fa appello" pubblicamente all'assassinio del Papa (ad esempio un estremista jihadista che è stato battezzato da bambino - in modo da essere coinvolto nel diritto canonico). Mi interesserebbero soprattutto opinioni argomentate, magari articoli o spiegazioni di persone competenti anche in generale sul canone 1370§1. Grazie in anticipoP.s. la domanda è puramente teorica o mi rendo conto che è molto esagerata, ma vorrei capire il significato di questo canone 1370§1 .

  3. #13
    Saggio del Forum L'avatar di Laus Deo
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Bologna
    Età
    58
    Messaggi
    2,473
    La risposta la trovi al can. 1329 § 2 (il § 1 affronta lo stesso tema per i delitti puniti con pene ferendae sententiae): «Incorrono nella pena latae sententiae annessa al delitto i complici non nominati dalla legge o dal precetto, se senza la loro opera il delitto non sarebbe stato commesso e la pena sia di tal natura che possa essere loro applicata [...]».
    Quindi la tua ipotesi (qualcuno che fa pubblicamente appello all'aggressione fisica) non è ricompresa nel delitto, mentre lo sarebbe chi coopera materialmente alla sua preparazione/attuazione, oppure chi sobillasse a tal punto lo specifico esecutore da indurlo a compiere effettivamente il delitto che altrimenti non avrebbe compiuto.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
>